PDA

Visualizza versione completa : ultime parole...



sharkone
14-07-2003, 14.20.50
Ho provato te lo giuro. Ho provato a volgere il mio sguardo altrove, ad indirizzare la mia rotta verso qualche altro lido, ad accarezzare altre emozioni, altre parole. Ho cercato altre figure, altre icone, altri sorrisi, altre note, ma ho fallito. “Ho fallito” nel dimenticarti, nel perderti tra i miei pensieri, vagabondi, fugaci, mai forzati. Ho cambiato modo di pensare, di cogliere la vita, di vedere gli amici e i conoscenti, ho tentato altre strade, altri mari, altre montagne. Sembrano frasi fatte, ricordi vissuti prima da altri, ma credimi non ci sono riuscito ha dimenticare il tuo sguardo, la tua voce, il tuo innocente sorriso. Mi ritorni in mente come nessuno ha mai fatto, mi ritorna ogni minuto passato con te, quando scherzavamo costantemente, quando ci sorridevamo, quando mi illudevo, come ora, come sempre. Quando ti osservavo, quando ti conoscevo, quando…quando ti perdevo, tra i miei passi da gigante nei tuoi confronti, incapace di capire il limite tra amicizia e amore, quando non ti capivo, quando mi ritrovavo davanti a te nell’indifferenza più totale, opaca, sorda, tristissima. Ricordo quando ricercavo altrove un emozione simile, quando forzatamente tentavo di avvicinarmi a chi mi cercava, ma il mio sguardo sincero come sempre, seppur divertito, voleva stupidamente sempre te. Forse non ti ho mai capito, forse ci siamo sempre capiti, forse ti ho evitato, forse ci siamo incontrati, separati o avvicinati da una birra, da una canzone, da una goccia di pioggia, da un tenero o affaticato secondo. Interminabile. Eppure quando vengo a conoscenza che trascrivi le mie frasi tipiche, che cambi espressione quando ti parlano di me piuttosto che un altro, ci capisco poco, molto poco. Che sia gelosia quella dei tuoi occhi che mi scrutano con un'altra, o che sia solo la perdita del centro della mia attenzione che ti arreca fastidio, inconsapevole della realtà. Forse non mi voglio più illudere, o sicuramente lo sono più di prima. Ho fallito nel dimenticarti, ma ho vinto nell’amarti, costantemente, senza paura del vuoto, del nulla, del tuo “no”. Vivo come sempre, saltellante sul sole, come un tossico che ottiene quello che cerca, come un ubriaco che beve senza fegato ne stomaco, ma non ci riesco. “Non ci riesco” a dire che non mi manchi, non riesco a scordarti, a tralasciarti, a perderti. Ti amo, stupidamente e più illuso e affascinato di prima, accecato da te e dalle mie emozioni. Non so se siamo fatti per stare insieme, per ritrovarci alla fine di tutto, ma sappi che ho sempre avuto quello che cerchi, anche se non l’ho mai dimostrato. Dipingimi per quello che sono, come io ho ritratto il tuo viso, su ogni muro del mio pensiero, abbagliato e ammaliato…..

Mi sono nascosto silenziosamente quando mi cercavi, per gridare altrove…e non so perche’

Mi nascondo in una stella per osservarti e poi esplodere tra ricordi e pensieri…

Addio

Chrean
14-07-2003, 14.25.22
Sono commosso e senza parole... :mecry:


:birra:

venturex[a-r]
14-07-2003, 14.28.22
mitico:(


:birra:

GODZODDO
14-07-2003, 14.35.34
purtroppo non c'è l'emoticon della pacca sulla spalla ma c'è questa che ha lo stesso significato: :birra:

secrets
14-07-2003, 20.41.28
tempi duri in arrivo eh?:(
auguri per il futuro Shark:birra:

DAEMIA
14-07-2003, 20.57.16
è una poesia??:doubt:
bella cmq,molto profonda.........non ti facevo così poetico ;)
mi ha fatto un pò angosciare..........:(

KAKUGO
14-07-2003, 21.39.43
bruttissimo deja-vu...........
sto andando in paranoia......
ti odio

MarcoLaBestia
14-07-2003, 21.51.39
Originally posted by sharkone
Ho provato te lo giuro. Ho provato a volgere il mio sguardo altrove, ad indirizzare la mia rotta verso qualche altro lido, ad accarezzare altre emozioni, altre parole. Ho cercato altre figure, altre icone, altri sorrisi, altre note, ma ho fallito. “Ho fallito” nel dimenticarti, nel perderti tra i miei pensieri, vagabondi, fugaci, mai forzati. Ho cambiato modo di pensare, di cogliere la vita, di vedere gli amici e i conoscenti, ho tentato altre strade, altri mari, altre montagne. Sembrano frasi fatte, ricordi vissuti prima da altri, ma credimi non ci sono riuscito ha dimenticare il tuo sguardo, la tua voce, il tuo innocente sorriso. Mi ritorni in mente come nessuno ha mai fatto, mi ritorna ogni minuto passato con te, quando scherzavamo costantemente, quando ci sorridevamo, quando mi illudevo, come ora, come sempre. Quando ti osservavo, quando ti conoscevo, quando…quando ti perdevo, tra i miei passi da gigante nei tuoi confronti, incapace di capire il limite tra amicizia e amore, quando non ti capivo, quando mi ritrovavo davanti a te nell’indifferenza più totale, opaca, sorda, tristissima. Ricordo quando ricercavo altrove un emozione simile, quando forzatamente tentavo di avvicinarmi a chi mi cercava, ma il mio sguardo sincero come sempre, seppur divertito, voleva stupidamente sempre te. Forse non ti ho mai capito, forse ci siamo sempre capiti, forse ti ho evitato, forse ci siamo incontrati, separati o avvicinati da una birra, da una canzone, da una goccia di pioggia, da un tenero o affaticato secondo. Interminabile. Eppure quando vengo a conoscenza che trascrivi le mie frasi tipiche, che cambi espressione quando ti parlano di me piuttosto che un altro, ci capisco poco, molto poco. Che sia gelosia quella dei tuoi occhi che mi scrutano con un'altra, o che sia solo la perdita del centro della mia attenzione che ti arreca fastidio, inconsapevole della realtà. Forse non mi voglio più illudere, o sicuramente lo sono più di prima. Ho fallito nel dimenticarti, ma ho vinto nell’amarti, costantemente, senza paura del vuoto, del nulla, del tuo “no”. Vivo come sempre, saltellante sul sole, come un tossico che ottiene quello che cerca, come un ubriaco che beve senza fegato ne stomaco, ma non ci riesco. “Non ci riesco” a dire che non mi manchi, non riesco a scordarti, a tralasciarti, a perderti. Ti amo, stupidamente e più illuso e affascinato di prima, accecato da te e dalle mie emozioni. Non so se siamo fatti per stare insieme, per ritrovarci alla fine di tutto, ma sappi che ho sempre avuto quello che cerchi, anche se non l’ho mai dimostrato. Dipingimi per quello che sono, come io ho ritratto il tuo viso, su ogni muro del mio pensiero, abbagliato e ammaliato…..

Mi sono nascosto silenziosamente quando mi cercavi, per gridare altrove…e non so perche’

Mi nascondo in una stella per osservarti e poi esplodere tra ricordi e pensieri…

Addio Quoto ogni sillabba.

purtroppo.

:birra:

demon_rp
15-07-2003, 08.26.40
:birra::birra::birra: for you bro!

thebes
15-07-2003, 09.08.24
:birra: alla tua!

sharkone
15-07-2003, 14.08.23
diciamo che forse e' finito uno shark e ne sta arrivando un altro,nel senso che ogni tanto nel libro della vita giriamo qualche pagina. Sono state le ultime parole per la Lei,quella che uno pensa di trovare, ma alla fine perde, non riuscendo neanche a capire perche'....sabato l'ho vista per l'ultima volta,mi ha lasciato con un in bocca al lupo al quale neanche direttamente ho risposto,lasciati da un ciao comune, vuoto.staserà c'e' un falo' al quale probabilmente non verrà,ma forse e' meglio così.in qualche modo tutto finisce,purtroppo.

Grazie Amici:birra:

demon_rp
15-07-2003, 14.14.09
se il vecchio shark deve essere sostituito con uno nuovo, fa ke sia xkè lo vuoi tu e non per colpa sua, non ne vale la pena...
spero di essermi spiegato bene

OCP
15-07-2003, 14.22.05
Tieni duro Shark,rialzati econtinua la tua vita...piu' forte di prima... :birra:

sharkone
15-07-2003, 14.46.30
Originally posted by demon_rp
se il vecchio shark deve essere sostituito con uno nuovo, fa ke sia xkè lo vuoi tu e non per colpa sua, non ne vale la pena...
spero di essermi spiegato bene non preoccuparti,il vecchio shark vivrà...semplicemente si gira una pagina ma il contenuto resta,per sempre....nel bene e nel male:birra:

ribes
15-07-2003, 15.32.16
in piedi, nonostante i calci e i pugni della verità.

Se ce la fai, abbi la forza di riderle in faccia (alla verità).

Altrimenti rimani un grande, perché sei in fin dei conti sei in piedi.

Ciao e in bocca al lupo.

sharkone
16-07-2003, 15.28.19
Originally posted by ribes
in piedi, nonostante i calci e i pugni della verità.

Se ce la fai, abbi la forza di riderle in faccia (alla verità).

Altrimenti rimani un grande, perché sei in fin dei conti sei in piedi.

Ciao e in bocca al lupo. http://www.multiplayer.it/forumpics/forums/www/gif/icon14.gif

D'altronde IL filosofo lo ha sempre scritto che ora di iniziare a ridere