PDA

Visualizza versione completa : Diario del 1 Luglio - Blizzard's broken



K4pp4
01-07-2003, 11.17.18
Non ho mai amato particolarmente gli articoli dove si parla dell'interno della redazione o della vita dei redattori: il rischio è quello che siano divertenti solo per chi conosce i retroscena, oppure al contrario quello di un preoccupante 'effetto Grande Fratello'. La redazione di Multiplayer non è un acquario, cionondimeno alcune cose meritano di essere rese di pubblico dominio. approfitto quindi del Potere del Diario(tm) per fare un tardivo augurio al nostro Alessandro 'Almor' Mori, che giusto ieri ha festeggiato il suo compleanno; L'occhiaia redazionale d'ordinanza e il fatto che negli uffici regna il silenzio la dicono lunga sullo svolgersi dei festeggiamenti, e qui mi fermo.
Sul piano degli argomenti seri, chi si lamentava, a ragione, della scarsità di novità in questi giorni, avrà di che chiaccherare: secondo questa notizia (http://biz.yahoo.com/rc/030630/media_vivendi_games_1.html) uscita nella notte fra ieri e oggi, Vivendi avrebbe annunciato che tre dei fondatori di Blizzard Erich Schaefer, Max Schaefer e David Brevik, insieme alla figura storica di Bill Roper, lasceranno Blizzard Entertainment per cercare nuove opportunità.
Ovviamente Blizzard ha subito annunciato che questa notizia era inaspettata, ed infatti nulla era trapelato nei giorni passati. Le radici di questo abbandono di massa potrebbero essere dovute ai problemi con Vivendi, e allo stress che questo ha generato. Prendiamo atto del comunicato stampa, così come prendiamo atto del fatto che i quattro sono 'in cerca di nuove opportunità'. Ma potrei scommettere che non rimarranno discoccupati per molto.
Le riflessioni che nascono da una notizia di questo genere sono molteplici, anche se una fa prepotentemente capolino, e ve la lascio come provocazione: cosa è diventato il potere del business per riuscire a spaccare un team storico come Blizzard?

[~AlmoR~]
01-07-2003, 11.25.21
:sleep: :sleep: :sleep:

buongiorno
anche se il sole è già bello alto....

mi sento saturo, satollo e pienamente soddisfatto!

all'anno prossimo!


evito di pubblicare foto che documentino l'accaduto, perchè potrebbe essere deleterio per l'intera immagine di m.it

:birra: :birra: :birra: :birra:

Archaon_MoP
01-07-2003, 13.50.57
Auguroni Al!

By the way....il giorno in a causa di Vivendi Blizzard si spaccherà....sarà un buon giorno per darsi al terrorismo e fargliela pagare :D

/\/\att
01-07-2003, 14.11.03
Solo una precisazione: sono i fondatori di Blizzard North. Ossia la divisione che ha dato vita ai soli due Diablo.

Probabilmente hanno accumulato così tanti soldi da potersi permettere di fondare una Software house totalmente indipendente da Blizzard e, ovviamente, Vivendi e magari dare vita ad un seguito "unofficial" di un certo Action/RPG che tanto ha venduto in questi anni.
Chi li potrebbe biasimare?

Kaory-Makymura
01-07-2003, 14.17.31
Originally posted by K4pp4
Bill Roper

:hail:

Il discorso non è che questa gente rimane disoccupata o banalmente 'senza lavoro' .. loro il lavoro se lo creano.. Concordo con l'ipotesi di Matt , anzi non aspetto altro che vedere cosa saranno in grado di produrre!

ps.
Auguri ad Almor!

/\/\att
01-07-2003, 14.28.44
Originally posted by Archaon_MoP
Auguroni Al!

By the way....il giorno in a causa di Vivendi Blizzard si spaccherà....sarà un buon giorno per darsi al terrorismo e fargliela pagare :D

Più che altro chi troppo vuole nulla stringe.
Le richieste per l'acquisto della sola Blizzard erano numerose ed abbastanza generose, ma non tutti volevano prendersi sul groppone l'intera divisione Giochi come invece voleva la Vivendi.

Adesso il valore della Blizzard è sicuramente diminuito, così la VU si trova con un gioiello meno prezioso ed i soliti problemi di cassa...

jklITA
01-07-2003, 16.54.38
io dico solo una cosa... che nn avremo mai il vero Diablo III che tutti aspettavamo... punto.

:cry2: