PDA

Visualizza versione completa : "mèrda!" (ma d'artista!)



Elrond.
06-06-2003, 14.30.46
Mi era venuto in mente due giorni fa di fare questo topic, poi ho lasciato perdere pensando: ma a chi interessa? L'altro topic sull'arte mi ha fatto decidere di proporvi la discussione.

Stavo riflettendo sulla mèrda d'artista di Piero Manzoni, che a mio avviso, come opera più conosciuta dell'autore, ha rubato il posto al più meritevole fiato d'artista.
Direi che la mèrda ha avuto un tale successo non solo per il significato dell'opera, quanto per la sublimazione artistica che per la prima volta è stata fatta di un oggetto così vile. E' vero che la storia delle arti conosce la "Merde!" di Cambronne, decantata grandiosamente da Hugo ne I miserabili, ma lì si trattava di una parola, non dell'oggetto reale in sè e per sè. Qui invece Piero Manzoni ha rinunciato ad ogni retorica, ed ha posto la sola mèrda al centro.
Tuttavia io ritengo che il fiato d'artista superi per valore concettuale la suddetta. Riempire un palloncino di fiato e venderlo come prodotto artistico, trovo che sia un gesto ancor più dissacratorio e significativo. Nel primo caso veniva reso arte l'oggetto più vile, qui viene reso arte... il nulla! Tanto più che, come disse Sgarbi, ora quei palloncini nelle vetrine dei musei si sono sgonfiati (e sembrano dei preservativi usati, aggiunse). Il fiato risponde ancora di più a quella che è la poetica dell'autore: tutto è arte, che equivale a dire: nulla è arte; non sarebbe sbagliato interpretare le due opere come i due momenti consonanti e consecutivi di questa poetica, e che tuttavia contengono ciascuno entrambi i significati.
Ma, adesso, ditemi, concordate con me che il fiato di artista sia un'opera più significativa, altrimenti qual è la vostra idea?
Non dimentichiamo che la mèrda fu venduta inscatolata, e questa fu un'altra grande trovata, una critica al mercato dell'arte nella stessa direzione di un altro artista dello stesso periodo...

djnat
06-06-2003, 14.40.23
Onestamente non ho mai apprezzato l'opera "Mèrda d'artista"... e di conseguenza, seppure concordo con te nel fatto che sia un gesto ancor più significativo, non posso apprezzare nemmeno il "Fiato d'artista"... e ti spiego il perchè...
Ritengo semplicemente che ridurre ( o elevare?? :confused: ) la merda ad arte sia sintomo dell'avvicinarsi di una generazione povera di idee artistiche... ovvero, se per fare qualcosa di artistico mi devo ridurre a commerciare i miei escrementi... allora è proprio vero che le vere grandi opere ineguagliabili restano quelle del passato...
Indubbiamente la "Mèrda d'artista" avrà un suo valore, anche storico... ma tu prova a guardare la "Tempesta" di Giorgione e dimmi se può anche lontanamente esistere un paragone... :)

Ognuno ha i suoi pareri, ovviamente... il mio è questo :D

Elrond.
06-06-2003, 14.49.08
Originally posted by djnat
Onestamente non ho mai apprezzato l'opera "Mèrda d'artista"... e di conseguenza, seppure concordo con te nel fatto che sia un gesto ancor più significativo, non posso apprezzare nemmeno il "Fiato d'artista"... e ti spiego il perchè...
Ritengo semplicemente che ridurre ( o elevare?? :confused: ) la merda ad arte sia sintomo dell'avvicinarsi di una generazione povera di idee artistiche... ovvero, se per fare qualcosa di artistico mi devo ridurre a commerciare i miei escrementi... allora è proprio vero che le vere grandi opere ineguagliabili restano quelle del passato...
Indubbiamente la "Mèrda d'artista" avrà un suo valore, anche storico... ma tu prova a guardare la "Tempesta" di Giorgione e dimmi se può anche lontanamente esistere un paragone... :)

Ognuno ha i suoi pareri, ovviamente... il mio è questo :D

Hai terribilmente ragione!
Gran parte della cosidetta arte del nostro secolo, non vale nulla dal punto di vista artistico! Certo, ci sono le eccezioni (Boccioni, ad esempio, per quanto riguarda il panorama italiano), ma non tutto quello che sta nei libri è arte. Ho sempre definito tali opere un fenomeno storico-culturale, ma non arte! E in questo senso sono anche degne di essere studiate e commentate.
Non fraintendere l'uso di termini come "arte" e "artista" che ho fatto a proposito di Piero Manzoni e delle sue opere, obbedivo solo ad una comodità e ad una consuetudine espressiva.
Quindi ogni commento sul tema proposto, può tranquillamente prescindere dal valore artistico delle due opere.

krolizard
06-06-2003, 14.52.15
da un punto di vista pratico non mi sono mai piaciute le forme d'arte che non rimangono nel tempo; mi prende male il pensiero di perdere opere d'arte per incuria o semplice degrado dei materiali... per cui ovviamente preferisco i barattolini;
A livello di significato sono entrambe due forme d'arte estrema e provocatoria... Anche un semplice oggetto o gesto è arte e il tutto viene portato all'estremo. Quello che non sopporto è l'ipocrisia dei critici che a seconda del momento o della persona stravolgono le proprie idee e immolano o annullano un'artista.
Ma d'altronde per chi non capisce nulla di arte ma vuol far credere il contrario i critici servono. Io considero anche un'opera d'arte le fabbricone ex Fiat che stanno abbattendo in mezzo a Torino in questo momento perché suscitano in me sentimenti profondi... in realtà riconosco i barattolini come opere d'arte ma non suscitano in me tutta questa ammirazione da farmeli preferire a normali scatolette di pelati. :)

Elrond.
06-06-2003, 14.59.45
Originally posted by krolizard
Ma d'altronde per chi non capisce nulla di arte ma vuol far credere il contrario i critici servono.

già, servono per chi non ha idee proprie e definisce arte tutto quello che correntemente viene definito come tale (e poi magari ci aggiunge qualcosa anche di suo).

PatchaAtWork
06-06-2003, 15.02.48
Io sono convinto (e molti mi daranno torto dal loro "alto") che l'arte è in realtà una cosa soggettiva... :toh:

Elrond.
06-06-2003, 15.08.15
Originally posted by PatchaAtWork
Io sono convinto (e molti mi daranno torto dal loro "alto") che l'arte è in realtà una cosa soggettiva... :toh:

non voglio darti torto da nessun "alto", ma in base a questa tua idea, ha davvero ragione Piero Manzoni: tutto è arte, cioè nulla è arte.
Non si può soggettivizzare tutto. Anche perchè l'arte, come dicevamo nell'altro topic, non risponde semplicemente ai gusti soggettivi per essere definita tale.
Cmq avrei voluto parlare solo di Piero Manzoni in questo topic... :rolleyes:

LaLu
06-06-2003, 15.50.02
:rolleyes:

che modo erudito di spammare parlando di merda...


:D
complimenti


:clap: :clap: :clap:

Savonarola
06-06-2003, 15.55.13
Originally posted by LaLu
:rolleyes:

che modo erudito di spammare parlando di merda...


:D
complimenti


:clap: :clap: :clap:

Brava, LaLu,
concordo, applaudo.