PDA

Visualizza versione completa : ART IN PROGESS... (img inside)



Daniel_san
29-05-2003, 20.51.47
La pittura è faticosa ed estenuante, oltre ad essere del tutto imprevedibile...

Devo dire che in questo lavoro non ho usato il mio metodo di lavoro, ed infatti ho iniziato a lavorare in un certo modo pensando che il "bozzetto mentale" fosse più che sufficente ed è uscito fuori questo:

http://digilander.libero.it/grisivo/fondo1.gif

La foto non rende giustizia ai toni che variavano dal rosso cadmio fino al vermiglione ed un arancione molto leggero.
Devo dire che poteva essere un lavoro finito, anche se privo di una logica costruttiva perchè basato più sull'impulso del momento che su un preciso studio.


Poi ho pensato di lavore con le maschere come in testa mi ero immaginato, pensando che iniziando a sovrapporre strati di neutri fino ad arrivare ad una densità di campiture che mi interessavano, ma lavorando ho iniziato ad accorgermi che non funzionava (già non funzionava la tavolozza utilizzata che non mi appartiene proprio). Dopò un pò di perplessità varie ho stravolto la tavolozza lavorando con velature di cyano e magenta per alterare il fondo, ed ho iniziato a spugnare le maschere ed il risultato è stato questo:

http://digilander.libero.it/grisivo/fondo2.gif


Devo dire che poteva andare anche in questo (anche in previsione dell'esame) modo, il lavoro si è nuovamente armonizzato secondo una mia precisa visione, purtroppo gli acrilici, non proprio di ottima qualità, in alcune zone hanno lasciato troppo pigmentazione, a me non piace, così ho deciso di lasciarlo solo come fondo.


Siccome mi piace lavorare per cicli, ho deciso di continuare sull'approfondimento del mio tema, per questo motivo ho ampliato un aspetto già presentato su un altro lavoro (vedi QUI (http://forums.multiplayer.it/showthread.php?threadid=143995)) però questa volta mi sono preparato un bozzetto di riferimento:

http://digilander.libero.it/grisivo/ubu2.gif


Ed adesso lo stò realizzando ad olio, per cui è un lavoro su tavola (130 * 100 cm) con tecnica mista, acrilico su fondo ed olio su soggetto principale, conto di finirlo per sabato/domenica.
Per ora sto a questo punto:

http://digilander.libero.it/grisivo/sbozza.gif

In questo momento mi sto riposando prima di andare a prepare la cena, un attimo di svuotamento mentale!

:)

bagonzo
29-05-2003, 23.49.25
Be data la tua voglia di parlare di pittura, riprendo un topic fatto da me in un altro forum. Non è nulla di troppo interessante, giusto le (mie) basi per iniziare a dipingere, ma non sono un maestro perciò se qualcuno ha consigli migliori si faccia avanti così imparo qualcosa anch'io!!!
Appena posso posterò anche il risultato del quadro finito... e già in decomposizione :(

"Per realizzare un quadro non esiste una tecnica prestabilita. Ognuno può agire come vuole in base alle proprie conoscenze, capacità, voglia e soprattutto in base a quello che vuole realizzare (una quadro classico avrà una procedura molto diversa da uno informale).
Io che sono di stampo figurativo in genere (mi faccio grande ma ho fatto talmene poche cose che a dire in genere mi dovrei vergognare :P) opero così.
Per prima cosa compro ciò di cui ho bisogno. Sicuramente una tela, se necessario tavolozza, colori e pennelli che potrei non avere a disposizione. Una volta che tutto il materiale è a mia disposizione mi trovo uno spazio per dipingere (la mia camera va benissimo così posso dare anche fastidio al sensibilissimo naso di mio fratello sensibile a qualsiasi esalazione di colori, medium e acqua ragia), prendo la tela bianca e la tendo battendo con un martello (o con quello di cui dispongo al momento) le apposite zeppe poste agli angoli interni del telaio. Una volta tesa passo un primo strato di colore uniforme sulla tela. Questa operazione è detta "imprimitura". Non è una cosa obbligatoria ma abbastanza utile per vari aspetti. Mlto importante è la scelta del colore di fondo che è consigliabile scegliere nella gamma dei toni medi in modo che trasparendo dagli strati successivi non disturbi la pittura ma sia funzionale ad essa.
Nel mio caso attuale ho scelto una "terra di Siena bruciata".
Una volta seccato il colore si può procedere. Scelto bene il soggetto e fatti, se necessario, uno o più bozzetti preparatori è ora di riprodurli sulla tela. Qui si può scegliere se eseguire un disegno sulla tela con una matita piuttosto che segnarsi semplicemente dei punti chiave o lavorare direttamente con pennelli e colori. Per abitudine io mi riporto il disegno sulla tela con una matita bianca abbastanza morbida. Fatto il disegno è il momento di aprire finalmente i tubetti. Si può lavorare anche qui in vari modi: fare una sbozzatura del quadro e tornarci sopra a definirlo con più strati oppure fare una pittura cosiddetta alla prima. Io lavoro su più strati. Per prima cosa mi riporto tutte le zone che saranno scure sulla tela. In pratica parto dalle ombre, sia nette che non con una prima passata del tono scuro. Per le ombre nette basta un semplice bruno Van Dyck (è sconsigliabile l'uso del nero), per quelle sfumate si può miscelare il bruno Van Dyck al colore/tono che si sta utilizzando. Terminata la prima fase il mio quadro ha questo aspetto qui.
http://utenti.lycos.it/lamiaarte/bozza1.jpg
A questo punto è ora di mettere i colori. Ottenere un color carne non è difficile, ottenere un bel color carne sì. Per il tono medio generalmente parto (ma dipende dal tipo di color carne che voglio ottenere... se ci guardiamo tra di noi vediamo che ci sono vari tipi di color pelle e vari toni all'interno dello stesso soggetto) dell'arancio di marte al quale aggiungo poi del rosso sandalo e un pochino di giallo di cadmio (ma veramente poco perchè è micidiale quanto si espanga). Per scurirlo aggiungo il bruno Van Dyck mentre per dare luce all'impasto aggiungo ancora un pochino (ma sempre poco) giallo di cadmio, un po' di giallo di marte e del bianco.
A questo punto procedo dai toni scuri a schiarire sfumando i passaggi da una tono all'altro. Anche qui il modo di operare è soggettivo. Si può decidere di fare un pittura leccata come una pittura più "frazionata". Le correnti artistiche nel corse dei secoli le hanno tentate un po' tutte ed è facile verificarlo aprendo un qualsiasi testo di storia dell'arte.
Dopo un pomeriggio di lavoro (iniziato quasi alle 16:00, interrotto alle 18:00 per una breve merenda e alle 19:00 per una mezz'oretta di telefonata per riprendere fino alle 20:00) la tela si presenta così
http://utenti.lycos.it/lamiaarte/bozza2.jpg
Ovviamente per uno che sta alle prime armi il lavoro potrebbe richiedere ancora più tempo (la paura di sbagliare può essere un bel blocco ma è del tutto inutile se consideriamo ce il bello dell'olio è che si può riprendere all'infinito). Sicuramente fra qualche tempo me ne richiederà ancora di meno (o produrrà risultati ancora migliori) ma ho notato che mi sono sveltito parecchio dalle prime volte e sto anche migliorando.
Dopo cena ho sistemato un po' la pancia e la spalla sinistra (quella a destra del quadro)."

darkimage
30-05-2003, 02.34.13
COMPLIMENTONI :D

Daniel_san
30-05-2003, 03.17.37
Sei un classicista.... :D


Io stavo dipingendo di primo acchitto, anche perchè devo sbrigarmi... :rolleyes:

Cmq per fare l'incarnato che poi in ultima istanza andrò ad "impallidire" sto usando degli ocra ed un bruno di Van Dick oltre che dell'alizarina...

In ogni caso sto lavorando sulla stratificazione segnica e quando vedrai la tavola ti accorgerai dei rilievi!

Inoltre faccio un plauso al Bag che è un giovane promettente e diventerà ancora più bravo di adesso!

Infine praticamente ho lavorato all'esatto opposto del Bag che segue una metodica più corretta e classicista (insomma il vero metodo pittorico) per perseguire una strada meno ortodossa ma più moderna, in cui lo scopo è quello di creare una relazione orrizzontale fra i segni ed una verticale con le varie stesure, il risultato è una composizione che prende le distanze da quella classica "geometrica" e si rifà ai processi di relazione fra i segni stessi ed al loro apparato di significazione.

gentus
30-05-2003, 08.20.47
mecojoni! :)
non ne capisco nulla... ma complimentoni ugualmente... :)

aries
30-05-2003, 11.19.17
Anch'io uso il bruno di Van Cazzo.

Misanthrope
30-05-2003, 19.36.01
Bellissimo,complimenti ad entrambi!