PDA

Visualizza versione completa : Diario del 28 luglio - Summer gaming



K4pp4
28-07-2003, 15.00.28
E così è arrivata l'estate. Questa settimana segna il giro di boa fra il limbico luglio e agosto, tradizionalmente il "vero" mese di vacanza, almeno nel Bel Paese.
E come tutti gli anni, nelle chiaccherate serali, viene fuori il solito interrogativo, eternamente irrisolto e per questo attuale: "Ma la gente" - ci si chiede fra appassionati e addetti, magari davanti a bibite ghiacciate - "d'estate passa più o meno tempo a giocare?". Domanda spinosa, sulla quale si potrebbe disquisire all'infinito, pressapoco.
Prima precisazione: non volgio parlare di "noi" appassionati cronici, ma della gente con una passione più moderata, o di chi il videogioco lo vive come passatempo. Istintivamente il buon senso suggerirebbe che, con il proliferare delle distrazioni quali vacanze, concerti, manifestazioni, viaggi, piscine, eventi, caldo, pigrizia e chissà quant'altro il videogioco venga relegato.
Ma d'altro canto, quando fuori il caldo impazza, la casa può essere una forma di salvezza, e con essa il videogame, attività per sua stessa natura adatta al poco sforzo fisico (alcuni anche al poco sforzo intellettuale, ma questo non può essere generalizzato). D'altro canto non è raro sentire di persone che approfittano dell'estate proprio per recuperare la passione per i videogame, sopita durante i mesi freddi a causa di ulteriori e maggiori impegni. Non è nemmeno raro che chi non si reca in villeggiatura e ha comunque più tempo libero, fra le consolazioni estive scelga proprio il videogame. Il dubbio di base però rimane irrisolto. Si potrebbe pensare di consultare i dati di vendita, che però poco aiutano la nostra curiosità: fra vendite e gioco effettivo c'è una notevole differenza, fra giochi acquistati e non giocati, rivisitazione della propria ludoteca e incontri conviviali.
Il dubbio quindi, a una prima analisi rimane irrisolto: D'estate si passa più o meno tempo a giocare?

Shadrac
28-07-2003, 15.10.28
personalmente il mio ritmo nn cambia di molto ma cmq sempre e comunque in positivo durante l'estate :p

GODZODDO
28-07-2003, 15.11.25
Spero di giocare e finire almeno un paio di titoli in questo caldo Agosto ormai alle porte ma, conoscendomi bene, tra il dire e il fare....

Bellerofonte_
28-07-2003, 15.26.24
Per me è e rimane uguale.
D'inverno trovo sempre il tempo di giocare, d'estate ce l'ho sempre, ma non faccio più di quanto dovrei

Magallo
28-07-2003, 17.57.25
Dipende dipende dipende... D'estate ci sono giornate che la' fuori proprio non ti devi azzardare ad andare, tanto e' il caldo cocente che ci fa sudare, e allora cosa posso fare? Rimango a casa, al massimo organizzo un party, e mi metto subito a giocare!

C'e' pero' che va in spiaggia, al mare, ad abbronzarsi e dalle onde a farsi coccolare. C'e' la piscina, con la sua acqua fresca e trasparente, che grazie a dio ci rinfresca il corpo e la mente.

Qundi cosa fare?

Alternare, alternare, uscire fuori, ma anche giocare...