PDA

Visualizza versione completa : Un Uomo da ammirare.



Squizzo
13-05-2003, 00.51.55
http://digilander.libero.it/mpezzot/alex.jpg

Non ho parole...

Zeus
13-05-2003, 00.57.58
* (http://www.gazzetta.it/statics/smotori/pp_1.0.20875589.html)

camber
13-05-2003, 01.47.36
Quando ho sentito nell'intervista che ora ha un figlio da accudire e ho visto il viso della moglie pietrificato mentre lui girava a piu' di 300 di media; quando ho visto Rossi sbiancato in viso nelle interviste sulla sicurezza di Suzuka dopo la morte di Kato, ho pensato in definitiva che girare con quei bolidi su due o quattro ruote significa rischiare la vita ogni secondo. Io lo so; loro a volte lo dimenticano in una staccata tirata oltre il limite o nell'aprire il gas un decimo prima. Credo pero' che se hai la forza (o l'incoscienza) di giocare cosi' con la vita, puoi avere anche la forza di ricominciare nella partita piu' dura di tutte. Auguri, Alex.

Peter Pan
13-05-2003, 08.20.02
Alle volte penso a quanto rischiano questi supereroi della velocità... Poi penso che nessuno li costringe, che sono lì per loro scelta... E dico contenti loro
Poi penso a quanti soldi si beccano per stare in pista... e lì mi girano davvero i coglioni....

Un uomo da ammirare? E perché?
No non mi sta bene. Vivo in una città sovrastata da una acciaieria imponente, e penso che ogni giorno lì dentro ci sono vittime... spesso feriti, alle volte gravi, ma molto più spesso ci sono morti. Spesso non ne parlano perché non fa notizia. Le chiamano morti bianche.
E ancora tante ne sta facendo l'amianto. Una sostanza che ti entra nei polmoni e ti uccide lentamente. Anche dopo che sei andato in pensione.
E per cosa? Per un milione e mezzo di vecchie lire...
No cazzo non ci sto. UN uomo da ammirare? Che cazzo ha fatto di così ammirevole?

Marco lo conosco da 10 anni. Era un ragazzo divertente, adorabile, spassoso. Poi un giorno di tre anni fa è su quel cazzo di pulmino. Stanno tornando da lavoro, ha lavorato tutto il giorno distribuendo volantini pubblicitari per 30 mile lire del cazzo. Scoppia una gomma, il pulmino va fuori strada e si ferma contro un albero. Marco sta dormendo, si sveglia solamente un attimo prima che quell'ulivo gli entri nella schiena.
Marco si accorge subito di non sentirsi più le gambe, rimane calmo, ma sa che la cosa è seria. Viene portato d'urgenza al Policlinico di Bari, rimane 4 ore sotto i ferri. Il midollo non è lesionato. Si sono frantumate le vertebre e l'hanno solo schiacciato. Non tutto è perduto.
Dopo un mese lo portano al Nord, in una clinica specializzata. Può ancora farcela, ma non sarà facile, deve seguire un ciclo durissimo di terapia, e ci vogliono tanti soldi.

Troppi.

L'assicurazione gli accordano appena un miliardo di risarcimento. E non gli bastano. Così poco vale la sua vita? No cazzo. Marco è uno dei chitarrsiti tra i più bravi che abbia mai sentito, ed è un musicista geniale. È lui che mi ha insegnato i trucchetti di David Gilmour e a come usare gli effetti della chitarra. Ma la sua vita vale niente.
Dopo due anni si accorge che non ce la farà mai, si lascia andare. Adesso è pazzo, si crede un messaggero di Dio, era convinto che Satana in persona lo osteggiasse perché lui aveva la chiave per la salvezza dell'uomo. Ha solo 28 anni. E gli anni che lo separano dalla morte li passerà come uno storpio.
E tutto per delle misere trentamila lire del cazzo.

Ho tanti amici che lavorano all'acciaieria. E ogni volta che li incontro può anche essere l'ultima, perché un giorno può succedere anche a loro. Per un cazzo di stipendio da operaio. E qualcuno già ha il viso sfigurato.

E poi mi dite che quelli sono uomini da ammirare? No per piacere non scherziamo. Questi vengono pagati fior di miliardi per stare lì. E sanno quello che li aspetta. Ti alzi la mattina, ti infili in una macchina e vai sparato a 300 Km all'ora, devi aspettartelo. Marco quella mattina si è alzato all'alba per andare a lavorare, come faceva a sapere che non si sarebbe alzato più in piedi?
E poi non ha nessuno che gli paga le cure.
Se sei ricco puoi pagare chi ti riattacca le gambe. Copsa c'è da ammirare allora me lo spieghi?
Io da solo non lo capisco. Auguri Alex?
No scusatemi, parlo a nome di Marco. Vaffanculo Alex!!!

Asterix_75
13-05-2003, 09.51.35
Ammiro la determinazione, la voglia di riprendere a vivere come prima, la forza di non lasciarsi andare, che per lui si traduce anche nel voler tornare in pista.

Ammiriamo l'uomo che non si è laciato andare, ma permettetemi di leggere in quello che ha detto Peter Pan che ad Alex Zanardi hanno dato la possibilità di riprendersi, a molti altri no ...

PatchaAtWork
13-05-2003, 10.25.17
Non sono aggiornato... ma starebbe correndo in qualche monoposto con le gambe artificiali? (E con almeno un figlio, se ho letto bene)

Beh... allora ammiro la sua tenacia, il suo spirito forte e la sua velocità di recupero... ma è una decisione sbagliata...
Gli incidenti succedono... è inevitabile e non sempre dipendono da te... lui non riuscirebbe ad uscirne in tempo da una monoposto.

Deve rinunciare alle monoposto... se vuole correre deve AL MASSIMO può provare con vetture "più sicure"... che raggiungono velocità meno elevate e preferibilmente vetture coperte e con cellula di protezione.

Ormai DEVE rinunciare alle monoposto... per il bene suo e degli altri.

BESTIA_kPk
13-05-2003, 11.09.52
Lo reputavo una persona di valore prima che si rimettesse in una fottuta monoposto dopo aver perso l'uso delle gambe.

Se fossi sua moglie gli direi byezzzzzz

C'hai i soldi, c'hai la famiglia, basta, non sfidare ancora la velocità.
E' un gesto idiota.

PS: con molti meno soldi sarebbe allo stesso punto?

krolizard
13-05-2003, 11.11.24
Originally posted by Peter Pan
Alle volte penso a quanto rischiano questi supereroi della velocità... ...

Io sinceramente concordo con PP.
Che cosa ha fatto veramente 'sto pilota? sarà anche la persona più brava e buona del mondo ma tenete presente che quello che ha fatto lo ha potuto fare solo perchè ha una barca di soldi! Certo ha avuto coraggio a riprendere in mano il volante e bla bla ma solo perchè HA I SOLDI! e non venitemi a dire che non è vero! A questo punto mi vengono in mente le interviste a Sandra Mondaini "il coraggio di combattere il male"si, a suon di soldini... peccato che migliaia di persone in Italia abbiano il suo stesso male ma senza soldi hai poco da fare, a girare per le cliniche di mezzo mondo ecc. se non hai soldi non lo fai perchè non puoi farlo! Quindi il pilota è stato coraggioso e determinato, ok, mi sta bene. Ma per favore non fatene un santo! Anch'io al suo posto mi sarei fatto curare (ho i soldi, perchè non dovrei farlo) ma non so sinceramente come mi sentirei rivedendomi osannato al tv come un eroe... mah...

camber
13-05-2003, 11.14.40
Originally posted by Peter Pan
Vaffanculo Alex!!! La tua opinione; fatto sta che due protesi non sono mai come le tue gambe. Per cui, cure o non cure, miliardi o meno, protesi o non protesi, avere le gambe tranciate ti condanna ad una vita che e' quella che e'. Non e' che se hai miliardi vai a fare footing; non e' che Zanardi la mattina si alza e si muove con un telecomando. E poi, se giri nelle acciaierie o nelle fabbriche, esiste tanta gente che coltiva idoli calcistici, automobilistici o sportivi in generale. Gli idoli sono fatti apposta. Per staccare la spina da otto ore di presse e saldatori. Di Zanardi credo vada ammirata, come uomo, la forza di volonta'. Che poi in un certo senso se lo sia 'scelto', ci sta; che poi non sia costretto a vivere di elemosina, ci sta anche questo. Tuttavia non mi sembra molto maturo mandarlo a quel paese perche' Marco ha avuto la sorte che ha avuto: non credo sia colpa di Zanardi. Al massimo puoi prendertela con i meccanismi di questa societa' o con i suoi fan; potresti pero' sempre trovare qualche Marco in uno di loro, o un Marco che avevano tenuto fuori dalla porta e gli e' rientrato dalla finestra.

[~AlmoR~]
13-05-2003, 11.17.01
io ero già rimasto a bocca aperta quando l'ho rivisto in piedi, dopo quella tragedia

IlDioMarte
13-05-2003, 11.21.46
Ma come diavolo fa a guidare una monoposto questo, se non ha le gambe?? Credo proprio che sia una notizia falsa...

Ray McCoy
13-05-2003, 11.23.38
Originally posted by Asterix_75
Ammiro la determinazione, la voglia di riprendere a vivere come prima, la forza di non lasciarsi andare, che per lui si traduce anche nel voler tornare in pista.

Ammiriamo l'uomo che non si è laciato andare, ma permettetemi di leggere in quello che ha detto Peter Pan che ad Alex Zanardi hanno dato la possibilità di riprendersi, a molti altri no ...

Concordo.

Ray McCoy
13-05-2003, 11.25.45
Originally posted by IlDioMarte
Ma come diavolo fa a guidare una monoposto questo, se non ha le gambe?? Credo proprio che sia una notizia falsa...

Segnalato da Zeus (http://www.gazzetta.it/statics/smotori/pp_1.0.20875589.html)

E comunque, protesi. ;)

IlDioMarte
13-05-2003, 11.30.47
Originally posted by -S-Piccolo-S-
Segnalato da Zeus (http://www.gazzetta.it/statics/smotori/pp_1.0.20875589.html)

E comunque, protesi. ;)
Ambè :D

camber
13-05-2003, 11.31.48
Originally posted by IlDioMarte
Ma come diavolo fa a guidare una monoposto questo, se non ha le gambe?? Credo proprio che sia una notizia falsa. Beh, mi sembra che le gambe le abbia mozzate sopra il ginocchio, non so se hai visto le immagini mentre lo spingevano sulla sedia a rotelle. In parte con comandi al volante; in parte mediante le protesi speciali (del Centro Protesi di Vigorso di Budrio, una struttura dell'Inail e pertanto pubblica).

IlDioMarte
13-05-2003, 11.51.55
Originally posted by camber
Beh, mi sembra che le gambe le abbia mozzate sopra il ginocchio, non so se hai visto le immagini mentre lo spingevano sulla sedia a rotelle. In parte con comandi al volante; in parte mediante le protesi speciali (del Centro Protesi di Vigorso di Budrio, una struttura dell'Inail e pertanto pubblica).
Cosa sarebbero i comandi al volante?

Format_C
13-05-2003, 12.21.59
imho chi corre ha il gene della paura inesistente o modificato. mi chiedo come fa uno che sbatte contro un muro a 300 all'ora a ritornare a guidare dopo poco, e addirittura uno che ha perso le gambe a causa della passione per la guida come fa ad aver voglia di correre ancora? (è senz'altro ammirevole però il fatto di non arrendersi)... ci vuole pelo sullo stomaco

camber
13-05-2003, 12.36.02
Originally posted by Format_C
ci vuole pelo sullo stomaco E anche una passione oltre il 'razionale'.

fokker fw190a
13-05-2003, 12.41.52
grande uomo che ha avuto il coraggio di tornare sulla pista che l'ha rovinato e fare i 13 giri che gli mancavano x finire la gara quel giorno.
Di certo lui con i suoi miliardi ha avuto piu possibilità della gente comune,ma non vedo perchè farne una colpa.Lui ha fatto una scelta di vita rischiosa reddittizia e ha pagato,quanti ragazzi pagano perchè rischiano pur non essendo pagati in strada normale mettendo a repentaglio la loro vita e quella degli altri?

grifis
13-05-2003, 13.04.45
Non lo ammiro affatto. Anzi, lo ritengo uno stupido.

EDIT: Se ritornerà a correre ufficialmente, lo riterrò uno stupido. Ecco, così è meglio.

grifis
13-05-2003, 13.09.45
Originally posted by fokker fw190a
Lui ha fatto una scelta di vita rischiosa reddittizia e ha pagato,quanti ragazzi pagano perchè rischiano pur non essendo pagati in strada normale mettendo a repentaglio la loro vita e quella degli altri?

Permettimi di farti notare che questa è l'affermazione più insulsa che abbia letto in questo topic fino ad ora.

Brus
13-05-2003, 13.20.14
Lo ammiro x il coraggio, ma è un pirla. Un po' di tempo fa è andato in coma e poi si è ripigliato. Poi gli hanno amputato le gambe. E mo ci riprova ancora? Ok, sarà un suo modo per non sentirsi disabile, x vedere che può fare ancora quello che vuole, x trovare il coraggio e un motivo x continuare a vivere..però rischiare ancora un incidente, e lasciare moglie e figlia (+ parentame vario)....non mi sembra una scelta furba

Max_Rockatansky
13-05-2003, 13.30.03
posso ammirarne la tenacia al non arrendersi.
ma non chiedetemi di ammirarlo come uomo.
nessuno lo obbliga a rischiare la vita per il puro gusto dello spettacolo.

PatchaAtWork
13-05-2003, 13.43.19
Ma quindi è ufficiale che torna a pilotare?

elfebo
13-05-2003, 14.37.37
non tornera' a guidare benche' quel tempo gli permettesse di partire quinto in griglia.
gli faccio gli auguri, ma sara' un periodo forse triste quello che verra' nei prossimi anni per lui.
adesso lottava per ritornarci su quell'auto, anche solo per 13 giri, per dimostrare che lui non ha finito dove il destino volesse farlo finire.
ora ha definitivamente abbandonato, ha dato il suo messaggio, ha chiuso il cerchio.
una esemplare risposta a chi cerca di capire cosa voglia dire lottare.


alex "the italian stallion" zanardi

elfebo
13-05-2003, 14.47.26
quoto le persone che lo considerano un "pirla" o un "cretino".
un pilota nasce con il gene della sfida, della velocita',non e' un interruttore, non e' semplice farsi il discorsetto dell "ok me la sono vista brutta, ora mi godo i soldi tanto so miliardario e alle corse gioco in playstation"
grossa stronzata.
parlare seduti dietro un pc e' facile.
bisogna viverle le situazioni per poter parlare o giudicare.
disse una volta un attore in un film a me molto caro "noi siamo nati con lo spirito del guerriero, e il guerriero senza una fottuta guerra da combattere puo' anche morire".
vale anche per lui.

Brus
13-05-2003, 15.20.05
Originally posted by elfebo
quoto le persone che lo considerano un "pirla" o un "cretino".
un pilota nasce con il gene della sfida, della velocita',non e' un interruttore, non e' semplice farsi il discorsetto dell "ok me la sono vista brutta, ora mi godo i soldi tanto so miliardario e alle corse gioco in playstation"
grossa stronzata.
parlare seduti dietro un pc e' facile.
bisogna viverle le situazioni per poter parlare o giudicare.
disse una volta un attore in un film a me molto caro "noi siamo nati con lo spirito del guerriero, e il guerriero senza una fottuta guerra da combattere puo' anche morire".
vale anche per lui.

Vero quello che dici, ma dovrebbe valutare un po' di più la situazione (non ho detto che sia facile). Correre per una sua sfida personale e rischiare di dare l'addio a moglie, figlia e parenti, o tenersi stretto le persone che gli vogliono bene (e che ne soffrirebbero alla sua scomparsa)?
E' vero, io non so quanto lui ci tenga a correre (presumo parecchio)...ma un po' di analisi razionale non farebbe male

grifis
13-05-2003, 15.22.13
Originally posted by elfebo
quoto le persone che lo considerano un "pirla" o un "cretino".
un pilota nasce con il gene della sfida, della velocita',non e' un interruttore, non e' semplice farsi il discorsetto dell "ok me la sono vista brutta, ora mi godo i soldi tanto so miliardario e alle corse gioco in playstation"
grossa stronzata.
parlare seduti dietro un pc e' facile.
bisogna viverle le situazioni per poter parlare o giudicare.
disse una volta un attore in un film a me molto caro "noi siamo nati con lo spirito del guerriero, e il guerriero senza una fottuta guerra da combattere puo' anche morire".
vale anche per lui.

Prima avevo capito male, avevo capito che sarebbe ritornato a guidare macchine di F1. Se fosse stato così, l'avrei considerato un pirla, fregandomene di tutte le stronzate quali "il gene della sfida" "della velocità" etc... Ma ho capito male, quindi ritiro lo stupido.

elfebo
13-05-2003, 15.23.22
Originally posted by Brus
Vero quello che dici, ma dovrebbe valutare un po' di più la situazione (non ho detto che sia facile). Correre per una sua sfida personale e rischiare di dare l'addio a moglie, figlia e parenti, o tenersi stretto le persone che gli vogliono bene (e che ne soffrirebbero alla sua scomparsa)?
E' vero, io non so quanto lui ci tenga a correre (presumo parecchio)...ma un po' di analisi razionale non farebbe male

infatti non e' tornato a correre.....ha abbandonato.
cio' non toglie che adesso verranno dei momenti molto tristi per lui.
magari li nascondera' davanti alla moglie e ai figli ma dentro se stesso, dopo l'altro giorno una parte di lui e' morta,fidati.
quello che voglio dire e' che non si puo' etichettare nessuno col nome di "stupido" "pirla" senza vivere la sua stessa identica situazione.:)

PatchaAtWork
13-05-2003, 15.23.39
Originally posted by grifis
ritornato a guidare macchine di F1.

Credo che siano di F3000... ok... lo so che non è importante al fine del discorso... :)
Tant'è che non son neanche sicurissimo. :)

elfebo
13-05-2003, 15.24.38
Originally posted by grifis
Prima avevo capito male, cioé avevo capito che sarebbe ritornato a guidare macchine di F1. Se fosse stato così, l'avrei considerato un pirla, fregandomene di tutte le stronzate quali "il gene della sfida" "della velocità" etc... Ma ho capito male, quindi ritiro lo stupido.

ripeto, non puoi chiamare pirla uno che la vede diversamente da te.
bisogna viverle le cose per giudicarle.

elfebo
13-05-2003, 15.27.17
Originally posted by PatchaAtWork
Credo che siano di F3000... ok... lo so che non è importante al fine del discorso... :)
Tant'è che non son neanche sicurissimo. :)

f cart.

ha guidato la formula uno fino al 1994 e poi nel 1999. poi solo sport e indycar (poi cart)

Brus
13-05-2003, 15.33.26
Originally posted by elfebo
infatti non e' tornato a correre.....ha abbandonato.


Ops...:D

Bè, allora è stato un pistola a rischiare anche solo x terminare i giri :D, xò la scelta di non correre + mi "rincuora".
Certo, una parte di lui sarà "morta", ma almeno non sarà morto del tutto..

Raziel7
13-05-2003, 15.41.40
un grande.

bejita
13-05-2003, 16.06.29
Originally posted by elfebo

parlare seduti dietro un pc e' facile.


voglio sfatare questo luogo comune: ci metti di + a scrivere ciao con la tastiera che dirlo a parole :asd:

elfebo
13-05-2003, 16.11.57
Originally posted by bejita
voglio sfatare questo luogo comune: ci metti di + a scrivere ciao con la tastiera che dirlo a parole :asd:

facile, non piu' veloce...e poi...se parla zeman e scrive uno di noi che siamo velocissimi, voglio proprio vedere chi fa prima....

scorreggia!:D

fokker fw190a
13-05-2003, 17.33.32
Originally posted by grifis
Permettimi di farti notare che questa è l'affermazione più insulsa che abbia letto in questo topic fino ad ora.
ah si sentiamo il perchè?

non è forse vero che i ragazzi gareggiano x strada di notte o sui monti dove abito io x es.?

capisco che non tutti possono diventare proffesionisti,ma se vogliono sfidarsi che vadano sui circuiti tipo monza,paghi poco e giri con la tua macchina.Vaglielo un po a dire adesso se correrebbero di nuovo come un tempo mentre sono seduti su una sedia a rotelle,vediamo che ti rispondono.Zanardi era un ottimo pilota,ha fatto carriera guadagnato soldi e adesso si trova senza due gambe,altri non hanno fatto carriera ma solo x il gusto di divertirsi si trovano nella stessa situazione.Unica differenza sono i soldi.

Squizzo
13-05-2003, 17.49.43
Originally posted by krolizard
Io sinceramente concordo con PP.
Che cosa ha fatto veramente 'sto pilota? sarà anche la persona più brava e buona del mondo ma tenete presente che quello che ha fatto lo ha potuto fare solo perchè ha una barca di soldi! Certo ha avuto coraggio a riprendere in mano il volante e bla bla ma solo perchè HA I SOLDI! e non venitemi a dire che non è vero! A questo punto mi vengono in mente le interviste a Sandra Mondaini "il coraggio di combattere il male"si, a suon di soldini... peccato che migliaia di persone in Italia abbiano il suo stesso male ma senza soldi hai poco da fare, a girare per le cliniche di mezzo mondo ecc. se non hai soldi non lo fai perchè non puoi farlo! Quindi il pilota è stato coraggioso e determinato, ok, mi sta bene. Ma per favore non fatene un santo! Anch'io al suo posto mi sarei fatto curare (ho i soldi, perchè non dovrei farlo) ma non so sinceramente come mi sentirei rivedendomi osannato al tv come un eroe... mah...

Credi che io lo ammiri solo perchè è risalito su un'auto da corsa? Allora non hai capito un cazzo.
E non hai capito un cazzo della "persona" Zanardi.

PS: nessuno ne ha fatto un santo e tantomeno a lui interessa esserlo.

PPS: Grazie di avermi insegnato che se uno ha più soldi di un'altro, solo per questo merita di fare una vita di merda.

camber
13-05-2003, 17.55.07
Originally posted by fokker fw190a
non è forse vero che i ragazzi gareggiano x strada di notte o sui monti dove abito io x es.? Le gare 'clandestine' e girare in pista, pagando, sono due cose differenti. E' diverso il tipo di approccio, e' diverso il mezzo necessario, e' diversa la tipologia di tracciato, e' diversa l'atmosfera: per rendere un circuito come Monza alla portata ad esempio di una Lancia Y o di una Fiat Punto, di una Opel Corsa o una di Y10 (come mostrato tempo fa al telegiornale), dovresti inserire chicane artificiali, tornanti secchi, esse strettissime. E questo solo per la tipologia di tracciato.

Mach 1
13-05-2003, 19.51.30
RIDATEMI IL FORUM DI DRIVING.

non è possibile parlare di un uomo come Zanardi e di ciò che lui ora rappresenta con gente che non ha la più pallida idea di cosa sia la passione per le corse.

per chi si chiede cosa ha fatto zanardi per meritare tutta questa ammirazione rispondo: ha dato fiducia a tantissime persone perchè ha mostrato a tutti noi come la volontà di una persona sia in grado di affrontare le avversità che la vita gli pone davanti, anche laddove molti avrebbero mollato. ed è stato di esempio per molte persone che si trovano nelle sue condizioni e che hanno smesso di lottare perchè convinti che oramai per loro tutto fosse finito.

fokker fw190a
13-05-2003, 19.57.14
lo so benissimo che le gare clandestine sono diverse da quelle ufficiali,io mi riferivo anche a quella gente che x passione va come un dannato in strada normale.
Per il tuo discorso su monza scusa ma non regge,un mio amico c'è andato con la sua punto gt e si è divertito un mondo.Ora ovvio che se distruggi la macchina sono cazzi tuoi.;)

edit: mach non ti credere che solo quelli di driving abbiano passione x le corse,quindi evita di fare certe sparate senza senso.;)

Mach 1
13-05-2003, 20.26.58
Originally posted by fokker fw190a
lo so benissimo che le gare clandestine sono diverse da quelle ufficiali,io mi riferivo anche a quella gente che x passione va come un dannato in strada normale.
Per il tuo discorso su monza scusa ma non regge,un mio amico c'è andato con la sua punto gt e si è divertito un mondo.Ora ovvio che se distruggi la macchina sono cazzi tuoi.;)

edit: mach non ti credere che solo quelli di driving abbiano passione x le corse,quindi evita di fare certe sparate senza senso.;)

1° la gente che va come un dannato nelle stradi normali non lo fa per passione, assolutamente no, ma lo fa per IDIOZIA e ignoranza. e soprattutto, come da mia precedente discussione aperta oltre a mettere a repentaglio la propria vita ( e quello sarebbe il minimo danno visto che se la vanno a cercare ) mettono a repentaglio anche quella di tutti coloro che si trovano sulla medesima strada, automobilisti e pedoni.

2° a me le sparate sembrano quelle ( e ce ne sono state molte ) di coloro che danno del pirla a zanardi perchè rischia la vita dopo quello che gli è successo. E di molti che non hanno risparmiato un commento negativo quando non sanno nemmeno di cosa si sta parlando esattamente. quindi il mio intervento era più che giustificato.
il mio non è certo uno strascico della polemica per la chiusura di drivingitalia, se cerchi il relativo thread ti accorgerai anzi che sono stato uno dei più diplomatici nel trattare la questione, ma una semplice constatazione.

fokker fw190a
13-05-2003, 22.50.54
ok allora x il primo punto concordiamo.

sul secondo ognuno ha un suo pensiero,non ci può essere una sola linea di pensiero.

camber
13-05-2003, 23.03.45
Sono rarissimi i casi in cui le gare clandestine provochino vittime se non tra gli stessi 'piloti'; ti parlo di quelle con una organizzazione 'seria' (per quanto possa esserlo) alle spalle; se mi parli di quelli che all'uscita dalla discoteca, magari strafatti, si mettono a tirare alla morte su strade statali o urbane e' un altro discorso. Idem per gli organizzatori dell'ultimo minuto. Le gare serie su strada si svolgono, purtroppo; hanno un discreto ritorno di pubblico; sono ben organizzate; e rispondono ad una domanda precisa, che e' differente dalla pista. Non metto in dubbio che il tuo amico si sia divertito a Monza; secondo me e' tremendamente noioso. Per quanto riguarda Zanardi confermo che in effetti il discorso passi in secondo piano: lui stesso ha affermato ad un ragazzo incontrato in uno dei centri di riabilitazione di voler vivere come una persona qualunque, senza riflettori addosso. Per cui va bene la riabilitazione, le manifestazioni successive, questa ultima uscita. Pero' ora basta; non possiamo ricordarlo ogni mattina al risveglio. Non che non lo meriti; ma esistono altre priorita'.