PDA

Visualizza versione completa : Diario del 12 Marzo - Oggi gioco con Jean Reno



Skyrise
12-03-2003, 15.15.06
Con i continui progressi della computer graphics giÓ da tempo si parla di attori virtuali, che promettono di diventare un vero e proprio incubo per gli attori, perlomeno oltreoceano. Insomma, perchŔ gli studios dovrebbero pagare milioni e milioni di dollari per la Julia Roberts di turno quando possono crearsi al computer un perfetto, quanto ubbidiente, docile e per nulla esoso e capriccioso attore/attrice digitale? O, meglio ancora, "resuscitare" qualche collaudata gloria del passato dal sicuro successo sul grande schermo? Fortunatamente questo scenario dai risvolti grotteschi Ŕ ancora al di lÓ da venire: la tecnologia Ŕ per il momento troppo costosa e inadeguata, e il sonoro flop di Final Fantasy - The Spirit Within ancora rieccheggia a Hollywood e dintorni.
Ma se il grande schermo sembra essere per il momento salvo, nel mondo dei videogiochi potrebbe affermarsi la tendenza opposta, ovvero quella di utilizzare attori reali in versione "virtuale". GiÓ da qualche anno Capcom ha iniziato a utilizzare nei suoi videogiochi le fattezze di attori o cantanti riprodotte digitalmente. Il fenomeno per ora Ŕ sempre stato limitato al solo mercato nipponico in quanto i protagonisti di Onimusha 1 e 2 e del da poco annunciato Glass Rose riprendono i tratti somatici di personaggi pubblici tanto celebri in Giappone quanto sconosciuti qui da noi, ma con Onimusha 3 le cose sembrano destinate a cambiare. Ad affiancare Samanosuke, sempre impersonato dall'idol nipponico di turno, troviamo infatti l'attore francese Jean Reno fedelmente riprodotto in poligoni e texture. Insomma, un conto sono i tie-in di pellicole famose o i vecchi titoli con sequenze in FMV interpetate da attori reali, ma qui stiamo parlando di un volto noto assunto per prestare la sua faccia, virtuale, a un personaggio virtuale.
Se l'operazione dovesse avere successo, il dilagare di questa mania sarebbe inevitabile e giÓ mi immagino Electronic Arts pronta a mettere sotto contratto Tom Hanks per utilizzarne una versione digitale nel prossimo Medal of Honor. Non so voi, ma a me l'idea di giocare ad Halo 4 starring Vin Diesel nei panni del Master Chief non piace affatto...

Warzone
12-03-2003, 16.05.06
Originally posted by Skyrise
Con i continui progressi della computer graphics giÓ da tempo si parla di attori virtuali, che promettono di diventare un vero e proprio incubo per gli attori, perlomeno oltreoceano. Per quanto mi riguarda, i burattini di Gerry Anderson (www.fanderson.org.uk) recitano meglio di molti attori ;) .


Insomma, perchŔ gli studios dovrebbero pagare milioni e milioni di dollari per la Julia Roberts di turno quando possono crearsi al computer un perfetto, quanto ubbidiente, docile e per nulla esoso e capriccioso attore/attrice digitale? Perche' non hanno ancora studiato la personalita' umana a sufficienza per capire esattamente come replicare il non verbale e quindi le performance dei veri attori. Considerando anche che i modellatori 3D difficilmente sono attori di successo (altrimenti che cacchio ci fanno dietro un PC?), difficilmente saprebbero come far interpretare una parte correttamente, e dovrebbero quindi ricorrere a motion capture o a cose del genere.
Alla fine il costo sarebbe comunque maggiore; visto che renderizzare umani credibili e inseririli in un set magari con attori veri e' un problema tuttora irrisolto, per avere un'amalgama credibile ci si deve rassegnare a renderizzare tutto (vedi Final Fantasy) o a ridurre i personaggi virtuali a cartoni animati (vedi i film Pixar).

Fortunatamente questo scenario dai risvolti grotteschi Ŕ ancora al di lÓ da venire: la tecnologia Ŕ per il momento troppo costosa e inadeguata, e il sonoro flop di Final Fantasy - The Spirit Within ancora rieccheggia a Hollywood e dintorni. FF-TSW e' fallito principalmente perche' e' troppo profondo e complesso per la presentazione che ha. E inoltre, che cacchio di Final Fantasy e' senza la musica di Nobuo Uematsu e i Chocobo? :p
Ma se il grande schermo sembra essere per il momento salvo, nel mondo dei videogiochi potrebbe affermarsi la tendenza opposta, ovvero quella di utilizzare attori reali in versione "virtuale". Questo accadeva anche con i personaggi di Gerry Anderson. Alcune delle sue marionette erano ispirate ad attori reali. Si notava questo? No, perche' la prestazione di attore e' diversa. Come detto, una cosa e' copiare il fisico, un'altra copiare il non verbale e quindi la performance. Ben vengano gli attori virtuali con fattezze reali, al posto di certi obbrobbri legnosi e brutti visti in certi giochi :D .
Non so voi, ma a me l'idea di giocare ad Halo 4 starring Vin Diesel nei panni del Master Chief non piace affatto... Se gli sviluppatori di videogiochi sono cosi' cretini da voler digitalizzare un attore pessimo e rovinare il gioco replicando pure un'interpretazione pessima... che bisogno ne hanno, basta vedere la "recitazione" legnosa di tanti giochi e ascoltare il doppiaggio in Italiano di giochi tipo Far Gate o Hitman 1 (senza accennare la performance davvero scadente di Aldo, Giovanni e Giacomo in Zero Comico).
Senza contare che gia' il doppiaggio da parte di attori famosi fa contenti i produttori in cerca di pubblicita'. Basta ascoltare la penosa e piatta recitazione di Gary Oldman in Spearhead, pero', per farmi tornare la voglia di attori da quattro soldi...

TylerD999
12-03-2003, 17.55.42
Gollum/Smeagle recita molto meglio di tutti gli altri attori di TTT !!

K4pp4
12-03-2003, 18.37.36
Il punto Ŕ un'altro:
Io sar˛ anche un radical gamer all'eccesso, ma non mi stancher˛ mai di ribadirlo:

I Videogame mi piacciono PROPRIO in quanto estranei alla realtÓ.

Odio i simulatori sportivi, non sopporto l'idea di farmi ore di studio per riuscire a decollare con un simulatore di volo e poi schiantarmi al suolo perchŔ mi Ŕ estraneo il concetto di stallo.
Mi annoiano i giochi che ricalcano aspetti della vita reale, non sopporto le fisiche e i motori di gioco eccessivamente realistici.
Posso apprezzarne lo sforzo tecnico, la minuziositÓ, ma mi sento un idiota a fare dietro uno schermo quello che Ŕ possibile fare nella vita reale.
Dietro lo schermo voglio un lanciarazzi, un'automobile non soggetta ai danni, poter lanciare incantesimi, vedere esplosioni psichedeliche quando colpisco l'avversario a pugni, saltare 12 metri, e via di questo passo.
SarÓ una posizione puerile, va bene, e probabilmente emanazione di una mal sopita sindrome di Peter Pan, d'accordo.
Ma il videogame, proprio in quanto GIOCO, dovrebbe esulare dalla realtÓ il pi¨ possibile.
QUalcuno si Ŕ mai lamentato del fatto che il cavallo degli scacchi non ha 4 zampe? eppure mi risulta che la gente ci giochi da millenni...

ViruLotto
12-03-2003, 21.05.52
Scusatemi ma !! :confused:

........ a me i videogiochi piacciono proprio perchŔ sono assolutamente "estranei" alla realtÓ.
Inoltre, dato che sono super patito dei fighting, ....ve lo immaginate come andrebbe a finire se potessi fare quello che faccio nei giochi con le persone in strada !!!!???:D :D :D LOL

Spero VIVAMENTE che lascino la "realtÓ" separata il pi¨ possibile dal gioco.

Saluti a tutti


ViruLotto:cool:

The life is short - PLAY MORE XBOX !!!!!!

bejita
12-03-2003, 22.31.43
Originally posted by K4pp4
non sopporto l'idea di farmi ore di studio per riuscire a decollare con un simulatore di volo e poi schiantarmi al suolo perchŔ mi Ŕ estraneo il concetto di stallo.

infatti non Ŕ un videogioco

K4pp4
13-03-2003, 10.01.57
Originally posted by bejita
infatti non Ŕ un videogioco

Ma come tale viene classificato dai pi¨, o quantomeno si tenta di venderlo come tale, nella stragrande maggioranza dei casi... al grande magazzino sotto casa credo proprio che troverai i simulatori di volo sotto la voce 'videogames' non credo sotto 'frullatori'...

A volte ho come l'impressione che si faccia dell'accademia sui dettagli per non affrontare il problema principale: va bene, i simulatori non sono videogames; che cambia nel suddetto discorso?

ribes
13-03-2003, 10.15.11
Non so voi, ma a me l'idea di giocare ad Halo 4 starring Vin Diesel nei panni del Master Chief non piace affatto...


Quoto. Anche se master chief non Ŕ meno tamarro di vin diesel, perlomeno Ŕ innominato.

Ciao

bejita
13-03-2003, 10.15.45
Originally posted by K4pp4
ecc.ecc.

semplicemente non ti piace perchŔ non Ŕ un vg, non ti puoi divertire con un simulatore di volo, 20 mila comandi e la massima riproduzione di un ambiente reale sono indispensabili in esso: devi riprodurre un aereo :rolleyes: . il fatto che lo vendino sotto sta voce Ŕ inifluente, Ŕ perchŔ gli interessa massimizzare le vendite. Ma nei fatti un simulatore di volo Ŕ un videogioco quanto lo Ŕ office

follettomalefico
13-03-2003, 11.38.03
Originally posted by K4pp4
Posso apprezzarne lo sforzo tecnico, la minuziositÓ, ma mi sento un idiota a fare dietro uno schermo quello che Ŕ possibile fare nella vita reale.

Penso di trovarmi d'accordo.
Anche se aggiungerei una cosa: talvolta. un gioco "realista" Ŕ bello, ma come tale. Rendere "realistici" tutti i giochi, mi pare una idiozia :)

K4pp4
13-03-2003, 12.29.41
Originally posted by bejita
semplicemente non ti piace perchŔ non Ŕ un vg, non ti puoi divertire con un simulatore di volo, 20 mila comandi e la massima riproduzione di un ambiente reale sono indispensabili in esso: devi riprodurre un aereo :rolleyes: . il fatto che lo vendino sotto sta voce Ŕ inifluente, Ŕ perchŔ gli interessa massimizzare le vendite. Ma nei fatti un simulatore di volo Ŕ un videogioco quanto lo Ŕ office

Sul fatto che i simulatori non siano videogames posso essere d'accordo (anche sull'osservazione relativa alle vendite ;) )... ma allora noi non dovremmo essere in diritto di parlarne. E qui rischiamo di entrare in un circolo vizioso.... facciamo una bella cosa: edito il post, levo i simulatori di volo e vediamo se il discorso fila ;) :)
Seriamente, in un certo senso con un discorso del genere vieni praticamente dalla mia parte. Se un applicazione quando diventa troppo realistica cessa di essere un videogame, lo scenario che si prospetta Ŕ quello di una continua 'fuga' di materiale dal nostro ambiente. Se invece estendo il concetto di videogame a (per assurdo) 'qualunque applicativo utilizzato per intrattenimento' allora anche office pu˛ essere un videogame... chiaro che la linea di demarcazione non pu˛ essere cosý netta. Per cui prendo a campione quello che viene _comunemente_ inteso come videogame, a prescindere dal mio giudizio (anche secondo me i simulatori hanno poco a che vedere con i games, ma anche i vari polpettoni-quiz hanno poco a che vedere... "chi vuol essere miliardario" Ŕ un gioco di societÓ, non un vg...). Questo per dire che il mio discorso era a un livello pi¨ generale, di 'sensazione' se vogliamo. :)




Originally posted by follettomalefico
Penso di trovarmi d'accordo.
Anche se aggiungerei una cosa: talvolta. un gioco "realista" Ŕ bello, ma come tale. Rendere "realistici" tutti i giochi, mi pare una idiozia :)
Vedi sopra. Con l'aggiunta, puramente personale, che secondo me un gioco cessa di essere tale quando non Ŕ pi¨ divertente. Un po' come i GdR: un sistema di regole ben articolato favorisce il coinvolgimento, ma se una seduta deve trasformarsi in un continuo consultare formule, tabelle, statistiche a quel punto mi do alla fisica, alla chimica o a una qualunque materia scientifica _reale_, che mi da pi¨ soddisfazione e utlititÓ.
E' una questione di linee di confine (IMHO naturalmente) :)

bejita
13-03-2003, 14.46.28
Originally posted by K4pp4
ma allora noi non dovremmo essere in diritto di parlarne.

in effetti i sim di volo (almeno quelli civili di cui faccio uso io) in questo caso sono OT, perchŔ necessitano, per forza e non possono farne a meno, di un realismo sempre + evoluto. E' la loro natura, un sim di volo civile arcade non avrebbe ragione di esistere, sarebbe praticamente privo di significato :)
e anche chi compra questo prodotto cerca sempe un realismo ed una simulazione sempre pi¨ raffinata, basti vedere le statistiche di download degli addons + complessi. Anche io al momento mi sto cimentando nell'apprendimento di un pannello che solo per accendere l'aereo ti ci vuole una mezz'oretta buona :D ma la passione per il volo Ŕ questa :)