PDA

Visualizza versione completa : Sentirsi un arabo



Corganiello
23-03-2003, 23.35.49
Ma secondo voi come si sente un arabo al giorno d'oggi? Nessuno si ricorda pi di quanto grandi siano stati nella storia, oggi sono deboli, divisi, se hanno il petrolio devono scegliere tra una ricchezza "sporca" e l'inimicizia dell'intero occidente, se non ce l'hanno semplicemente non hanno speranza... Con un Bin Laden che li vuole tutti pazzi fanatici integralisti da una parte, e tante teste di minchia del cosiddetto mondo libero dall'altra che non sanno una cippalippa di Islam e ciononostante parlano, e parlano, e parlano, ma dov'era il Cristianesimo quando aveva 1400 anni? E poi gli facciamo pure la guerra.

Io un po' incazzato ci sarei...

GODZODDO
24-03-2003, 03.06.48
Capovolgiamo il tuo punto di vista, sentirsi un cristiano in una qualsiasi parte del mondo arabo.
Dipende sempre con chi sei a contatto.

E' un macello a cui sinceramente non so dare un qualsivoglia significato.

Corganiello
24-03-2003, 09.33.00
Ma il cristiano a casa sua forte, giusto, e in alcune parti del mondo arabo porta i soldi ed riverito... Ma per quale motivo permettiamo a una manica di ignoranti cowboy di aggravare una tensione che cova da secoli e che ci pu portare sull'orlo di una nuova catastrofe?
Questo Clinton non l'aveva fatto, neanche Bush padre era stato tanto idiota da mettersi contro tutti gli arabi e mezzo occidente, che cavolo successo ai nostri presidenti? Che cavolo successo alla democrazia?