PDA

Visualizza versione completa : Dio esiste?



Flasker
04-06-2003, 23.05.16
Secondo voi Dio esiste?
Quante volte nella vita ci siamo posti questa domanda, facendoci sopra lunghi ragionamenti, ma alla fine senza trovare la sicurezza di sapere realmente come vanno le cose...
Io credo che Dio non esiste, per molte ragioni.
Anche per un semplice fatto statistico. Secondo voi è più facile che esista un Dio potentissimo, che puo tutto ma che nessuno ha mai visto, o che l'uomo si sia inventato tutto spinto dalla sua paura più grande, cioè la morte? Questo in parte è sicuramente vero, visto che tra tutte le religioni solo una puo essere quella vera (se dio esiste) e tutte le altre siano certamente originate dalla fantasia umana. Ma perche, ce ne dovrebbe essere una vera? L'uomo tende a associare con il soprannaturale cio che non conosce. Anche gli inca gli aztechi quando è arrivato Cortes sul cavallo hanno pensato che fosse un dio, poi si sa come è finita.
Molte volte mi si storce il naso alle quando sento persone che dicono "ci credo ma non pratico", cioè, tu credi che esiste un dio, e che se fai un peccato mortale e muori rimani per l'eternita (l'eternita, cavolo, cosa sono 70/80 anni in confronto a l'eternita) nell'inferno, e nonstante questo tu creda a questo te ne infischi e non pratichi?
O sei completamento matto oppure non ci credi molto in Dio.

Io onestamente non ci credo ma spero che esista un Dio, anche perche pensare che dopo la morte la mia coscenza sia rimossa e io non possa più nemmeno pensare per l'eternita mi mette i brividi...

Cosa ne pensate?

Patcha
04-06-2003, 23.20.38
Chiedere se esiste è una domanda inutile... (se non un modo di nominarlo invano su un forum)

Perché esiste se tu credi che esista, non esiste se tu non credi che esista.

Quindi domanda non è "esiste?", al massimo la domanda sarebbe "per voi esiste?"...

La verità è che se si evita di sprecare quest'argomento in un forum pubblico ed invece se parla seriamente in un gruppo a faccia a faccia (magari senza essersi cannizzati prima! :D), secondo me, è meglio. ;)

Zeus
04-06-2003, 23.32.18
<---

Certamente che esiste. Io sono un Dio. Tanto tempo fa rullavo alla grande, poi piano piano hanno deciso di accantonarmi. Ingrati umani del cacchio.

Esiste Dio? Non lo so. So solo che di questi tempi vorrei tanto scoprirlo. Sapere cosa sta facendo, cosa lo tiene impegnato (direi diecimila altre cose) e se nel caso potrebbe prestarmi per 5 minuti i suoi poteri.

Affrontando la domanda però mi viene da rispondere che non mi interessa se un Dio inteso come persona (una testa, due braccia e due gambe) adibita controllore di noi umani esista o meno. Quel che io credo è che qualcosa di non meglio precisato esista. Credo che un qualcosa che dall'alto ci osservi e tira le fila, esista. Cosa sia o chi sia non lo so. Mi accontento di credere che ci sia.

cromabianca
04-06-2003, 23.33.57
Originally posted by Patcha
Chiedere se esiste è una domanda inutile... (se non un modo di nominarlo invano su un forum)

Perché esiste se tu credi che esista, non esiste se tu non credi che esista.

Quindi domanda non è "esiste?", al massimo la domanda sarebbe "per voi esiste?"...

La verità è che se si evita di sprecare quest'argomento in un forum pubblico ed invece se parla seriamente in un gruppo a faccia a faccia (magari senza essersi cannizzati prima! :D), secondo me, è meglio. ;)

Be' non posso che concodrdare, in parte, però. Nel senso che io mi chiedo anche: "se uno ne parla su un forum è perché, forse, l'argomento gli interessa!".

Be', personalemnte, io in Dio ci credo, tuttavia, penso anche che dire: "Dio per me non esiste perché è solo una casualità che l'uomo creda o perché altrimenti si spiegherebbe questo e quello" non ha molto senso... forse ci sono altri modi per arrivare a Lui...

Ray McCoy
04-06-2003, 23.34.37
Originally posted by Patcha
se non un modo di nominarlo invano su un forum

Per cortesia, Patcha... Ti prego, basta... :rolleyes: ;)


Originally posted by Patcha
Perché esiste se tu credi che esista, non esiste se tu non credi che esista.

Mi ricorda un po' la storia dell'albero che cade in mezzo alla foresta, e non produce suoni.

Dinofly
04-06-2003, 23.35.31
Premesso il fatto che penso che non esista nessuna entità superiore, penso che il credere in Dio è qualcosa che ci viene messo nel cervello fin da piccoli e lo dimostra il fatto che erediti il tuo credo dai genitori o dalla società in cui vivi.
Naturalmente IMHO

Flasker
04-06-2003, 23.51.10
Originally posted by Patcha
Chiedere se esiste è una domanda inutile... (se non un modo di nominarlo invano su un forum)

Perché esiste se tu credi che esista, non esiste se tu non credi che esista.

Quindi domanda non è "esiste?", al massimo la domanda sarebbe "per voi esiste?"...

La verità è che se si evita di sprecare quest'argomento in un forum pubblico ed invece se parla seriamente in un gruppo a faccia a faccia (magari senza essersi cannizzati prima! :D), secondo me, è meglio. ;)

Ma almeno hai letto cosa hai scritto?
Io ho scritto all'inizio del thread "secondo voi Dio esiste?" e tu mi hai detto che dovevo scrivere "per voi esiste?"

Io non sto sprecando o sminuendo l'argomento chiedendolo su un forum pubblico, ma voglio solo sapere cosa ne pensa un gruppo ampio di persone di diverse regioni e città.

La frase che hai detto "Perché esiste se tu credi che esista, non esiste se tu non credi che esista" non significa assolutamente nulla ed è molto contorta. Cioè, se io non credo che esista la forza di gravità questa non esiste, quindi se mi butto dal quinto piano non mi faccio nulla. Una cosa esiste o non esiste ed è valida per tutti indipendentemente da quello che ognuno di noi crede.

Io non vi sto chidendo se Dio esiste o no, anche perche non mi potreste dare una risposta, ma vi sto chiedendo cosa ne pensate.

enzct
04-06-2003, 23.53.49
Originally posted by Dinofly
Io penso che dio non esiste.
Comunque.... scriverlo maiuscolo nooo?



Credere in dio è qualcosa che ci viene messo nel cervello fin da piccoli e lo dimostra il fatto che erediti il tuo credo dai genitori o dalla società in cui vivi.

Veramente è insito nell'uomo credere in una "entità" superiore, nessuno aveva detto agli indigeni australiani (ad esempio...) chi era Dio o Budda o Allah... ma loro avevano comunque issato dei totem in onore dell'entità "suprema"...

Io comunque... ringrazio Dio... di credere in Lui, perchè sicuramente non credo nel Dio che mi hanno insegnato i miei genitori fatto di confessioni a preti pedofili o baciate di piedi alle statue durante i riti pasquali ma credo nell'entità suprema che è una guida e un compagno che ho imparato a conoscere dalla Bibbia e da nessun altro...

Patcha
05-06-2003, 00.02.47
Originally posted by Ray McCoy
Per cortesia, Patcha... Ti prego, basta... :rolleyes: ;)

No che non basta! ;)



Originally posted by Ray McCoy
Mi ricorda un po' la storia dell'albero che cade in mezzo alla foresta, e non produce suoni.

Ti ricordi che non concordavamo? :)

Flasker
05-06-2003, 00.06.09
Originally posted by Dinofly
Io penso che dio non esiste.
Credere in dio è qualcosa che ci viene messo nel cervello fin da piccoli e lo dimostra il fatto che erediti il tuo credo dai genitori o dalla società in cui vivi.
Naturalmente IMHO

Ti quoto alla grande.

All'inizio della mia vita sono stato obbligato a seguire un Dio che non ho scelto quando non potevo nemmeno camminare, figurarsi a fare una decisone di questo livello. Ho fatto la comunione e la cresima per non far dispiacere ai miei genitori. Dopo i 15 anni ho incominciato a ragionare con la mia testa e ho fatto la mia decisione non credendo in Dio, e non seguendo cio che aveva in serbo per me la società.
Le cose esistono perche possono essere avvertite dai sensi o perche possono essere provate e dimostrate, come le leggi fisiche ad esempio, che non si vedono ma ci sono.
Per chi ci crede, dimostratemi che Dio esiste, e non rispondetemi "dimostrami che non esiste", anche perchè a quel punto non riuscireste a dimostrarmi nemmeno che Babbo Natale non esista o che a fianco a voi non ci sia un fantasma di nome Gino...
Non vale nemmeno il fatto della fede, che non è altro un "blocco intellettuale" che non vi permette di avere il dubbio, il forse, e vi obblighi a seguire l'unica scelta che vi hanno messo davanti fino dalla nascita. Ovviamente da grandi si puo scegliere se seguire Dio o no, ma a quel punto si è cosi talmente condizionati dalla società e dalla famiglia che non si è più liberi di fare la propria scelta.
Quella che voi chiamate fede è una convinzione talmente radicata nella testa che non si ha ne la forza ne la voglia di cambiare opinione, anche perche è una cosa faticosa e vi stravolge il vostro punto di vista del mondo.
E' troppo difficile accettare la realta, e che quando si muore si diventa terra e non si puo fare nulla per cambiare questo, molto meglio credere che ci sia un Dio buono e misericordioso e che quando muoriamo se abbiamo fatto da buoni andiamo in paradiso con tanti angioletti......

Patcha
05-06-2003, 00.10.34
Originally posted by Flasker
Ma almeno hai letto cosa hai scritto?
Io ho scritto all'inizio del thread "secondo voi Dio esiste?" e tu mi hai detto che dovevo scrivere "per voi esiste?"

Io non sto sprecando o sminuendo l'argomento chiedendolo su un forum pubblico, ma voglio solo sapere cosa ne pensa un gruppo ampio di persone di diverse regioni e città.

La frase che hai detto "Perché esiste se tu credi che esista, non esiste se tu non credi che esista" non significa assolutamente nulla ed è molto contorta. Cioè, se io non credo che esista la forza di gravità questa non esiste, quindi se mi butto dal quinto piano non mi faccio nulla. Una cosa esiste o non esiste ed è valida per tutti indipendentemente da quello che ognuno di noi crede.

Io non vi sto chidendo se Dio esiste o no, anche perche non mi potreste dare una risposta, ma vi sto chiedendo cosa ne pensate.

Uff... che palle essere frainteso... ma scrivo così male che capita sempre?

Allora...

- non ti volevo dare contro... ho espresso il mio parere al riguardo
- Infatti quello che ti volevo dire è che è sbagliato discuterne con un ammasso di gente o in grandi gruppi... la cosa giusta è farlo in comitive o piccoli gruppi (sempre secondo me)
- "secondo voi esiste?" e "per voi esiste?" non sono la stesssa cosa per come li intendo io
- La frase ha senso
- Qui non si parla della forza di gravità che al contrario può essere dimostrata... qui si parla di qualcosa che non può essere dimostrato, ma io penso che se qualcuno ci crede veramente, allora per lui esiste... senza bisogno di dimostrazioni

Questa è la mia opinione... non era la mia opinione che volevi? ;)

Patcha
05-06-2003, 00.11.19
Originally posted by enzct
Comunque.... scriverlo maiuscolo nooo?



Quoto e straquoto! :cool:

Per voi può pure non esistere... ma abbiate rispetto per noi che ci crediamo! ;)

Mischa
05-06-2003, 00.15.33
Originally posted by Flasker
Secondo voi Dio esiste?
Quante volte nella vita ci siamo posti questa domanda, facendoci sopra lunghi ragionamenti, ma alla fine senza trovare la sicurezza di sapere realmente come vanno le cose...
Cosa ne pensate? quel "noi" poi mi spieghi a chi è riferito. io al limite penso di essermelo chiesto una volta sola, e di essermi risposto "ma anche fosse, chissenefrega". non si sa come vanno realmente le cose? boh, di nuovo, echissene: non so nemmeno dov'ero l'altro ieri, o quel che è capitato ad ustica, o dove vanno le anatre d'inverno. ma anche lo sapessi, dubito che cambierei vita. ci son più cose in cielo e in terra, orazio, di quante se ne sognino nella tua filosofia: sai cosa mi cambia un dio in più o in meno.

Ray McCoy
05-06-2003, 00.15.59
Originally posted by Patcha
No che non basta! ;)

Questo ultrabigottismo religione mi da la nausea. Confido che almeno gli altri 9 comandamenti tu li prenda un po' meno alla lettera.


Originally posted by Patcha
Ti ricordi che non concordavamo? :)

Ricordo perfettamente. ;) Non fosse che la tua frase lì sopra da più ragione a quello che Folletto ed io dicevamo.

.Fire
05-06-2003, 00.35.52
anche io credo che dio non esista

Flasker
05-06-2003, 00.36.34
Originally posted by Mischa
quel "noi" poi mi spieghi a chi è riferito. io al limite penso di essermelo chiesto una volta sola, e di essermi risposto "ma anche fosse, chissenefrega". non si sa come vanno realmente le cose? boh, di nuovo, echissene: non so nemmeno dov'ero l'altro ieri, o quel che è capitato ad ustica, o dove vanno le anatre d'inverno. ma anche lo sapessi, dubito che cambierei vita. ci son più cose in cielo e in terra, orazio, di quante se ne sognino nella tua filosofia: sai cosa mi cambia un dio in più o in meno.

Il "Noi" era anche inteso come tutta l'umanità. Oppure tu mi stai dicendo che forse la domanda se Dio esiste non è la domanda che tutta l'umanità si ha posto più volte nella sua storia insieme a cosa ce dopo la morte?
L'uomo è un essere dotato di intelletto portato a conoscere il più possibile su cio che lo circonda, la tua filosofia di completo menefreghismo è più portata per gli animali, che non si pongono il problema del perche se una cosa funziona in un certo modo.

Dinofly
05-06-2003, 00.44.12
Originally posted by enzct
Veramente è insito nell'uomo credere in una "entità" superiore, nessuno aveva detto agli indigeni australiani (ad esempio...) chi era Dio o Budda o Allah... ma loro avevano comunque issato dei totem in onore dell'entità "suprema"...

Questo perchè l'uomo, inizialmente, non sapeva interpretare alcuni fenomeni che oggi hanno una spiegazione scientifica e cercava la risposta alle sue domande in un entità immaginaria (Dio).
IMHO sempre sottointeso.

Dinofly
05-06-2003, 00.46.49
Originally posted by Patcha
Quoto e straquoto! :cool:

Per voi può pure non esistere... ma abbiate rispetto per noi che ci crediamo! ;)
http://194.185.88.3/smiles/face4.gif
Errore mio, scusate. :red:


Io Paccia me lo farei http://194.185.88.3/smiles/fluffle.gif :asd:

Qfwfq
05-06-2003, 00.49.50
Originally posted by Mischa
dove vanno le anatre d'inverno

Cosa sarà di loro al gelare del laghetto ?

Dinofly
05-06-2003, 00.53.05
Originally posted by Qfwfq
Cosa sarà di loro al gelare del laghetto ?
Anatra arrosto.

Zeus
05-06-2003, 00.55.21
Originally posted by Qfwfq
Cosa sarà di loro al gelare del laghetto ?

Migrano verso lidi più caldi e sicuri... verso un bel piatto di polenta ad esempio :evil: :asd:

Mischa
05-06-2003, 00.57.10
Originally posted by Flasker
Il "Noi" era anche inteso come tutta l'umanità. Oppure tu mi stai dicendo che forse la domanda se Dio esiste non è la domanda che tutta l'umanità si ha posto più volte nella sua storia insieme a cosa ce dopo la morte?
L'uomo è un essere dotato di intelletto portato a conoscere il più possibile su cio che lo circonda, la tua filosofia di completo menefreghismo è più portata per gli animali, che non si pongono il problema del perche se una cosa funziona in un certo modo.

punto uno dell'umanità non si vede perché tu debba esser rappresentante, visto che tra le decine di lingue che parla, non sembri esser in grado di esprimerti in modo corretto nemmeno nella tua (quindi non si capisce come tu possa farti portavoce di altri umani);

punto due, non si capisce chi ti abbia concesso il diritto (nuovamente) di AFFERMARE che "l'uomo è un essere dotato di intelletto blah blah blah...".

punto tre: ti sei mai posto il piccolo dubbio che sul pianeta la razza umana rappresenti un numero insignificante (e spesso, non considerato in alcun modo) di esseri, per gli altri viventi? o che io in quanto felino, della tua umanità, me ne strabatta? o che io mi ponga certo dei perché, ma non per cose che reputo insignificanti per la mia vita, e significative solo (ed esclusivamente) per una specie che non è illecito dirsi tra le più primitive?

*edit* giusto per curiosità.

Qfwfq
05-06-2003, 01.01.51
Originally posted by Zeus_M
Migrano verso lidi più caldi e sicuri... verso un bel piatto di polenta ad esempio :evil: :asd:

O voi innumerevoli cultori di Salinger; prego, accomodatevi ma evitate almeno di accalcarvi all'ingresso :asd:

sheena
05-06-2003, 01.22.08
qualcuno mi ha chiamata???


eccomi:

sono la dea!!!

















P.S.: devo chiedere qcs a Patty? LOL

Ray McCoy
05-06-2003, 01.23.58
:hail:

Zeus
05-06-2003, 01.29.58
Originally posted by Qfwfq
O voi innumerevoli cultori di Salinger; prego, accomodatevi ma evitate almeno di accalcarvi all'ingresso :asd:

:roll3:

Mach 1
05-06-2003, 02.16.19
Originally posted by Flasker
Le cose esistono perche possono essere avvertite dai sensi o perche possono essere provate e dimostrate, come le leggi fisiche ad esempio, che non si vedono ma ci sono.
Per chi ci crede, dimostratemi che Dio esiste, e non rispondetemi "dimostrami che non esiste",

potrei riempire da solo l'intero forum parlando di questo argomento perchè non è una cosa da trattare tanto alla leggera.
ma non lo farò proprio perchè ci sarebbe così tanto da dire che non saprei dove cominciare.
vorrei solo porti un paio di esempi su cui riflettere, giusto per farti capire come certi tuoi ragionamenti siano in realtà troppo semplicistici.

1° mi chiedi di dimostrarti l'esistenza di Dio. Io credo in Dio, ma non posso dimostrarti in maniera inattaccabile che esista altrimenti il mistero stesso che è la fede perderebbe di significato.
tuttavia, poggiandomi sulle stesse basi su cui poggiano i tuoi ragionamenti ti chiedo:

"dimostrami che l'amore esiste"

penso tu abbia già provato sentimenti come amore rabbia compassione e quant'altro e che tu non ne metta quindi in dubbio l'esistenza. allora dimostrami in maniera inconfutabile che esistono.

2° il concetto stesso di Dio è fuggente alla mente umana. tu non puoi pensare di comprendere pienamente cosa sia Dio semplicemente perchè non hai i mezzi per farlo. la mente umana non crea ma rielabora. Assorbe dati dal mondo, li acquisisce e li rielabora. Prova a chiedere ad un ragazzo che è cieco dalla nascita se sa cosa siano i colori. Potrai spiegarglielo in migliaia di modi differenti ma non potrai mai fargli capire esattamente cosa sono i colori. Questo perchè è sempre stato privo del senso della vista e dunque il suo cervello non conosce i colori e non può crearne nemmeno l'idea dato che l'olfatto, il tatto, il gusto e l'udito non gli permettono di coglierli in alcuna maniera.
Lo stesso vale per Dio. Se Dio fosse percepibile tramite i nostri cinque sensi allora sarebbe limitato. Ma se Dio è infinito allora non possiamo coglierne l'essenza perchè il nostro cervello non è in grado di elaborare l'infinito perchè non ha i mezzi per concepirlo.

3° parli di religioni giuste e sbagliate. dici che se una avesse ragione le altre avrebbero subito torto e dunque qualcuno di noi si sbaglia. Nemmeno questo è vero. Supponi di metterti tu ed altri tuoi 5 amici ad osservare un dado da gioco e che ciascuno di voi possa vederne solo una faccia.
Tu diresti di vedere un quadrato bianco con in mezzo un pallino nero. gli altri tuoi amici parlerebbero rispettivamente di due pallini, tre pallini e così via fino a sei pallini. apparentemente sembrerebbe che voi parliate di 6 oggetti diversi ed invece state osservando tutti la stessa cosa, ovvero il dado.


in sostanza: sei libero di credere che Dio non esista e forse potrai avere anche ragione. Ma si tratta di "credere" che non esista perchè che tu lo voglia capire o meno non avrai mai i mezzi per dimostrare inconfutabilmente la sua non esistenza. come io non ne ho per dimostrarne l'esistenza. io ho solo scelto di credere.

concludo con una cosa: da come parli sembri un ragazzo giovane. So che fa figo ad una certa età ribellarsi ai concetti precostituiti che spesso la società ci impone. Ma per certe cose occorrerebbe riflettere molto più a fondo, non limitarsi ad un superficiale autocompiacimento perchè si va contro ciò che gli altri ci impongono. in fondo ti basta osservare una cosa:
"il mistero dell'esistenza di Dio accompagna l'uomo fin dalla comparsa dell'uomo stesso. Stiamo parlando di decine di migliaia di anni. Ed ancora non si è giunti ad una soluzione e come è giusto che sia a tale soluzione non si giungerà mai"
non pensi che sia un pochettino pretenzioso da parte tua pensare di avere risolto questo rompicapo in maniera definitiva in pochi anni di vita? Saresti il nuovo messia e meriteresti di diventare il re del mondo in questo caso.
l'argomento è serio e potrebbe portarti ad interessanti scoperte anche su te stesso in futuro. non liquidarlo in pochi minuti.

spero di esserti stato d'aiuto, magari confondendoti ancora di più le idee, cosa che da un certo punto di vista potrebbe risultare buona.
Ciao.

LaLu
05-06-2003, 07.23.29
Io farei molta attenzione soltanto ad una parte del dilemma che spiega l'altra e cioè "non esiste"?
OK, ecco un elenco di cose che non esistono:
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
Non c'era scritto niente?
Naturale, non esistono.



:D:D

RoodRedBear
05-06-2003, 08.59.06
"Se Dio non esistesse bisognerebbe inventarlo, ed è esattamente quello che ha fatto l'uomo appena messo piede sulla Terra. "

"E se furon due guardie a fermarmi la vita..E' proprio qui sulla Terra la mela proibita..E non Dio ma qualcuno che per noi lo ha inventato, ci costringe a viaggiare in un giardino incantato. "

- Fabrizio De Andrè -

Quaro
05-06-2003, 09.34.52
Nn esiste e basta. Punto

Shinobu
05-06-2003, 09.40.46
Sentite,raga,per me DIO esiste,altrimenti tuutti quei miracoli che sono successi e le storie su GESù, Mosè,Giuda,la VERGINE MARIA...............come si potrebbero spiegare???E poi è bello sapere che c'è qualcuno che ti protegge e ti veglia dallìalto dei celi,nn trovate?^^E non parlavo di DIO,ma dei nostri cari,di coloro che ci volevano bene..........se davvero stanno in PARADISO ci sarà un "Capo",un qualcuno che lo comanda,non vi pare?E poi scusate,ma andiamo prima a dire a quel poveretto che ha perso il nonno che quest'ultimo è in PARADISO a sorvegliarlo,e poi ci chiediamo se DIO esiste?:rolleyes: ..........certe volte nn vi capisco.......:D

sheena
05-06-2003, 09.52.13
Questa notte ho fatto un sogno,
ho sognato che ho camminato sulla sabbia
accompagnato dal Signore,
e sullo schermo della notte erano proiettati
tutti i giorni della mia vita.
Ho guardato indietro e ho visto che
a ogni giorno della mia vita, proiettati nel film,
apparivano orme sulla sabbia:
una mia ed una del Signore.
Così sono andato avanti, finché
tutti i miei giorni si esaurirono.
Allora mi fermai guardando indietro,
notando che in certi posti
c’era una sola orma….
Questi posti coincidevano con i giorni
più difficili della mia vita,
i giorni di maggiore angustia,
di maggior paura e di maggior dolore…
Ho domandato allora:
“Signore, Tu avevi detto che saresti stato con me
in tutti i giorni della mia vita,
e io ho accettato di vivere con Te,
ma perché mi hai lasciato solo proprio nei momenti
peggiori della mia vita?”.
E il Signore rispose:
“Figlio mio, Io ti amo e ti dissi che sarei stato
con te durante tutta la camminata
e che non ti avrei lasciato solo
neppure per un attimo,
e non ti ho lasciato…
i giorni in cui hai visto solo un’orma
sulla sabbia,
sono stati i giorni in cui ti ho portato in braccio”.

(Anonimo brasiliano)


P.S.: lo che è è vecchia, ma... mi fa sempre tanto piacere rileggerla... nn risponde alla domanda, of course, ma l'immagine descritta possiede una forza che spesso a me manca... nessuno e perfetto: la mia stessa esistenza lo dimostra! ^^

Shinobu
05-06-2003, 10.28.15
Originally posted by sheena
Questa notte ho fatto un sogno,
ho sognato che ho camminato sulla sabbia
accompagnato dal Signore,
e sullo schermo della notte erano proiettati
tutti i giorni della mia vita.
Ho guardato indietro e ho visto che
a ogni giorno della mia vita, proiettati nel film,
apparivano orme sulla sabbia:
una mia ed una del Signore.
Così sono andato avanti, finché
tutti i miei giorni si esaurirono.
Allora mi fermai guardando indietro,
notando che in certi posti
c’era una sola orma….
Questi posti coincidevano con i giorni
più difficili della mia vita,
i giorni di maggiore angustia,
di maggior paura e di maggior dolore…
Ho domandato allora:
“Signore, Tu avevi detto che saresti stato con me
in tutti i giorni della mia vita,
e io ho accettato di vivere con Te,
ma perché mi hai lasciato solo proprio nei momenti
peggiori della mia vita?”.
E il Signore rispose:
“Figlio mio, Io ti amo e ti dissi che sarei stato
con te durante tutta la camminata
e che non ti avrei lasciato solo
neppure per un attimo,
e non ti ho lasciato…
i giorni in cui hai visto solo un’orma
sulla sabbia,
sono stati i giorni in cui ti ho portato in braccio”.

(Anonimo brasiliano)


P.S.: lo che è è vecchia, ma... mi fa sempre tanto piacere rileggerla... nn risponde alla domanda, of course, ma l'immagine descritta possiede una forza che spesso a me manca... nessuno e perfetto: la mia stessa esistenza lo dimostra! ^^
BELLISSIMAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!

RoodRedBear
05-06-2003, 10.32.30
Originally posted by Shinobu
E poi è bello sapere che c'è qualcuno che ti protegge e ti veglia dallìalto dei celi,nn trovate?^^

E' bello credere..

krolizard
05-06-2003, 10.36.14
Io mi reputo una persona molto moderata e cerco di vedere le situazioni sotto ogni punto di vista, per cui anche la mia opinione in merito a Dio risulta molto ambigua .
Ci sarebbero da scrivere miliardi di pagine e altrettante sono già state scritte sull'argomento; talmente tante che è evidente che non è una questione da liquidare facilmente con un si o un no.
Dio esiste perché sono avvenuti i miracoli - Dio non esiste perché ci sono le guerre
Dio esiste perché l'amore esiste - Dio non esiste perché è morto un bambino
Dio è uno solo - Ma nel mondo ci sono vari Dei... qual'é quello giusto? E' lo stesso?
Dio che esista o meno ma soprattutto in quale forma è sempre stato presente con l'uomo. Serve a dargli forza per superare i momenti difficili e a dare gioia nei momenti più belli ... ma solo se ci credete. Se non ci credete di certo non morite stecchiti per volontà sua e potete comunque superare i momenti difficili e gioire in quelli più belli da soli. Ma qui un credente può obiettare che Dio vuole bene ai suoi figli e che li aiuta anche se non lo chiedono.
La questione non si è mai risolta e mai si risolverà, quindi datevi pace e continuate a seguire il vostro cuore ma non criticate chi non ci crede e non deridete chi invece crede. Ad ogniuno la propria scelta.

Quaro
05-06-2003, 10.53.09
Io non deriderò mai nessuno ke crede in Dio, ma vorrei solamente far notare ke le cose descritte da apostoli, santi ecc potrebbero non essere vere, ma inventate. Poi ognuno potrebbe tirare fuori tutte le prove ke vuole per sostenere la sua teoria, io cmq continuerò a nn crederci, solo xkè penso ke in questa vita tutto dipenda dalla nostra volontà e dalle coincidenze.

Peter Pan
05-06-2003, 11.18.25
Originally posted by Flasker
Secondo voi Dio esiste?

Non lo so se Dio esiste... ma se nopn esiste ci fa una figura migliore.

PatchaAtWork
05-06-2003, 11.20.55
Originally posted by Ray McCoy
Questo ultrabigottismo religione mi da la nausea. Confido che almeno gli altri 9 comandamenti tu li prenda un po' meno alla lettera.

E' una mancanza di rispetto nei suoi confronti, secondo me, nominarlo invano... io credo in Dio ed ho profonda stima e riconoscimento nei suoi confronti... nonostante non sia un grandissimo amante della vita...

Perché dovrei prendere gli altri 9 comandamenti meno alla lettera?


Comunque non sono crisitiano... credo in Dio a modo mio... e non ho i paraocchi seguendo tutto quello che dice la chiesa (anche perché in chiesa non ci vado quasi mai)... credo in quello che reputo appropriato... i 10 comandamenti li reputo piuttosto appropiati... ma bisogna saperli interpretare... (es: deliziarsi della vista di una donna, anche se di un altro, non è un peccato... però si dovrebbe evitare di diventare ossessionati e magari passare pure ai fatti).

D'altra parte sono "aggiornati" alla mentalità dell'epoca... bisogna solo "leggerli" nel modo giusto e diventano comunque attualissimi. ;)


Per il resto, mi spiace, ma non mi preoccupo più di tanto delle tue nausee se riguardano cose di cui preferisco non fare a meno. :)



Originally posted by Ray McCoy
Ricordo perfettamente. ;) Non fosse che la tua frase lì sopra da più ragione a quello che Folletto ed io dicevamo.

E cioé?

Io dicevo che le cose esistono anche se nessuno le vede, sente, annusa e quant'altro... mi pare che tu dicessi il contrario (folletto mi stava solo prendendo per il culo)... quindi quello che dico non mi contraddice affatto... mi pare...

Se pensi che dire "non esiste per chi non ci crede" significa che se nessuno lo sente non esiste, allora hai letto/interpretato male quello che ho scritto... ricordati che ho scritto anche che non è un oggetto qualsiasi e quello che vale per lui non può essere riportato come esempio su tutte le altre cose.

La mia frase significa semplicemente che, se ci credi, sai che esiste... se non ci credi non puoi neanche pretendere di avere le prove della sua esistenza per cambiare idea. Non è una cosa che si può provare su due piedi... bisogna crederci.

PatchaAtWork
05-06-2003, 11.22.06
Originally posted by Dinofly
Io Paccia me lo farei http://194.185.88.3/smiles/fluffle.gif :asd:

Mi spiace, ma questo è un amore non corrisposto. :asd:

PatchaAtWork
05-06-2003, 11.24.45
Originally posted by Quaro
Nn esiste e basta. Punto

Bella argomentazione. ;)

Quaro
05-06-2003, 11.28.05
Bè dopo mi sono dilungato un po'....

PatchaAtWork
05-06-2003, 11.29.17
Originally posted by Quaro
Io non deriderò mai nessuno ke crede in Dio, ma vorrei solamente far notare ke le cose descritte da apostoli, santi ecc potrebbero non essere vere, ma inventate. Poi ognuno potrebbe tirare fuori tutte le prove ke vuole per sostenere la sua teoria, io cmq continuerò a nn crederci, solo xkè penso ke in questa vita tutto dipenda dalla nostra volontà e dalle coincidenze.

Beh... già questa argomentazione è meglio. :)

Ma hai mai pensato a Dio senza collegarlo agli apostoli, alla Bibbia, al cristianesimo, alle religioni o al destino?

Insomma... anche ipotizzando che tutto questo sia inventato e che non ci sia neanche il destino e quindi che tutto dipenda dalla nostra volontà e dalle coincidenze... beh... nonostante tutto questo Dio potrebbe essistere lo stesso. Non ti pare?

grifis
05-06-2003, 11.36.01
Mannaggia la mad****, se Dio esiste, so' cazzi nostri!

...grazie Dio, se non c'eri tu chi bestemmiavo io...

Prophilax


Se Dio esistesse, sarebbe parco.

Quaro
05-06-2003, 11.36.08
certo ma pensa ad un'altra cosa: tutti i buoni cristiani dovrebbero seguire i comandamenti, giusto? Quindi infrangerli sarebbe un peccato. Ma, x es, tu nn hai mai detto una bugia, o desiderato il giocattolo o videogioco di un'altro? Sei mai crepato di invidia vedendo una figa ke sta con un bruttone?
Se vivere è un peccato allora meritiamo tutti di andare all'inferno, o no?

PatchaAtWork
05-06-2003, 11.49.19
Originally posted by Quaro
certo ma pensa ad un'altra cosa: tutti i buoni cristiani dovrebbero seguire i comandamenti, giusto? Quindi infrangerli sarebbe un peccato. Ma, x es, tu nn hai mai detto una bugia, o desiderato il giocattolo o videogioco di un'altro? Sei mai crepato di invidia vedendo una figa ke sta con un bruttone?
Se vivere è un peccato allora meritiamo tutti di andare all'inferno, o no?

PREMESSA: Ora ovviamente parlo secondo la mia opione... non è che io conosca la verità e che ora ve la stia elargendo... è chiaro questo, no? :p

Comunque... la vita non è proprio un concorso a punti... non funziona che se alla fine non hai fatto l'emplein (o comunque si scriva) non vai in paradiso... :devil:

Alla fine ci sarà un giudizio ed una volutazione generale... e il risultato non credo che dipenderà da un punteggio o cose del genere... :teach:

Inoltre stai ancora collegando Dio a qualcosa... e anche se non ci fossero i 10 comandamenti? Ed anche se non ci fosse paradiso, inferno e purgatorio? E se non ci fosse differenza tra buoni e cattivi? Sei sicuro che la mancanza di tutto questo dimostrerebbe l'inesistenza di Dio? :angel2:


PS: Notare le faccine a scopo illustrativo! :D

Ray McCoy
05-06-2003, 11.51.10
Originally posted by PatchaAtWork
E' una mancanza di rispetto nei suoi confronti, secondo me, nominarlo invano...

Finora non s'è mai lamentato...

A parte un diluvio universale, ed un terremoto che distrusse il tempio, ma quello è un altro discorso. :notooth:


Originally posted by PatchaAtWork
(es: deliziarsi della vista di una donna, anche se di un altro, non è un peccato... però si dovrebbe evitare di diventare ossessionati e magari passare pure ai fatti).

Un momento. I 10 comandamenti, o si prendono tutti alla lettera, o si interpretano tutti. Non si possono fare due mesi e due misure, così, come si preferisce.


Originally posted by PatchaAtWork
Se pensi che dire "non esiste per chi non ci crede" significa che se nessuno lo sente non esiste, allora hai letto/interpretato male quello che ho scritto...

Se non ci credi, non esiste.
Non so, l'avrò pure capita male, ma non va certo a vantaggio di determinate ipotesi. Non ritengo logica la possibilità del "Io ci credo, per me esiste. Voi non ci credete, per voi non esiste."
Per quanto i piani della realtà siano infiniti, una caffettiera rimane tale per tutti, idem per Dio (o per un dio, che dir si voglia).

Che poi, tu volessi dire "Io a Dio ci credo, se un altro non ci crede, sono cavoli suoi, fatto sta che per nella mia realtà, Dio esiste", allora è un altro discorso. Ma, potrò sbagliarmi, non mi pare quello che hai scritto lì sopra.

Per di più, mi pare una grossa mancanza di rispetto dire che Dio esiste solo per chi gli crede. E tutte le parole di misericordia e bontà che lo descrivono? Dio esiste per tutti, non è una assistenza sanitaria a pagamento. ;)

Manesk
05-06-2003, 11.55.21
Originally posted by PatchaAtWork
E' una mancanza di rispetto nei suoi confronti, secondo me, nominarlo invano...
A sembra che nessuno l'abbia nominato invano, infondo "dio" non è il suo nome ma bensì un nome comune (ed infatti esiste anche il plurale "dei").

Dai lo sanno tutti che il dio dei cristiani/ebrei si chiama Jehowah... ops l'ho nominato :look: ... be' tanto non sono credente :D

PatchaAtWork
05-06-2003, 11.57.35
Originally posted by Ray McCoy
Un momento. I 10 comandamenti, o si prendono tutti alla lettera, o si interpretano tutti. Non si possono fare due mesi e due misure, così, come si preferisce.


Infatti ho anche interpretato pure quello di non nominarlo invano... e significa che non va nominato invano.



Originally posted by Ray McCoy
Se non ci credi, non esiste.
[BLAH BLAH BLAH]
assistenza sanitaria a pagamento. ;)

Se invece di quotare solo quello, quotavi e leggevi anche il resto, scoprivi che ti ho già spiegato cosa significa... e scoprivi che in questo post nulla di quello che hai scritto è quello che volevo dire io.

sheena
05-06-2003, 11.58.09
Originally posted by Ray McCoy
Finora non s'è mai lamentato...


Per di più, mi pare una grossa mancanza di rispetto dire che Dio esiste solo per chi gli crede. E tutte le parole di misericordia e bontà che lo descrivono? Dio esiste per tutti, non è una assistenza sanitaria a pagamento. ;)


gia'! ed il figliol prodigo??? ce ne siamo diamenticati? LOL


P.S. per patcha: scusa, ma rompi tanto le scatole perche' nn scriviamo il suo nome con la maiuscola (tra le tante altre cose!) e poi te ne vieni fuori con tante di quelle minuscole (nel far riferimento a LUI) che anche il Cavaliere rabbrividirebbe, se fosse un discorso che lo riguardasse personalmente! :roll3:

Patcha: coerenza!!! nn ti chiedo molto... :P

PatchaAtWork
05-06-2003, 12.00.12
Originally posted by Manesk
A sembra che nessuno l'abbia nominato invano, infondo "dio" non è il suo nome ma bensì un nome comune (ed infatti esiste anche il plurale "dei").

Dai lo sanno tutti che il dio dei cristiani/ebrei si chiama Jehowah... ops l'ho nominato :look: ... be' tanto non sono credente :D

"Dio" è un nome comunque se tu dici "il dio della guerra", "il dio del mare" e magari stai parlando di mitologia... ma se l'argomento riguarda quell'Entità che sarebbe il creatore di "tutto questo" (per dirla semplice), allora va scritto con la maiuscola e, preferibilmente (per quanto mi riguarda, se posso, evito), non nominato invano. ;)

PatchaAtWork
05-06-2003, 12.01.14
Originally posted by sheena
Patcha: coerenza!!! nn ti chiedo molto... :P

Più che altro faccio schifo a scrivere... ma se sbaglio fate bene a riprendermi. :p

Quaro
05-06-2003, 12.03.39
Che bel topic filosofico....

Zeus
05-06-2003, 12.08.27
Certo è che se scrivete zeus invece che Zeus m'incazzo :mecry:

















:asd:

Evil Raven
05-06-2003, 12.13.59
Originally posted by Shinobu
Sentite,raga,per me DIO esiste,altrimenti tuutti quei miracoli che sono successi e le storie su GESù, Mosè,Giuda,la VERGINE MARIA...............come si potrebbero spiegare???E poi è bello sapere che c'è qualcuno che ti protegge e ti veglia dallìalto dei celi,nn trovate?^^E non parlavo di DIO,ma dei nostri cari,di coloro che ci volevano bene..........se davvero stanno in PARADISO ci sarà un "Capo",un qualcuno che lo comanda,non vi pare?E poi scusate,ma andiamo prima a dire a quel poveretto che ha perso il nonno che quest'ultimo è in PARADISO a sorvegliarlo,e poi ci chiediamo se DIO esiste?:rolleyes: ..........certe volte nn vi capisco.......:D


oddio :(

ti prego, dimmi che stai scherzando o che hai 12 anni :(

fillus
05-06-2003, 12.18.04
Dio non esiste.................e non mi riferisco a lui in senso cristiano

RoodRedBear
05-06-2003, 12.20.32
Originally posted by Evil Raven
ti prego, dimmi che stai scherzando o che hai 12 anni :(

Ne ha 13.

E comunque c'è gente molto più grande che crede le stesse cose.. ;)

Evil Raven
05-06-2003, 12.21.42
di una cosa sono certo.

se dio esiste, non e' donna, perche' se fosse donna lo sperma saprebbe di nutella :asd:


scherzi a parte, non credo in dio e sto bene cosi'. miracoli DOCUMENTATI SCIENTIFICAMENTE NON ESISTONO, quindi e' fuori discussione che ci siano prove oggettive dell esistenza di dio

sta al singolo decidere se credere o no... io ho deciso che non credo all esistenza di un dio che COSCIENTEMENTE mi ha creato. credo nel caos, nella vita come frutto di una serie di coincidenze verificatesi eoni fa.

non credo in dio perche' mi sembra una scappatoia, un modo per semplificarmi la vita e sentirmi meno solo di fornte alla grandezza dell universo.preferisco affrontare la vita fiero della mia esistenza, senza dover essere sottomesso al giudizio di un essere supremo.
tanto piu' che, per essere onnipotente e onnipresente, ne avrebbe fatte di cazzate ( l uomo, tanto per dirne una)

RoodRedBear
05-06-2003, 12.24.23
Originally posted by Evil Raven
se dio esiste, non e' donna, perche' se fosse donna lo sperma saprebbe di nutella :asd:

:azz:
































:hail: :hail: :hail:

Evil Raven
05-06-2003, 12.24.44
Originally posted by RoodRedBear
Ne ha 13.

E comunque c'è gente molto più grande che crede le stesse cose.. ;)

purtroppo.

Ray McCoy
05-06-2003, 12.26.50
Originally posted by Evil Raven
se dio esiste, non e' donna, perche' se fosse donna lo sperma saprebbe di nutella :asd:

Luttazzi Docet. :hail:

Evil Raven
05-06-2003, 12.30.13
http://www.zai.net/images/user_pages/luttazzi.gif
DIO ESISTE! :hail:

RoodRedBear
05-06-2003, 12.32.13
Non so se è Porco allora, ma Brutto lo è di sicuro.. :asd:

PatchaAtWork
05-06-2003, 13.54.18
:azz:

Supersimmina
05-06-2003, 15.15.36
Originally posted by Flasker
Secondo voi Dio esiste?


Solo una parola....: SI:angel2:

Qfwfq
05-06-2003, 15.39.57
Originally posted by PatchaAtWork
E' una mancanza di rispetto nei suoi confronti, secondo me, nominarlo invano... io credo in Dio ed ho profonda stima e riconoscimento nei suoi confronti... nonostante non sia un grandissimo amante della vita...
Perché dovrei prendere gli altri 9 comandamenti meno alla lettera?
Comunque non sono crisitiano... credo in Dio a modo mio... e non ho i paraocchi seguendo tutto quello che dice la chiesa (anche perché in chiesa non ci vado quasi mai)... credo in quello che reputo appropriato... i 10 comandamenti li reputo piuttosto appropiati... ma bisogna saperli interpretare... (es: deliziarsi della vista di una donna, anche se di un altro, non è un peccato... però si dovrebbe evitare di diventare ossessionati e magari passare pure ai fatti).
D'altra parte sono "aggiornati" alla mentalità dell'epoca... bisogna solo "leggerli" nel modo giusto e diventano comunque attualissimi.


Errore evidente a mio parere; i Dieci Comandamenti non sono teorie matematiche da sottoporre a discussione e verifica, ma rappresentano in seno all'Ecclesia delle Leggi Divine che, parimenti ai Dogmi di Fede, non si prestano e non devono prestarsi ad alcun tipo di adattamento od interpretazione di sorta. Parmi il tuo un alto esempio di estrema contraddittorietà ed incoerenza; nel non nominare Dio invano fai sfoggio di una morale, a mio personalissimo parere, di stampo beghino ( o bigotto che dir si voglia ), seguendo pedissequamente in ciò gli insegnamenti catechetici. Scelta che rispetto pur non condividendo e pur irritandomi notevolmente, ma che perde totalmente di significato di fronte ad un convincimento quale quello di una necessità di attualizzazione dei sopracitati Comandamenti. Ti ricordo infatti che solo la Chiesa Romana è autorizzata a legiferare in materia di Fede, rappresentando in ciò l'unica autorità nei confronti dell'individuo il quale si consideri buon fedele cattolico. Ergo, o prendi in considerazione l'idea di chiamarti fuori dal suo gregge ( a meno che, naturalmente, già non te ne senta escluso come proclami ) ed in ambo i casi tale rigore domenicano nel non nominare Dio invano è assolutamente fuori luogo, oppure facendo la tua parte di buon cattolico e, fermamente convinto a rientrare nel gregge di Dio, depuri il tuo credo da qualunque velleità revisionatrice nei confronti dei Comandamenti, sottoponendoti completamente all'autorità ed alla riconosciuta supremazia della Chiesa in materia di fede. Come noti i Dieci Comandamenti, sino a pronunciamento teologico contrario, non possono essere considerati piuttosto appropriati; per loro stessa natura, non si può far altro che accettarli e quindi seguirli interamente o rigettarli in toto.

Solamente la Chiesa ha diritto di interpretazione in materia di Sacre Scritture; pertanto nessuna rilettura dei Comandamenti e dei Testi Sacri che li contengono è possibile da parte di un cattolico al di fuori della sua guida ed autorità.

Per stessa testimonianza delle Sacre Scritture, la Chiesa, lungi dall'essere solamente la comunità dei fedeli in Gesù Cristo, rappresenta una istituzione terrena voluta per espressa volontà di Dio. Tu sei Pietro, e su questa pietra Io fonderò la mia Chiesa" ( frase questa al centro di lunghi dibattiti ma ancora tenuta in conto in tutta la sua validità ). Esecrare le sue posizioni in materia di Fede come di morale ed etica, per un cattolico equivale ad esserne escluso.

Pertanto Patcha, sarebbe altresì consono, come si conviene ad ogni buon credente nel suo intimo e non in una più vasta comunità, deporre ogni forma di integralismo; come minimo poichè non potresti mai annoverarti fra i ranghi degli integralisti propriamente detti.

Dinofly
05-06-2003, 15.41.55
Originally posted by Supersimmina
Solo una parola....: SI:angel2:
Senza uno straccio di argomentazione, naturalmente. :toh:

Dinofly
05-06-2003, 15.47.00
Originally posted by PatchaAtWork
Mi spiace, ma questo è un amore non corrisposto. :asd:
:( :mecry:

Dero88
05-06-2003, 15.49.55
Originally posted by Supersimmina
Solo una parola....: SI:angel2:

Si perché te lo fanno credere... :rolleyes:

Dinofly
05-06-2003, 15.53.24
Originally posted by Dero88
Si perché te lo fanno credere... :rolleyes:
*
Come ho già detto nel mio primo post.

Dero88
05-06-2003, 15.57.11
Originally posted by Dinofly
*
Come ho già detto nel mio primo post.

Scusami, non l'avevo letto... non prendertela! ;)

Ray McCoy
05-06-2003, 16.08.48
Originally posted by Dinofly
Senza uno straccio di argomentazione, naturalmente. :toh:

Per cortesia, evitiamo di attaccare i bambini. ;)

bejita
05-06-2003, 16.10.16
Originally posted by Ray McCoy
Per cortesia, evitiamo di attaccare i bambini. ;)

se no reportizzo :D

PatchaAtWork
05-06-2003, 16.20.13
Originally posted by Qfwfq
[...]

Caro Qfwfq... tutto quello che scrivi non mi tange minimamente... ;)

Me ne frego ampiamente della chiesa e di categhismo ho fatto solo un anno giusto per prendere la comunione (ti faccio presente che ce ne vorrebbero due in realtà) e mentre facevo categhismo ne sapevo sempre più di quello che mi stavano insegnando.

Se voglio intepretare i 10 comandamenti lo faccio e non me ne preoccupo, se la chiesa vuole denunciarmi faccia pure... ma io non vado in giro a predicare... né voglio farlo.

Mi da fastidio che venga nominato invano... è vietato questo se non si è cattolici? Sì? Dove è scritto?

Non voglio dimostrare nulla... semplicemente, essendo rompiballe di natura, romperò le balle ogni volta che Lo si nomina invano per il semplice motivo che mi da fastidio.

Non vedo perché abbiate tutta questa premura di far notare (inutilmente) che son bigotto, che i miei discorsi non hanno senso... o che si contraddicono... o che non sono coerente... boh... apparte che nulla di questo è vero... infatti quello che penso ha senso (che poi non riesco a scriverlo è una altro discorso), non mi contraddico quanto volete far sembrare voi (o quanto sembra a voi) e sono più coerente di quanto vogliate immaginare.

La cosa bella di tutto questo e che, se non mi son perso nulla, mi pare che sia tu che Piccolo non abbiate ancora risposto al topic, preferendo, invece, aver da ridire sul mio modo di pensare soltanto per portare avanti la vostra super missione eroica per lo stermineo dei bigotti sulla faccia della terra.

Quindi, se avete reali argomentazioni riguardo l'argomento del topic fatele, se no lasciatemi a quello che voi chiamate bigottismo... che tanto io son contento così e, per fortuna, la mia vita non dipende dalle vostre opinioni al riguardo. ;)

kakikoio
05-06-2003, 16.27.20
Originally posted by Flasker
CUT CUT

Uhmm quale Dio? Il dio dei Cristiani dei Mussulmani Quelli vari Indù etc?
Potrei dirti di si, poi ci penso e di un grosso bo. Esisto testimonianze di miracoli vari in ogni religione delpianeta, quindi potrei essere portato a crede che esista un DIO che amministra la nostra esistenza, senza interferenze e concedendoci il libero arbitrio...Poi vedo me stesso e dico "no dio no esiste :asd:....Non mi avrebbe permesso di vivere così a lungo ed proprio durante questa riflessione che ho capito la mia utilità tormentare voi anime pie :devil: enjoy dannati!!!!:D )

Dinofly
05-06-2003, 16.29.21
Originally posted by Dero88
Scusami, non l'avevo letto... non prendertela! ;)
Figurati, cmq il post l'avevo fatto nella 1a pagina. :)

Dinofly
05-06-2003, 16.30.08
Originally posted by bejita
se no reportizzo :D
:roll3:

follettomalefico
05-06-2003, 16.33.34
Originally posted by enzct
Comunque.... scriverlo maiuscolo nooo?
No.
Dio maiuscolo è il dio cristiano, dio minuscolo è un dio generico.



Originally posted by Shinobu
[...] e le storie su GESù, [...]
Personalmente, reputo Gesù una persona veramente di valore, unica e che aveva trovato una via... il discorso sarebbe lungo a volerlo esplicare appieno, cmq in sintesi lui aveva trovato sé stesso. L'unico o quasi, forse.
Mentre disprezzo moltissimo tutto ciò che è accaduto dopo e la religione in sé. Quelle, sono solamente montature sociali.


Originally posted by PatchaAtWork
Io dicevo che le cose esistono anche se nessuno le vede, sente, annusa e quant'altro... mi pare che tu dicessi il contrario (folletto mi stava solo prendendo per il culo)... quindi quello che dico non mi contraddice affatto... mi pare...
Ehm a che ti riferisci? Dove c'entro io qui? :D




Cmq, credo in dio (o Dio, che dir si voglia)? No.

Ma... c'è un ma, che d'altronde in questo momento non ho tempo di descriverlo... al più rimando ad altri topic nei quali avevo risposto in modo più esauriente... oppure se prenderò voglia li cercherò io oppure ripeterò quanto detto altrove.


Au revoir.

Supersimmina
05-06-2003, 16.39.33
Originally posted by Dinofly
Senza uno straccio di argomentazione, naturalmente. :toh:
Xkè......qualke problema?! :D

Supersimmina
05-06-2003, 16.40.56
Originally posted by Ray McCoy
Per cortesia, evitiamo di attaccare i bambini. ;)
Io ho solo detto quello ke pensavo, nn sn una bambina e il mio pensiero è kiaro e giusto!:Prrr: :D

MaGiKLauDe
05-06-2003, 16.50.09
Originally posted by Dinofly
Senza uno straccio di argomentazione, naturalmente. :toh:


onestamente mi sembra un po' difficile trovare un'argomentazione... è giusto questione di fede o meno...
sono migliaia di anni che si cercano argomenti a priori o a posteriori x dimostre qualcosa...a partire da S. Agostino fino alla filosofia più moderna nessuno ha trovato una risposta...;)

RoodRedBear
05-06-2003, 16.50.58
Originally posted by Supersimmina
..nn sn una bambina e il mio pensiero è kiaro e giusto!

Sei una bambina, che sia il tuo pensiero ci va bene, ma non pretendere che sia pure giusto.. ;)

Ray McCoy
05-06-2003, 16.51.23
Originally posted by Supersimmina
Io ho solo detto quello ke pensavo, nn sn una bambina e il mio pensiero è kiaro e giusto!:Prrr: :D

Non stavo criticando te. ;)

E cmq, ok. Ritiro il bambina, e sostituisco con ragazzina. ;)

RoodRedBear
05-06-2003, 16.55.40
Originally posted by Ray McCoy
E cmq, ok. Ritiro il bambina, e sostituisco con ragazzina. ;)

Ma com'è buono lei.. :D

Dinofly
05-06-2003, 17.37.36
Originally posted by MaGiKLauDe
onestamente mi sembra un po' difficile trovare un'argomentazione... è giusto questione di fede o meno...
sono migliaia di anni che si cercano argomenti a priori o a posteriori x dimostre qualcosa...a partire da S. Agostino fino alla filosofia più moderna nessuno ha trovato una risposta...;)
Giusto, e IMHO questo dimostra ancora di più che non esiste.

Dero88
05-06-2003, 17.38.32
Originally posted by Dinofly
Giusto, e IMHO questo dimostra ancora di più che non esiste.

Appunto ;)

Supersimmina
05-06-2003, 18.32.39
Originally posted by RoodRedBear
Sei una bambina, che sia il tuo pensiero ci va bene, ma non pretendere che sia pure giusto.. ;)
.............:bah:
uffi nn sn una bambina! Ora lo dico alla mamma!:cry2:
skerzavo!:D cmq preferisco ragazzina!:D

RoodRedBear
05-06-2003, 18.34.11
Ragazzina.. ;)

follettomalefico
05-06-2003, 20.29.12
Sinceramente quando navigavo in rete anni fa non dicevo mai la mia età... e venivo scambiato per un 25-enne... ma mi sa che qui non c'è possibilità di dubbio... :ihih:

..Omega.Rav..
05-06-2003, 20.35.45
Discorso troppo ampio per essere trattato in modo così semplicistico. Sia che si sostenga che dio esiste sia che non esiste, è sempre e comunque una questione di fede.
Questa domanda deve prima di tutto essere divisa in più parti.
Dove Dio esiste? Dentro di noi? Al di sopra di noi? Ovunque?

Cosa succede alla nostra spiritualità quando il corpo cessa di funzionare? No non l'anima con l'aoreola... intendo i nostri sogni, i nostri segreti mai confessati a nessuno, le nostre paure... dove vanno a finire quando il cervello non funziona più?

Come si può il nostro Io rapportare nei cofronti di Dio?

I testi antichi sono un dizionario esoterico di indizi criptati riguardo il tema della spiritualità o sono delle impressioni a caldo di persone particolarmente sensibili e coinvolgenti [ex. tema di Gesù: era veramente figlio di Dio (inteso come toccato da una entità suprema) oppure era un carismatico condottiero e parlatore?]

Cercherò di sviluppare questo discorso... risponderò a tono...

... domani.

HellSnoopy
05-06-2003, 20.37.54
dio no gesù cristo no iddio si :toh: :D

donkakarothssj
05-06-2003, 21.50.00
Originally posted by Dinofly
Premesso il fatto che penso che non esista nessuna entità superiore, penso che il credere in Dio è qualcosa che ci viene messo nel cervello fin da piccoli e lo dimostra il fatto che erediti il tuo credo dai genitori o dalla società in cui vivi.
Naturalmente IMHO
quoto pienamente...

Re_Alrik
05-06-2003, 22.57.22
Secondo me dio non esiste comunque
se un musulmano durante tutta la sua vita si fa un culo così,
poi muore e però va' in paradiso ed incontra dio il cuale gli dice:<allora vediamo...tu non sei mai andato a messa la domenica, non sei stato battezzato, non credevi nella storia di gesu' e credevi in un altro dio al difuori di me.... bastano queste cose perchè tu bruci all'inferno per tutta l'eternità....ah ah ah...>:evil:
sarebbe una vera [presa a male]...http://gotschy.com/images/histo/bosch.jpg

maxippo
05-06-2003, 23.13.58
Dato che non ci sono prove per crederci, è una questione esclusivamente di fede.
O ci credi o non ci credi (e io non ci credo).

cromabianca
05-06-2003, 23.31.43
Ammazza!!! In meno di 24 ore questo topic ha fatto già sei pagine!!!

Ma è un miracolo!!! (eppoi dite che Dio non esiste! :D )

Cmq, a parte gli scherzi, io non credo si possa ragionare in termini di "Dio esiste" o "Dio non esiste"... che vi piaccia o no, non lo sapremmo mai (almeno non in questa vita!). Secondo me, dovremmo ragionare sul "ci credo" o "non ci credo"... e non è una banalità, come potrebbe sembrare.
Io parlo da cristiano e posso dire che la fede cristriana in fondo non è altro che il riporre fiducia in una testimonianza. Di chi?
Un bel giorno c'è stata una persona che mi ha detto: "Dio ha tanto amato il mondo da dare il suo Figlio unigenito, perchè il mondo si salvi per mezzo di lui"... e ho creduto in questa Parola. Assurdo, scemo, bigotto, o semplicemente stupido? Può darsi... ma nessuno ha argomentazioni valide per dimostrrarmi il contrario... vi piaccia o no.

cromabianca
05-06-2003, 23.34.04
Originally posted by Re_Alrik
Secondo me dio non esiste comunque
se un musulmano durante tutta la sua vita si fa un culo così,
poi muore e però va' in paradiso ed incontra dio il cuale gli dice:<allora vediamo...tu non sei mai andato a messa la domenica, non sei stato battezzato, non credevi nella storia di gesu' e credevi in un altro dio al difuori di me.... bastano queste cose perchè tu bruci all'inferno per tutta l'eternità....ah ah ah...>:evil:
sarebbe una vera [presa a male]...http://gotschy.com/images/histo/bosch.jpg

Spero sia solo per riderci sù, perché nessuno la pensa più così (te lo posso assicurare!).

Dinofly
05-06-2003, 23.38.55
Originally posted by cromabianca
Ammazza!!! In meno di 24 ore questo topic ha fatto già sei pagine!!!

Ma è un miracolo!!! (eppoi dite che Dio non esiste! :D )

Cmq, a parte gli scherzi, io non credo si possa ragionare in termini di "Dio esiste" o "Dio non esiste"... che vi piaccia o no, non lo sapremmo mai (almeno non in questa vita!). Secondo me, dovremmo ragionare sul "ci credo" o "non ci credo"... e non è una banalità, come potrebbe sembrare.
Io parlo da cristiano e posso dire che la fede cristriana in fondo non è altro che il riporre fiducia in una testimonianza. Di chi?
Un bel giorno c'è stata una persona che mi ha detto: "Dio ha tanto amato il mondo da dare il suo Figlio unigenito, perchè il mondo si salvi per mezzo di lui"... e ho creduto in questa Parola. Assurdo, scemo, bigotto, o semplicemente stupido? Può darsi... ma nessuno ha argomentazioni valide per dimostrrarmi il contrario... vi piaccia o no.
Tu me lo dici, tu devi argomentare.
Se me lo dimostri in modo convincente, io argomenterò per dimostrarti il contrario.
PS.: le argomentazioni per dimostrare il contrario ci sono ma non sono necessarie.
Io sono la reincarnazione di Gesù Cristo, dimostrami il contrario. :)

LaLu
05-06-2003, 23.46.24
Originally posted by Dinofly
Tu me lo dici, tu devi argomentare.
Se me lo dimostri in modo convincente, io argomenterò per dimostrarti il contrario.
PS.: le argomentazioni per dimostrare il contrario ci sono ma non sono necessarie.
Io sono la reincarnazione di Gesù Cristo, dimostrami il contrario. :)


tranquillo...:rolleyes: hai già dimostrato anche quello...:D

Ray McCoy
05-06-2003, 23.53.58
Originally posted by Dinofly
Io sono la reincarnazione di Gesù Cristo, dimostrami il contrario. :)

Vengo lì, t'ammazzo, poi t'aspetto domenica sera a casa mia. :notooth:

Elrond.
06-06-2003, 00.11.59
Originally posted by Patcha
La verità è che se si evita di sprecare quest'argomento in un forum pubblico ed invece se parla seriamente in un gruppo a faccia a faccia (magari senza essersi cannizzati prima! :D), secondo me, è meglio. ;)

ero tentato di replicare a questo topic, ma in verità sono notevolmente daccordo con Patcha, quindi mi evito anche di leggere le molte stronzate che si saranno dette in queste 7 pagine. :ihih:



Originally posted by Flasker
Molte volte mi si storce il naso alle quando sento persone che dicono "ci credo ma non pratico", cioè, tu credi che esiste un dio, e che se fai un peccato mortale e muori rimani per l'eternita (l'eternita, cavolo, cosa sono 70/80 anni in confronto a l'eternita) nell'inferno, e nonstante questo tu creda a questo te ne infischi e non pratichi?
O sei completamento matto oppure non ci credi molto in Dio.

A questo proposito però mi vengono in mente delle bellissime parole di Schopenhauer... magari domani le vado a riprendere per citarvele testualmente.

PatchaAtWork
06-06-2003, 10.29.14
Originally posted by maxippo
Dato che non ci sono prove per crederci, è una questione esclusivamente di fede.
O ci credi o non ci credi.

Quello che volevo dire io. :)

Non si posso pretendere prove della sua esistenza... o ci credi o non ci credi... ;)

Ed io penso che non credere è più facile proprio perché è più facile trovare "prove" che lo dimostrano. Ma è per questo che esiste la fede (che non è per forza "essere cristiano"). ;)

maxippo
06-06-2003, 13.18.48
QUello che devo ancora capire (perchè appunto io la fede non ce l'ho non lo posso sapere) è se la fede è una cosa che uno si sente perchè non sa come spiegarsi quello che succede, perchè glielo mettono in testa i genitori/parenti/maestre fin da piccoli (se vi mettevano in testa fin da piccoli che c'erano le divinità egizie credereste comunque al Dio cristiano?), o per altri motivi.

elfebo
06-06-2003, 13.23.44
"nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si modifica"

cio' mi basta per capire che quel qualcuno che ha creato, non e' certo tra di noi.

Qfwfq
06-06-2003, 14.07.45
Originally posted by elfebo
"nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si modifica"

cio' mi basta per capire che quel qualcuno che ha creato, non e' certo tra di noi.

Eppure il principio da te enunciato è esattamente contrario al Creazionismo.

elfebo
06-06-2003, 14.09.08
Originally posted by Qfwfq
Eppure il principio da te enunciato è esattamente contrario al Creazionismo.

e' un principio che riguarda l'uomo,non l'universo.

Qfwfq
06-06-2003, 14.12.46
Originally posted by elfebo
e' un principio che riguarda l'uomo,non l'universo.

In realtà è un principio che attiene alla fisica; riguarda l'intera materia, e l'uomo in quanto costituito da una frazione di questa stessa materia. Frazione affatto diversa da quella che forma il sol e le altre stelle.

PatchaAtWork
06-06-2003, 14.13.31
Boh... non saprei spiegare veramente perché ci credo...

Comunque mia madre ha avuto una buona influenza (non come religione cattolica, ma anche lei esclusivamente come "esistenza di Dio")... però non è che ci credo solo perché me l'ha detto lei (col tempo son pure capace di pensare con la testa mia)... fatto sta che io ci credo ancora...

Diciamo che potrebbe definirsi come una "sensazione" (anche se forse non è proprio il termine giusto)... e non mi viene più neanche il bisogno di dimostrazioni (come qualche anno fa). :)

elfebo
06-06-2003, 14.16.52
Originally posted by Qfwfq
In realtà è un principio che attiene alla fisica; riguarda l'intera materia, e l'uomo in quanto costituito da una frazione di questa stessa materia. Frazione affatto diversa da quella che forma il sol e le altre stelle.

ma il giorno che mi spiegherai il primo passo verso l'intera materia da dove e da chi e' stato creato, ti rendero' ragione.

marlaw
06-06-2003, 14.18.31
da piccolo credevo (ero obbligato a credere)
poi ho iniziato a credere che se esiste è 1 e tutte le stronzate della kiesa e delle altre religioni etc etc sono stronzate inventate dall'uomo.....esempio la kiesa diceva ke la terra era al centro dell'universo ed è stato testimoniato il contrario......
oppure la kiesa diceva ke facendosi le seghe si diventava ciechi ma nn ho mai sentito parlare d 1 che è diventato cieco x quello.:D :D


credere in dio e alla genesi esclude l'esistenza di qualsiasi essere al di fuoi della terra


adesso nn ci credo xkè:
1)come l'uomo ha inventato tante cose può aver inventato anche l'esistenza di qualcosa di superiore
2)credo che se uno x esempio prende 1 bambino e lo kiude in 1 casa curato da makkine e nn gli si fanno avere contatti con qualsiasi altro animale(compreso l'uomo)il bambino da adulto crederà in quel che vuole anzi potrà credere in niente
3)se ,come dice patcha, nn lo si può sentire con i sensi e in nessun'altro modo etc etc etc come fa l'uomo dalla sua comparsa sulla terra a credere che esista?????

tutte queste cose le credo io voi fate come volete:D :D


edit:4) e se invece è percepibile in qualke modo allora nn avremmo alcun dubbio sulla sua esistenza

PatchaAtWork
06-06-2003, 14.32.31
Originally posted by marlaw
3)se ,come dice patcha, nn lo si può sentire con i sensi e in nessun'altro modo etc etc etc come fa l'uomo dalla sua comparsa sulla terra a credere che esista?????


Non credo sia indispensabile sentirlo con i sensi per credere che esista... è proprio qui che sta il nesso e la differenza tra chi crede e chi non crede (generalizzando un po'). ;)

marlaw
06-06-2003, 14.35.59
Originally posted by PatchaAtWork
Non credo sia indispensabile sentirlo con i sensi per credere che esista... è proprio qui che sta il nesso e la differenza tra chi crede e chi non crede (generalizzando un po'). ;)
hai detto che nn è percepibile neanke con il pensiero xkè l'uomo nn ne ha le capacità giusto?? hai detto così circa?
bhè io se leggi bene ho detto che nn è percepibile con i sensi e in nessun'altro modo

PatchaAtWork
06-06-2003, 14.39.17
Originally posted by marlaw
hai detto che nn è percepibile neanke con il pensiero xkè l'uomo nn ne ha le capacità giusto?? hai detto così circa?


Quando? :doubt:

Non mi sembra di averlo detto recentemente... :doubt:
Mi illumini per favore? :doubt:

marlaw
06-06-2003, 14.40.16
Originally posted by PatchaAtWork
Quando? :doubt:

Non mi sembra di averlo detto recentemente... :doubt:
Mi illumini per favore? :doubt:

nelle prime pagine adesso lo cerco

PatchaAtWork
06-06-2003, 14.40.48
Originally posted by marlaw
nelle prime pagine adesso lo cerco

Vai. :)

Elrond.
06-06-2003, 14.42.47
Originally posted by marlaw
da piccolo credevo (ero obbligato a credere)
poi ho iniziato a credere che se esiste è 1 e tutte le stronzate della kiesa e delle altre religioni etc etc sono stronzate inventate dall'uomo.....esempio la kiesa diceva ke la terra era al centro dell'universo ed è stato testimoniato il contrario......
oppure la kiesa diceva ke facendosi le seghe si diventava ciechi ma nn ho mai sentito parlare d 1 che è diventato cieco x quello.:D :D


credere in dio e alla genesi esclude l'esistenza di qualsiasi essere al di fuoi della terra

quante cose che diceva la Chiesa... :rolleyes:
quante stronzate che hai detto tu! :D
Per quanto riguarda il Sole... visto che parli per sentito dire, probabilmente non sai esattamente a quali passi della Bibbia si riferiscono le asserzioni della Chiesa in materia. Beh, in tutti quei passi, i movimenti del sole, la centralità della terra, sono riferiti relativamente al punto di vista dell'uomo, come sostiene la dottrina da qualche secolo a questa parte (sei rimasto un po indietro, eh?). La Chiesa inizialmente ha interpretato male, ma è normale, è fatta di uomini. Questo cosa c'entra con l'esistenza di Dio?
Per quanto riguarda le seghe... :rolleyes: Dimmi quale Padre della Chiesa o quale Papa ha fatto quell'affermazione, che la commentiamo insieme... :rolleyes:
Per quanto riguarda l'ultima tua affermazione... vorrei sapere da dove trai questa convinzione. :rolleyes:

Ho già derogato al principio che mi ero proposto, cioè di non leggere nessuna reply di questo topic. Non capiterà più. Spesso è difficile fare discorsi intelligenti su un forum, ma in questo caso tutti aprono bocca perchè convinti di dire qualcosa di intelligente, e invece parlano con ignoranza e superficialità.

marlaw
06-06-2003, 14.51.45
Originally posted by Elrond.
quante cose che diceva la Chiesa... :rolleyes:
quante stronzate che hai detto tu! :D
. se leggi quello ke ho scritto capisci ke io all'inizio credevo....


poi credevo in dio ma nn nelle stronzate delle religioni

e poi la teoria della terra al centro dell'universo è stata presa da aristotele (modificata da tolomeo) e x secoli è stata ritenuta come vera

e poi ora nn credo in dio


questi sono i passi che ho fatto nella mia vita parlando di questo argomento punto

poi alla fine ho scritto appposta questo è quello ke credo io..............

marlaw
06-06-2003, 14.54.49
skus patha mi sono confuso nn 6 stato tu a dire che dio nn è percepibile in nessun modo

mi dispiace di averti citato errando:p

Elrond.
06-06-2003, 14.55.28
Originally posted by marlaw
e poi la teoria della terra al centro dell'universo è stata presa da aristotele (modificata da tolomeo) e x secoli è stata ritenuta come vera

E' ovvio e risaputo che per la Chiesa è sempre stato un forte appoggio alle sue teorie in proposito, l'ipse dixit di personaggi così illustri; ma tali teorie, relativamente alla Chiesa, partono dalla Bibbia, non da Aristotele.

marlaw
06-06-2003, 14.58.24
certo ma la teoria con utte le sue particolarità sono state prese da aristotele

PatchaAtWork
06-06-2003, 15.01.43
Vedo che hai litigato con lo SHIFT ed il CAPS LOCK comunque... :rolleyes: :p

Elrond.
06-06-2003, 15.03.56
Originally posted by marlaw
certo ma la teoria con utte le sue particolarità sono state prese da aristotele

Ma se Aristotele avesse espresso idee contrarie alla dottrina non avrebbero preso un bel niente.
Cmq questo scambio di idee su Aristotele è un po' off topic...

marlaw
06-06-2003, 15.04.00
no è ke sta tastiera ha i tasti molto duri e a volte riskio di credere di averli skiacciati ma invece....................

marlaw
06-06-2003, 15.06.10
Originally posted by Elrond.
Ma se Aristotele avesse espresso idee contrarie alla dottrina non avrebbero preso un bel niente.
Cmq questo scambio di idee su Aristotele è un po' off topic...

certo hai ragione su questo aristotele ha detto qualkosa di utile alla kiesa e hanno preso ciò ke diceva come vero

MaGiKLauDe
06-06-2003, 16.27.08
Credo che storicamente ogni chiesa sia e sia stata solo uno strumento per sfruttare gli ignoranti...
Credo che la chiesa cattolica si sia macchiata nella sua storia di alcuni tra i peggiori crimini contro l'umanità...
Credo che i messaggi di aiuto verso il prossimo, mossi da chi straborda di richezze e spreca infiniti fondi per stronzate tipo jubileo et similia, siano insulto all'intelligenza...


Per lungo tempo nella mia vita ho creduto che in fondo dovesse esserci un essere superiore che tira le fila di tutto... oggi come oggi sono sempre più convinto che l'orogine di tutto sia la casualità...

PatchaAtWork
06-06-2003, 17.04.24
Io non capisco quest'altra necessità che avete di legare così tanto Dio alla chiesa...

Se la seconda non vi convince, non significa che il primo non esiste. ;)

Elrond.
06-06-2003, 20.26.13
Originally posted by MaGiKLauDe
Credo che storicamente ogni chiesa sia e sia stata solo uno strumento per sfruttare gli ignoranti...
Credo che la chiesa cattolica si sia macchiata nella sua storia di alcuni tra i peggiori crimini contro l'umanità...
Credo che i messaggi di aiuto verso il prossimo, mossi da chi straborda di richezze e spreca infiniti fondi per stronzate tipo jubileo et similia, siano insulto all'intelligenza...

azz... ho violato per la seconda volta le regole che mi ero imposto a proposito di questo topic... ma stavolta non ho intenzione di replicare... :rolleyes:

Supersimmina
06-06-2003, 22.25.03
Originally posted by follettomalefico
Sinceramente quando navigavo in rete anni fa non dicevo mai la mia età... e venivo scambiato per un 25-enne... ma mi sa che qui non c'è possibilità di dubbio... :ihih:
Era x caso diretto a me?!

TrustNoOne
07-06-2003, 03.21.57
Nessuna ignoranza...
Nessuna superficialita'...
Non credo perche' non ne ho bisogno, e non ne vedo il motivo.
Credo nei miei ideali, e ho le mie teorie ;)

Secondo me i cattolici vogliono imporre un po' troppo il loro punto di vista ;)
E poi, non ho mai capito il ruolo/funzione esatta degli ecclesiastici... Tutta questa storia del potere temporale che e' stata portata avanti nei tempi...
L'unico loro scopo e' essere una guida per l'umanita'. E questo mi sembra un potere alquanto immenso di per se' ;)
Comunque sia avro' tempo di pormi problemi di questo genere quando avro' risolto quelli piu' stupidi e banali che mi affliggono ora, cioe' mai ;)

cromabianca
07-06-2003, 09.01.48
E' sempre così: quando si parla di certe cose, si dimostra, spesso e volentieri, di possedere non altro che una gran confusione di termini e realtà che, invece, stanno su piani molto differenti.
E, come accade spesso, in queste cisrrcostanze, si rischia di concedersi licenziosamente al luogo comune ed alla tretorica.
Accade, allora, che menti che, con vigore (e giustamente), affermano di voler ragionare solo con le proprie forze e persone che con convinzione asseriscono di voler argomentare solo col proprio cervello, finiscano col prestare lo stesso, prezioso organo dell'intelletto umano, al più becero e banale luogo comune.

Il perché di questa "uscita"? Molto semplice: dimorstrare come, spesso, anche tra i post di questo thread, si sia fatta confusione tra il credere in Dio e il credere nella Chiesa (che sono, di per sé, due cose molto diverse) e il confondere l'Essere Supremo con i preti (che non sono tutti pedofili... per cortesia!) e il clero, mentre il discorso su Dio dovrebbe involarsi verso ben altri lidi (a proposito: qualcuno sa spiegarmi che c'entrano le seghe con il Pade Eterno?).
E, per cortesia, non andate ogni volta a ricacciarmi i discorsi fritti e rifritti sui soldi dei preti e sui giubilei, che con la fede in Dio... hanno ben poco a che fare.
Scusate la scaccenza, ma è semplicemente per testimoniare la mia fede (in Dio, in Gesù Cristo e, orrore degli orrori :brr: , anche nella Chiesa cattolica, intesa come comunione di persone che condividono la stesa fede, lo stesso battesimo, la stessa speranza e gli stessi ideali).

Come? Me lo hanno inculcato? No, vi posso assicurare proprio di no! Alla fede sono arrivato per grazia di Dio e da solo (dopo lunghi periodi di spensierato deismo, prima, e ateismo, poi).
Che il Signore vi benedica! Tutti quanti! ;)

(Spero che abbiate la scaltrezza di leggere questo post con tanto e tanto humor... non era mia intenzione ammorbare nessuno :) )

follettomalefico
07-06-2003, 11.00.49
Originally posted by Elrond.
Ho già derogato al principio che mi ero proposto, cioè di non leggere nessuna reply di questo topic. Non capiterà più. Spesso è difficile fare discorsi intelligenti su un forum, ma in questo caso tutti aprono bocca perchè convinti di dire qualcosa di intelligente, e invece parlano con ignoranza e superficialità.

Questo è un forum di discussione. Ognuno è libero -nei limiti della correttezza e del rispetto- di rispondere al topic che desiderano.

Spesso è difficile fare discorsi intelligenti sul forum? Forse hai ragione, ma certo è che se chi si reputa in grado di farne scade in tali uscite intrise di superbia non si va da nessuna parte.

Se qualcuno parla, a tuo avviso, con ignoranza e superficialità, si è qui per discutere: non per questo un discorso non è fattibile. Anzi, forse proprio per questo il discorso, dal tuo punto di vista, dovrebbe proseguire, facendo quantomeno notare dove tu vedi mancanze nelle tesi altrui.

Questo, ovviamente, sempre con rispetto, senza superbia ed un tono adeguato alla discussione.

Ovviamente non è rivolto solo a te Elrond, ma lo dico ora a te a causa di questa tua uscita che ho quotato.


Originally posted by cromabianca
E' sempre così: quando si parla di certe cose, si dimostra, spesso e volentieri, di possedere non altro che una gran confusione di termini e realtà che, invece, stanno su piani molto differenti. [...] al più becero e banale luogo comune.

[...] si sia fatta confusione tra il credere in Dio e il credere nella Chiesa (che sono, di per sé, due cose molto diverse) e il confondere l'Essere Supremo con i preti ( [...]
Scusate la scaccenza, ma è semplicemente per testimoniare la mia fede [...]

Come? Me lo hanno inculcato? [...]

Quando si parla di certe cose, dipende tutto da come viene condotto il discorso. Se ci sono persone che fanno confusione di termini, il senso di tutto il topic viene irrimediabilmente a spostarsi, come è abbastanza logico.

In quanto al discorso in sé, probabilmente rispondendo al discorso iniziale avrei, nella mia argomentazione, tirato in ballo religioni e Chiesa. Ovviamente però non come tesi centrale.

Avendo poco tempo, ti riporto un quote mio da un vecchio topic (http://forums.multiplayer.it/showthread.php?s=&threadid=110646&highlight=natura):

Originally posted by follettomalefico
Due riflessioni.


Secondo me, è fondamentalmente errata la personificazione di dio. E' un approccio che implicherebbe, solamente, un "dio degli umani". Ma, se consideriamo l'esistenza di dio, lo sarà di tutto l'universo. Quindi, perchè deve essere per forza umano, perchè dovrebbe per forza definire il tutto in rapporti di "giusto/sbagliato", perchè dovrebbe "parteggiare" per l'uomo?


La seconda riflessione è più una mia opinione in parziale conseguenza da quanto ho detto: dio, quindi, al più risulterebbe essere una forma secondo me molto più vicina a un concetto di "natura" o di "nirvana". Cioè una piano superiore di esistenza, senza però la "definizione" all'interno di una forma o senza la riduzione a banali termini di ragionamento umano.

Come dire... è Energia, ma senza forma. E' vero, "plasma" tutto, ma non perchè lo "voglia", lo "desideri", "pensa sia giusto" o che altro. Semplicemente, è.


Con questo ovviamente non è che penso che l'unica entità riconducibile a dio sia una sorta di "Natura". Ma quello che credo sicuramente è che è errato ragionare in termini di astrazioni e proiezioni puramente umane.

Ora, quella volta mi espressi piuttosto bene. E tutt'ora trovo ancora in me valida tale riflessione.

Inoltre ad inizio topic avevo fatto un accenno ad una riflessione sul Cristo. Questo perchè ho tutta una certa filosofia in merito all'uomo e alle sue potenzialità, a cosa può fare, vedere e percepire... che pone ai miei occhi Cristo come un uomo che con la religione in sé abbia molto poco a che vedere, ma che la religione sia venuta in un secondo momento (religione che credo, anche qui, come forte strumento di controllo per le masse, allora più di oggi, ma cmq valido).

Io, sinceramente, mi trovo per questo motivo inclinato ad apprezzare più chi mi dica "Seguo la parola di Cristo" che "Seguo la parola della Chiesa". Ma son solo finezze lessicali, alla fine... o no? :)

Perchè Cristo è un grand'uomo. E su questo, non ci piove.

Potrei anche collegare tutto il discorso a parte della teoria Nietzschiana: verrebbe fuori anche una bella sovrapposizione di antitesi (colui che affermò "Dio è morto" assimilato al discorso di Cristo... interessante vero?), ma evitiamo di divagare ;)


A voi la parola :foll:

marlaw
07-06-2003, 11.15.50
quindi Dio può essere visto come legge universale dell'universo ...
che "senza volere" fa muovere tutto.
Ma come il motore immobile di aristotele??
ma allora x tutti esiste solo che nn è visto da tutti come ente ma come legge matematica

quindi in qualsiasi modo lo chiamiamo esiste ma nn è l'ente che controlla con la volontà ma qualcosa che nn "sceglie" xchè queste leggi nn cambiano

questo discorso lo avevo gia fatto tempo fa con qualche amiko ma adesso ci sono arrivato grazie a folletto

MaGiKLauDe
07-06-2003, 11.46.43
Originally posted by PatchaAtWork
Io non capisco quest'altra necessità che avete di legare così tanto Dio alla chiesa...

Se la seconda non vi convince, non significa che il primo non esiste. ;)



Pienamente d'accordo... ma purtroppo è la Chiesa che ha la necessità di legarsi a dio per poter fare ciò che fa... non siamo noi detrattori che ci inventiamo questo legame...ù


ad ogni modo, il mio pensiero circa l'esistenza di dio è espresso nel secondo paragrafo del mio post precedente...

cromabianca
07-06-2003, 11.52.26
E' proprio perché siamo su un libero forum che ho pensato di dire la mia... forse mi sono espresso male (ah, la parola!!! Ne uccide più la lingua che la spada! :D ), ma il senso di quello che volevo dire è questo: quando si parla (e non solo di Dio), cerchiamo di dire veramente la nostra e non di andare sempre appresso alla "massa"... è questo che significa ragionare con la propria testa, no?
Devo ammettere, infatti, che io ho apprezzato molti degli interventi espressi in questo forum (anche il tuo, folletto!), anche di quelli che hanno detto di non cedere, perché sono opinioni espresse con convinzione e con ragionamento; però non posso nascondere il mio fastidio di fronte ad altre affermazioni, che manifestano solo luoghi comuni e cose già dette (spesso, senza avere neanhe più di tanta conoscenza reale delle cose...); questo no...
Eppoi (lo ripeto): cerchiamo anche di sdrammatizzare... non è che ora dobbiamo prenderci per i capelli per uno scambio di opinioni... hey! Siamo tutti amici, no?

Un po' di birra? (Rigorosamente guinness!!! :D )

http://digilander.libero.it/missentobbene/immagini/guinness.gif

MaGiKLauDe
07-06-2003, 12.00.05
Originally posted by cromabianca

Eppoi (lo ripeto): cerchiamo anche di sdrammatizzare... non è che ora dobbiamo prenderci per i capelli per uno scambio di opinioni... hey! Siamo tutti amici, no?

Un po' di birra? (Rigorosamente guinness!!! :D )

http://digilander.libero.it/missentobbene/immagini/guinness.gif


no, la guiness x me è petrolio... preferisco una Slalom!!!
http://www.geocities.com/Yosemite/Geyser/6728/immagini/0/34.jpg



Tornando in tema... ho seguito poco il topo, ma a cosa ti riferisci quando parli di luoghi comuni et similia

marlaw
07-06-2003, 12.07.06
la guinness si nn puoi dire ke è petrolio.......è troppo buona:birra: :birra: ma ora nn mettiamoci a parlare di birre:D :D

prima mi sembra si è pasati a parlare della chiesa x colpa mia....ma io in quel post parlavo di come ero arrivato a nn crederci punto
e poi la storia delle seghe era x fare 1 po di humor:D

su qualkosa siamo tutti daccordo la chiesa nn c'entra niente

cromabianca
07-06-2003, 12.09.16
Originally posted by MaGiKLauDe
no, la guiness x me è petrolio... preferisco una Slalom!!!

Uhm... allora mi sa mi sa che andremo poco d'accordo, noi due!!!
:shooter: :D



Tornando in tema... ho seguito poco il topo, ma a cosa ti riferisci quando parli di luoghi comuni et similia?

Il fatto che, spesso, invece di dire: "io non credo perché... (segue motivo serio)", si preferisca dire "io non credo perché il vescovo ci ha i soldi e il prete fa i bocch*ni"... secondo me questo non è ragionare col cervello!

(Ti prego, adesso non mi divorare... :brr: ho solo detto la mia... se vuoi ti offro una Slalom http://old.sportsline.com/images/olympics/2002/events/slalom.jpg :D . A proposito, ma che è la slalom? Io non la conosco... è buona?)

cromabianca
07-06-2003, 12.10.49
Originally posted by marlaw
la guinness si nn puoi dire ke è petrolio.......è troppo buona

Grande!



e poi la storia delle seghe era x fare 1 po di humor:D


Vedo che hai capito il mio spirito! ;)

Re_Alrik
07-06-2003, 16.22.01
Spero sia solo per riderci sù, perché nessuno la pensa più così (te lo posso assicurare!).

ovviamente :) :) :)

Rikki
07-06-2003, 22.51.13
ma che Dio t'assista !

:notooth:

cmq

credo che nessuno creda che ci sia un Qualcuno che ci guarda 24 ore su 24, suvvia! E' un tipo di vita quello che la religione vuole dare, e in passato per dare speranza si dava l'augurio di una vita migliore.

questo è il mio punto di vista che può essere totalmente sballato !

Evil Raven
08-06-2003, 05.22.46
Originally posted by Elrond.
azz... ho violato per la seconda volta le regole che mi ero imposto a proposito di questo topic... ma stavolta non ho intenzione di replicare... :rolleyes:

minchia ragazzo mio, ma quando distribuivano la sbruffonaggine hai fatto due giri?

non ti interessa? non replichi.

sai,a noi comuni mortali non interessa sapere che ti repiti troppo superiore per replicare

Elrond.
08-06-2003, 13.10.54
Originally posted by Evil Raven
minchia ragazzo mio, ma quando distribuivano la sbruffonaggine hai fatto due giri?

non ti interessa? non replichi.

sai,a noi comuni mortali non interessa sapere che ti repiti troppo superiore per replicare

Probabilmente ho fatto due giri. Ma ho fatto più di un giro anche ad altre distribuzioni.

MaGiKLauDe
08-06-2003, 13.15.00
Originally posted by cromabianca



(Ti prego, adesso non mi divorare... :brr: ho solo detto la mia... se vuoi ti offro una Slalom http://old.sportsline.com/images/olympics/2002/events/slalom.jpg :D . A proposito, ma che è la slalom? Io non la conosco... è buona?) [/B]



Slalom, birra lager inglese dalla gradazione alcoolica tra i 4 e i 5 gradi... ora non ricordo precisamente...:birra: :D

LaLu
08-06-2003, 13.16.06
Originally posted by Elrond.
Probabilmente ho fatto due giri. Ma ho fatto più di un giro anche ad altre distribuzioni.


:tsk:


ce n'eravamo gia accorti... ma abbiamo anche pietà, a volte.


:rolleyes:

Elrond.
08-06-2003, 13.22.15
Originally posted by LaLu
:tsk:


ce n'eravamo gia accorti... ma abbiamo anche pietà, a volte.


:rolleyes:

non sono iscritto a questo forum per litigare con chicchessia, generalmente ci riesco; quindi evita di raccogliere tutte le cause altrui e ci riuscirò anche questa volta.

maxippo
08-06-2003, 13.38.49
Elrond nessuno vuole litigare con te, ma dai tuoi post sembra che sia tu a voler litigare con noi... le tue qualità nessuno le mette in dubbio ma non ti danno il diritto di offendere gli altri utenti. (come quando hai detto che non avevi voglia di leggere le scemenze postate in questo topic)
Umiltà ti si richiede, niente di assurdo.

follettomalefico
08-06-2003, 13.42.37
Halt.


Avevo già parlato io con Elrond e la questione doveva essere chiusa.
Se continuate a postare qui -OT- e istigare il flame, lokko il topic così la facciamo finita, ok?


Tornate IT senza flame, grazie.

sheena
08-06-2003, 14.13.37
Originally posted by follettomalefico
Dove però vedi bene, la II è in realtà inclusiva anche della I :)

Basta la II dunque :)

Che più semplicemente, si riduce ad "Ama".

Ma che, sinceramente, è una cosa che io ho visto pochissime volte in vita mia.

E che è un concetto SPLENDIDAMENTE rappresentato da "Il Gabbiano Johnatan Livingstone".


;)




Originally posted by follettomalefico


Inoltre ad inizio topic avevo fatto un accenno ad una riflessione sul Cristo. Questo perchè ho tutta una certa filosofia in merito all'uomo e alle sue potenzialità, a cosa può fare, vedere e percepire... che pone ai miei occhi Cristo come un uomo che con la religione in sé abbia molto poco a che vedere, ma che la religione sia venuta in un secondo momento (religione che credo, anche qui, come forte strumento di controllo per le masse, allora più di oggi, ma cmq valido).

Io, sinceramente, mi trovo per questo motivo inclinato ad apprezzare più chi mi dica "Seguo la parola di Cristo" che "Seguo la parola della Chiesa". Ma son solo finezze lessicali, alla fine... o no? :)

Perchè Cristo è un grand'uomo. E su questo, non ci piove.

Potrei anche collegare tutto il discorso a parte della teoria Nietzschiana: verrebbe fuori anche una bella sovrapposizione di antitesi (colui che affermò "Dio è morto" assimilato al discorso di Cristo... interessante vero?), ma evitiamo di divagare ;)




sai bene quanto me che nn sono soltanto "finezze lessicali", ma c'è tutto il male che un uomo possa fare ad un altro uomo (e a tutta l'umanita', imho) nel travisamento, l'appropriazione e l'uso illecito della vita "cristiana" e gli insegnamenti "cristiani" di un uomo che aveva scelto di amare e vivere di amore (per come lo intendiamo noi). Nella filosofia buddhista, ad esempio, Gesu' e' considerato un boshisatva

La mente è il fattore chiave nella pratica del Bodhisattva. Realizzare la "Vera Natura" o "Vera Mente" momento per momento è la pratica del Bodhisattva. Lo spirito autentico e la caratteristica fondamentale della azione dei Bodhisattva è Quella di agire con compassione non arrecando danno agli esseri e aiutandoli a mantenere ed a sviluppare una mente chiara di saggezza.



Originally posted by follettomalefico


Come dire... è Energia, ma senza forma. E' vero, "plasma" tutto, ma non perchè lo "voglia", lo "desideri", "pensa sia giusto" o che altro. Semplicemente, è.


Con questo ovviamente non è che penso che l'unica entità riconducibile a dio sia una sorta di "Natura". Ma quello che credo sicuramente è che è errato ragionare in termini di astrazioni e proiezioni puramente umane.


posso solo quotarti: hai gia' detto tutto cio' che penso...

se dovessi darmi una definizione, in relazione al mio credo, mi darei dell'agnostica. nn me la sento di prendere una posizione riguardo all'esistenza di un qualsiasi dio e ritengo che le religioni siano semplici (sebbene disumanamente complicati!) strumenti di controllo delle menti e delle anime.

cromabianca
08-06-2003, 22.46.44
Originally posted by sheena
;)
sai bene quanto me che nn sono soltanto "finezze lessicali", ma c'è tutto il male che un uomo possa fare ad un altro uomo (e a tutta l'umanita', imho) nel travisamento, l'appropriazione e l'uso illecito della vita "cristiana" e gli insegnamenti "cristiani" di un uomo che aveva scelto di amare e vivere di amore (per come lo intendiamo noi). Nella filosofia buddhista, ad esempio, Gesu' e' considerato un boshisatva


Scusate, ma permettetemi di dire che non sono d'accordo. Io sono convinto quanto alcuni di voi (e forse anche di più) che, di schifezze, la Chiesa ne abbia fatte, durante la storia; tuttavia, io vorrei invitarvi a considerare quella che è l'ecclesia (=convocazione sacra, assemblea) voluta da Gesù sotto un'altra ottica.
Chiesa, cioè, non è solo l'insieme dei preti, dei vescovi, dei caridnali... e chi più ne ha più ne metta... Chiesa è l'insieme di tutti coloro che nel corso della storia hanno creduto in Cristo e nel suo messaggio d'amore ed hanno ricevuto il battesimo. Chiesa è l'insieme di tutti coloro che hanno avuto anche qualcosa da dire, a cominciare da Agostino d'Ippona, fino ad arrivare a Lutero, passando per Savonarola e Francesco D'Assisi... Chiesa è l'insieme di coloro che spesso hanno combattuto e ancora combattono (molte volte anche di nascosto dalla pubblicità dei media) contro l'ingiustizia e il sopruso in ogni parte del mondo... possiamo alzare un po' lo sguardo? O dobbiamo continuamente rimanere a guardare nel fango? :)

fillus
09-06-2003, 00.24.50
Chiesa e' tante cose, speso buone..... ma a volte... bhe' lo sai e spesso la gente nel tempo tende solo a ricordare quell cattive

Ray McCoy
09-06-2003, 00.37.41
Se Dio esiste, io sono sterile.

Save the planet: kill me.

follettomalefico
09-06-2003, 09.53.00
Originally posted by cromabianca
Scusate, ma permettetemi di dire che non sono d'accordo. Io sono convinto quanto alcuni di voi (e forse anche di più) che, di schifezze, la Chiesa ne abbia fatte, durante la storia; tuttavia, io vorrei invitarvi a considerare quella che è l'ecclesia (=convocazione sacra, assemblea) voluta da Gesù sotto un'altra ottica.
Chiesa, cioè, non è solo l'insieme dei preti, dei vescovi, dei caridnali... e chi più ne ha più ne metta... Chiesa è l'insieme di tutti coloro che nel corso della storia hanno creduto in Cristo e nel suo messaggio d'amore ed hanno ricevuto il battesimo. Chiesa è l'insieme di tutti coloro che hanno avuto anche qualcosa da dire, a cominciare da Agostino d'Ippona, fino ad arrivare a Lutero, passando per Savonarola e Francesco D'Assisi... Chiesa è l'insieme di coloro che spesso hanno combattuto e ancora combattono (molte volte anche di nascosto dalla pubblicità dei media) contro l'ingiustizia e il sopruso in ogni parte del mondo... possiamo alzare un po' lo sguardo? O dobbiamo continuamente rimanere a guardare nel fango? :)


Croma, tu però non tieni in conto di un dettaglio. La parola Chiesa, come Ecclesia come ogni termine della lingua italiana, assume come primo significato quello che storicamente ha preso come valenza. Che, nel caso di queste due parole, è strettamente e fortemente legato alla Religione ed è, quindi, per come la vedo io, strumento di controllo etc etc (vedi sopra).

Certo è, ovviamente, che se tu poni il riferimento al significato originale dei termini, allora può essere altra cosa. Che, chiedo venia, però io non ho rimembranze di nessuna parola di Cristo che definisse così fortemente la Religione. Per come la vedo io -e ricordo, ma effettivamente potrei sbagliare- chi seguiva Gesù si trovava implicitamente appartenente ad una comunità. Anzi, tutta l'umanità appartiene a tale categoria, indipendentemente se crede o meno.
Penso che questo discorso sia collegabile con quello fatto da Sheena di "Bodhisattva" (sul quale, tra l'altro, dovrò informarmi perchè mi interessa). ;)


Insomma, mi sa che mi son spiegato male qui sopra... ma in sintesi, se tu dici "Chiesa", "Ecclesia", "Religione"... io mi riferisco unicamente a tutto quel fenomeno storico/sociale che è stato.

Se tu mi citi, singolarmente, tutte le persone come hai fatto oggi e mi citi anche un certo tipo di mentalità, allora, per me stai parlando di un'altra cosa. E posso essere d'accordo con te. :)

Questo perchè, per come la vedo io, la via (Tao si dice no?) la si può trovare in una religione, in un lavoro o in una persona, la si può trovare nel cielo come in uno stelo d'erba. Cosa significa, che quindi è ovunque? No, signfica solo che è in te.
E che quindi, alla fine, ogni mezzo è utile per raggiungerlo.

Da cui, come vedi, posso chiudere il cerchio di un ragionamento: dio è in noi. Il resto, è proiezione.


Buona giornata a tutti :foll:

Haplo61
09-06-2003, 10.59.22
Originally posted by Ray McCoy
Se Dio esiste, io sono sterile. Adotterai un bimbo, quindi? :D

Secondo me, ESISTE.

Tutto qui.

fres
09-06-2003, 11.01.38
Dio non esiste, ma il diavolo sì devil:

Ray McCoy
09-06-2003, 11.03.10
Originally posted by Haplo61
Adotterai un bimbo, quindi? :D

Non sarebbe la stessa cosa.
Non c'è gusto a torturare il mondo coi figli degli altri.

Haplo61
09-06-2003, 11.05.56
Chiaramente non posso dimostrare la Sua esistenza, ma secondo me le probabilità che la vita sia emersa casualmente sono così basse da non poter essere prese in considerazione.
Inoltre, credo in un Dio che non porta la distruzione nei popoli, come succede invece nel caso dei musulmani.
Credo inoltre in un Dio unico, e non in un'accozzaglia di divinità quali sono invece presenti nell'induismo (mi pare, o è il buddimo. Boh?), per una serie di motivazioni che non starò qui a spiegare.
Mi trovo invece in totale accordo con il Cristianesimo, e non solo perchè sono nato qui, bensì soprattutto per il fatto che, dopo anche una superficiale lettura della Bibbia, ci sono MOLTE, ma MOLTE cose su cui viene naturale pensare. Provare per credere.

Ciaouz

Haplo61
09-06-2003, 11.09.56
Originally posted by fres
Dio non esiste, ma il diavolo sì devil: Credere al diavolo senza credere in Dio è come credere che esista il rosso ma non il verde.

Ciaouz

Ray McCoy
09-06-2003, 11.12.02
Originally posted by Haplo61
Inoltre, credo in un Dio che non porta la distruzione nei popoli

E il Dio dell'Antico Testamento? :notooth:


Originally posted by Haplo61
accozzaglia di divinità quali sono invece presenti nell'induismo (mi pare, o è il buddimo. Boh?)

Induismo, direi. ;)

Ray McCoy
09-06-2003, 11.15.21
Originally posted by Haplo61
Credere al diavolo senza credere in Dio è come credere che esista il rosso ma non il verde.

Ciaouz

Filosoficamente parlando, qualche daltonico potrebbe dire che è così... :asd:

Haplo61
09-06-2003, 11.16.07
Originally posted by Ray McCoy
E il Dio dell'Antico Testamento? :notooth: Parli di Sodoma, Gomorra e del Diluvio?
Non mi ricordo esattamente le parole, ma quanto Dio disse ad un suo fedele a tal proposito, suonano pressappoco così:
"Fino a che anche una sola persona mi resterà fedele, non porterò distruzione sulla Terra".
Nei casi sopra citati (e se vuoi mi informo meglio), Dio aveva lasciato molti anni di tempo a chi di dovere per poter redimersi.
Quando non c'è stato più nulla da fare, Punto.

Ciaouz ;)

Haplo61
09-06-2003, 11.17.26
Originally posted by Ray McCoy
Filosoficamente parlando, qualche daltonico potrebbe dire che è così... :asd: Credo infatti che Fres lo sia ;)

Ray McCoy
09-06-2003, 11.29.58
Originally posted by Haplo61
Parli di Sodoma, Gomorra e del Diluvio?
Non mi ricordo esattamente le parole, ma quanto Dio disse ad un suo fedele a tal proposito, suonano pressappoco così:
"Fino a che anche una sola persona mi resterà fedele, non porterò distruzione sulla Terra".
Nei casi sopra citati (e se vuoi mi informo meglio), Dio aveva lasciato molti anni di tempo a chi di dovere per poter redimersi.
Quando non c'è stato più nulla da fare, Punto.

Parlo di popoli più o meno "eletti di Dio", che si scannano peggio che in una arena, e così via... ;)

Haplo61
09-06-2003, 11.32.11
Originally posted by Ray McCoy
Parlo di popoli più o meno "eletti di Dio", che si scannano peggio che in una arena, e così via... ;) Ah, allora sono gli ebrei il punto focale?
Bè... Sappi che questi ultimi, di tutta la Bibbia, tengono in considerazione solo i primi cinque libri. In pratica si fermano al vecchio testamento.
E ti posso garantire che, da allora in poi, non credo proprio che lo siano più.

Edit: Nella Bibbia cmq si parla solo di pace, se poi gli uomini la interpretano male perchè così seguono i propri interessi, allora è un altro paio di maniche.
Ripeto l'invito: dagli un'occhiata, poi mi sai dire.

Ciaouz ;)

Ray McCoy
09-06-2003, 11.39.27
Originally posted by Haplo61
Ah, allora sono gli ebrei il punto focale?
Bè... Sappi che questi ultimi, di tutta la Bibbia, tengono in considerazione solo i primi cinque libri. In pratica si fermano al vecchio testamento.
E ti posso garantire che, da allora in poi, non credo proprio che lo siano più.

Flashback! :D


Originally posted by Ray McCoy
E il Dio dell'Antico Testamento? :notooth:



Non ho parlato di Nuovo Testamento, né ho parlato di Cristo, col quale tecnicamente non sapete se io mi trovi d'accordo o meno. ;)

Haplo61
09-06-2003, 11.49.17
Scusa la mia stoltaggine, ma nn ho propprio capito cosa volevi dirmi autoquotandoti :confused:

marlaw
09-06-2003, 11.50.34
ti faccio una domanda .....pensanndo ad adesso dove x nn fare estinguere un animale ci vogliono tot n di animali in modo che il dna abbia una varietà abbastanza signifikativa ...come hanno fattto adamo ed eva a farci crescere di numero fino a 6 miliardi???

saremmo gia estinti...

se ci pensi nella bibbia e in altri libri sacri ci sono troppe cose che nn vanno bene.....

Ray McCoy
09-06-2003, 11.52.04
Originally posted by Haplo61
Scusa la mia stoltaggine, ma nn ho propprio capito cosa volevi dirmi autoquotandoti :confused:

Che io parlavo solo del Dio dell'Antico Testamento. ;)

sheena
09-06-2003, 12.04.13
Originally posted by cromabianca
Scusate, ma permettetemi di dire che non sono d'accordo. Io sono convinto quanto alcuni di voi (e forse anche di più) che, di schifezze, la Chiesa ne abbia fatte, durante la storia; tuttavia, io vorrei invitarvi a considerare quella che è l'ecclesia (=convocazione sacra, assemblea) voluta da Gesù sotto un'altra ottica.
Chiesa, cioè, non è solo l'insieme dei preti, dei vescovi, dei caridnali... e chi più ne ha più ne metta... Chiesa è l'insieme di tutti coloro che nel corso della storia hanno creduto in Cristo e nel suo messaggio d'amore ed hanno ricevuto il battesimo. Chiesa è l'insieme di tutti coloro che hanno avuto anche qualcosa da dire, a cominciare da Agostino d'Ippona, fino ad arrivare a Lutero, passando per Savonarola e Francesco D'Assisi... Chiesa è l'insieme di coloro che spesso hanno combattuto e ancora combattono (molte volte anche di nascosto dalla pubblicità dei media) contro l'ingiustizia e il sopruso in ogni parte del mondo... possiamo alzare un po' lo sguardo? O dobbiamo continuamente rimanere a guardare nel fango? :)



Dal vangelo di S. Tommaso (testo dichiarato eretico e ritrovato alle porte di Gerusalemme nel 1945) "il regno dei cieli è dentro di te, tutto intorno a te, spacca un pezzo di legno e io ci sarò, solleva una pietra e mi troverai…chiunque comprenderà il senso di queste parole non conoscerà la morte"


Per il resto, nn posso che quotare nuovamente foll (cavolo, ma condivido qualche neurone anche con te e non lo sapevo? :P).
La Chiesa come la intendi tu, Croma, è quella che secondo me voleva Gesù... ma che adesso esiste solo nell'anima di molte persone "comuni" ed anche nel cuore di qualche "ecclesiastico", ma saranno sempre toppo pochi per poter "salvare il mondo" dall'altra "Chiesa "Cristiana", quella potente e indistruttibile che soltanto di recente si è parzialmente scusata col mondo per i "suoi peccati" per bocca di un altro uomo (perdonatemi, ma per quanto ammiri questo papa, per me è e resrera' sempre un uomo). Se penso ai veri Cristiani a quelli che hanno seguito e realizzato il pensiero di Chiesa suggerito da Gesu' mi vengono in mente S.Francesco, Madre Teresa di Calcutta, lo stesso papa (per certi versi.... ma nn il vaticano, le parate, le cerimonie assurde e costosisime, le chiese (palazzi) che considero piu' dei musei (fortuna che esistono! in questo senso...).

Possiamo andare avanti cosi' all'infinito, se vuoi.
Comprendo e nn critico il tuo modo di vedere la Chiesa, ma dovresti comprendere e non criticare il mio affinchè il discorso si esaurisca qui. Io non ho nulla contro chi crede, colleziono angeli e mi piace credere di avere un angelo sempre accanto a me. Mia madre è credente e praticante (bisonga sempre fare quest'aggiunta che poi la gente pensa che sia piu' naturale credere, ma nn praticare. :P), a volte mi piace pure "recitare" il rosario (lo direste mai? nn credo! LOL), ma quel tipo di preghera monotona e ripetitiva mi fa lo stesso effetto del "Nam yo ho renghe kyo" dei buddhisti, mi permette di trascendere dalla mia persona e dai miei problemi contingenti... ma questa e' un'altra storia.... (le corone del rosario nn mi mancano mai! la mamma continua a regalarmene ed io nn dico di no: lei e' felice ed io pure! :P).

Per dirla con S. Agostino: "Ama e fai quel che vuoi"
- Siccome Dio ancora non lo vedi, meriterai di vederlo amando il prossimo. Amando il prossimo rendi puro il tuo occhio per poter vedere Dio. Se non ami il fratello che vedi, come potrai amare Dio che non vedi?
- Sei amico della pace? Allora sta' interiormente tranquillo con la tua amata. Elimina i litigi, volgiti alla preghiera. A chi non ama la pace e vuol litigare, rispondi con tutta pace: "Dì quello che vuoi, odia quanto vuoi, detesta quanto ti pare, sei sempre mio fratello. Buono, cattivo, volente, nolente sei sempre mio fratello".



Buona Vita a tutti! :.:

..Omega.Rav..
09-06-2003, 12.14.54
ok ok.
Ci ho pensato parecchio e sono giunto a questa conclusione:
Dio c'è e canta nei dilated Peoples :asd:

Evil Raven
09-06-2003, 13.40.05
Originally posted by Haplo61
Chiaramente non posso dimostrare la Sua esistenza, ma secondo me le probabilità che la vita sia emersa casualmente sono così basse da non poter essere prese in considerazione.


considerando le possibilità offerte dalle dimensioni del cosmo, non mi sembra cosi' improbabile

fillus
09-06-2003, 13.41.37
Non e' emersa casualmente... ma secondo speigazioni scientifiche dimostrate!

Evil Raven
09-06-2003, 13.47.08
si ma è stato "casuale" che la terra si trovasse a una certa distanza dal sole, che avesse una certa confomazione chimica etc etc

è stato un caso, ma le possibilità erano infinite, stiamo parlando dell universo, un numero praticamente infinito di galassie, contenenti un numero infinito di pianeti...

non credo in un dio artefice della vita. il mio dio puo' al massimo essere identificiato col "caso", che pero' è privo di volontà creatrice...

fillus
09-06-2003, 13.49.16
L'universo e' talmente vasto che la parola casuale perde il suo significato..... magari se fossimo capitati piu' lonatano dal sole e con meno ossigneo vivremmo lo stesso, sotto forma di altri esseri

BESTIA_kPk
09-06-2003, 13.53.08
Ma qui, in quanti han letto interamente la bibbia?
E parte di essa?

Non tengo conto delle letture ascoltate in chiesa ogni domenica o nelle funzioni o in simili eventi.

fillus
09-06-2003, 13.57.18
Letto la bibbia nel senso che l'ho presa in mano a casa mia e ho iniziato a leggerla no.....Pero' spesso a e volentieri a scuola alle elementari

Evil Raven
09-06-2003, 14.00.28
Originally posted by BESTIA_kPk
Ma qui, in quanti han letto interamente la bibbia?
E parte di essa?

Non tengo conto delle letture ascoltate in chiesa ogni domenica o nelle funzioni o in simili eventi.


carino, discrete parti horror, grandi dramma e storie d amore, magistrali sequenze di guerra. pecca un po' nella caratterizzazione dei personaggi.

Haplo61
09-06-2003, 14.01.09
Originally posted by BESTIA_kPk
Ma qui, in quanti han letto interamente la bibbia?
E parte di essa?
Non tengo conto delle letture ascoltate in chiesa ogni domenica o nelle funzioni o in simili eventi. Io

BESTIA_kPk
09-06-2003, 14.07.16
Dimenticavo di specificare che io ne ho letto solo alcune parti a caso, e altre le ho lette perchè mi interessavano ( I Libri della Sapienza e l'Apocalisse)

Ecco un pezzetto sel Siracide :)

Dal link: http://www.crs4.it/Letteratura/Bibbia/Bibbia.html si trova la bibbia la completo (mucio comoda per chi usa il pc spesso o non ha la versione cartacea)


Il lutto
[16]Figlio, versa lacrime sul morto,
e come uno che soffre crudelmente inizia il lamento;
poi seppelliscine il corpo secondo il suo rito
e non trascurare la sua tomba.
[17]Piangi amaramente e alza il tuo lamento,
il lutto sia proporzionato alla sua dignità,
un giorno o due, per prevenire le dicerie,
quindi consòlati del tuo dolore.
[18]Difatti il dolore precede la morte,
il dolore del cuore logora la forza.
[19]In una disgrazia resta a lungo il dolore,
una vita di miseria è dura al cuore.
[20]Non abbandonare il tuo cuore al dolore;
scaccialo pensando alla tua fine.
[21]Non dimenticare: non ci sarà infatti ritorno;
al morto non gioverai e farai del male a te stesso.
[22]Ricòrdati della mia sorte che sarà anche la tua:
«Ieri a me e oggi a te».
[23]Nel riposo del morto lascia riposare anche il suo
ricordo;
consòlati di lui, ora che il suo spirito è partito.

Le donne
[12]Qualunque ferita, ma non la ferita del cuore;
qualunque malvagità, ma non la malvagità di una donna;
[13]qualunque sventura, ma non la sventura
causata dagli avversari;
qualunque vendetta, ma non la vendetta dei nemici.
[14]Non c'è veleno peggiore del veleno di un serpente,
non c'è ira peggiore dell'ira di un nemico.
[15]Preferirei abitare con un leone e con un drago
piuttosto che abitare con una donna malvagia.
[16]La malvagità di una donna ne àltera l'aspetto,
ne rende il volto tetro come quello di un orso.
[17]Suo marito siede in mezzo ai suoi vicini
e ascoltandoli geme amaramente.
[18]Ogni malizia è nulla, di fronte alla malizia di una donna,
possa piombarle addosso la sorte del peccatore!
[19]Come una salita sabbiosa per i piedi di un vecchio,
tale la donna linguacciuta per un uomo pacifico.
[20]Non soccombere al fascino di una donna,
per una donna non ardere di passione.
[21]Motivo di sdegno, di rimprovero e di grande disprezzo
è una donna che mantiene il proprio marito.
[22]Animo abbattuto e volto triste
e ferita al cuore è una donna malvagia;
[23]mani inerti e ginocchia infiacchite,
tale colei che non rende felice il proprio marito.
[24]Dalla donna ha avuto inizio il peccato,
per causa sua tutti moriamo.
[25]Non dare all'acqua un'uscita
né libertà di parlare a una donna malvagia.
[26]Se non cammina al cenno della tua mano,
toglila dalla tua presenza.


E' solo una briciola ovviamente. E non commento al momento.

fillus
09-06-2003, 14.08.20
Originally posted by Evil Raven
carino, discrete parti horror, grandi dramma e storie d amore, magistrali sequenze di guerra. pecca un po' nella caratterizzazione dei personaggi.
Questa per una volta mi piace.... anche se l'hai detta tu

cromabianca
09-06-2003, 17.23.40
Ho capito quello che vogliono dire Folletto e Sheena sulla Chiesa... e mi trovo... d'accordo! (Va a finire che diciamo le stesse cose? :p ) Solo, non riesco a capire dove sta il problema! Voglio dire (premetto che sono cattolico "praticante" - che brutta parola, ma necessaria, tuttavia! ;) - ) per me la Chiesa è questo; è una comunità unita nell'amore, non vivo nell'illusione di cosa essa dovrebbe essere (salvo il giustissimo e azzeccatissimo discorso fatto da Folletto sull'accezione comune del termine). Certo, pure a me danno fastidio (molto fastidio) certe ostentazioni di potere e di lusso che proprio non si addicono al Cristianesimio (e alla parola di Gesù Cristo), ma non sono esse che costituiscono o ostacolano il mio essere cristiano e il mio far parte di una comunità: esso si basa sull'insegnamento di Gesù e basta!

P.S.: Per il fatto di Adamo ed Eva, invece, mi sentierei di dir solo una parola: l'episodio di Galileo Galilei ci ha insegnato qualcosa, no? E sapete cosa? Il fatto che la Bibbia vada letta con il cervello (a proposito... io sono tra quelli che l'hanno letta tutta! :p ) e, che, quindi, sia necessario andare oltre la narrazione di determinati fatti o l'esposizione di determinate credenze atstronomiche e naturali, per giungere piuttosto al nocciolo del messsaggio che la Bibbia ci vuol consegnare...

follettomalefico
09-06-2003, 19.53.00
Croma, mi trovo a pensare banalmente a questo punto che tu ti definisci Cristiano e fai... quel che dici. Io non mi definisco Cristiano e faccio quello che ho spiegato prima (o almeno ci provo, mica facile)... e alla fine, ci troviamo a fare le stesse cose... o a perseguire gli stessi fini... o sbaglio? :)



Per l'altra questione... uhm... beh, è chiaro, è da interpretare... in questo proposito stavo cercando di interpretare i testi postati da Bestia... ho una idea in mente... ma non è facile da definire e non ho molto tempo...

Vediamo...
Il Lutto
[18]Difatti il dolore precede la morte,
il dolore del cuore logora la forza.
Interessante... e vero... molto vero... soprattutto la seconda frase.

[20]Non abbandonare il tuo cuore al dolore;
scaccialo pensando alla tua fine.
Anche questo passaggio... da evidenziare... anche se il concetto di pensare alla propria fine... mmmm... penso serva a fare riflettere come non c'è dolore dopo la morte... e cmq è passabile di numerose interpretazioni...

[21]Non dimenticare: non ci sarà infatti ritorno;
al morto non gioverai e farai del male a te stesso.
Qui mi pare si ripeta, con altre parole...

Potrei quotare altro... cmq questo passaggio mi pare molto significativo per alcuni aspetti: è una sorta di monito... indica cosa si deve fare... o meglio, cosa si dovrebbe fare. Capisce il dolore e ti dice di esprimerlo se c'è. Ti dice di non trattenerlo ma sfogarlo. Inoltre, ti dice anche cosa non va fatto. Non bisogna abbandonarsi a tale dolore. Non serve. E' curioso quanto sia diretto su questo concetto "al morto non gioverai e farai del male a te stesso".


L'altro passaggio... magari lo commento dopo :)


...alla fine questo discorso siamo rimasti in pochi a condurlo, se non erro :)

billygoat
10-06-2003, 11.42.45
Originally posted by Flasker
Secondo voi Dio esiste?


NO

follettomalefico
10-06-2003, 12.02.07
Originally posted by billygoat
NO

Chiedo venia, ma dopo 12 pagine di thread, mi pare un po' fuori luogo uscire con un "no" senza la minima argomentazione... tanto più che di discorsi, sia per il si che per il no che per eventuali vie di mezzo, ne sono già stati fatti a bizzeffe sinora... ;)

Gradiremmo una tua eventuale argomentazione, sulla base di quello che è stato detto sinora, ovviamente. :D

billygoat
10-06-2003, 12.11.08
Originally posted by follettomalefico
Chiedo venia, ma dopo 12 pagine di thread, mi pare un po' fuori luogo uscire con un "no" senza la minima argomentazione... tanto più che di discorsi, sia per il si che per il no che per eventuali vie di mezzo, ne sono già stati fatti a bizzeffe sinora... ;)

Gradiremmo una tua eventuale argomentazione, sulla base di quello che è stato detto sinora, ovviamente. :D

chiedo venia, ma 12 pagine di thread di una discussione sterile che non porta da nessuna parte, in questo momento non ho voglia di leggerle. tanto sappiamo che in queste discussioni chi ha una certa idea non la cambia anche se si portano argomentazioni incunfutabili.

follettomalefico
10-06-2003, 12.19.57
Originally posted by billygoat
chiedo venia, ma 12 pagine di thread di una discussione sterile che non porta da nessuna parte, in questo momento non ho voglia di leggerle. tanto sappiamo che in queste discussioni chi ha una certa idea non la cambia anche se si portano argomentazioni incunfutabili.

Mi spiace tu la possa pensare in questo modo, ma qui, sai com'è, si sta per discutere: è un forum di discussione. Nessuno, almeno da qualche pagina in poi, sta cercando di fare cambiare idea a nessuno. Ed è giusto così. Si sta dialogando liberamente e pacificamente, ognuno portando le proprie tesi, in un confronto che vuole essere solamente positivo.

Senza dimenticare che la discussione si è evoluta anche su altre argomentazioni inerenti...


Se comunque tu la pensi in tale modo, cioè che è una sterile discussione, dovevi evitare anche solamente il primo post che hai fatto qui.


E, sai, "argomentazioni inconfutabili" su un tema come questo, non esistono.



Adieu, torna pure se desidererai leggere anche solo le ultime pagine di questo thread e discutere in modo pacifico e calmo.

BESTIA_kPk
10-06-2003, 13.31.17
Originally posted by billygoat
chiedo venia, ma 12 pagine di thread di una discussione sterile che non porta da nessuna parte, in questo momento non ho voglia di leggerle. tanto sappiamo che in queste discussioni chi ha una certa idea non la cambia anche se si portano argomentazioni incunfutabili.


Che reply a fare allora? just for spam?

Certo che etichettare una discussione come sterile senza leggere tutto, è da furboni.

cromabianca
10-06-2003, 14.58.30
Originally posted by follettomalefico
...alla fine questo discorso siamo rimasti in pochi a condurlo, se non erro :)

E' vero :p, ma mi sembra che sia cresciuto in contenuto, vero? :)

marlaw
10-06-2003, 15.26.35
Originally posted by cromabianca
E' vero :p, ma mi sembra che sia cresciuto in contenuto, vero? :)
si credo di si

Haplo61
11-06-2003, 09.09.25
Originally posted by cromabianca
...Per il fatto di Adamo ed Eva, invece, mi sentierei di dir solo una parola: l'episodio di Galileo Galilei ci ha insegnato qualcosa, no? E sapete cosa? Il fatto che la Bibbia vada letta con il cervello (a proposito... io sono tra quelli che l'hanno letta tutta! :p ) e, che, quindi, sia necessario andare oltre la narrazione di determinati fatti o l'esposizione di determinate credenze atstronomiche e naturali, per giungere piuttosto al nocciolo del messsaggio che la Bibbia ci vuol consegnare... Vero...
Inoltre, la Bibbia è stata scritta migliaia di anni fa, anche per la gente semplice.
Immaginatevi se per caso vi fosse stato scritto qualcosa di cui solo oggi veniamo a conoscenza, tipo DNA, la struttura dell'universo et simili...
Secondo me è lampante che deve essere letta tenendo presente che molte cose ivi scritte sono state descritte usando termini e situazioni comprensibili anche nello scorrere dei secoli.

Ciaouz

marlaw
11-06-2003, 16.36.55
Originally posted by Haplo61
Vero...
Inoltre, la Bibbia è stata scritta migliaia di anni fa, anche per la gente semplice.
Immaginatevi se per caso vi fosse stato scritto qualcosa di cui solo oggi veniamo a conoscenza, tipo DNA, la struttura dell'universo et simili...
Secondo me è lampante che deve essere letta tenendo presente che molte cose ivi scritte sono state descritte usando termini e situazioni comprensibili anche nello scorrere dei secoli.

Ciaouz

ma quello che voglio dire è ke ok ha un signifikarto ed è stata scritta x persone semplici ...ma è stata scritta dall'uomo

e l'uomo come ben sappiamo è un essere imperfetto

secondo me la bibbia e le religioni nn sono altro che mezzi per dare una buona morale alla gente

Haplo61
11-06-2003, 16.51.39
Originally posted by marlaw
ma quello che voglio dire è ke ok ha un signifikarto ed è stata scritta x persone semplici ...ma è stata scritta dall'uomo
e l'uomo come ben sappiamo è un essere imperfetto
secondo me la bibbia e le religioni nn sono altro che mezzi per dare una buona morale alla gente Sì, ma è stata ispirata da Dio, che è invece perfetto. L'uomo è quindi stato relegato a semplice scriba.
Concordo invece in parte sull'ultima parte del tuo post. :birra:

..Omega.Rav..
11-06-2003, 16.57.28
Signori non vorrei fare la parte del guastafeste ma...
sono circa 18secoli che gente di ogni razza e credo discute di queste cose... e voi avete la miserrima presunzione di trovare una risposta discutendone in questo topic?

Haplo61
11-06-2003, 16.59.59
Originally posted by ..Omega.Rav..
Signori non vorrei fare la parte del guastafeste ma...
sono circa 18secoli che gente di ogni razza e credo discute di queste cose... e voi avete la miserrima presunzione di trovare una risposta discutendone in questo topic? Siamo 18 secoli che ne discutiamo, ed adesso perchè lo dici tu dovremmo stare zitti? :D

PS: Nn sono 18 secoli, bensì molti di più.

..Omega.Rav..
11-06-2003, 17.03.24
Originally posted by Haplo61
Siamo 18 secoli che ne discutiamo, ed adesso perchè lo dici tu dovremmo stare zitti? :D

PS: Nn sono 18 secoli, bensì molti di più.

non era un ordine, ma un avvertimento.
Politica e religione creano inimicizie.
[edit: le prime testimonianze di ateismo con la base della nostra religione cristiana sono attestabili intorno all'anno 200, sempre secondo il nostro calendario cristiano]

Darkside 390
11-06-2003, 17.06.32
Hmmm.....
Diciamo che non si sa se Dio esiste o meno, ma non credo che avere la certezza della sua esistenza o della sua non esistenza peggiorerebbe o migliorerebbe la nostra vita in generale.

cromabianca
11-06-2003, 17.14.23
Originally posted by ..Omega.Rav..
Signori non vorrei fare la parte del guastafeste ma...
sono circa 18secoli che gente di ogni razza e credo discute di queste cose... e voi avete la miserrima presunzione di trovare una risposta discutendone in questo topic? :asd:

Per quanto riguarda la Bibbia, io penso (e credo, da cristiano) che essa è il libro con il quale Dio abbia voluto ..."parlare" (permettetemi le virgolette) all'uomo e lo ha fatto mediante le categorie umane; quindi, a volte, assecondando credenze sbagliate. Voglio dire: la Bibbia non poteva conoscere la sequenza del genoma umano, perché chi l'ha scritta, anche se era "scrivano di Dio" (altre virgolette), semplicemente non la conosceva; egli, tutt'alpiù, credeva che il sole girasse introno alla terra!

marlaw
11-06-2003, 17.40.37
Originally posted by ..Omega.Rav..
Signori non vorrei fare la parte del guastafeste ma...
sono circa 18secoli che gente di ogni razza e credo discute di queste cose... e voi avete la miserrima presunzione di trovare una risposta discutendone in questo topic?

qui nessuno da una risposta ma dice la propria opinione e cerca di ragionare con gli altri ...che poi da tantissimo tempo (dalla comparsa dell'uomo) l'uomo si pone la domanda cosa c'è al di sopra del mondo,cosa c'è oltre la morte ......

e tante altre domande ma per darsi delle risposte (secondo me) l'uomo "inventa" Dio

AbcdefgReVolution
12-06-2003, 15.09.54
Sono secoli su secoli che la gente ne discute, ma è appunto attraverso la discussione che si possono trarre nuove conclusioni più o meno veritiere. In "XVIII secoli" nessuno ha ancora trovato una risposta ma di materiale su cui ragionare col tempo ne è stato aggiunto tantissimo. Siamo umani, e ragioniamo procedendo passo paso, e qualcuno in questo forum potrebbe benissimo arrivare alla conclusione definitiva riguardo a questo tema, perchè la conclusione c'è di sicuro.
Qualsiasi cosa esiste o non esiste, lo stesso vale per Dio, o esiste o non esiste, ma quindi sla risposta quale è? Essa è in realtà la domanda più facile che l' Uomo si sia mai posta, una domanda che ha una risposta banalissima, una giustificazione banalissima, che tiene strettamente conto dell' esistenza stessa dell' Uomo.
Dio non esiste, o meglio esiste solo se l' Uomo esiste, come qualunque cosa che ci sta intorno e dentro di noi che non sia materiale(escludendo il fatto che il mondo che ci sta intorno è così perchè noi l'abbiamo plasmatop in questa maniera. Possiamo dire che Noi siamo il nostro Dio)
Dio è una idea dell' Uomo, ma è una idea degli uomini del passato che a noi è stata tramandata. Noi possiamo letteralmente distruggere Dio, semplicemente interrompendo e annullando ogni cosa che fa pensare ad una sua ipotetica esistenza, logico quindi pensare che Dio in realtà non esiste, non è mai esistito e non esisterà mai.
Se pensiamo alla creazione del genere umano è molto più realistico pensare che siamo stati creati e poi lasciati evolvere da una spece aliena superiore, cosa che probabilmente noi stessi come genere umano faremo in futuro su altre forse di vita, e noi saremo i loro dei.
Nessuno crede più fermamente in Dio, perchè il dubbio distrugge la sua esistenza, dubito che anche il papa stesso creda fermamente nella sua esistenza.
Dio non esiste non perchè si tratta di una essenza mai vista e non dimostrabile ma semplicemente perchè si tratta di una idea, di un concetto. E questa cosa, il fatto che Dio essendo idea non esiste se non viene pensato è la vera risposta.
Risposta semplice a domand semplice.

Adiue mon dieu

marlaw
12-06-2003, 19.31.22
Originally posted by AbcdefgReVolution

Dio non esiste non perchè si tratta di una essenza mai vista e non dimostrabile ma semplicemente perchè si tratta di una idea, di un concetto. E questa cosa, il fatto che Dio essendo idea non esiste se non viene pensato è la vera risposta.
Risposta semplice a domand semplice.

Adiue mon dieu



non posso fare altro che quotare

dio esiste solo perchè noi ci crediamo

follettomalefico
12-06-2003, 20.46.39
Originally posted by marlaw
non posso fare altro che quotare

dio esiste solo perchè noi ci crediamo

Oh beh, su questo argomento eravam già giunti e vi eravamo anche già passati oltre... mi pareva, no? :)


Credo che, per proseguire da qui, si potrebbe dire: "Dipende da cosa intendi per "dio", che significato dai alla parola".




Uhm, nessun altro commenta quei passi della Bibbia?

marlaw
12-06-2003, 20.50.08
Originally posted by follettomalefico
Oh beh, su questo argomento eravam già giunti e vi eravamo anche già passati oltre... mi pareva, no? :)


Credo che, per proseguire da qui, si potrebbe dire: "Dipende da cosa intendi per "dio", che significato dai alla parola".




Uhm, nessun altro commenta quei passi della Bibbia?

si e poi siamo passati al ma se dio è 1 ente nn importa se ci crediamo o no o è e allora esiste o nn è e allora nn esiste

angelheart
12-06-2003, 21.00.11
Originally posted by marlaw
si e poi siamo passati al ma se dio è 1 ente
un ente? :look:

lo so che etimologicamente sarebbe giusto, ma fa troppo inail... :roll3:

AbcdefgReVolution
12-06-2003, 21.09.48
Originally posted by follettomalefico
Oh beh, su questo argomento eravam già giunti e vi eravamo anche già passati oltre... mi pareva, no? :)


Credo che, per proseguire da qui, si potrebbe dire: "Dipende da cosa intendi per "dio", che significato dai alla parola".




Uhm, nessun altro commenta quei passi della Bibbia?

Questa domanda"quale Dio si intende" o una domanda che non ha nessun significato.
Non ha importanza capire a quale Dio ci si riferisce, che sia il Dio cattolico o di qualche altra forma religiosa, che sia solo l' anima o una qualsiasi entità divina, superiore, o semplicemente una entità indefinita, questa esiste solo perchè noi pensiamo che esista.
E questo per che essa esisterebbe solo per noi.
Nell' universo ci sarà un pianeta Y, ma anche se esiste quel pianeta non esiste per noi che non lo conosciamo o che non lo pensiamo si parla di altri concetti.
Lo stesso per qualsiasi cosa.
Può anche esistere una entità superiore, indefinibile ed infinita, ma non esiste per noi se non la pensiamo.

follettomalefico
12-06-2003, 21.13.16
Abcdefg, la tua filosofia è molto Kantiana, purtroppo io sono un tantino oltre. Io unisco il tutto, per me non c'è solo soggettività, ma sia soggettività che oggettività.

Nei tuoi termini, non puoi assumere nulla (anche se la definizione che diedi io quotata da un altro topic pagine fa forse ancora potrebbe rientrare, ma non so) se non rientra nella tua sfera cognitiva.

La mia filosofia invece considera entrambi gli aspetti della cosa. E l'uno non può prescindere dall'altro. L'uno può essere valutato indipendentemente dall'altro, per ragionare meglio. L'uno in determinati ambiti può essere meglio dell'altro per consentire analisi migliori della questione.


Ma, mi trovi in disaccordo con te, quindi, almeno al 50%. Per me esiste anche oggettività.


E cmq, nella tua stessa accezione che vuole essere soggettiva, subentra lessicalmente una questione di contraddizione: "se esiste, non esiste"... ci hai fatto caso? :)

LordFerrero
12-06-2003, 21.45.45
Dio esiste? Chi lo sa.
Noi non possiamo immaginare nient'altro che tutto ciò che è materiale, comprese le pulsazioni nervose che costituiscono le idee, e se Dio non è niente di materiale... va fuori dalla nostra portata.

marlaw
12-06-2003, 21.46.58
Originally posted by LordFerrero
Dio esiste? Chi lo sa.
Noi non possiamo immaginare nient'altro che tutto ciò che è materiale, comprese le pulsazioni nervose che costituiscono le idee, e se Dio non è niente di materiale... va fuori dalla nostra portata.

se va fuori della nosra portata come ha fatto l'uomo a credere nella sua esistenza gia dalla sua comparsa

lo ha inventato???

andiamo indietro nel tempo e kiediamolo ai preistorici

AbcdefgReVolution
12-06-2003, 22.33.00
Originally posted by follettomalefico
Abcdefg, la tua filosofia è molto Kantiana, purtroppo io sono un tantino oltre. Io unisco il tutto, per me non c'è solo soggettività, ma sia soggettività che oggettività.

Nei tuoi termini, non puoi assumere nulla (anche se la definizione che diedi io quotata da un altro topic pagine fa forse ancora potrebbe rientrare, ma non so) se non rientra nella tua sfera cognitiva.

La mia filosofia invece considera entrambi gli aspetti della cosa. E l'uno non può prescindere dall'altro. L'uno può essere valutato indipendentemente dall'altro, per ragionare meglio. L'uno in determinati ambiti può essere meglio dell'altro per consentire analisi migliori della questione.


Ma, mi trovi in disaccordo con te, quindi, almeno al 50%. Per me esiste anche oggettività.


E cmq, nella tua stessa accezione che vuole essere soggettiva, subentra lessicalmente una questione di contraddizione: "se esiste, non esiste"... ci hai fatto caso? :)
Sicuramente Kantiana lmeno all' inizio e la contraddizione c'è eccome.
Ma di Kantiano appunto c'è solo l'inizio.

Che esista o non esista è irrilevante. Questo conta solo se se noi esistiamo altrimenti non possiamo porci neanche la domanda.

cromabianca
13-06-2003, 10.07.03
Uhm ( :confused: )... non mi convince. Cioè, mi sembra si stia partendo da una posizione soggettiva. Voglio dire: per il cristiano (ma anche per l'ebreo e il musulmano), Dio non è colui al quale io (il soggetto) arriva da sé (questo può esserci, ma in un primo momento)... Dio è colui che si rivela; cioè: colui che dice "Io sono".
La prospettiva, allora, è diversa (se non addirittura opposta): non io che vado a Dio, ma Dio che viene a me.

LordFerrero
13-06-2003, 13.35.09
Ma tra pensare a qualcosa che sia di puro spirito, cioè inesistente allo stato materiale e riuscire a provare la sua esistenza con mezzi e un pensiero comunque materiali, c'è differenza.