PDA

Visualizza versione completa : IMPORTANTE: Petizione contro modifica delle Leggi sulla Caccia



Peter Pan
15-04-2003, 16.34.47
Si sta discutendo presso la Commissione Agricoltura della Camera una proposta di legge (provenienza AN) che, se approvata, consentirà un biocidio inaudito. In sostanza questo disegno prevede che:

1) La fauna migratoria non sia più considerata patrimonio dello Stato, ma "res nullius", cosa di nessuno. La fauna stanziale diventerà invece proprietà dei COMPRENSORI PROVINCIALI DI CACCIA

2) si prevede di ridisegnare i territori in cui è possibile praticare l'attività venatoria, ampliandoli e consentendo la caccia addirittura NEI PARCHI NATURALI (la legge attuale vieta la caccia nei parchi in ogni periodo dell'anno e sono previste sanzioni penali e amministrativi, ovvero carcere e multe per i trasgressori);

3) il calendario venatorio verrebbe raddoppiato, permettendo la caccia durante i periodi di riproduzione degli animali e di cova. Considerate che uccidendo i genitori, si condannano anche i piccoli;

4) saranno cacciabili anche passeri, peppole, fringuelli, pittime reali, e altre specie attualmente non cacciabili.

Tutte le associazioni animaliste si sono attivate, e annunciano ricorsi.

Anche voi potete fare qualcosa: girate questa informazione via mail a tutti i vostri contatti, e aderite alla petizione che molte associazioni animaliste hanno fatto. Basta meno di un minuto per farlo semplicemente collegandovi al sito del WWF tramite questo LINK (http://www.wwf.it/lavoro/petizioni/leggecaccia.asp)



Dove dovrete solo inserire nome, cognome e indirizzo di posta elettronica. Automaticamente verrà inviata una mail già pronta ai deputati impegnati a discutere questa vergognosa legge.


FATELO!
Non rimandate a domani, non dite "ci penserò".
FATELO ORA,
CI VOGLIONO SOLO DUE MINUTI,
MA VALGONO TANTISSIMO!


Si pregano i mod di sticcare questo thread…
E aggiungerei per tutti i cacciatori: se proprio dovete sparare agli uccelli, perché non sparate al vostro?

Peter Pan
15-04-2003, 16.37.11
DAL SITO DEL W.W.F. (http://www.wwf.it/news/27112002_4331.asp)



E' ripresa in questi giorni, alla Camera dei Deputati, è la discussione di un disegno di legge che, se approvato, darà il via libera alle doppiette anche nei parchi nazionali. E in Umbria il WWF si mobilita contro la legge "ammazza-uccelli": firma la petizione!


Contro questa proposta, il WWF si era immediatamente mobilitato nei primi mesi del 2002, con una lettera inviata alla Camera nella quale si chiedeva l’immediato abbandono di questo progetto, ribadendo che “l’attività venatoria in senso stretto non è esercitabile in un’area protetta: per motivi giuridici, ecologici, di sicurezza ed anche economici”. Questa proposta - prima presentata come disegno di legge, poi inserita nella “legge delega sull'ambiente”, poi ripresentata nel testo originario - è stato presentato dall'on. Brusco (CCD).

“Questo progetto di legge è un vero e proprio regalo ai cacciatori di cui davvero non sentivamo il bisogno – accusa il Presidente del WWF Fulco Pratesi - . L’approvazione di questa legge segnerebbe la fine di un sistema di tutela della fauna selvatica, patrimonio di tutti, che é stato ottenuto con tantissimi anni di lavoro e di battaglie per la difesa della natura e che ormai si considerava assodato e non più discutibile. Difenderemo a denti stretti quel 10% di territorio protetto (grazie alle battaglie ambientaliste e alla legge 394/91), sottratto ai cacciatori, agli speculatori edilizi, e “consegnato” alla natura ma anche ai 17 milioni di turisti che ogni anno frequentano le aree protette”.

Contraria anche la Federparchi, la federazione che riunisce i parchi e le riserve naturali: «la conseguenza principale sarebbe quella di aprire il territorio dei parchi alla normale attività di caccia con il seguito di danni gravi, spesso irreversibili, che essa può provocare, in un'area protetta, al patrimonio faunistico ed ecologico in generale». Ciò innescherebbe «pesanti minacce all'economia dei territori interessati, per le inevitabili ripercussioni sul turismo, sulle attività ricreative e di fruizione, sulle stesse attività agricole e di allevamento».

La Legge 394/1991, all’ articolo 11, comma 3, lett. a) sancisce il divieto di “cattura , uccisione, danneggiamento e disturbo delle specie animali” nei parchi nazionali. L’art. 22, comma 6, sancisce il divieto di attività venatoria nei parchi naturali regionali e nelle riserve naturali regionali, dove sono consentiti solo “prelievi faunistici e abbattimenti selettivi necessari per ricomporre squilibri ecologici”.

Kiara
15-04-2003, 16.38.04
fatto.:)

BlackLinX
15-04-2003, 16.40.08
Io ho firmato settimane fa su moduli cartacei :)

*Svevy*
15-04-2003, 16.48.29
fatto :)

fokker fw190a
15-04-2003, 17.00.50
allora vediamo io sono cacciatore perchè mi piace ed è tradizione di famiglia che non voglio perdere.Se devo essere onesto devo dire che il prolungare la caccia anche nei mesi di riproduzione non la trovo un'idea molto sensata,si rischierebbe di eliminare del tutto le speci stanziali e non.
Per i parci naturali non sarebbe un male aprirli purchè la selvaggina sia controllata e costante,volendo investendo pochi soldi si recuperano la cacciagione uccisa.
Per il resto la legge è nazionale e puo aprire la caccia al fringuello,ma alla fine sta alle regioni valutare se cio è positivo o non.Le regioni d'altro canto non possono aprire all'attivita venatoria una specie protetta dalo stato.
Ora poi invece di invieiremio penserei a un attimo 2 cose:
1- i verdi animalisti ecc che fanno vigilanza sui monti,pianure ecc,abusano molto spesso e volentieri del loro potere sui cacciatori(in maggior parte vecchi e poco preparati),requisendo armi o richiedendo documenti,quando a questo compito puo solo aspettare alle forze armate(carabinieri,guardia di finanza ecc).
2- credo che molti di voi vadino ogni tanto nei boschi a fare due passi no?
ebbene i sentieri che trovate molto spesso sono fatti dai cacciatori(piu che altro cinghialisti)quindi voi sfruttate un lavoro di cacciatori,passeggiate tranquilli x i sentieri e poi dite di abolire la caccia.
3- la caccia porta soldi è inutile negarlo,questi soldi fanno a finire alle regioni.Vorrei ricordare che propio x colpa di mancanza di soldi sia la cacciagione da ripristinare,sia il mantenimento vegetativo di tali zone interessate riguarderebbe esclusivamente le regioni usufruendo della guardia di forestale.Come si ben sa non sono molte le regioni che dispongono di soldi e mezzi,quindi i cacciatori svolgono un lavoro utile x la societa finanziandola e aiutando il mantenimento del habitat.

quindi a mio avviso prima di sparare sui cacciatori un minimo di riflessione e conoscenza ci vuole,altrimenti si rischia veramente di mandare tutto a puttane.Un es.,far venire i contadini in citta e dargli lavorto li,ci ritroviamo in un paese che all'infuori di centri abitati fa schifo x come è tenuto.

edit: volevo concludere che il vero cacciatore non va a sparare ai fringuelli tanto x tirare due colpi,spara e ben altra selvaggina.Purtroppo ed è un dato di fatto ci sono molti idioti che se ne fregano e creano,anzi peggiorano la nostra situazione.

PatchaAtWork
15-04-2003, 17.04.41
Fatto e girato via mail alla mailing list.

the_World
15-04-2003, 17.49.34
Fatto. Fosse per me la caccia l'abolirei direttamente...

RoodRedBear
15-04-2003, 17.56.04
Fatto..

..io direi di riaprire la caccia appena i conigli imparano ad usare il fucile..:rolleyes:

Knudson
15-04-2003, 19.46.30
fatto.


abolire del tutto la caccia sarebbe solo un bene

NinoPicci88
15-04-2003, 19.56.27
Fatto anche io.
Una proposta del cavolo così, la potevano fare solo quelli di AN.

hackboyz
15-04-2003, 20.20.59
ma sono impazziti :eek2:

comunque ho firmato la petizione, sperando che serva a qualcosa :)

fokker fw190a
15-04-2003, 20.45.28
Originally posted by Knudson
fatto.


abolire del tutto la caccia sarebbe solo un bene
sicuro/i che sia un bene?

voler rinunciare a un mantenimento almeno accettabile della vegetazione,voler rinunciare a miliardi che entano nelle casse regionali,voler non piu avere sentieri praticabili su cui andare a girare quando se ne ha voglia,voler far perdere posti di lavoro a migliaia di persone che pianificano,studiano interventi migliorati ecc x la fauna selvatica e x il territorio,voler....ecc ecc ecc?

ora io non dico che sia giusto o no pianificare andare a caccia,però un minimo di coscienza dei reali svolgimenti ci vuole prima di dire abolire.Perchè vorrei sottolineare che molta della selvaggina cacciata è stata immessa sul territorio a tale scopo,quindi il rapporto animali allo stato brado e animali allevati uccisi a fin dei conti va a favore di quest'ultimo.Tant'evvero che quando si prende una preda lo si segna su un libretto,e a fine attivita venatoria tali dati vengono a conoscenza delle regioni,che valutano quali speci sono piu o meno presenti sul territorio.Qua vebè casca l'asino visto che molti idioti non segnano un caxxo sul libretto,facendo si che INFS(instituto nazionale x la fauna selvatica)ritenga che molte speci siano particolarmente a rischio.
E poi visto che ritenete che faccia parte di tutti,perchè non andate a ripristinare gli abitat natura lasciati invece allo sbando? questo è il vero punto,un es è che un fagiano non lo troverai mai in una zona sporca di rovi,di di alberi fitti ecc.Se ci tenete davvero voler un miglioramento della selvaggina su territorio italiano,andate a pulire boschi,prati ecc,oi vedrete che in un paio di anni la situazione migliorera sensibilmente.

Knudson
15-04-2003, 21.33.11
Originally posted by fokker fw190a
sicuro/i che sia un bene?


si. dell'economia non me ne frega assolutamente un cazzo, tanto i soldi lo stato ce li ruba comunque. sarei disposto a legalizzare la caccia anche nei parchi naturali, ad una condizione : a mani nude.

So benissimo che c'e' molta gente che pratica la caccia ma

1) NON e' uno sport nella maniera piu' assoluta , sotto il mio punto di vista
2) e' ipocrita, sempre sotto il mio punto di vista, poiche' non ti serve per sopravvivere

Kondur dei CGG
15-04-2003, 21.56.34
Premesso ke sonoa ssolutamente CONTRo la caccia indiscriminata, vorrei citarvi 2 o 3 esempietti, accaduti in friuli.
1) la caccia alla volpe è stata vietata in in friuli (nel resto d'Italia non so, non me ne intendo) da 1 bel pò di anni, peccato ke ora ci sia 1 sovrappolazione di volpi ke hanno causato decine di milioni di danni 8 in lire, of course)
2) degli animalisti molto furbi hanno liberato dei furetti allevati x essere caccia( NON dico ke sia 1 cosa giusta, anzi...), peccato ke questi esemplari, lasciati in libertà, abbiano cominciato a fare razzie di polli e galline.
Ah, i Verdi rei di ciò, 1 volta presi, non sonos tati condannati x mancanza di prove.

sheena
15-04-2003, 22.07.08
Originally posted by fokker fw190a
sicuro/i che sia un bene?

.........voler far perdere posti di lavoro a migliaia di persone che pianificano,studiano interventi migliorati ecc x la fauna selvatica e x il territorio,voler....ecc ecc ecc?

....



:doubt: :doubt: :doubt:


la fauna selvatica ha bisogno di progetti e pianificazione per essere "migliorata"???


LLLLLLLLLOOOOOOLLLLLLLLL

fokker fw190a
15-04-2003, 22.13.41
non ho mai detto che è uno sport,io nel primo post ho detto che è una tradizione di famiglia che intendo rispettare.

x sheena: si ci sono ogni anno progetti in merito,verificano quale della fauna selvatica(solo quella che puo essere allevata in base a precise norme)sia piu a rischio e quindi a favorimento di ingresso in un determinato territorio di tali speci piu in difficolta.Tutto questo sentendo i pareri e dati censiti dall'INFS che compie ogni anno escursioni sul territorio nazionale x vedira quali migliorie si possono apportare.

sheena
15-04-2003, 22.27.35
Originally posted by fokker fw190a

x sheena: si ci sono ogni anno progetti in merito,verificano quale della fauna selvatica(solo quella che puo essere allevata in base a precise norme)sia piu a rischio e quindi a favorimento di ingresso in un determinato territorio di tali speci piu in difficolta.Tutto questo sentendo i pareri e dati censiti dall'INFS che compie ogni anno escursioni sul territorio nazionale x vedira quali migliorie si possono apportare.

nn mettevo in dubbio che lo facessero... mi fa ridere il fatto che il circolo vizioso porti gli uomini a regolare e pianificare i cicli della vita della fauna "selvatica"... vabbe'...

angelheart
15-04-2003, 22.29.25
mio nonno era cacciatore, uccideva lepri e fagiani e se li mangiava (con gran felicità di mia nonna che doveva scuoiarli e spennarli, cosa che odiava!) era anche pescatore e portava una serie di pescioni a casa, spesso vivi e li piazzava nella vasca da bagno, sempre con gran felicità di mia nonna che non poteva farsi un bagno quando voleva. Io non sono contro questo tipo di caccia e pesca, perchè da questo punto di vista sono molto individualista, cioè considero gli animali come individui, non tanto come specie, se uccido e mangio un coniglio, o lo vado a comprare un supermercato per me è sempre un coniglio morto, non cambia niente, solo che il secondo è di allevamento, è nato per morire nella mia pancia (e se la mettiamo così è molto più orrendo e triste). Solo che ci vuole criterio: cosa spari a fare un passero se non puoi mangiartelo? cosa vuoi mangiare di un passero? e sono contraria all'apertura alla caccia dei parchi naturali. ci sono dei luoghi precisi dove praticarla, che vanno bene così come sono, aprire tutte le stagioni alla caccia è una cazzata uguale, come ha detto fokker (mi pare).
Ho firmato la petizione, non perchè sono contro la caccia (seria) ma perchè queste ipotetiche nuove leggi sono inutili e dannose.

fokker fw190a
15-04-2003, 22.30.55
beh gia è cmq un massacro in termini di cifre cosi,visto che molti non riportano la cacciagione presa(leggesi un mio post x chiarire),se non ci fosse manco una lieve organizzazione forse sarebbe peggio no?:)

edit: angelheart è una caxxata aprirla anche nei mesi in cui si riproducono,certo che lasciarla aperta tutto settembre e tutto febbraio non mi farebbe personalmente schifo.

Khorne
15-04-2003, 23.31.14
Premetto che quanto ho letto nel primo topic lo trovo idiota. Mi pare una legge sbagliata, e non la condivido.

Per quanto attiene la caccia... assoutamente non contrario, non ci trovo nulla di male (rispettando le leggi of course, mi pare ovvio). Sia il cacciare per sport (e relativa abbuffata di prede), sia per ribilanciare eventuali sovrannumeri o sproporzioni nei boschi (cosa alle mie latitudini abbastanza frequente).

Precisavo ciò solo perché si era passati in tal argomento :)

Knudson
16-04-2003, 00.23.11
Originally posted by sheena
:doubt: :doubt: :doubt:


la fauna selvatica ha bisogno di progetti e pianificazione per essere "migliorata"???


LLLLLLLLLOOOOOOLLLLLLLLL

concordo. la natura s'e' evoluta per :mille: mila ere ³ ( :roll3: ) e l'uomo deve venire a rompere i coglioni? mah...

angelheart
16-04-2003, 00.44.38
beh è proprio per gli atteggiamenti sconsiderati dell'uomo che adesso la natura ha bisogno di progetti e pianificazioni per essere salvata (quindi migliorata), in poche parole dovemmo riparare agli sbagli e cercare di contenere quelli futuri

Squizzo
16-04-2003, 01.16.29
Originally posted by Knudson
concordo. la natura s'e' evoluta per :mille: mila ere ³ ( :roll3: ) e l'uomo deve venire a rompere i coglioni? mah...

se non sbaglio è la natura che ha generato l'uomo...quindi evidentemente non è infallibile, se prendiamo il tuo giudizio sull'uomo come termine di paragone...

per il resto, cconcordo pienamente con quanto espresso da angelheart nel suo primo post

PS: ovviamente questa proposta di legge è comunque una vaccata..

Peter Pan
16-04-2003, 13.31.05
Non voglio fare né politica né demagogia.
Una piccola precisazione.
La Proposta di legge porta il nome dell'On. Brusco (CCD), quindi è portata avanti da AN ma non è di sua ideazione.

Fokker... smettila di sentirti offeso. Puoi essere orgoglioso quanto vuoi della tua disciplina, ma sai meglio di me quante sono le teste di cazzo sulla faccia della Terra, e quante di queste hanno un fucile tra le mani solo perchè hanno versato dei bollettini postali con tanti soldini.

Non volevo intentare un elogio alla caccia, anche perché mi troveresti favorevole, con le dovute precisazioni.
Se io dovessi abbandonare le città e tornare a vivere nei boschi come apolide, vivrei di caccia.
Io, la selvaggina, un arco ed una freccia.
Io, il pesce, una canna (in bocca :D ) e l'amo.
Ma io, con un fucile in mano, magari a due colpi perché sono troppo imbranato per prendere un uccello in volo, oppure perchè faccio piiù danni sparando ad uno stormo... scusami, non ci vedo nulla di intelligente, né tantomeno di encomiabile.
Puoi dirmi che la tua è una tradizione di famiglia. Legittimo.
Puoi dirmi che sei della schiera di cacciatori intelligenti e assennati. Perfetto. Per ogni cacciatore come te conterei una trentina di cacciatori teste di cazzo. Di quelli che sparano a tutto ciò che si muove, di quelli che non raccolgono nemmeno la selvaggina perché non sanno cosa farsene, di quelli che hanno un fucile tra le mani solo perché lo Stato ti permette ogni libertà, purché tu paghi.

Eppure dici che si immettono esemplari solo per essere cacciati, poi mi dici che è necessario farlo perché l'ecosistema è sbilanciato e occorre correggerlo. È inutile che dica altro, le conseguenze vengono da sole.
Eppure mi chiedo una cosa, perché io non posso essere libero di andare in giro per i boschi con un bow da 20 e tirare liberamente alle chiappe dei cacciatori? Perché è tentato omicidio? Ah già, mi dimentico sempre la Costituzione Italiana... Però devo stare zitto se rischio di essere impallinato anche in casa mia, dove i cacciatori hanno per legge diritto di scavalcare il mio recinto e venire a sparare in casa mia, seppur per aria.

Vabbé ho divagato. La Giuria è pregata di non tenere conto di quello che ho detto, mi sono appena svegliato e il caffé inizia orora a fare effetto...
Ah, un'altra cosa, se mi permettete.

A Nord di Taranto c'è il Comune di Statte, nel quale comprensorio è collocata la Pineta omonima, naturale prolungamento del Bosco dell'Orimini nel quale è stato ritagliato il bellissimo Parco Delle Pianelle. Mi metto nei panni di un uccello, che basta si sposti di 10 centimetri su un ramo per tyrovarsi fuori dalla zona protetta con il rischio di pallettoni a go-go.
Ma non divaghiamo.
Nella Pineta di Statte c'è una cosa orribile, davvero ignobile e incivile... a detta dei soliti benpensanti borghesi.
È stato istituito un canile all'aria aperta.
Un gruppo di volontari regolarmente provvede a nutrire e accudire un orda di cani che conta una cinquantina di esemplari.
Il tutto a 10 chilometri dai centri abitati, in un area molto grande di macchia mediterranea. Il Comune di Statte ha provveduto ad una campagna di sensibilizzazione per la tolleranza poiché questi cani hanno ridotto sensibilmente il numero di roditori (ratti, per la precisione) presenti sul territorio, ed essendo essi regolarmente controllati da veterinari volontari, è impossibile che diventino veicolo di malattie.
Adesso, dopo l'apertura della stagione di caccia, si è verificato un increscioso fenomeno.
Non si sa chi, poiché difficile individuarlo, un individuo si appresta a opere di cecchinaggio nei confronti di questi cani. Ovvero li avvicina, e questi si fanno avvicinare perché hanno una cieca fiducia nei confronti dell'uomo, e si diverte a impallinarli a minima distanza. Ovviamente riesce solo a farlo con i cuccioli, indifesi e incapaci di fuggire. Poi sparisce per settimane, ma regolarmente i volontari rischiano di trovare cani uccisi a fucilate... senza nessun motivo.

Noia? Frustrazione dio un cacciatore con il carniere vuoto? Spero che sia solo questo.
Perché se le cause del suo comportamento sono altre, come ad esempio una psicopatia latente, mi vien facile immaginare come questi pressto possa stancarsi dei cani, e passare al tiro a bersaglio contro l'uomo...
Adesso questo individuo sarà stato fermato chissà quante volte, ma solo perché ha un permesso di caccia, ancora adesso è libero di girare liberamente con la sua malattia che lo rode lentamente (e quale altra scusante da addurre ad un individuo così?)

Fantascienza? Libera interpretazione? Pensate quello che volete.
Io intanto penso ad una famigliola che è andata a fare una scampagnata nella Pineta di Statte, e mentre i genitori provvedono a ssmafare i cani, il bimbo si allontato giocando con un di questi, e si ritrova il "folle" davanti...
Solo perché esistono scrittori come Stephen King non è detto che questo non possa accadere...

Cosa centra adesso tutto questo? Fate voi le conclusioni...

SuperGrem
16-04-2003, 15.15.27
Lo metto in standing, perchè mi pare che debba avere un po' di visibilità sto thread.
Almeno per un po'. ;)

fokker fw190a
16-04-2003, 17.06.28
allora vediamo peter,ti parlo x cio che ricordo del tu post.;)

1- io non mi sento x niente offeso,ho solo fatto constatare che dire una frase fatta come : fosse x me è da abolire la caccia
senza considerare i danni economici e non che puo provocare,mi sembrava quanto meno giusto farlo notare.

2- come dissi anch'io ci sono dei cacciatori teste di caxxo che sparano giusto x sparare e non segnano sul libretto cio che hanno preso,cio non toglie che la maggior parte si comporta in modo corretto(almeno io parlo della mia zona e x sentito dire da amici che vanno in piemonte e lombardia).Ora diventa ovio che non si puo fare di tutta l'erba un fascio,purtoppo è anche vero che x questi stronzi si ci crea un'immagine alla gente da bracconieri.

3- il punto dell'ecosistema è complesso,in primis i cacciatori uccidono ma di tasca propia rimpopolano finita la stagione della caccia la fauna selvatica prendendola da allevamenti.Negli allevamenti non ci possono essere tutte le speci cacciabili,ma solo alcune di esse,e intanto questo compito di norma spetterebbe alle regioni o provincie.Punto due è che oltre a colpe anche di cacciatori non lo nego,ci troviamo come ho detto in condizioni boschive e non penose lasciati allo sbando e senza cura di esse.Da cio se ne deduce che molte speci in anni passati migratorie e non che sostavano sui nostri territori,hanno preferito cambiare meta in quanto il terreno adesso come adesso non permette a loro di sostare e vivere.Qua non credo che si possa dare colpa ai cacciatori che anzi cercano ogni anno di fare interventi migliorativi(ovvio anche x loro tornaconto),ma bensi alle guardie forestali (e con una frecciatina aggiungo i verdi)gestite dalle regioni,che da quanto dicono non hanno soldi e mezzi x permettere pulizia sul territorio interessato.Ci sarebbe poi da fare un discorso che rispetto anche a 30/40 anni fa ove le guardie forestali svolgevano seppur poche egregiamente il loro compito,cioè pulire,conoscere la selvaggina,controllare ecc,ora come ora ben pochi sanno fare cio che in passato altri facevano e cio di certo non aiuta ne noi ne la fauna selvatica.

4- preciso ed è denunciabile che un cacciatore non puo sparare in zone non considerate terreno venatorio e sopratutto in vicinanza delle case,strade ecc,mi pare che in media devono tenere una distanza di almeno 100 metri(onestamente ora non ricordo)se girati di spalle,mentre se sparano verso abitazioni,strade ecc deve essere di almeno 150 m.Inoltre un cacciatore non puo scavalcare reti,recinti ecc perchè sarebbe violazione di domicilio e in quanto tale punibile da leggi.Quindi nel tuo caso avresti e con diritto ragione di denunciarlo se vuoi.

5- il caso della pineta a mio avviso non centra coi cacciatori se permetti,quel tizio li è malato di mente come tanti altri in italia.E sfido chiunque a non trovarsi un fucile o un arma in casa anche senza porto d'armi.Cmq se ritieni che sia un cacciatore io ti dico che qua nella mia zona gli ambientalisti hanno distrutto palchi fissi e non,distrutto alberi di edera(cosicchè i merli e altre speci devono cercarli da un altra parte),eliminato le targhe che segnalano o parchi fissi o possibili date riguardanti alla caccia al cinghiale.Dimmi te se x un uomo anche non cacciatore non è pericoloso avventurarsi in una zona soggetta ad attivita venatoria senza però che vi sia presente nessun cartello,grazie al lavoro dei verdi.E poi per aggiungere una chicca,sti verdi hanno mollato le vipere,direte niente di male se mollate in zono non popolate,invece le hanno mollate vicino x non dire sopra a case di contadini adiacenti a zone soggette ad attivita venatoria,se questo è giusto...

detto questo io rispetto le vostre idee ci mancherebbe,ripeto volevo solo chiarire dei punti che vi mettono a conoscenza di cose che magari non sapete, perchè non frequentate o cacciatori o verdi.

Strasbuli
17-04-2003, 01.01.20
Fatto! :)

Qfwfq
17-04-2003, 01.20.53
Gemacht !
Una legge spregevole.

PatchaAtWork
17-04-2003, 11.03.11
L'avevo girato anche a Max Brighel che fa il supervisore di molte testate Marvel Italia (es: "L'Uomo Ragno")... e mi ha appena risposto che lo ha fatto anche lui! :)

Certa gente è mitica! Sempre Grande Max! :cool:

Ray McCoy
17-04-2003, 11.35.18
Originally posted by angelheart
Io non sono contro questo tipo di caccia e pesca, perchè da questo punto di vista sono molto individualista, cioè considero gli animali come individui, non tanto come specie, se uccido e mangio un coniglio, o lo vado a comprare un supermercato per me è sempre un coniglio morto, non cambia niente, solo che il secondo è di allevamento, è nato per morire nella mia pancia (e se la mettiamo così è molto più orrendo e triste). Solo che ci vuole criterio: cosa spari a fare un passero se non puoi mangiartelo? cosa vuoi mangiare di un passero? e sono contraria all'apertura alla caccia dei parchi naturali. ci sono dei luoghi precisi dove praticarla, che vanno bene così come sono, aprire tutte le stagioni alla caccia è una cazzata uguale, come ha detto fokker (mi pare).

Pienamente d'accordo.


Originally posted by Peter Pan
Perché se le cause del suo comportamento sono altre, come ad esempio una psicopatia latente, mi vien facile immaginare come questi pressto possa stancarsi dei cani, e passare al tiro a bersaglio contro l'uomo...

Beltway. Washington DC.
http://www.beltwaysniper.us/images/snipermap.jpg


Originally posted by Peter Pan
Non voglio fare né politica né demagogia.[CUT]

La teoria e la realtà sono ben diverse. Esistono, e sono parecchi, i cacciatori che entrano in un bosco, sparano a decine di bestie diverse, e ne escono allegri come se fossero andati a giocare a bowling. Sono esistiti anche i valorosi cowboy che sterminarono la popolazione dei bisonti nel Nord-America.

E poi esistono anche i cacciatori che cacciano in modo onesto, giusto, e rispettoso dei regolamenti e della Natura.

http://www.sinadvdmall.co.kr/dvd/images/goods_images/Deer%20Hunter.jpg

Insomma, sono favorevole alla caccia (controllata, ecc ecc), ma contrario ai cacciatori.


Cmq, firmato la petizione.

angelheart
17-04-2003, 11.56.04
va beh la storia del tizio che spara ai cani è orribile e d'accordo, ma è come quel figlio di §§§§§§§ che avvelena i gatti sotto casa del mio ragazzo, è un maledetto criminale che ama violenza gratuita e andrebbe impiccato, a mio giudizio, ma a sto punto, come ha fatto notare piccolo ci sono pure i pazzi che sparano alla gente, tipo il cecchino di washington, e non puoi certo metterti a controllare tutti quelli che hanno il porto d'armi (quando beccarno al pacino con un fucile in macchina e gli chiesero a che gli serviva rispose "per difesa personale" :D :D ) anche perchè se è un tipo sospettabile che fai, gli togli il fucile? avrà cento altri modi di massacrare chi gli pare, quindi il punto non è tanto l'arma.

Ray McCoy
17-04-2003, 12.16.58
Originally posted by angelheart
non puoi certo metterti a controllare tutti quelli che hanno il porto d'armi (quando beccarno al pacino con un fucile in macchina e gli chiesero a che gli serviva rispose "per difesa personale" :D :D )

Un paio d'anni fa, in Puglia mi pare, un ladro si è introdotto nella casa di un dottore. Il dottore l'ha sorpreso, e l'ha fermato con la sua pistola. Ha sparato 6 colpi contro il ladro, per poi dire che era legittima difesa. Ora, a meno che il ladro non avesse un esoscheletro da battaglia, non credo che 6 colpi rientrino nella legittima difesa...

Quindi, se vogliamo elencare i pazzi, non finiamo più. E anche la lista dei pazzi armati, è parecchio lunga... :rolleyes: :(

fokker fw190a
17-04-2003, 14.52.28
vedi piccolo x avere un arma si puo fare anche a meno di possedere il porto d'armi.Come credo tu ben sai ci sono posti che vai li,basta che paghi e ti ritrovi in mano la tua pistola,fucile ecc.Per questo certi elementi non si possono a mio avviso ne considerare persone ne tantomeno cacciatori.

Solo una cosa,mi spieghi l'ultima frase che non ci capisco il senso?;)

Ray McCoy
17-04-2003, 16.03.40
Originally posted by fokker fw190a
Solo una cosa,mi spieghi l'ultima frase che non ci capisco il senso?;)

Immagino che ti riferisca a questa:


Originally posted by -S-Piccolo-S-
Insomma, sono favorevole alla caccia (controllata, ecc ecc), ma contrario ai cacciatori.

La mia non vuole essere un attacco a qualsiasi cacciatore. Semplicemente, considerata la Caccia, come la teoria, e i Cacciatori, come la realtà, mi rendo bene conto che la realtà è sempre peggio di quello che la teoria vorrebbe che fosse. ;)

fokker fw190a
17-04-2003, 16.06.07
ah ok,non l'avevo interpretato come un attacco,solo non ne capivo il senso di quella frase.;)

fokker fw190a
18-04-2003, 17.47.25
ok ho parlato con un mio amico che ha suo padre come presidente ligure della federcaccia.In pratica la questione parchi naturali dovrebbe essere questa:

visto che le guardie forestali non riescono a mantenere un numero accettabile di animali all'interno dei parchi(inteso che non riescono a farne fuori piu di tanti),si pensava di aprire solo certe speci tipo cinghiale,cervo ecc ai cacciatori.Consentire cosi di eliminare determinate speci in eccesso in tale parco che provocano solo piu danno che altro al habitat naturale.Praticamente i cacciatori vanno a fare cio che le guardie forestali non riescono a svolgere,una volta riportato il numero giusto di determinata specie x tale zona,essa verra chiusa.Finite di eliminare tutte le speci in eccesso,il parco tornare alla sua funzione normale.

Knudson
19-04-2003, 21.22.07
Originally posted by fokker fw190a
aprire solo certe speci tipo cinghiale,cervo ecc ai cacciatori.

che "casualmente" uccideranno anche specie protette , "tanto non mi vedono" :tsk:

fokker fw190a
19-04-2003, 22.49.41
Originally posted by Knudson
che "casualmente" uccideranno anche specie protette , "tanto non mi vedono" :tsk:
a parte questo luogo comune che non considero neanche,non credo che un cacciatore vadi ad azzardarsi di caccare speci protette sopratutto in un parco naturale che di norma è sempre sorvegliato.Tra l'altro e magari non lo sapevi ci sono notevoli differenze fra speci protette e speci paticolarmente protette.Le prime puoi subire multe x dirla in parole spiccole,le seconde oltre alla multa ti fai un periodo di galera a seconda di che spece ammazzi.Quindi fatti due calcoli e valuta bene quello che dici.;)

Hire
20-04-2003, 00.39.25
firmato e fatto un po' di spam-mail

Cocitu
24-04-2003, 10.43.43
Concordo con buona parte di quello che dice Fokker, sono anche io un cacciatore.
Anche io sono contrario ad un'apertura indiscriminata dela caccia in periodi riproduttivi, ma per quanto riguarda la questione aree protette ci sono da fare dei distinguo:
La caccia in tali zone, sarebbe solo una caccia di selezione, ovvero l'abbatimento selettivo di animali particolamente dannosi e squilibranti per l'ecosistema, che se lasciati riprodurre indiscriminatamente provocherebbero non pochi danni.
Gli animali in questione, sono i cinghiali, che notoriamente, quando non trovano + cibo nei boschi si spingon fin dentro le abitazioni per cercarlo, e rovinano non poco le coltivazioni.
Cervi e daini sono altrettaqnto dannosi, in quanto radono al suolo le coltivazioni di Grano, Orzo e quant'altro di commestibile per loro quando non trovano abbastanza cibo nei boschi.
E' anche notorio che la caccia nelle zone protette, di norma si svolge dietro autorizzazione del ministero dell'ambiente e sotto la sorveglianza della forestale, ciò in applicazione analogica di quelle norme che consentono la caccia alla volpe al di fuori dei periodi normali.
La caccia, se effetuata nel rispetto delle regole è una passione gratificante, almeno per me, sotto diversi punti di vista.
Sono ghiotto di selvaggina e in tal odo me la procuro e vado a caccia solo di quelle specie che mi piace mangiare.
Faccio un sacco di movimento e questo è un bene, e non solo per andare a caccia, anche per fare tutte quelle cose menzionate da fokker, ovvero tenere puliti i sentieri, fare le poste per la caccia al cinghiale e tante altre attività a beneficio di tutti.
logicamente qualcuno ha ragione nel dire che ci sono dei cacciatori che sono dei criminali, ma altretanti criminali ci sono anche tra le fila degli ambientalisti, vedi per esempio gli eco terroristi che non esitano a dar fuoco ad impianti sportivi, oppure danno fuoco a grandi magazzini rei di aver messo in vendita delle pellice.
ogni cosa, tra cui anche la caccia, se fatta nel rispetto della natura, delle regole e del prossimo non può che essere giusta.
In ogni caso, alcuni di voi hanno dimenticato che esistono anche delle norme comunitarie, che non permetterebbero in ogni caso l'apertura della caccia in periodi riproduttivi, e olre alle norme comunitarie esiste anche la convenzione di Woshingtown ( mi pare si scriva così ) che protegge determinate specie aviarie impedendone la caccia, e l'italia ne è firmataria.
Molte volte, si fà della falsa informazione, e io sinceramente, preferirei che tutti quelli che hanno firmato contro la caccia per partito preso, per una volta si leggessero le norme che regolano la caccia, per capire, come un buon cacciatore, rispettoso delle norme sia anche un buon ambientalista.
Sono proprio i cacciatori i più convinti ambientalisti, visto che senza l'ambiente naturale non potrebbero praticare la loro attivita.
Ciao

Albycocco
28-04-2003, 23.05.32
Fatto....La caccia dovrebbe essere abolita(almeno quella seria)...Come ha detto qualcuno lo stato già ruba i soldi in altre maniere...

fokker fw190a
28-04-2003, 23.13.27
Originally posted by Albycocco
Fatto....La caccia dovrebbe essere abolita(almeno quella seria)...Come ha detto qualcuno lo stato già ruba i soldi in altre maniere...
che intendi x caccia seria?

la caccia seria è quella che non prevede uccidere animali che non te ne fai niente,forse fai un poco di confusione nella testa,il tuo concetto non mi è x niente chiaro.

x lo stato è vero,in parte ruba e in parte no.

Cocitu
29-04-2003, 10.23.32
Fokker, è sempre la solita storia...

Chi non ha conoscenza della realtà contadina, legata aanche alle esigenze della campagna non potrà mai capire l'essenza della caccia...
Tutti gli argomenti portati a beneficio delle posizioni degli anticaccia sono esasperati dai toni degli ambientalisti integralisti, che come loro solito sono sordi a tutte le proposte di dialogo.
Non dico che tutti i cacciatori siano in grado di attirarsi le simpatie dei moderati e anche dei cacciatori stessi, ma da quì a criminalizzare tutta la categoria c'è di mezzo un'abisso.
Potremo rigirare la questione e criminalizzare quegli ambientalisti che danno fuoco ai grandi centri commerciali, rei soltanto di ospitare negozi di pellice al loro interno...
da precisare che io odio le pellice, in quanto uccidere un'animale solo per vestirsi della sua pelle lo trovo odioso e inutile, visto che si può benissimo usare la pelle di animali di cui ci cibiamo per questo...

Quello che bisogna aborrire come in tutte le cose della vita, sono gli estremismi...

Ciao

dgraz
29-04-2003, 20.52.44
Originally posted by -S-Piccolo-S-
Un paio d'anni fa, in Puglia mi pare, un ladro si è introdotto nella casa di un dottore. Il dottore l'ha sorpreso, e l'ha fermato con la sua pistola. Ha sparato 6 colpi contro il ladro, per poi dire che era legittima difesa. Ora, a meno che il ladro non avesse un esoscheletro da battaglia, non credo che 6 colpi rientrino nella legittima difesa...

Quindi, se vogliamo elencare i pazzi, non finiamo più. E anche la lista dei pazzi armati, è parecchio lunga... :rolleyes: :(

io stò dalla parte del dottore, scusa, ma chi gli dà il diritto di entrare in casa di altri a rubare??? Se se ne stava per i fatti suoi non gli succedeva nulla.:tsk:

dgraz
29-04-2003, 20.55.47
Originally posted by cocitu
Fokker, è sempre la solita storia...

Chi non ha conoscenza della realtà contadina, legata aanche alle esigenze della campagna non potrà mai capire l'essenza della caccia...
Tutti gli argomenti portati a beneficio delle posizioni degli anticaccia sono esasperati dai toni degli ambientalisti integralisti, che come loro solito sono sordi a tutte le proposte di dialogo.
Non dico che tutti i cacciatori siano in grado di attirarsi le simpatie dei moderati e anche dei cacciatori stessi, ma da quì a criminalizzare tutta la categoria c'è di mezzo un'abisso.


Quello che bisogna aborrire come in tutte le cose della vita, sono gli estremismi...

Ciao

Sono totalmente d'accordo!!!
Sottoscrivo!!!!

come in tutte le cose, dal d fuori non si ha mai una visione completa della situazione!!!

ciao

Ray McCoy
04-05-2003, 14.42.05
Originally posted by dgraz
io stò dalla parte del dottore, scusa, ma chi gli dà il diritto di entrare in casa di altri a rubare??? Se se ne stava per i fatti suoi non gli succedeva nulla.:tsk:

Ho detto forse che il ladro stava dalla parte del giusto? :rolleyes:

Ma usare una atomica non si chiama "legittima difesa"... :rolleyes:

SuperGrem
04-05-2003, 14.50.39
Originally posted by -S-Piccolo-S-
Ma usare una atomica non si chiama "legittima difesa"... :rolleyes:

Vero.



Ma vuoi mettere il divertimento? http://forum.ngi.it/smiles/roargh.gif

Ray McCoy
04-05-2003, 14.57.22
Originally posted by SuperGrem
Ma vuoi mettere il divertimento? http://forum.ngi.it/smiles/roargh.gif

Il primo che mi pesta l'aiuola davanti a casa lo trivello col mio Vulcan... Coglione lui che ha pestato l'aiuola... :asd:

SuperGrem
04-05-2003, 15.02.15
Originally posted by -S-Piccolo-S-
Il primo che mi pesta l'aiuola davanti a casa lo trivello col mio Vulcan... Coglione lui che ha pestato l'aiuola... :asd:

Se nella tua aiuola ci sono pollini non autorizzati, allora vengo col caterpillar e mi ci faccio una scampagnata sopra.... :asd:

Cocitu
05-05-2003, 15.05.53
Tanto + che l'art.842 c.c. mi consente di entrare a casa tua:D

E se vedo una canna puntata contro di me, sparo:shooter:

:Prrr:

Scherzo...

cmq, lart. 842 consente di accedere ai fondi altrui, nei limiti stabiliti dalle leggi sulla caccia...

Per quanto riguarda le distanze dalle case bisogna rispettarle eccome, altrimenti oltre al ritiro della porto d'armi e della licenza di caccia, si rischia anche una denuncia penale.
E vi posso assicurare una cosa, che io come cacciatore non ho proprio intenzione di rinunciare alla mia passione, di conseguenza mi attengo alle norme che la riguardano.
Ciao

bejita
08-05-2003, 15.39.05
anche la pesca è considerata caccia?

ricchi
08-05-2003, 15.49.28
Originally posted by cocitu
Tanto + che l'art.842 c.c. mi consente di entrare a casa tua:D

E se vedo una canna puntata contro di me, sparo:shooter:

:Prrr:

Scherzo...

cmq, lart. 842 consente di accedere ai fondi altrui, nei limiti stabiliti dalle leggi sulla caccia...

Per quanto riguarda le distanze dalle case bisogna rispettarle eccome, altrimenti oltre al ritiro della porto d'armi e della licenza di caccia, si rischia anche una denuncia penale.
E vi posso assicurare una cosa, che io come cacciatore non ho proprio intenzione di rinunciare alla mia passione, di conseguenza mi attengo alle norme che la riguardano.
Ciao

Mmmmhh mi sa che nn tutti sono come te...anzi...

io ho abitato in campagna, piena campagna, x 6 anni e in stagione di caccia mi passavano i cacciatori sotto al portico di casa !!! e ti garantisco che la ragione e il diritto contano proprio poco quando hai davanti uno sconosciuto con in mano un fucile....nn puoi sapere che reazione possa avere caso mai avessi voglia (+ che giustamente dico io) di mandarlo a cagare....pensa a mia moglie che se li è visto girare così attorno casa !!!

Scusa Cocitu....ma credo proprio che i cacciatori siano una razza che predica bene, ma in realtà razzola male....

(nn farne un fatto personale :birra: , nn ce l'ho con te)

SuperGrem
08-05-2003, 15.51.29
Originally posted by bejita
anche la pesca è considerata caccia?

Se la fai con le bombe a mano, si.

Cocitu
08-05-2003, 17.15.51
Originally posted by ricchi
Mmmmhh mi sa che nn tutti sono come te...anzi...

io ho abitato in campagna, piena campagna, x 6 anni e in stagione di caccia mi passavano i cacciatori sotto al portico di casa !!! e ti garantisco che la ragione e il diritto contano proprio poco quando hai davanti uno sconosciuto con in mano un fucile....nn puoi sapere che reazione possa avere caso mai avessi voglia (+ che giustamente dico io) di mandarlo a cagare....pensa a mia moglie che se li è visto girare così attorno casa !!!

Scusa Cocitu....ma credo proprio che i cacciatori siano una razza che predica bene, ma in realtà razzola male....

(nn farne un fatto personale :birra: , nn ce l'ho con te)

in casi come quelli che ti sono capitati basta chiamare le forze dell'ordine o la forestale...

Magari gli fai anche una bella fotografia in modo da poterla allegare come prova in un'eventuale giudizio per risarcimento danni o per violazione di proprietà privata.
Ancora meglio, se hai degli irrigatori li accendi, oppure accendi lo stereo a tutto volume per spaventare la selvaggina...

quelli che hai visto tu, non sono sicuramente dei cacciatori, ma solo degli imbeccilli...

Ciao

Velena
09-05-2003, 09.22.26
approposito del predicare bene e razzolare male,ve li mangiate pero' quei poveri polli disgraziatente diossinati di allevamento e non mi dite che per la selvaggina d' allevamento usano gli stessi metodi perche vi rido in faccia
prima di sparare a zero cari ecologici cacciatori di morale guardate nei vostri piatti e nelle vostre coscienze, poi decidete su chi e' il caso di sparare :ai cacciatori o alla societa' urbana ?

Cocitu
09-05-2003, 10.27.02
Originally posted by Velena
approposito del predicare bene e razzolare male,ve li mangiate pero' quei poveri polli disgraziatente diossinati di allevamento e non mi dite che per la selvaggina d' allevamento usano gli stessi metodi perche vi rido in faccia
prima di sparare a zero cari ecologici cacciatori di morale guardate nei vostri piatti e nelle vostre coscienze, poi decidete su chi e' il caso di sparare :ai cacciatori o alla societa' urbana ?

Ti puoi spiegare meglio????

Ciao

Velena
09-05-2003, 12.13.14
ma sti finti ecologisti che puntano il dito all orripilante orrore antianimalista dei cacciatori* e della caccia e poi non fanno una piega quando si tratta di mangiarsi il pollo o la bistecchina o il mac del cavolo motivando che purtroppo* gli allevamenti sono una necessita' :sic:


* ironico

Cocitu
09-05-2003, 12.32.03
non avevo capito bene...

:D