PDA

Visualizza versione completa : Diario del 19 Febbraio - Datemi un flip e...



Skyrise
19-02-2003, 14.27.00
E' proprio vero, il design fa miracoli. Prendete ad esempio il Game Boy Advance SP, nuovo nato in casa Nintendo. Schermo illuminato e batteria al litio a parte è un GBA in tutto e per tutto. Eppure la percezione che la gente ha di voi cambia completamente a seconda di quale versione della console state utilizzando.

Fate un semplice esperimento: salite in treno e sedetevi in uno scompartimento possibilmente molto affollato. Sfoderate il GBA e iniziate a giocare: la sufficienza degli sguardi degli altri viaggiatori sarà direttamente proporzionale alla vostra età. E se siete over-20, si salvi chi può.

Ora, fate la stessa cosa ma con un GBA SP.
Estraetelo dalla tasca o, meglio ancora, dalla ventiquattr'ore: tutti gli sguardi si rivolgono verso di voi, carichi di curiosità.
Aprite la console: la curiosità si trasforma in vero e proprio stupore.
Iniziate con nonchalance a giocare: ecco che lo stupore diventa genuina ammirazione. E invidia per qualsiasi amante dell'alta tecnologia che si sente smarrito di fronte al vostro giocattolino portatile.

Datemi un flip e vi sdoganerò le console portatili, disse Nintendo.

Warzone
19-02-2003, 15.50.43
Beh, dopotutto gia' Scott Adams (autore del miticoDilbert (http://www.dlibert.com)) consigliava di limare le scritte dal "vecchio" Game Boy (il color/pocket metallizzato, in particolare), e portarlo alle riunioni trattandolo come fosse un PDA... ;)

Jinhio
19-02-2003, 16.04.27
Originally posted by Skyrise
E' proprio vero, il design fa miracoli. Prendete ad esempio il Game Boy Advance SP, nuovo nato in casa Nintendo. Schermo illuminato e batteria al litio a parte è un GBA in tutto e per tutto. Eppure la percezione che la gente ha di voi cambia completamente a seconda di quale versione della console state utilizzando.

Fate un semplice esperimento: salite in treno e sedetevi in uno scompartimento possibilmente molto affollato. Sfoderate il GBA e iniziate a giocare: la sufficienza degli sguardi degli altri viaggiatori sarà direttamente proporzionale alla vostra età. E se siete over-20, si salvi chi può.

Ora, fate la stessa cosa ma con un GBA SP.
Estraetelo dalla tasca o, meglio ancora, dalla ventiquattr'ore: tutti gli sguardi si rivolgono verso di voi, carichi di curiosità.
Aprite la console: la curiosità si trasforma in vero e proprio stupore.
Iniziate con nonchalance a giocare: ecco che lo stupore diventa genuina ammirazione. E invidia per qualsiasi amante dell'alta tecnologia che si sente smarrito di fronte al vostro giocattolino portatile.

Datemi un flip e vi sdoganerò le console portatili, disse Nintendo.

il look "adulto" è stato fatto apposta per attrarre le persone che non si fidavano del look bambinesco del gba e per contrastare il futuro ngage di nokia (sempre se ce ne sarà bisogno.....500 dollari?)

è un po lo stesso che successe coi cellulari, i modelli a conchiglia, o gli startac, all'inizio, sempravano molto più professonali di un nokia 5110 e di altri "semplici"

Saves
19-02-2003, 19.55.05
E' proprio vero... Anche io qualche anno fa, quando la psx era ancora troppo costosa per un povero studentello, guardavo con ammirazione sincera i cloni psx (il case...) col core del super nes al loro interno che alcuni miei amici avevano ricevuto... :angel2:
Chi ama veramente la tecnologia dubito che osservi con ammirazione la versione SP di una consolle portatile dalla grafica di un 32bit castrato... Ovvio, è un gioiello di miniaturizzazione, ma all'utente esperto non basta... Lui ha la 9700 pro e la ps2... :D Per cui al limite, guarda la consolle, tira fuori il suo 7650, gli fa una foto, fa una partita al giochino con la pallina della nokia (non ricordo il nome, sorry...) e si rimette a pensare a Soul Calibur 2...

Credo che il cambio di case sia solo a scopo pubblicitario... La retroilluminazione potevano implementarla anche nel case originale, evitando di svalutare le centinaia di migliaia di esemplari che girano per il mondo...

Skyrise
19-02-2003, 20.25.20
Originally posted by Saves
E' proprio vero... Anche io qualche anno fa, quando la psx era ancora troppo costosa per un povero studentello, guardavo con ammirazione sincera i cloni psx (il case...) col core del super nes al loro interno che alcuni miei amici avevano ricevuto... :angel2:
Chi ama veramente la tecnologia dubito che osservi con ammirazione la versione SP di una consolle portatile dalla grafica di un 32bit castrato... Ovvio, è un gioiello di miniaturizzazione, ma all'utente esperto non basta... Lui ha la 9700 pro e la ps2... :D Per cui al limite, guarda la consolle, tira fuori il suo 7650, gli fa una foto, fa una partita al giochino con la pallina della nokia (non ricordo il nome, sorry...) e si rimette a pensare a Soul Calibur 2...

Credo che il cambio di case sia solo a scopo pubblicitario... La retroilluminazione potevano implementarla anche nel case originale, evitando di svalutare le centinaia di migliaia di esemplari che girano per il mondo...

Il senso del Diario non era esattamente quello che hai colto tu. E non era incentrato sulla capacità dell'SP di procurare o meno invidia in qualcuno (quello era solo un breve accenno).

Il senso è: cambiando il solo design posso far percepire alla gente la stessa identica cosa in modo completamente differente. E di riflesso cambia la percezione che la gente ha di una determinata persona.
Tutto lì, che poi il GBA sia una consolina dalla grafica castrata rispetto a una Ps2 o una 9700 non centra nulla ai fini del discorso.

Saves
20-02-2003, 01.54.52
No no... Il senso l'ho compreso, forse nel mio post non ho fatto risaltare abbastanza quel che volevo far intendere... :)

Parlavo del fine flusso psicologico che attraversa la mente dell'esperto\appassionato di tecnologia alla vista di un tale oggetto... Colui che sa bene cosa c'è dentro quella scatolina argentata ha una reazione ben diversa da chi di queste nozioni ne è totalmente all'asciutto:

Scena classica in metrò.
Un ragazzino di 15 anni tira fuori dallo zainetto l'SP e si mette a giocare. Tutti gli amici stupiti intorno che nell'avvicinarsi al nuovo "oggetto dei desideri" scaraventano tutte le cartelle sommergendo l'ignaro ragazzino dall'altra parte del vagone che stava giocando col GBA "vecchio" facendo intravedere solo un braccio nel mero tentativo di chiedere aiuto. I due come minimo stanno giocando allo stesso gioco, nessuna differenza, trall'altro l'illuminazione ambientale è tale da annullare i benefici della retroilluminazione SP...

Entriamo nel vagone successivo.
Io che ho venti anni tiro fuori dalla borsa del mio portatile l'SP. Il mio compagno di facoltà (ing. inf.) comincia a scriversi su un quadernino tutti gli insulti che gli piacerebbe farmi pervenire a causa di 150€ spesi in una consolle portatile, mentre avrei potuto comprare un'altra batteria e allungare la durata del note di altre 2 ore giocando a Ut2k3... Per quel poco che viaggio...

Superiamo anche questo e entriamo nel successivo.
Un signore di 40 anni vestito col suo soir e cravatta è seduto ad un altro uguale a lui (a mò di stampino...). Il primo tira fuori l'SP, tutto il vagone non ci fa caso... Dimensioni e forma d'un palmare...
Il secondo lo guarda un istante e poi prende il suo GBA con tanto di cavetto... Si collegano e cominciano a dimenarsi come scimmie tarantolate con tanto di bestemmie occasionali. Il resto dei quarantenni sul vagone alla vista dei due osservano il possessore del GBA e scuotono il capo, nicchiando sull'intelligenza di un signore che a quell'età si diverte ancora coi giochini, passando a sorridere guardando di sfuggita l'uomo possente con l'SP (wow... un palmare che si collega al GBA... troppo cool!!)...

Con questa pappardella, cosa voglio dire?
Semplice... Gli occhi di chi guarda non son sempre gli stessi. Anche la visione di chi porta con sè un gioiellino del genere cambia, di conseguenza, a seconda delle conoscenze di chi osserva. Non tutti si stupiscono di fronte ad un case esteticamente più bello e ad una implementazione hardware che definire "dovuta" dopo anni di cecità provocata a mezzo mondo credo sia un eufemismo.

L'accenno a Ps2, 7650 e 9700pro era dovuto alla mia fin troppo velata volontà di far intendere l'osservatore come una persona che, se non vogliamo definirla esperta, possiamo prenderla come ben informata sul mondo tecnologico. Alla vista dell'SP non si scompone più di tanto... Prende nota dell'oggetto e prosegue per i fatti propri... Stesso discorso per l'accenno al clone psx a 8bit; a me e ad altri che ne conoscevamo "le viscere", l'accrocchio faceva pena più che altro...
Il resto delle persone sono (tecnologicamente parlando) il classico "populino", che (ora estremizzo per rendere l'idea) sentendo al Tg2 che in un laboratorio hanno teletrasportato una particella per 3 metri, telefonano alla anziana mamma tre regioni più a sud dicendo "Ciao mà... Nient... Furs tra sei sett mesi veng a truvart con lu teletrasport... Appene trovo li bigliett...". Il problema è che generalmente per questo tipo di oggetti è proprio il "populino" a fare il mercato (visto che alla fine all'80% appoggio il diario..? ;) ) e di conseguenza l'estetica va spesso per la maggiore.

Scusate se il mio primo post non è stato così chiaro, ma mi ero alzato dal letto 5 minuti prima e probabilmente non sono stato così chiaro come volevo... :)

Arrisentirci... :)

Mischa
20-02-2003, 03.03.47
sintesi: marketing