PDA

Visualizza versione completa : Diario del 12 Febbraio 2003 - Gioco online su console: c'è posto per tutti?



Skyrise
12-02-2003, 15.25.53
Pay per play. Tre paroline magiche che, a giudicare dai recenti eventi, saranno sempre più presenti nella vita degli utenti console. Chi videogioca su Pc è già più che abituato a versare la sua quota per partecipare attivamente alla vita del suo MMORPG preferito, la mia carta di credito ad esempio viene ancora oggi decurtata mensilmente dei 9.95 dollari necessari per giocare a Ultima Online. Non ci gioco praticamente più, ma sono talmente affezionato al mio account che non sopporterei l'idea di vederlo sparire per sempre dalla rete.
Ma per chi gioca su console non è così, non è abituato a pagare per giocare, e il passaggio al nuovo sistema forse non sarà così immediato e indolore come tutti al momento sono propensi a credere. E non solo per i prezzi, comunque in linea con quelli dei giochi online per Pc. Il rischio maggiore, che forse al momento molti sviluppatori stanno sottovalutando, è che il mercato venga saturato troppo in fretta e non riesca a sostenere tutti i giochi a pagamento che verranno lanciati. Già è dura per il mercato sostenere tre console, figuriamoci sostenere molteplici giochi online a pagamento per più piattaforme. Su PlayStation 2 sono già in commercio Final Fantasy XI e, da poco, Everquest Online Adventures. Per Xbox presto vedremo sugli scaffali dei negozi Phantasy Star Online (disponibile anche per Cube) e, prima di fine anno, True Fantasy Live Online. E il vero boom deve ancora arrivare: sulle piattaforme Sony e Microsoft arriverà un colosso come Star Wars Galaxies, e Dio solo sa cosa succederà quando i coreani prenderanno pienamente coscienza delle capacità online delle console.
Ci sarà spazio per tutti al banchetto del pay per play? Sarei felice di essere smentito, ma credo proprio di no.

Warzone
12-02-2003, 15.57.01
FORSE non ci sara' posto per tutti? Sei ottimista ;) .

La mia impressione finora e' che il 75% dei giochi MM in uscita o usciti ottera' solo gran perdite, eccetto ovviamente i giochi piu' di richiamo: World of Warcraft e Everquest II hanno nomi conosciuti, Star Wars Galaxies ha il background piu' famoso (ma potrebbe venire FORTEMENTE danneggiato dalla mancanza di meta' delle feature promesse alla distribuzione: niente politica, niente case proprie, niente Jedi oscuri, niente volo spaziale...), e pochissimi altri.

Gli altri ventiseimila faranno la fine di Fighting Legends (sparito il pomeriggio stesso dell'arrivo nei negozi) e Three Heroes/Myth of Soma (inesistenti al di fuori del Sud Korea, dove sono nati - noto con grande piacere che il patriottismo gode di buona salute anche fuori dagli USA), o al massimo, come giochi di secondo piano che godono di di tutt'altro che ottima salute come Anarchy Online o WWII Online: Blitzkrieg.

E dopo aver visto il rapporto investimento/rendita medio, dubito proprio che i distributori saranno cosi' entusiasti a gettare altri milioni di $$$ in giochi di quel genere...

Jinhio
13-02-2003, 22.00.02
mettiamo che il costo per giocare ogni mese sia di 10€ un po che PSO in usa

se ci gioco un anno sono 120€ a cui vanno aggiunti il prezzo del gioco e della connesione ad intenet

se ho 2 giochi sono 240€ l'anno più costo giochi più connessione ma stavolta ripartita su 2 giochi

con te giochi non sto a fare i conti

cosa concludo?
datemi il mio single player fatto bene e sono contento, poi il multi ma non per forsa on-line (per console sopratutto)

a parte questo credo anche io che non ci sia posto per tanti. sopravviverebbero 5 o 6 giochi al massimo