PDA

Visualizza versione completa : Diario del 17 luglio - Originalità o business?



Skyrise
17-07-2003, 18.24.33
Ogni tanto è bello pensare che le cose possano cambiare, o che magari siano già cambiate. E che il mondo dei videogiochi possa invertire di colpo il trend, da anni e anni in atto, della sequelizzazione selvaggia e tornare a uno stato superiore di purezza, con idee e giochi sempre nuovi e freschi. Così com'è bello pensare che a invertire il trend siano proprio le alte sfere, che sulla sequelizzazione selvaggia e sullo sfruttamento all'osso di un brand hanno guadagnato e continuano a guadagnare miliardi, arrivando a licenziare designer (http://www.multiplayer.it/oldnews.php3?id=23550) per presunta mancanza d'innovazione. Però, anche se è bello in un angolino della nostra mente pensare che le cose stiano così, la realtà è ben diversa. Le teste cadono se i giochi non vendono, tutto qui: dell'originalità alle alte sfere interessa ben poco. E l'allontanamento di Jeremy Heath-Smith, cofondatore di Eidos e uno dei papà della saga di Tomb Raider, nonchè principale responsabile di Angel of Darkness, ha ben poco a che fare con l'assoluta mancanza di originalità dell'ultima avventura digitale di Lara Croft: Heath-Smith è stato licenziato semplicemente perchè non è riuscito a rispettare la data di uscita e a lanciare il nuovo Tomb Raider prima di fine luglio, salvando il disastroso anno fiscale di Eidos. Nulla di nobile quindi, solo business.
E tra un annetto ci troveremo con un nuovo Tomb Raider, peraltro già in programmazione, sempre rigorosamente uguale a se stesso. E la gente continuerà a comprarlo, come sta acquistando Angel of Darkness, attualmente in cima a tutte le classifiche di vendita (e perchè stupirsi, se ci è rimasto per settimane Enter the Matrix...), e le teste cadranno solo se gli azionisti non saranno contenti.
Insomma, l'originalità centra ben poco. Purtroppo.

jklITA
17-07-2003, 19.10.53
ma nn è lo stesso discorso che stavamo prendendo di la? :doubt2:

Shadrac
17-07-2003, 19.40.13
bhe AOD non è il fior fiore dei giochi ma paragonarlo ad enter in the matrix ..... :bah:

cmq il film anzi i film sono stupefacenti ;)

jklITA
17-07-2003, 19.43.00
a me è piaciuto piu enter the matrix che, se fosse stato programmato da qualcuno che sa cos'è una console :bah:, sarebbe stato meglio di cosi... a conti fatti con Enter The Matrix ti potevi divertire a saltare, a fare casino... era una cosa piu "nuova", benche si fosse vista su Max Payne... AoD è la stessa cosa che ho visto dal 92 in poi :rolleyes:

Shadrac
17-07-2003, 21.17.33
Originally posted by jklITA
a me è piaciuto piu enter the matrix che, se fosse stato programmato da qualcuno che sa cos'è una console :bah:, sarebbe stato meglio di cosi... a conti fatti con Enter The Matrix ti potevi divertire a saltare, a fare casino... era una cosa piu "nuova", benche si fosse vista su Max Payne... AoD è la stessa cosa che ho visto dal 92 in poi :rolleyes:

AOD la ventata di freschezza la ha data eccome ... solo che non come ci si aspettava (anche se io amo TR così com'è se no nn sarebbe TR).
Ha un sacco di spunti ottimi solo da sviluppare e qalche finezza c'è....

il fatto che il tutto è sommerso da un'immensità di bug :(

jklITA
17-07-2003, 21.30.23
AOD è un prodotto che doveva arrivare prima (per questo hanno buttato fuori quello), e che nn era minimamente destinato a modificare il concept del gioco, ma cosi i pubblisher avevano detto nelle conferenze stampe precedenti :rolleyes:... per questo nn mi è piaciuto...

the_log
18-07-2003, 01.55.41
Originally posted by Skyrise
E che il mondo dei videogiochi possa invertire di colpo il trend, da anni e anni in atto, della sequelizzazione selvaggia e tornare a uno stato superiore di purezza, con idee e giochi sempre nuovi e freschi.

Sempre più spesso si leggono in giro interventi di taglio nostalgio, riferiti al mondo videoludico: "o come si stava meglio quando si stava peggio". Tu parli di uno stato di purezza superiore, ma se andiamo ad analizzare bene il mercato è sempre stato così. Alcuni titol di peso che hanno generato decine di cloni e altrettanti seguiti. Ai tempi di Pac-Man i nostri bar furono invasi di giochi labirinto, e da una serie di seguiti, Miss Pac-Man Super Pac-Man Baby Pac-Man e non ricordo piu' cosa che spremettero il fenomento fino all'osso. Il grandissimo tetris genero' welltris faces e non ricordo quali altri giochi dallo stesso creatore, oltre ad aprire la strada ad una serie infinita di viarianti e cloni e stabilirè un tipo di puzzle game che ormai è tendenzialmente univoco.
Torniamo indietro, Space Invaders, che divenne Space Invacers II ( identico ) oltre a tutti i cloni. Impossible Mission e Impossible Mission II ?
Sonic 1 2 3 ?
La serie Dizzy ( vediamo chi la conosce ;) ) ?
Last Ninja 1 2 3 e anche remix.
BMX Simulator I e II e Professional ( e tutti i simulator che la Codemasters faceva all'epoca cambiando solo gli sprite Championship Jet Ski Simulator, Grand Prix Simulator I e II . In pratica era sempre lo stesso gioco di corse a vista d'uccello e scheramata fissa.).
La serie "games" della epyx ?
La smetto, ma in fondo l'idea di sfruttare il titolo buono per sfornarne seguiti ( è cloni ) è vecchia come l'industria del videogioco. Quello che faceva dell'inizio degli 80 un periodo fertile dal punto di vista creativo era il fatto che esistevano centinaia di sviluppatori e produttori, e ogni mese nel mare di seguiti, remake, cloni piu' o meno ufficiali uscivano un paio di titoli buoni ed originali, magari programmati da un ragazzino sedicenne fino a quel momento sconosciuto.
Il vero trend che attualmente spaventa, o almeno che personalmente mi spaventa è l'uscita delle espansioni. Ormai molti titoli escono già pianificando l'espansione, cosà al 55 euro di base bisogna aggiungere i 35 per l'update, che aggiunge qualche mappa qualche arma, qualche modalità...
Insomma tutte cose che spesso sarebbero potute essere contenute nel gioco medesimo. Oppure degli scenari che sarebbero dei giochi completi, ma perche' far decidere di spendere per un prodotto o l'altro quando si puo' fare comprare la base a prezzo pieno e l'espansione a prezzo "budget" ( 35 euro sono poi sempre 70mila lire... proprio economico non è ) ?

Skyrise
18-07-2003, 10.52.36
Originally posted by the_log
Sempre più spesso si leggono in giro interventi di taglio nostalgio, riferiti al mondo videoludico: "o come si stava meglio quando si stava peggio". Tu parli di uno stato di purezza superiore

No aspè, hai frainteso o mi sono espresso male io: la mia frase era volutamente esagerata per rendere meglio l'idea in contrasto con il Diario di ieri (non me ne voglia il K per carità :D ).
Tutto qui.

Bellerofonte_
18-07-2003, 12.01.00
Originally posted by the_log

Insomma tutte cose che spesso sarebbero potute essere contenute nel gioco medesimo.

No, aspetta.L' espansione è un qualcosa che viene in mente solo dopo agli sviluppatori e che visto il successo del titolo la mettono in vendita, oppure un espansione può portare delle novità molto rilevanti sul gameplay, magari consigliate dai giocatori.

K4pp4
18-07-2003, 12.12.11
Originally posted by Skyrise
... per rendere meglio l'idea in contrasto con il Diario di ieri (non me ne voglia il K per carità :D )....



NoooOoOooooo figurati... :grr: :shooter: :D :roll3:

Comunque l'intento del mio intervento di mercoledì era diverso...
Primo perchè non era riferito solo a Lara e i suoi derivati, e secondo perchè voleva essere più una fotografia surreale che un vero riferimento alla realtà...
Comunque la cosa bella è che è una delle prime volte che 'crossdiariamo' credo. Bella storia :) :birra:

/\/\att
18-07-2003, 12.16.02
Originally posted by K4pp4

e secondo perchè voleva essere più una fotografia surreale che un vero riferimento alla realtà...


Beh dai, che fosse surreale si era capito...

:notooth: :notooth:

:angel2: :birra:

Magallo
18-07-2003, 14.09.28
Bella davvero 'sta storia dei diari incoricati, e bella anche la discussone, l'argomento. Personalmente ho gia' espresso la mia opinio nel thread dedicato al diario del 16 luglio cmq sono completamente d'accordo con sky. IL siluramento c'e' stato, a maio avviso, per i ritardi eccessivi e reiterati che non hanno fatto rientrare il titolo nell'anno fiscale Eidos, e non certo per la mancanza d'innovazione (tse' fiugriamoci cosa gliene freghi ad un publisher...) o a chicchessia. Comunque mi viene spontanea una domamnda allora... Chi si ricorda di voi che qualche mese fa fu proprio la Eidos a fare un comunicato ufficiale che affermava che, grazie alle ottime vendite di Hitman 2 e Timesplitters 2 nel periodo natalizio, il rilascio di Tomb Raider non era cosi' impellente e urgente grazie alla buona salute fiscale della compagnia per i motivi sopra esposti. Inoltre, proprio grazie a questo fatto, Tomb Raider sarebbe stato slittato a giugno, per permettere un ulteriore miglioramento del prodotto e per sfruttare l'uscita del film nei cinema in America. Ricordate?

C'e' qualcosa che non mi torna... Chi ci capisce qualcosa?