PDA

Visualizza versione completa : Ordine



palka
26-03-2003, 13.16.56
uhm... il topic nn vuole tanto chiedervi se siete ordinati o meno...
quanto farvi riflettere su cosa considerate voi come "ordine"...

quando si può dire che una persona è ordinata?
a quanti livelli si può essere ordinati, e, analogamente, disordinati?
quanto importante è l'ordine per voi?
l'ordine è in qualche maniera assimilabile o accostabile alla pulizia? e in che misura?

Grevity
26-03-2003, 13.28.34
L'ordine è avere dei criteri da seguire.
Uhm...io oramai mi sono 'costruita' dei parametri per quello che riguarda il mio disordine quotidiano, che seguo perfettamente. Quindi il mio disordine comune è diventato il mio personalissimo ordine. :notooth:
Uhmm.. :doubt:

palka
26-03-2003, 13.32.32
Originally posted by palka
uhm... il topic nn vuole tanto chiedervi se siete ordinati o meno...
quanto farvi riflettere su cosa considerate voi come "ordine"...

quando si può dire che una persona è ordinata?
a quanti livelli si può essere ordinati, e, analogamente, disordinati?
quanto importante è l'ordine per voi?
l'ordine è in qualche maniera assimilabile o accostabile alla pulizia? e in che misura?

ci sto pensando... e rispondo anche io ovviamente. :)

una persona ordinata è semplicemente uno che ha sempre i libri tutti a posto sullo scaffale? uhm... penso di no.
io quello lo definisco metodico. in fin dei conti che ci vuole? basta che ogni mattina dedichi 5 minuti a mettere a posto la tua camera.
quello è ordine?

non lo so mica.
per fare un esempio: se mia madre mette le mani nella mia roba, poi io non trovo nulla. niente. :(
la prima distinzione allora va fatta tra il mio ordine, e quello degli altri.
per quello parlo di più livelli.
torniamo all'esempio della camera.
per mia madre la stanza è ordinata quando tutto sta sugli scaffali, e, nel complesso, la visione del tutto le dà un senso di compattezza e unità (penso... questa è l'interpretazione che do io al suo ordine, per quel poco che la conosco).
per me la stanza è ordinata quando se cerco un cd so dov'è.
e non intendo con sapere dov'è il semplice sapere che è vicino agli altri cd, ma la consapevolezza di andare a colpo sicuro nel mucchio. :)
allora quale ordine è migliore?
è più superficiale il mio tipo di ordine?
e quello di mia madre è alla fine utile?

certo una stanza ordinata secondo i criteri di mia madre si pulisce più facilmente ed in fretta. di questo le do atto.

palka
26-03-2003, 13.41.13
Originally posted by Grevity
L'ordine è avere dei criteri da seguire.
Uhm...io oramai mi sono 'costruita' dei parametri per quello che riguarda il mio disordine quotidiano, che seguo perfettamente. Quindi il mio disordine comune è diventato il mio personalissimo ordine. :notooth:
Uhmm.. :doubt:

eheh, sapevo che avresti risposto :notooth:

di sicuro io la vedo come te.
cioè, se quando ho finito un panino mi viene da chiudere la scatolina del MacDonalds e metterci dentro i tovaglioli che ho usato, quello è solo un plagio che mia madre ha esercitato su di me fin dai primi anni di vita.
Andrea metti a posto.
Andrea non lasciare in giro la roba.
Andrea chiudi la porta.
Andrea di qua.
Andrea di là.

peggio del "Nuovo Mondo" di Huxley. :evil:

quello non è ordine: è follia!
io non voglio diventare un pazzo come mia madre... :mecry:

SuperGrem
26-03-2003, 13.45.42
Originally posted by palka
cosa considerate voi come "ordine"...

Uhmm... curiosa combinazione, proprio un paio di minuti fa riflettevo sul concetto di 'ordine' e tu mi apri un topic apposito. :doubt:


Devoto-Oli:

"Ordine s.m. 1.Disposizione funzionale e conveniente che si realizza spec. come distribuzione, successione, sistemazione, assetto."

Ecco, questo è l'ordine! :toh:

Inutile girarcitroppo intorno, alla fine siamo tuti d'accordo che l'odine è molto personale e non può essere definito attraverso parametri assoluti.
Il mio ordine sarà per forza di cose diverso dal vostro ordine.

E' l'insieme di regole che ci diamo per organizzare e disporre delle cose che ci riguardano in maniera pratica e funzionale, niente di meno e niente di più.

SuperGrem
26-03-2003, 13.48.10
Originally posted by palka
cioè, se quando ho finito un panino mi viene da chiudere la scatolina del MacDonalds e metterci dentro i tovaglioli che ho usato, quello è solo un plagio che mia madre ha esercitato su di me fin dai primi anni di vita.

Sarà pure un plagio, ma adesso che sei adulto e vaccinato continui a mettere i tovagliolini nella scatolina di McDonalds, quindi ne sei più che cosciente. :)
Adesso, allora, quel plagio è diventato parte della tua educazione, quindi non puoi lamentarti.

E non ti lamentare sempre! :notooth:

palka
26-03-2003, 13.52.15
Originally posted by SuperGrem
Sarà pure un plagio, ma adesso che sei adulto e vaccinato continui a mettere i tovagliolini nella scatolina di McDonalds, quindi ne sei più che cosciente. :)
Adesso, allora, quel plagio è diventato parte della tua educazione, quindi non puoi lamentarti.

E non ti lamentare sempre! :notooth:

macchè, non mi sto mica lamentando! :notooth:
riflettevo sul fatto che spesso si dice
"tu sei ordinato"
"tu NON sei ordinato"

ma a ben vedere esiste un ordine preconcetto?
una condizione mentale per cui una persona possa essere definita ordinata o meno?
io vengo spesso definito ordinato, se ti può consolare :)

SuperGrem
26-03-2003, 14.10.06
Originally posted by palka
ma a ben vedere esiste un ordine preconcetto?
una condizione mentale per cui una persona possa essere definita ordinata o meno?

In un certo senso si, esiste, ma non c'è altro modo per constatarlo se non osservando come quella persona vive il suo "ordine".
Tu non puoi dire ad un'altra persona "non sei ordinata" perchè il tuo ordine non è il suo, però puoi constatare "tu non sei ordinata" perchè vedi che effettivamente quella persona ha delle difficoltà ad organizzare le sue cose. C'è una certa differenza fra le due affermazioni, anche se le parole sono le stesse. :)

Grevity
26-03-2003, 14.18.21
Originally posted by SuperGrem

...però puoi constatare "tu non sei ordinata" perchè vedi che effettivamente quella persona ha delle difficoltà ad organizzare le sue cose. C'è una certa differenza fra le due affermazioni, anche se le parole sono le stesse. :)


Uhm. Tu entri in una casa...vedi sul tavolo da pranzo maglie, megliettine e maglioni sparsi sopra. Sulle sedie pataloni e gonne a volontà, il letto sfatto, in cucina i piatti da lavare, in bagno le scarpe in ogni dove...
Considereresti il padrone di casa disordinato?

SuperGrem
26-03-2003, 14.27.56
Originally posted by Grevity
Uhm. Tu entri in una casa...vedi sul tavolo da pranzo maglie, megliettine e maglioni sparsi sopra. Sulle sedie pataloni e gonne a volontà, il letto sfatto, in cucina i piatti da lavare, in bagno le scarpe in ogni dove...
Considereresti il padrone di casa disordinato?

Aspè, ma questo è un eccesso, un caso limite.
E poi sarebbe disordinato per me, magari lui lo considera ordine quello.

L'ordine è più soggettivo della realtà. :toh:

Cmq i casi estremi non valgono! :D

palka
26-03-2003, 14.37.30
Originally posted by SuperGrem
Aspè, ma questo è un eccesso, un caso limite.
E poi sarebbe disordinato per me, magari lui lo considera ordine quello.

L'ordine è più soggettivo della realtà. :toh:

Cmq i casi estremi non valgono! :D

a parte che tutto il tuo post è da asd.
tiè -> :asd:

cmq, a conti fatti, vedi che già siamo riusciti a stabilire un limite, oltre il quale non ha senso nemmeno chiedersi se uno è ordinato o no :)

Grevity
26-03-2003, 14.38.31
Originally posted by SuperGrem
Aspè, ma questo è un eccesso, un caso limite.

Cmq i casi estremi non valgono! :D

Uè? Quale caso estremo??? :doubt: Io ti ho descritto casa mia!!! :notooth:
Quello da me descritto è il mio ordine. Personalissimo ed originale...ma seguo pur sempre dei criteri. Per cui è ordine a tutti gli effetti. :)

palka
26-03-2003, 14.40.39
Originally posted by Grevity
Per cui è ordine a tutti gli effetti. :)

nono!! tu sei fuori scala!! :roll3:

Grevity
26-03-2003, 14.41.29
Originally posted by palka

cmq, a conti fatti, vedi che già siamo riusciti a stabilire un limite, oltre il quale non ha senso nemmeno chiedersi se uno è ordinato o no :)

Ancora???? Quello è ordineee.... :notooth:

fokker fw190a
26-03-2003, 16.51.06
io sono di quelli che nel disordine ci sta bene e sa dove cercare e trovare subito una determinata cosa.Ciò non vuol dire che casa mia sia un letamaio,è pulita in modo giusto.

Qfwfq
26-03-2003, 19.44.50
Per quanto mi riguarda il concetto di ordine, almeno al livello strutturale ed esteriore ( volendo pertanto tralasciare l'ambito mentale a cui il concetto di "ordine" mal si accomoda come eccessivamente fuori luogo ), coincide con il rispetto di determinati schemi ed enti geometrici, di simmetrie ed a volte asimmetrie, che nel loro contesto possono almeno lontanamente aspirare ad un personale concetto di perfezione. Un ordine quindi non solamente formale o manieristico, come potrebbe essere quello di allineare medesimi volumi lungo una scaffalatura, ma coincidente con quella che chiamo, utilizzando un termine mutuato dalla filosofia, "intelligenza ordinatrice"; forme e criteri d'ordine applicati in tutti i campi del fare umano dietro ai quali si possa intravvedere un comune schema nettamente raziocinante e teso ad un'innalzamento verso un superiore grado di completezza e rigore dell'azione.

palka
26-03-2003, 20.13.12
Originally posted by Qfwfq
Per quanto mi riguarda il concetto di ordine, almeno al livello strutturale ed esteriore ( volendo pertanto tralasciare l'ambito mentale a cui il concetto di "ordine" mal si accomoda come eccessivamente fuori luogo ), coincide con il rispetto di determinati schemi ed enti geometrici, di simmetrie ed a volte asimmetrie, che nel loro contesto possono almeno lontanamente aspirare ad un personale concetto di perfezione. Un ordine quindi non solamente formale o manieristico, come potrebbe essere quello di allineare medesimi volumi lungo una scaffalatura, ma coincidente con quella che chiamo, utilizzando un termine mutuato dalla filosofia, "intelligenza ordinatrice"; forme e criteri d'ordine applicati in tutti i campi del fare umano dietro ai quali si possa intravvedere un comune schema nettamente raziocinante e teso ad un'innalzamento verso un superiore grado di completezza e rigore dell'azione.

certo, il pragmatismo indotto, senza cautelare minimamente la psicosi alterna di individui smascherati nella loro puerilità quasi aristotelica, si estrinseca vieppiù in patemi di carattere idiomatico, senza tralasciare gli aforismi di dubbia provenienza e concatenazioni logiche senza nesso apparente. il tutto inquadrato in un'ottica di liberismo elitario, un quasi voler essere ciò che si appare, una modesta ancorchè divina esplicitazione dell'io pensante, con demagogia spicciola di contorno, ataviche distrazioni allineate in un senso del dovere mai chino a leggi o dettami di carattere religioso.
certo, se questo avviene all'ombra di un estetismo mai intuito, sempre opinabilmente mascolino e completamente giustificato dalla razionalità che incombe su ognuno di noi come una spada di damocle, dolce peso che non ci fa dormire eppure ci allieta nell'attesa di qualcosa di superiore, come un sol uomo, a voler eradicare il nostro senso di impotenza, ben venga!




e, a chiosa di tutto ciò, un bel "ma wfqulo!" :asd:

RoodRedBear
26-03-2003, 20.35.18
Mha, nell'ordine di mia madre IO non trovo nulla.
Nel mio ordine non trovo nulla lo stesso, però miracolosamente trovo tutto quello che mi serve, QUANDO mi serve. Quindi posso dire che il mio ordine, oltre ad essere bello a vedersi (..almeno io lo trovo bello..) è funzionale.

Di una cosa è certa..So sempre che i pantaloni sporchi sono sparsi a terra.. :rolleyes: