PDA

Visualizza versione completa : giù la maschera



Elrond.
29-07-2003, 18.46.50
Leggendo un pensiero di Ray nel Pensiero del giorno (http://forums.multiplayer.it/showthread.php?s=&threadid=80890), ho concepito questo topic.
Andiamo oltre il nostro avatar, le nostre firme, le nostre discussioni, chi ne ha voglia parli di sè.
Per dimostrarvi che non mi importa se nessuno vuole parlare di se stesso, comincerò io col darvi l'esempio, non parlandovi di me :D (almeno per ora).
It's your turn now. :birra:

Dero88
29-07-2003, 19.00.19
Piacere, Stefano, 15 anni, nato il 26.01.88.

Amo la Musica con la M maiuscola.

Il mio sogno è... uhm, qual'è il mio sogno? Boh... :notooth:

Abito a Duevile in provincia di Vicenza, ho un fratello di 21 anni, ho una madre ed un padre che sono attualmente a Cuba e io mi godo attualmente la loro assenza :D

Sono uno studente (:asd: :asd: ) all'ITIS A. Rossi di Vicenza che deve rifare il primo anno (chimica bastarda, argh! ) e se tutto va come deve andare arriverò al quinto anno senza essere più segato (:look: )

Non amo molto la confusione.

Sono abbastanza timido ed introverso (anche un pò troppo, eh :asd: )

Penso possa bastare, no? :D

Twingo
29-07-2003, 19.13.40
Originally posted by Elrond.
Leggendo un pensiero di Ray nel Pensiero del giorno (http://forums.multiplayer.it/showthread.php?s=&threadid=80890), ho concepito questo topic.
Andiamo oltre il nostro avatar, le nostre firme, le nostre discussioni, chi ne ha voglia parli di sè.
Per dimostrarvi che non mi importa se nessuno vuole parlare di se stesso, comincerò io col darvi l'esempio, non parlandovi di me :D (almeno per ora).
It's your turn now. :birra:

francamente, non credo che sia importante. non è importante il lavoro che facciamo, se siamo sposati o no, se abiamo dei figli o no, se siamo bianchi o neri o gialli o rossi.

personalmente vedo il forum come un luogo dove discutere, dibattere, scambiarsi opinioni, idee, trovare alleati ed avversari, scherzare. mettersi completamente in gioco rovinerebbe il gusto del gioco stesso.

per parlare di sè ci sono altri sistemi : pm, e-mail, la cara vecchia carta, il telefono, i ristoranti. Certamente più discreti.

E poi, sinceramente, di sapere quanto è vecchio Tizio, quanto è alto Caio, quanto è bona Sempronia, non me ne frega proprio niente. Per me tu sei Elrond, io sono Twingo, Zeus è un soldato, Grevity è un mostriciattolo, Daemia è Lara Croft.
Tutto questo mi basta.

*Svevy*
29-07-2003, 19.20.28
[megacut]

azz che diavolo ho scritto..fra 10 minuti edito

gefri
29-07-2003, 19.30.42
il forum non è altro, secondo me, un posto dove buttare finalmente le nostre pirandelliane maschere, poter finalmente dire quello che si pensa, ed ovviamente essere incompresi.

viv
29-07-2003, 19.35.38
Originally posted by Twingo
francamente, non credo che sia importante. non è importante il lavoro che facciamo, se siamo sposati o no, se abiamo dei figli o no, se siamo bianchi o neri o gialli o rossi.

personalmente vedo il forum come un luogo dove discutere, dibattere, scambiarsi opinioni, idee, trovare alleati ed avversari, scherzare. mettersi completamente in gioco rovinerebbe il gusto del gioco stesso.

per parlare di sè ci sono altri sistemi : pm, e-mail, la cara vecchia carta, il telefono, i ristoranti. Certamente più discreti.

Quoto... Ed aggiungo che buttare la maschera deve essere una scelta ponderata... Non credo fermereste chiunque in mezzo alla strada e gli raccontereste i fatti vostri... Mentre magari sull'autobus potreste ritrovarvi a parlare con uno sconosciuto del clima tropicale verso il quale stiamo inesorabilmente andando...


Originally posted by Twingo

Grevity è un mostriciattolo.
Tutto questo mi basta.

Anche a me questo basta per ucciderti... :grev:

Twingo
29-07-2003, 20.03.57
Originally posted by viv

Anche a me questo basta per ucciderti... :grev:

:angel2:

Dero88
29-07-2003, 20.06.23
Originally posted by svevy90
[megacut]

Why? :doubt:

Patcha
29-07-2003, 20.11.22
Originally posted by Elrond.
Per dimostrarvi che non mi importa se nessuno vuole parlare di se stesso, comincerò io col darvi l'esempio, non parlandovi di me :D (almeno per ora).


Porca putt... m'ha fregato in pieno! :azz:

Ora per bastian contrario io devo parlare di me e subito! Anche perché è una cosa che non vi aspettate! Fregato al massimo mannaccia! :azz:

Ok... però non so fino a che punto ho da dire... vediamo un po'...

Sono Adriano Serio (quindi, essendolo di nome, non lo sono di fatto... perché penso che il troppo stroppia... logica conclusione, no?) ho 23 anni (anche se ne dimostro 16 così non ho responsabilità delle mie azioni) sono di sesso maschile (come lo è anche qualche tipa che si dichiara donna da queste parti... ed al contrario di altri che si dichiarano uomini... ma il bello di Internet è questo: che è pieno di idioti... di tutti i tipi non solo questi ultimi... Ma la realtà è che c'è anche chi pensa di esserne convinto a buon ragione solo perché si trova per le mani e/o per le gambe l'arnese giusto... ma a volte non basta quello... secondo me) appassionato di auto sportive (da quando giocai a Need for Speed II (quello del 1997 intendo)) ed innamorato delle Ferrari e della F50 su tutte (sempre da NFS2), sono inoltre appassionato di informatica (perché quando ho tempo mi permette di sfogare la mia fantasia o fare cose impossibili nella realtà) e dei fumetti Marvel (che hanno riempito il mio tempo quando ancora non potevo procurarmi roba informatica).

Basta... volevo dire di più... ma non lo fo'... tiè! :p

[Ora che ho letto che molti non hanno parlato di sé, a maggior raggione ho fatto bene a farlo... :asd:]

sheena
29-07-2003, 20.37.31
http://www.odinteatret.dk/maschera.jpg http://www.progresiste.com/music/Indispensables/Nr29/maschera.jpg http://www.torcular.it/arte/foto/as13.gif

http://www.data.it/aziende/chiaraluce/foto01.jpg http://www.ceramics.it/lacartiglia/gruppo.jpg


quale maschera vuoi che getti via per prima???

potrei andare avanti all'infinito e sempre, alla fine, di me verrebbe fuori molto poco... le maschere fan parte di me, mica posso lacerarmi le carni per fare un piacere agli altri (altri che poi nemmeno conosco! LOL).

poi c'è chi si "diverte" anche ad interpretare ogni singola maschera, attribuendo a ciascun personaggio un valore unico ed insostituibile: ciascuna maschera vive di vita propria? nn credo. son piu' propensa a credere che ognuna di esse abbia un suo ruolo preciso nel mantenimento dell'equilibrio della totalita'. la forma che ne risulta nn sempre deriva dalla somma delle singole parti: molto piu' spesso e' data dalla loro riorganizzazione in relazione a tutto cio' che ci circonda, non per ultimo l' "osservatore" stesso...

siamo personaggi in cerca d'autore... uno nessuno e centomila... burattini e burattinai...


e come gia' nell'altro topic: non ho altro da aggiungere su questa faccenda.
(ecco una maschera che devo assolutamente riuscire a far "ri-vivere"... chissa' dove s'è nascosto il Forrest Gump che e' in me!!! LOL)

Alceo
29-07-2003, 20.47.56
"Give a man a mask, and he will tell you the truth."

- Oscar Wilde

Albycocco
29-07-2003, 20.54.34
Ovviamente non lo vengo a dire a te :asd:

Elrond.
29-07-2003, 20.58.23
Mi avete frainteso. Questo topic NON serve a conoscere i nostri dati anagrafici. Qui ognuno poteva dire qualcosa di sè, se ne aveva voglia, NON una descrizione completa di carattere, aspetto, malattie, fisime, problemi familiari e sociali, ma QUALCOSA di sè, magari il perchè di un'idea, o di una firma
Ad ogni modo l'iniziativa è libera e, come vedete, io non ho aderito.

Qfwfq
29-07-2003, 21.03.30
Giù la maschera ? Come potrei mai pretendere di toglierla, di abbandonarla, se mi accompagna anche quando dormo ? Non citando qualche dato anagrafico sparso; sarebbe appunto un profilo anagrafico, di certo non il termine di una delle tante mascherate, quel che scaturirebbe da poche righe. Non cadranno le mie maschere, non per ora almeno; oggi mi è sufficiente aver compreso ( grazie a una persona ) che in certi casi posso ancora farne a meno.
Come nel pensiero del giorno precedente a quello citato da Elrond, preferisco pertanto lasciare la parola alla Red Death Masquerade.

NinoPicci88
29-07-2003, 21.08.37
Originally posted by Elrond.
ma QUALCOSA di sè, magari il perchè di un'idea, o di una firma
Ad ogni modo l'iniziativa è libera e, come vedete, io non ho aderito.
Il perche di una firma... la mia firma sarebbero le prime 4 lettere del mio nik, scritte riprendendo la scritta degli Iron Maiden. Questo perche sono un loro fan accanito. :):):)

follettomalefico
29-07-2003, 21.14.20
Il mio pensiero, cioè la cosa più vicina a quel che sono in questo istante, è già scritta, sparsa per svariati topic.

Se volete sapere chi sono, questi dovete cercare... c'è chi l'ha fatto e mi conosce ora. C'è chi non l'ha fatto e mi valuta per come appaio.

Twingo
29-07-2003, 21.18.46
una riflessione. io mi metto una maschera per non apparire come sono realmente. poi mi abituo a questa maschera e mi accorgo che mi calza benissimo. passo dopo passo inizio a pensare e a vedere come la maschera che mi sono costruito. ora la mia maschera è parte di me. perciò non è più una maschera. quando questa maschera non mi piacerà più mi metterò un'altra maschera. poi mi abituo a questa maschera...

Dalmo
29-07-2003, 22.05.22
Originally posted by follettomalefico
Il mio pensiero, cioè la cosa più vicina a quel che sono in questo istante, è già scritta, sparsa per svariati topic.

Se volete sapere chi sono, questi dovete cercare... c'è chi l'ha fatto e mi conosce ora. C'è chi non l'ha fatto e mi valuta per come appaio.
sei un folle
































ttomalefico :D

Ray McCoy
30-07-2003, 00.19.40
Certo, parliamo di noi.

Qualcuno in particolare?

Ray McCoy, capitano di fanteria?
http://raymccoy.interfree.it/immagini/wwii_01.jpg
Nell'immagine lo vedete in primo piano, in Germania, nel 1945.


O Christian Slutter, Tenente di Vascello, fucilato dagli Inglesi nel 1915 per pirateria, omicidio, fellonia, sabotaggio e spionaggio?
http://raymccoy.interfree.it/firme_forum/firma_slutter_01.jpg


O Calvin?
http://www.eecg.toronto.edu/~caranci/icons/login.jpg


O tanti altri, non ho voglia di elencarli. Solo maschere, dopo tutto. Maschere sotto cui seppellire il nostro io. In fondo, avremo buoni motivi per nasconderlo al resto del mondo. Oppure solo paura. Ma quel che conta, quello che importa, è solo come ci comportiamo col resto del mondo, non come siamo veramente.

Il perchè io faccia così, ancora non l'ho capito. Chi vuole apprezzarmi, lo fa indipendentemente da come sono o fingo di essere. Dopo tutto, le mie maschere le ho create io, ci si può sempre fidare dell'impegno.

Wicked Game, come in firma. Perchè l'esistenza, come l'amore, altro non è che un gioco crudele. Ed io non sono altro che un meraviglioso perdente, come nel Custom User Text...

No? ;)

Patcha
30-07-2003, 00.43.28
Io vorrei dire di me perché rimango sul forum... ma non mi so dare risposta... figuriamoci darla a voi... :D

sheena
30-07-2003, 00.53.28
Originally posted by Patcha
Io vorrei dire di me perché rimango sul forum... ma non mi so dare risposta... figuriamoci darla a voi... :D

e' chiaro!!! io lo so!!! io lo so!!!



non puoi resistere al mio fascino da aZZaZZina :.:

bejita
30-07-2003, 08.04.01
ma fatte i cazzi tua :asd:

demon_rp
30-07-2003, 08.14.24
Originally posted by Elrond.
Ad ogni modo l'iniziativa è libera e, come vedete, io non ho aderito.

La penso come te! Quindi non aderisco anch'io! :asd:

Patcha
30-07-2003, 19.11.37
Originally posted by sheena
e' chiaro!!! io lo so!!! io lo so!!!



non puoi resistere al mio fascino da aZZaZZina :.:

Ma cosa vuoi che me ne... Ehm... zì, certo, certo... :D

Ray McCoy
30-07-2003, 23.10.20
Originally posted by sheena
le maschere fan parte di me, mica posso lacerarmi le carni per fare un piacere agli altri (altri che poi nemmeno conosco! LOL).

*


Originally posted by sheena
poi c'è chi si "diverte" anche ad interpretare ogni singola maschera, attribuendo a ciascun personaggio un valore unico ed insostituibile: ciascuna maschera vive di vita propria? nn credo. son piu' propensa a credere che ognuna di esse abbia un suo ruolo preciso nel mantenimento dell'equilibrio della totalita'.

Domanda rapida rapida. E se per mantenere l'equilibrio della totalità si è costretti a gestire tutte le maschere, in cambi frenetici, a volte impercettibili, o percettibili in maniera quasi fastidiosa, gestire personaggi a raffica, ripetere frasi e commenti in base ad ogni singolo personaggio, ogni singola maschera?

Ray McCoy
30-07-2003, 23.13.06
Originally posted by Twingo
una riflessione. io mi metto una maschera per non apparire come sono realmente. poi mi abituo a questa maschera e mi accorgo che mi calza benissimo. passo dopo passo inizio a pensare e a vedere come la maschera che mi sono costruito.

Fondamentalmente dipende anche dalle persone che si frequenta. Se io frequento il gruppo A con un determinato comportamento, potrei continuare a tenerlo in eterno. Il giorno che comincio a frequentare il gruppo B potrei usare due comportamenti diversi coi due gruppi, senza problemi. Il giorno che dovessi smettere di frequentare il gruppo A, potrei benissimo "sopprimere" la prima maschera, e assorbire la seconda. Solo la seconda...

sheena
30-07-2003, 23.37.33
Originally posted by Ray McCoy

Domanda rapida rapida. E se per mantenere l'equilibrio della totalità si è costretti a gestire tutte le maschere, in cambi frenetici, a volte impercettibili, o percettibili in maniera quasi fastidiosa, gestire personaggi a raffica, ripetere frasi e commenti in base ad ogni singolo personaggio, ogni singola maschera?


Originally posted by Ray McCoy
Fondamentalmente dipende anche dalle persone che si frequenta. Se io frequento il gruppo A con un determinato comportamento, potrei continuare a tenerlo in eterno. Il giorno che comincio a frequentare il gruppo B potrei usare due comportamenti diversi coi due gruppi, senza problemi. Il giorno che dovessi smettere di frequentare il gruppo A, potrei benissimo "sopprimere" la prima maschera, e assorbire la seconda. Solo la seconda...

dissociato!!!!!!
























:asd:

Twingo
30-07-2003, 23.42.31
Originally posted by Ray McCoy
Fondamentalmente dipende anche dalle persone che si frequenta. Se io frequento il gruppo A con un determinato comportamento, potrei continuare a tenerlo in eterno. Il giorno che comincio a frequentare il gruppo B potrei usare due comportamenti diversi coi due gruppi, senza problemi. Il giorno che dovessi smettere di frequentare il gruppo A, potrei benissimo "sopprimere" la prima maschera, e assorbire la seconda. Solo la seconda...

così rischi la schizofrenia. non credo sia possibile.

Ray McCoy
30-07-2003, 23.46.03
Originally posted by Twingo
così rischi la schizofrenia. non credo sia possibile.

Tyler dice che sono sanissimo! E non me la sento di dargli torto.

follettomalefico
30-07-2003, 23.47.16
Originally posted by Twingo
così rischi la schizofrenia. non credo sia possibile.


...a dire il vero la descrizione di Ray calza a pennello anche per me :)

Twingo
30-07-2003, 23.50.53
Originally posted by follettomalefico
...a dire il vero la descrizione di Ray calza a pennello anche per me :)

riuscite ad avere 2 pesonalità distinte ? a cambiare il vostro modo di pensare, il vostro punto di osservazione ed i vostri atteggiamenti ?

complimenti... io non ci riuscirei.

(ma state parlando dell'ambiente di lavoro e della vita privata, o di 2 compagnie differenti nella vita privata ? c'è differenza. in certi lavori si è costretti a comportarsi in un certo modo ed a seguire certe regole).

follettomalefico
30-07-2003, 23.52.25
Io sto parlando di tutti gli ambiti. Potenzialmente, anche piccole sfumature di differenza da persona a persona, che diventano più nette al mutare del gruppo.

O ambito.

Che poi il "gruppo" sia lavoro, amici o altro, poco importa.

Twingo
30-07-2003, 23.59.19
Originally posted by follettomalefico
Io sto parlando di tutti gli ambiti. Potenzialmente, anche piccole sfumature di differenza da persona a persona, che diventano più nette al mutare del gruppo.

O ambito.

Che poi il "gruppo" sia lavoro, amici o altro, poco importa.

capito. per maschera intendevo un'altra cosa. un comportamento che va al di fuori della nostra indole. le piccole sfumature sono possibili.

generalmente, si indossa una maschera solo quando si è costretti a farlo (penso, credo...)

Elrond.
31-07-2003, 00.14.38
Originally posted by Twingo
capito. per maschera intendevo un'altra cosa. un comportamento che va al di fuori della nostra indole. le piccole sfumature sono possibili.

generalmente, si indossa una maschera solo quando si è costretti a farlo (penso, credo...)

Beh, credo che sia così più o meno per tutti; tranne qualche caso d'ordinaria follia, dubito che si possa interamente mascherare il proprio Io, a meno che non sia un Io molto debole.
Chiamando A il mio Io così come si manifesta all'esterno, se frequento un determinato gruppo di persone, il mio comportamento potrà essere A-1, cioè potrò volutamente tralasciare alcuni aspetti della mia indole che ivi sarebbero fuori luogo; oppure A+1, cioè potrò accettare alcuni atteggiamenti che esulano dalla mia indole abituale.
Ad ogni modo il +1 ed il -1 sono continuamente passibili di esser messi da parte. Il -1 quando una coincidenza mi porta ad esprimere quanto altrimenti avrei taciuto; il +1 quando un atteggiamento che mi si richiede va troppo al di là della mia natura.

Ray McCoy
31-07-2003, 00.26.19
Originally posted by Twingo
generalmente, si indossa una maschera solo quando si è costretti a farlo (penso, credo...)

Non necessariamente. Lo si può fare per difesa, ma anche semplicemente per sfizio. Divertimento, o sfida nei confronti di se stessi e degli altri.

Ma fondamentalmente, gioco... :)

Twingo
31-07-2003, 00.34.15
Originally posted by Ray McCoy
Non necessariamente. Lo si può fare per difesa, ma anche semplicemente per sfizio. Divertimento, o sfida nei confronti di se stessi e degli altri.

Ma fondamentalmente, gioco... :)

va bene il gioco se anche gli altri indossano delle maschere. ma se sei solo tu ad indossarla, allora il gioco può diventare inganno o menzogna. e non è un bel gioco.

Elrond. sono d'accordo con te.

Patcha
31-07-2003, 00.36.03
Originally posted by Ray McCoy
Lo si può fare per difesa, ma anche semplicemente per sfizio. Divertimento, o sfida nei confronti di se stessi e degli altri.

Ma fondamentalmente, gioco... :)
Bisogna vedere gli altri quanto hanno voglia di giocare ed essere sfidati mentre pensano di star postando in un forum di argomentazione generale e non in un videogioco per utenti che hanno voglia di "sfidare". :rolleyes:

Questa è un'altra pessima caratteristica del Blah Blah... c'è troppa gente che pensa sia un gioco e che... gioca... :rolleyes:

E non è solo uno! ;)
Lo so perché me lo hanno pure detto alcuni diretti interessati... e dove ce ne sono 3 ce ne posso anche stare 4, 5 o 10... :rolleyes:




Originally posted by Twingo
va bene il gioco se anche gli altri indossano delle maschere. ma se sei solo tu ad indossarla, allora il gioco può diventare inganno o menzogna. e non è un bel gioco.

Elrond. sono d'accordo con te.
Cento per cento d'accordo! ;)

Ray McCoy
31-07-2003, 00.55.34
Originally posted by Twingo
va bene il gioco se anche gli altri indossano delle maschere. ma se sei solo tu ad indossarla, allora il gioco può diventare inganno o menzogna. e non è un bel gioco.

Falso.
Dipende solo dai danni che può fare una maschera. Io vivo più di maschere che d'altro, da qualche mese a questa parte. Fin'ora i miei personaggi si sono sforzati di non ferire nessuno, e mi sembra che ci siano riusciti. E che ci sia riuscito.

Inganno e menzogna? Vedeteli come volete.
Spetta però a chi mi sta davanti decidere se fidarsi o meno della maschera che indosso.


Originally posted by Patcha
Bisogna vedere gli altri quanto hanno voglia di giocare ed essere sfidati mentre pensano di star postando in un forum di argomentazione generale e non in un videogioco per utenti che hanno voglia di "sfidare". :rolleyes:

Nessuno ha detto che devi accettare la sfida. Ma soprattutto, nessuno ha detto che nella sfida che faccio con te, tu debba avere voce in capitolo. Io sfido il gruppo, vedo quanto riesco a tenere il personaggio. Se al gruppo piace, non vedo perchè cambiarlo. In quel gruppo, salvo casi rari (leggasi, ad esempio, cambiamento del gruppo), il personaggio sarà sempre quello. Quella sarà sempre la maschera usata.

Patcha, perchè ti risulta così difficile capire che la gente non faccia necessariamente le cose per dare fastidio agli altri? ;)

Ray McCoy
31-07-2003, 00.58.44
Originally posted by Patcha
mentre pensano di star postando in un forum di argomentazione generale e non in un videogioco

La sola differenza con un videogioco è che non possiamo caricare partite precedenti. Sul forum è facile fingere, mascherarsi, vivere tramite un personaggio. Ma nella realtà? :) Trovate come sono fatto, dopo avermi conosciuto di persona, ed aver passato un po' di tempo con me. :) Potreste anche non riuscirci.

E a quel punto, se volete fidarvi di me, dovrete fidarvi dei miei personaggi.


Originally posted by Twingo
va bene il gioco se anche gli altri indossano delle maschere.

Anche il proprio Io non è altro che una maschera più fedele all'originale. ;)

Twingo
31-07-2003, 01.00.24
Originally posted by Ray McCoy
Falso.
Dipende solo dai danni che può fare una maschera. Io vivo più di maschere che d'altro, da qualche mese a questa parte. Fin'ora i miei personaggi si sono sforzati di non ferire nessuno, e mi sembra che ci siano riusciti. E che ci sia riuscito.

Inganno e menzogna? Vedeteli come volete.
Spetta però a chi mi sta davanti decidere se fidarsi o meno della maschera che indosso.



forse sono io che sono andato [OT]

parlavo della vita reale, non dei forum.
se tu indossi una maschera in una determinata compagnia, puoi benissimo non ferire alcuno. ma se in quella compagnia qualcuno ha particolarmente a cuore quella maschera e tu, stanco di indossarla, la getti, potresti fargli del male.

Ray McCoy
31-07-2003, 01.06.39
Originally posted by Twingo
parlavo della vita reale, non dei forum.
se tu indossi una maschera in una determinata compagnia, puoi benissimo non ferire alcuno. ma se in quella compagnia qualcuno ha particolarmente a cuore quella maschera e tu, stanco di indossarla, la getti, potresti fargli del male.

Metà della mia vita reale è occupata dalle persone che ho conosciuto tramite i forum. [Giusto inciso per la cronaca :D]

Sì, vero. Può succedere così. E' già successo, anche.
Ma immagino che le persone debbano capire che tutto cambia, e che anche le persone sono destinate a cambiare. A crescere, ad evolversi. Rimanere sempre uguali a se stessi è la morte psicologica dell'individuo.

Everything dies, baby, that's a fact...

Tutto muore, e non conosco nessuno che sia rimasto sempre uguale a se stesso senza perdere la mia stima e la mia fiducia. Solo chi sa crescere merita la mia fiducia ed il mio appoggio più disinteressato. :)

Tutti gli altri, chiunque non cresca, e chiunque pretenda che gli altri non crescano, sono persone perfette con cui scambiare due chiacchere, un abbraccio, un saluto, una serata in allegria. Ma che non pretendano ch'io approfondisca più di tanto il loro rapporto. :)

Twingo
31-07-2003, 01.10.37
Originally posted by Ray McCoy
Metà della mia vita reale è occupata dalle persone che ho conosciuto tramite i forum. [Giusto inciso per la cronaca :D]

Sì, vero. Può succedere così. E' già successo, anche.
Ma immagino che le persone debbano capire che tutto cambia, e che anche le persone sono destinate a cambiare. A crescere, ad evolversi. Rimanere sempre uguali a se stessi è la morte psicologica dell'individuo.



su questo sono d'accordo con te. ma per me il concetto di maschera è diverso. forse stiamo parlando di cose differenti.

Ray McCoy
31-07-2003, 01.12.20
Originally posted by Twingo
su questo sono d'accordo con te. ma per me il concetto di maschera è diverso. forse stiamo parlando di cose differenti.

Maschera, per me.
Immedesimazione totale in qualcuno che non è se stessi.
Immaginarsi cresciuti attraverso altre esperienze, altri fatti, altre storie, altri ricordi. E quindi, con una visione differente del mondo, e con tratti caratteriali differenti.

Domani, con meno sonno sulle spalle, vedrò di coniare una definizione migliore, cmq. :D

Twingo
31-07-2003, 01.14.55
Originally posted by Ray McCoy
Maschera, per me.
Immedesimazione totale in qualcuno che non è se stessi.
Immaginarsi cresciuti attraverso altre esperienze, altri fatti, altre storie, altri ricordi. E quindi, con una visione differente del mondo, e con tratti caratteriali differenti.

Domani, con meno sonno sulle spalle, vedrò di coniare una definizione migliore, cmq. :D

questa va bene http://perso.wanadoo.fr/atil/forum/super2.gif

follettomalefico
31-07-2003, 01.30.19
Originally posted by Twingo
capito. per maschera intendevo un'altra cosa. un comportamento che va al di fuori della nostra indole. le piccole sfumature sono possibili.

generalmente, si indossa una maschera solo quando si è costretti a farlo (penso, credo...)

Ehm no veramente io dicevo "piccole sfumature" persino nel caso di cambiare da persona a persona, mentre, cambiando gruppi interi e contesti interi, a volte cambia anche integralmente la mia maschera.

E' solamente questione di apparire.

Alla lunga, poi non metto in dubbio che conoscendo i miei interlocutori, le maschere tendono ad amalgamarsi (non togliersi, non credo). Tutti, nessuno, centomila no? :)



A volte ho frequentato anche compagnie che mi davano "fastidio" solo per "provare" una maschera radicalmente differente... ma vabbeh :D


[EDIT]
...anche se non credo di essere mai arrivato a sostituire anche i ricordi... più facilmente vengon letti sotto altra chiave, ma sostituiti no...

Twingo
31-07-2003, 01.54.43
Originally posted by follettomalefico
Ehm no veramente io dicevo "piccole sfumature" persino nel caso di cambiare da persona a persona, mentre, cambiando gruppi interi e contesti interi, a volte cambia anche integralmente la mia maschera.

E' solamente questione di apparire.

Alla lunga, poi non metto in dubbio che conoscendo i miei interlocutori, le maschere tendono ad amalgamarsi (non togliersi, non credo). Tutti, nessuno, centomila no? :)



A volte ho frequentato anche compagnie che mi davano "fastidio" solo per "provare" una maschera radicalmente differente... ma vabbeh :D


[EDIT]
...anche se non credo di essere mai arrivato a sostituire anche i ricordi... più facilmente vengon letti sotto altra chiave, ma sostituiti no...

e non ti è mai successo di "confondere" le maschere ? che la maschera, magari in un momento d'ira, ti cada, svelando inequivocabilmente (uff... l'ho scritta) quello che c'è sotto ?

follettomalefico
31-07-2003, 01.58.53
Originally posted by Twingo
e non ti è mai successo di "confondere" le maschere ? che la maschera, magari in un momento d'ira, ti cada, svelando inequivocabilmente (uff... l'ho scritta) quello che c'è sotto ?

Uhm no, sinceramente mai.

Anche perchè, la mia indole -e molti qui penso possano confermarlo ormai- è molto, come dire, meditativa e pacata. Nel momento in cui una maschera cadesse, rimarrei comunque in silenzio a riflettere. Il che, è difficile da equivocare, dato il poco tempo che comporta il ripristinare una maschera :)


Cmq domanda interessante... devo pensarci, perchè la mia memoria è piuttosto labile...




[EDIT]
Ti pongo comunque una questione, che ho spesso valutato: ogni qual volta forzavo una specifica maschera, ho anche notato come, nei pochi casi in cui questo è perdurato, che anche gli altri erano affrontabili con la mia maschera "standard" (piuttosto poliedrica, ne ho dedotto). Si trattava solamente di arrivare a un determinato punto di... mmm... confidenza direi...

Twingo
31-07-2003, 02.07.33
Originally posted by follettomalefico
[EDIT]
Ti pongo comunque una questione, che ho spesso valutato: ogni qual volta forzavo una specifica maschera, ho anche notato come, nei pochi casi in cui questo è perdurato, che anche gli altri erano affrontabili con la mia maschera "standard" (piuttosto poliedrica, ne ho dedotto). Si trattava solamente di arrivare a un determinato punto di... mmm... confidenza direi...

è probabile che per un piccolo difetto di produzione, la tua maschera non ti nascondesse completamente, rivelando, in parte, la tua vera natura. ;)

viv
31-07-2003, 02.12.32
Originally posted by Twingo
è probabile che per un piccolo difetto di produzione, la tua maschera non ti nascondesse completamente, rivelando, in parte, la tua vera natura. ;)
Quoto...



:)

sheena
31-07-2003, 10.26.36
Originally posted by Twingo
è probabile che per un piccolo difetto di produzione, la tua maschera non ti nascondesse completamente, rivelando, in parte, la tua vera natura. ;)

per come la vedo io (la maschera) nn deve necessariamente "nascondere", anzi... talvolta proprio la mia maschera serve a "svelare" cio' che sta sotto...


tornando al discorso di poter ferire gli altri quando una delle maschere cade (per necessita' o per diletto): e se fosse proprio la caduta della maschera la meta finale? cioe', provo a spiegare:
metti che con un determinato individuo (o gruppo di persone) abitualmente indosso una maschera per il gusto (appunto) di sfidare o, al contrario, per la necessita' di celare le altre maschere ad un occhio troppo indiscreto.... nel momento in cui mi rendo conto che posso farne a meno (la sfida e' stata vinta o persa o cessa la necessita' di mostrare quel volto), e' naturale che quel modo di essere in precedenza cambi, si evolva o regredisca (a seconda dei casi, ovviamente): in tal caso comunque cio' che viene portato a termine e' un cambiamento. ed un cambiamento e' sempre doloroso (anche quando e' un cambiamento "positivo" per la stessa persona che quella maschera l'ha indossata per tanto tempo).
e qui, si torna un po' al discorso che hai fatto inizialmente: alla fine quella maschera diventa parte di me (per come la vedo io: cessa di essere una "maschera") e si parte per un nuovo "viaggio"... la meta raggiunta, il prezzo lo "dividiamo, pero'... io pago il mio, ma quelli che mi stanno "vicino" devono essere disposti a pagare il loro (in un certo senso). altro discorso per coloro che mi circondano, ma a cui palesemente nn interessa nulla ne' del mio Io ne' tanto meno delle mie maschere... tutti quelli che fingono interesse, ma anche tutti quelli che nn sopportano i cambiamenti (loro potranno pure restare sempre "fissi" sulle loro "posizioni" ed indossare lo stesso vestito per tutta la vita, ma questo puo' nn piacere a me e solo a me sta decidere se condividere o meno la mia vita, le mie esperienze, i miei ricordi con persone tanto diverse da me...).

discorso abbastanza complicato da affrontare in questo contesto. ecco: la mia "maschera" preferita mi dice che preferirebbe tanto avere davanti una demon e le persone che stanno tentando di dare (e darsi) risposte su questo topic... dice che le da fastidio che la porti a spasso per il forum... lei adora l'ombra ed io la sto espondendo troppo... povera! LOL

friskio
31-07-2003, 10.35.09
Ok, butto giù la maskera, questo sono io! :(
http://www.disney.it/Publishing/Topolinomagazine/personaggi/img/prof_topolino.gif oppure http://www.disney.it/Publishing/Topolinomagazine/personaggi/img/prof_paperino.gif

forse http://www.disney.it/Publishing/Topolinomagazine/personaggi/img/prof_ziopap.gif

Khazarnemesis
31-07-2003, 10.36.12
Bruno, nato il 20/08/85 a Napoli presso la clinica "Internazionale" (:D). Un po' incasinato anche per quanto riguarda l'origine (un po' napoletano, un po' emiliano, un po' tedesco...) con una passione maniacale per le auto, e non saprei come vivere senza lo sport!

FINE PRIMA PUNTATA

Twingo
31-07-2003, 10.48.55
Originally posted by sheena
per come la vedo io (la maschera) nn deve necessariamente "nascondere", anzi... talvolta proprio la mia maschera serve a "svelare" cio' che sta sotto...


...nel momento in cui mi rendo conto che posso farne a meno (la sfida e' stata vinta o persa o cessa la necessita' di mostrare quel volto)...

è proprio qui, secondo me, si trova la difficoltà maggiore : rendersi conto di quando possiamo farne a meno, o meglio, rendersi conto che stiamo indossando una maschera. Perchè non dobbiamo dimenticarci che le maschere che indossiamo servono a renderci migliori di quello che realmente siamo.

sheena
31-07-2003, 11.45.37
Originally posted by Twingo
Perchè non dobbiamo dimenticarci che le maschere che indossiamo servono a renderci migliori di quello che realmente siamo.

ed e' questa la differenza fondamentale tra come la vedo io e come la vedi tu. secondo me la maschera nn necessariamente deve rendermi migliore: il suo scopo è rendermi diversa, "altra" da me (totalmente o anche solo parzialmente, deve alterarmi e nn per forza coprirmi)), ma sostanzialmente dipende sempre da tutto cio' che sta dentro e fuori di me. valuto contesto, persone, ambiente ed indosso la maschera che mi permette di "affrontare" la situzione... e nn sempre, per poterla affrontare, ricorro a qcs che "migliori" il mio Io.

uffi. ma scrivere cio' che penso (e sento) e' sempre piu' difficile!!! sembra il gioco delle scatole cinesi, cosi'!!! :tsk:

Khorne
31-07-2003, 12.13.42
Parlate di mettere e togliere maschere come se fosse una cosa che riuscite a fare a comando... se è così, beh, vi invidio con tutto me stesso.
Ho sempre avuto (in RL) maschere che mi si sono tatuate addosso e se ne sono andate quando e dove volevano loro (ovviamente nei momenti più sbagliati, ma questa è un'altra storia). Maschere dalle quali non mi sono mai saputo liberare anche quando non avrei voluto altro... maschere che imprigionavano la mia volontà facendomi agire al contrario di quanto io auspicassi... maschere che mi hanno sempre fatto apparire il contrario di ciò che sono.
Alcuni hanno visto sotto questa maschera e ancor oggi mi chiedo come abbiano fatto, nonostante ringrazi il cielo ogni giorno perché tali persone esistono; la cosa più strana è che l'han fatto solo persone che non avevo mai visto.
È sempre stato questo a farmi disprezzare la vita reale come forma di contatto con altre persone, per il semplice motivo che contatto non ce n'è... c'è contatto tra la gente e la mia maschera (potentissima, inattaccabile, ponderata e per questo impercettibile, che mi copre a tutto tondo), che è popolare ed amata... lei. Io son dietro e la guardo divertirsi e ridere, valutando che al posto di quella maschera avrei dovuto esserci io, che invece resto a guardare cosa la maschera fa.
Ma forse sto andando un po' troppo OT, sviando il senso di "maschera" che si voleva dare all'inizio di questo topic.

Mi presento:
Sono Khorne, vivo da eoni girando per l'etere ed il warp in attesa di trovare un modo per manifestarmi. L'odierna tecnologia mi ha permesso di infiltrarmi nei sistemi informatici per infestare alcuni forum e alcune caselle e-mail: presto o tardi riuscirò nel mio intento di conquistare il mondo e renderlo un luogo di metallo e sofferenza.
Mal comune, mezzo gaudio.

follettomalefico
31-07-2003, 13.38.01
Originally posted by Twingo
è probabile che per un piccolo difetto di produzione, la tua maschera non ti nascondesse completamente, rivelando, in parte, la tua vera natura. ;)

Non esiste ancora una possibile "mia vera natura" visibile. Al più è passato da una maschera all'altra.

Elrond.
31-07-2003, 13.41.57
Originally posted by Khorne
Parlate di mettere e togliere maschere come se fosse una cosa che riuscite a fare a comando... se è così, beh, vi invidio con tutto me stesso.

E' anche come dici tu, difatti sopra ho detto: "Chiamando A il mio Io così come si manifesta all'esterno", dando per scontato che il nostro Io non si manifesta mai qual è realmente. Ma cerca di fare in modo che tale fenomeno sia quanto più vicino al noumeno.

PatchaAtWork
31-07-2003, 14.09.58
Originally posted by Ray McCoy
Patcha, perchè ti risulta così difficile capire che la gente non faccia necessariamente le cose per dare fastidio agli altri? ;)

Non è che penso che la gente lo faccia per dar fastidio agli altri... anzi... Il problema è che non si preoccupa del fatto che questa può essere una conseguenza! ;)

Vero è che anche io do fastidio agli altri... ed anche consciamente... ma il mio atteggiamento è una conseguenza, quindi ora beccatevelo! :notooth:

Qfwfq
31-07-2003, 21.22.59
Originally posted by Elrond.
Ma cerca di fare in modo che tale fenomeno sia quanto più vicino al noumeno.

Ragionando in termini squisitamente Kantiani, non tutti avvertono la necessità di adeguare il fenomeno, ovvero la manifestazione visibile incarnata dalla maschera, al noùmeno ovvero ciò che noi siamo per noi medesimi, l'Io che non abbisogna di spiegare e dimostrare se stesso alla luce di alcun evento o discriminante esterno. Le mie maschere, ed il mio travestimento principale e predominante, giacchè ammetto e riconosco la presenza di un'illusione gerarchicamente superiore ad altre illusioni, risultano essere quanto di più lontano da tale supposto noùmeno. Non sono molto incline a riconoscere a tale attività di dissimulazione la valenza di gioco, od almeno, non in chiave positiva. Giocare nella vita reale, per quanto mi riguarda, significa trarre in inganno il mio interlocutore, disseminare vetri infranti sul cammino che dovrebbe intraprendere per avvicinarsi, o solo per sfiorare, ciò che probabilmente sono; è un modo per tenere l'umanità in genere al famigerato braccio di distanza da me, una via di esplicare il mio generale e vago disgusto per i contatti ed i rapporti umani, anche i più superficiali. In teoria è tutto molto semplice; se non intendo relazionarmi, se l'avere a che fare con un essere umano mi scatena la nausea, allora gioco. Uso maschere fra le più disparate, travestimenti non solo ad personam, studiati per rendere agli occhi altrui un dato personaggio con sue proprie caratteristiche, ma anche dissimulazioni di sentimenti e stati d'animo; la finzione della rabbia, dell'ira, così come la finzione dell'allegria o del benessere. Tutto dipende da ciò che più mi conviene e mi aggrada in quel preciso momento; illusioni costruite ad hoc per illudere e per illudersi, un meccanismo a doppia chiave per confondere anche me stesso, se avverto la necessità di vincere il malessere ed abbandonare anche per un istante il raziocinio ed il calcolo. Per tale motivazione posso tranquillamente affermare che lo stato d'animo probabilmente più genuino che possa manifestare sia per l'appunto malessere, fisico e mentale ( che, pertanto, oltre un certo grado preferisco serbare esclusivamente per me stesso ).

Ray McCoy
31-07-2003, 23.31.53
Originally posted by Khorne
Io son dietro e la guardo divertirsi e ridere, valutando che al posto di quella maschera avrei dovuto esserci io, che invece resto a guardare cosa la maschera fa.

Questo dipende solo dal rapporto che hai con le tue maschere. Se le hai create te, non vedo come tu non possa interpretarle. :)


Originally posted by PatchaAtWork
Non è che penso che la gente lo faccia per dar fastidio agli altri... anzi... Il problema è che non si preoccupa del fatto che questa può essere una conseguenza! ;)

Questo lo dici perchè hai una accezione negativa di maschera. Per te la maschera è usata per fingere, per tradire, per essere disonesti. Io indosso maschere di personaggi positivi, di norma. Non ho mai interpretato cattivi di grande livello, salvo in qualche Gdr, ma almeno lì spero me lo possa permettere. ;) Le maschere non devono per forza essere negative, o vivere sugli altri. :)


Originally posted by PatchaAtWork
Vero è che anche io do fastidio agli altri... ed anche consciamente... ma il mio atteggiamento è una conseguenza, quindi ora beccatevelo! :notooth:

E allora non lamentatevi delle mie maschere, bastardi! :asd:



X Qf. Illusioni e maschere sono due cose separate. Simulare uno stato d'animo non ha nulla a che vedere con le maschere.

Quanto al significato che tu dai alle maschere, è lo stesso di Patcha. Quando riuscirete a capire che una maschera non ha il solo scopo di fare del male agli altri, o quello di tenere distante da se il resto del mondo, magari avrete ampliato i vostri orizzonti.

Qfwfq
01-08-2003, 01.33.46
Originally posted by Ray McCoy
X Qf. Illusioni e maschere sono due cose separate. Simulare uno stato d'animo non ha nulla a che vedere con le maschere.
Quanto al significato che tu dai alle maschere, è lo stesso di Patcha. Quando riuscirete a capire che una maschera non ha il solo scopo di fare del male agli altri, o quello di tenere distante da se il resto del mondo, magari avrete ampliato i vostri orizzonti.

Mi sembra di essere stato esplicito; ho chiarito che questo è l'uso che io prediligo per le maschere nella maggior parte dei casi, non come ne percepisco l'utilizzo da parte altrui. Le maschere, i miei travestimenti, mi interessano principalmente al fine pratico di tenere distanti gli esterni, illuderli se voglio, se è necessario danneggiarli. Non ho mai affermato che questo sia lo stesso utilizzo che ne fanno anche gli altri. Si tratta in definitiva del mio modo di agire. Questi le utilizzano anche per giocare innocentemente ? Gut, in sincerità mi interessa marginalmente, nonostante anch'io mi diletti a volte nel giocare a cambiar d'abito senza secondi fini, soprattutto se negativi; il punto è che il calarmi nei panni di altri personaggi per il puro gusto di farlo riveste per quanto mi riguarda scarse attrattive. Non ne sento il bisogno. Quanto alle illusioni ed al simulare determinati stati d'animo, avevo già effettuato una netta distinzione fra questi e le maschere nel mio precedente post; se proprio volessi dare una definizione, potrei dire che l'illusione riguardo a determinati stati d'animo, se non utilizzata per confondere e sopire me stesso, utilizzo lecito d'altronde, rende la mascherata più completa, più efficiente, a seconda dell'uso, del tempo e del luogo cui è destinata. Null'altro ho da aggiungere. Sichelschnitt.

Peter Pan
01-08-2003, 05.29.30
Maschera è un po' fingere, ed io non riesco più a farlo.

Solo un velo ricopre il mio viso... e brilla di luce riflessa... se mi sorridi io ti sorrido, se mi porti rancore io cercherò il perdono, se mi rispetti arriverò ad amarti.

Convenzione è solo per pigrizia. Descrivere me stesso, come vivo il mondo, come mi comporto, è tutto nel nome con cui mi presento a voi. Bimbo perduto perché questa è stata sempre la mia vita. Accorgermi dopo trent'anni cos'è che mi ha portato ad essere ciò che sono è stata come una rivelazione. Tutto il resto era solo un gioco che aveva le stesse regole.

Che nessuno mi ha mai spiegato, che io non ho mai capito.


Quando ero piccolo mi ricordo che mi portavano alle feste per bambini, ed io me ne stavo in disparte, trovavo alquanto triste tutto ciò che vedevo, alquanto deprimente il far finta di divertirsi come gli scemi, e anche crescendo non sono cambiato, le feste avevano sempre lo stesso sapore, e ballare con gli altri mi faceva sentire uno scemo.

E adesso che sono nel gioco di società che è la vita non riesco a capire che gusto ci trovano gli altri a giocare con regole difficilissime... quando io trovo così semplice giocarci con una sola regola: sii sempre te stesso. Non mentire mai, e sempre e comunque sincerità... ma è di questo che hanno paura le persone, di sincerità.