PDA

Visualizza versione completa : storie di commodore......modelli indefiniti



sharkone
15-02-2003, 20.26.07
facendomi un giretto fra i vari mercatini virtuali mi sono imbattutto in una serie di modelli commodore gia' presenti nelle mie conoscenza anche se vagamente....sono cresciuto fra un vic e un c64......ma quanti di noi hanno passato le ore davanti altri modelli come il c128?


anche se spesso e volentieri il software(molti che hanno scatole originali possono confermarlo)era 64/128 compatibile

intanto il mercato si inflazionava.....

sharkone
15-02-2003, 20.36.00
il 16 fu una via di intermezzo che fallì a causa della incompatibilità,il 128 poi venne tralasciato in favore di un certo amiga....sinceramente non ho mai approfondito l'esperienza su questi hardware......qualcuno ci ha fatto le ossa?



una piccola curiosità per rompere il ghiaccio

NeO.AndY
16-02-2003, 13.12.50
Originally posted by sharkone
il 16 fu una via di intermezzo che fallì a causa della incompatibilità,il 128 poi venne tralasciato in favore di un certo amiga....sinceramente non ho mai approfondito l'esperienza su questi hardware......qualcuno ci ha fatto le ossa?



una piccola curiosità per rompere il ghiaccio

Eccomi qua. ;)
Sono stato un utente del mitico (almeno per me) commodore 16. In effetti non era neanche lonatanamente paragonabile al 64 ma a quei tempi chi ci faceva caso alle specifiche tecniche?
Ricordo ancora i primi tempi passati a digitare listati e listati presi da rivisite e dai fascicoli settimanali di Input (chi se la ricorda? conservo ancora tutti i volumi perfettamente rilegati ;) ).
Ricordo ancora l'emozione nel comprare la prima cassetta giochi... solo che non avevo il registratore a cassette (ridete pure ma cercai di infilarla dappertutto quando mi balenò per la testa l'idea che forse sarebbe stato necessatio un registratore!!! :D ).
E' con il commodore 16 che tutto è partito: l'amore per i computer, per l'informatica e per i videogames. Da quel giorno partì la mia personale curva esponenziale che toccanto tappe come il commodore 64, l'amiga, le console nintendo e via dicendo, mi hanno portato qui oggi.

sharkone
16-02-2003, 13.54.44
t'oh:D trovato.....per la storiella della cassetta non preoccuparti,a me venne regalato un vic con 2 giochi e niente perideriche.....poi per fortuna dopo 3 giorni riusci a giocarci

:D ;)

NeO.AndY
16-02-2003, 14.06.17
Originally posted by sharkone
t'oh:D trovato.....per la storiella della cassetta non preoccuparti,a me venne regalato un vic con 2 giochi e niente perideriche.....poi per fortuna dopo 3 giorni riusci a giocarci

:D ;)

:D Mi ricordo ancora il mio ingrifamento. "Ma come cavolo si infila sta cosa?" mi chiedevo. Presi il commodore in mano e lo rigirai dappertutto. Lo slot per le cartucce mi sembrava il più adatto ma poi... che delusione... non ci entrava bene! :notooth:
Due secondi dopo l'illiminazione! Mandai mio padre di corsa a comprare il registratore. Poverino! Ricordo ancora il giorno come fosse oggi. Aveva nevicato di brutto e non è che da queste parti sia un evento normale (direi che nevica una volta ogni dieci anni).
Però rientrò con il registratore dopo un'oretta! Tutte le porte erano ormai aperte! ;)

Paolo Dg
16-02-2003, 14.11.29
Il C128 lo conosco molto bene,a nche nella sua versione C128D, in pratica era il modello Desktop con tastiera separata stile PC.

Dal punto vista tecnico era eccellente, il Basic V 7.0 permetteva cose impensabili sino a quel momento, aveva un vero è prorpio sistema CP/M al suo interno e i pochi giochi ottimizzati per esso uscirono, superavano le limitazioni intrinseche del C64.

IL motivo del suo insuccesso e molto semplice:

IL principale è il fatto che fù lanciato nel periodo di massimo splendore del c64, e un altro molto importanto fu il comando basic GO64. Questa piccola parolina trsformava l'amoto C128 in un 64 a tutti gli effetti relegandolo ad un emulatore di lusso della mitica scatoletta marroncina. Mrorì prematuramente anche per lapessima politica di mamma Commodore ed oltretutto sempre in quel periodo l'Amiga comincio a raccogliere consensi. Mi dispiace molto perchè il computer meritava davvero.

Pr quanto riguarda il C16 che oltretutto possiedo, il discorso è il solito di sopra. La macchina era sinceramente valida, ma in realta era un Vic 20 riveduto e corretto nei suoi principali difetti (Ram, Colori, basic, etc...). Tecnicamente offriva un Basic superiore al c64, addirittura la palette di colori era spettacolare (128 colori su schermo), e alcuni giochi eravano veramente belli, ma purtroppo l'ombra minacciosa del C64 e dell'Amiga lo relegarono all'impolveramento sugli scaffali, e secondo me era una macchina inutile da lanciare sul mercato, così come il Plus/4, dal design orrendo, praticamente era la versione a 64Kb del C16 con in memoria un Programma di Database ed un ottimo Word Processor. Aggiungiamo inoltre la pessima idea di cambiare tutti i connettori, sia del Joystick che del registratore, costringendo gli utenti ad usare esclusivamente periferiche proprietarie e a buttare via quelle del vic 20 o del c64: Incredibile!

Sinceramente non ho mai capito la politica di mamma Commodore nel lanciare Così tante macchine in un periodo ristretto. Dal punto di vista commerciale una macchina và sfruttata finche a fiato e poi a quel punto si comincia a pensare al lancio del suo successore, basti vedere Sony con la PSX per capire il concetto. A quei tempi il C64 il fiato l'aveva, eccome se l'aveva! Vantava giochi di tutto rispetto, una base istallata nel mondo di oltre 20.000.000 di macchine, tutte le software house programmavano su di esso, ed era l'home computer per eccellenza. Che senso aveva proporre una macchina nuova, magari anche concettualmente migliore nel periodo di massimo splendore? e come se Domani Sony mettesse nei Negozi PS3 con un paio di giochi mal programmati. NOn dimentichiamo inoltre che C64 ha praticamente regnato per un decennio e che ancora adesso esistono gruppi di appassionati che programmano demo incredibili.

Purtroppo la storia e le mere regole commerciali ci insegnano a credere in quello che facciamo è a valorizzare quello che abbiamo. Mamma Commodore a quel tempo sembrava insicura dei suoi prodotti, visto che proponeva a distanza di pochi mesi macchine alternative a quelle che aveva lanciato poco prima, Fortunatamente gli utenti hanno creduto nel nel vic20 e nel c64 e poi nell'Amiga, altrimenti per Commodore sarebbe finita molto prima.

Paolo DG

sharkone
16-02-2003, 14.46.56
in effetti parli di uno spunto interessante,quello che portava le case a cercare una macchina standard o una serie di "livelli"da scegliere in base all'utente.ora questa politica ci appare inutile e banale anche perche' il mercato e' diverso ma soprattutto chi compra compra il meglio,spesso rendendolo anche inutilizzato....

Bobbo
18-02-2003, 17.15.30
Non dimentichiamo il pezzo più strano, il Commodore 64 SX trasportabile che, insieme al C128 D, sono i miei "bimbi" più amati.



http://www.sintetik.it/bob/sx64-front2.jpg

sharkone
18-02-2003, 17.18.58
Originally posted by Bobbo
[B]Non dimentichiamo il pezzo più strano, il Commodore 64 SX trasportabile che, insieme al C128 D, sono i miei "bimbi" più amati.

cut

viva bobbo! aspettavo quell'img:)

Silent Rage
18-02-2003, 17.48.31
io ho avuto ehm ehm, Vic 20, Spectrum (che ancora ho), amiga (che ancora ho), ragazzi non fatemi piangere dai.....:brr:

sharkone
18-02-2003, 18.13.32
basta siano lacrime di nostalgia malinconica ma picevoli:cool:

Bobbo
18-02-2003, 19.14.15
Nessuna nostalgia: i capolavori sono senza tempo!

sharkone
18-02-2003, 19.27.03
e' anche vero,almeno personalmente, che certe volte rimpiango qualcosa...o almeno mi viene da pensare..ulimatmente per esempio ho tre console a 128 bit ma sto comprando molta roba per un'altra console.....sempre a 128.....di colore bianco......lo chiamano dremcast

Bobbo
19-02-2003, 10.03.40
Originally posted by sharkone
e' anche vero,almeno personalmente, che certe volte rimpiango qualcosa...o almeno mi viene da pensare..ulimatmente per esempio ho tre console a 128 bit ma sto comprando molta roba per un'altra console.....sempre a 128.....di colore bianco......lo chiamano dremcast

E' la stessa cosa che ho detto io :)
Compro e gioco i capolavori ed i bei giochi, indipendentemente dal tempo.

sharkone
19-02-2003, 12.13.57
come si dice......il retro e' contemporaneo

Drone_451
04-03-2003, 21.24.01
[QUOTE]Originally posted by Bobbo
[B]Non dimentichiamo il pezzo più strano, il Commodore 64 SX trasportabile che, insieme al C128 D, sono i miei "bimbi" più amati.

Agghhhrrr!!! Hai il Commodore 64 SX!

Questo portatile mi ha sempre fatto arrapare fin dalla prima volta quando lo vidi a casa di un mio amico, purtroppo manca dalla mia collezione.

Non ho mai visto la scatola di questa versione del 64 neanche in foto, ma lo vendevano incartato col giornale?

Al momento il pezzo piu' raro che possiedo è un Commodore 128D boxed (la scatola è piu' ingombrante di un tir), ma sicuramente non ha il fascino del C64 primo modello (seppur comune) e dell' SX, mitico.

Ho un flash, il primo gioco per C64 che vidi fu Arabian Night ...no forse il Donkey Kong, il primo che giocai sul mio C64 fu Radar Rat Race su cartuccia.

Bobbo
06-03-2003, 17.42.24
Anche io ho un 128D, purtroppo il drive intenro si è rotto qualche anno fa dopo pochi utilizzi...
Purtroppo non ho la scatola né del 128D né del 64SX.
Se qualcuno possiede un 64SX perfetto con scatola, si faccia vivo :)

Turrican3
13-03-2003, 10.21.22
Visto che si parla di modelli Commodore "particolari" ho pensato fosse il caso di consigliarvi una capatina in questo sito, davvero ben fatto:

http://www.floodgap.com/retrobits/ckb/secret/

Ciao! :)

sharkone
13-03-2003, 14.13.23
bella lì turrican...

intanto mi sono preso il commodore 16 e il 128,inclusi di disk drive(il secondo) e mangianastri e giochi entrambi

chissà....

Bobbo
14-03-2003, 10.02.53
Originally posted by Turrican3
Visto che si parla di modelli Commodore "particolari" ho pensato fosse il caso di consigliarvi una capatina in questo sito, davvero ben fatto:

http://www.floodgap.com/retrobits/ckb/secret/

Ciao! :)

Link interessante. Comincio a credere che il mio SX valga molto di più di quello che pensavo...