PDA

Visualizza versione completa : [cronache] - Aisikiu



Mischa
20-08-2001, 05.10.00
Premessa: in Nocturne Link quota Trinity, e si riferisce a lei come a un lui: io lo sfotto per un po' su ICQ, e lui si preoccupa leggermente. quanto segue, sono gli sviluppi della conversazione, e vi pregherei di leggere, prima di chiudere o cancellare, perchè tutto ciò rappresenta un modo decisamente insolito di utilizzare icq... Tutti i dialoghi sono presi dall'history di icq, senza alcuna variante.

Link è L, Mischa è M


L: Terrò a mente i tuoi consigli! Ma ora devo pensare all'affare Trinity...

M: hahahah, lloooooooolllll =)

L: *Link trema all'idea della reazione di Trinity...
Per scaldarsi, Link sfodera la spada e comincia a dare fendenti contro Misha*

M: *Mischa con scatto felino ed abile mossa (ogni riferimento puramente casuale :P) evita i fendenti, e sfodera gli artigli saltellando*

L: *Di tutta risposta, Link fa un balzo all'indietro, prende lo scudo con la mano destra e si ripara dagli attacchi di Misha, il quale viene allontanato con uno spintone*

M: *Mischa rotola, pericolosamente vicino al ciglio dell'abisso, ma grazie alla sua innata agilità si rialza, scattando alla sinistra di link, e ne taglia la cintura - in realtà mirava alle costole =)*

L: *Link cade inciampando; Misha attacca ma Link si scansa rotolando sul lato e rialzandosi. Tenta un attacco. ma Misha è agile e lo evita; Link aveva previsto questa mossa e ha fatto lo sgambetto. Misha cade rovinosamente a terra.*

M: *Misha sputa alcune goccie di sangue sogghignando, alza gli occhi, e muove gli artigli della mano destra: poi, con una rapida finta, getta sabbia verso gli occhi di link, e attacca con gli artigli della sinistra spalancati* (qui la storia si fa tesa, prego notare la bastardata)

L: *Non c'è più limite: Link, ancora accecato, usa una Deku Nut, capace di creare bagliori acecanti, lanciandola ad intuito così che pure Misha adesso non vede. Link muove a caso la spada e Misha muove a caso gli artigli. La situazione è drammatica!*

M: *Il lampo ha accecato i contendenti: FLASH!*
*Un sibilo, era la spada? NO! Mischa salta di lato*
*Link è in ginocchio, con il dorso della mano poggiato alla fronte...*
*Mischa si rialza, ma... è ferito*
*Mischa dice: sei forte, giovane Elfo... e il tuo sangue porta la luce*
*Ma la mia stirpe è antica, e vive delle ombre, e della luce lunare...*
*.. i miei artigli sono ancora affilati...*
*... ma riconosco il valore dei miei avversari: questa notte tu vivrai*

M: allora, piccolo Elfo? sei vivo? dubito che i miei artigli ti abbiano ferito, ti ho solo sfiorato... (Qui Link non rispondeva da un minuto o due)

L: *Link dice: era dai tempi del grande re dei ladri Gerudo, Gannondorf, che non mi battevo con un avversario di tale forza e tenacia. *
Si rialza.
*Ma è dalla tenera età di dieci anni che combatto e non intendo arrendermi adesso: quando il Sephiroth si spaccò in tre parti perchè fu violato il Sacro Regno, il destino scelse me per portare la parte del sacro triangolo rappresentante il Coraggio.*
Link mostra il dorso della mano destra: c'è un tatuaggio di un triangolo dorato
*Combatterò fino alla morte... la tua!*

... a questo punto ci siamo interrotti e ci è venuta l'idea del topic: il duello dovrà continuare? se sì, avete idee o preferenze? volete aggiungere dettagli alla storia, o continuare a giocare, via icq?

Mischa, Ala Nera della Stirpe di Nod, guardia-luna del Sacro Tempio di Aisikiu

Link, Principe Elfo della Dinastia Kokiri, discendente della Dea Farore

Link 83
21-08-2001, 01.35.00
Sono un po' deluso...
Certo: non mi aspettavo la ressa di persone a postare la loro continuazione ideale.
Ma mi provoca un certo dolore questo rifiuto.

In un mondo dove si ha tutto pronto, dove la TV, la radio, i genitori, gli insegnanti ti dicono tutto, la fantasia è andata a perdersi.

Lo ammetto: ho paura per le prossime generazioni. Rischiano di essere solo una mandria di bufali che corrono tutti verso la stessa direzione solo perchè ci corrono gli altri.
Manca la fantasia: la capacità di sognare su tutto; di avere una propria idea, una propria invenzione, un proprio parere.

Dimostrate quanta fantasia avete: continuate questo combattimento, nato per caso in una notte su icq, nato da un banale discorso, diventato uno scontro tra titani.
In un mondo dove non siete neanche liberi di andare al cesso ("Ma prof.: mi scappaaaa!" ;) ), qui avete la libertà di far continuare a VOSTRO piacimento una storia, con la VOSTRA fantasia.

E ricordatevi...
Nel mondo dei numeri, che speranze hanno i deboli? Forse brillano, giusto un attimo, per tornare nell'oscurità. Sono anche io complice di questo gioco assurdo: ma ancora libero di sognare e ogni volta tornare a vivere.

Muriel
21-08-2001, 01.47.00
scusate, mi date il numero del vostro pusher? hihihih :D :D

Mischa
21-08-2001, 01.53.00
Originariamente postato da Muriel:
<STRONG>scusate, mi date il numero del vostro pusher? hihihih :D :D</STRONG>

... e ringrazia che mi sono limitato a trascrivere la parte del duello: se trascrivevo la parte di Trinity link era morto, quella iniziale è solo la linea finale del discorso, che poi è diventato quel che vedi... cmq, faresti proseguire la cosa? e come?

Link 83
21-08-2001, 02.05.00
Originariamente postato da Mischa:
<STRONG>

... e ringrazia che mi sono limitato a trascrivere la parte del duello: se trascrivevo la parte di Trinity link era morto, quella iniziale è solo la linea finale del discorso, che poi è diventato quel che vedi... </STRONG>

Già! Ero nel panico: progettavo viaggi in Giappone e assurdi modi di vivere lontano da Trinity che, teoricamente, doveva essere furiosa! Misha mi consigliava la Finlandia; mentre io sondavo l'idea di andare a vendere ghiaccioli al Polo Sud... eh eh
:D :D :D

Muriel
21-08-2001, 02.27.00
Originariamente postato da Mischa:
<STRONG>

... e ringrazia che mi sono limitato a trascrivere la parte del duello: se trascrivevo la parte di Trinity link era morto, quella iniziale è solo la linea finale del discorso, che poi è diventato quel che vedi... cmq, faresti proseguire la cosa? e come?</STRONG>

dovete proseguirlo! voglio sapere come va a finire
:D

Link 83
21-08-2001, 02.49.00
Siete voi che dovete provare a proseguirlo!!!!
Noi la nostra parte da pazzi deliranti che alle quattro del mattino invece che dormire sparano cavolate si icq l'abbiamo fatta! ;)

Ora tocca a voi: abbiamo deciso di testare la vostra fantasia! Provate voi a continuarlo!
Possibile che sparate a zero su G8, tradimenti e vivisezione, ma non avete fantasia necessaria di far continuare un duello?!

sybil
21-08-2001, 03.05.00
Originariamente postato da Link83:
<STRONG>Siete voi che dovete provare a proseguirlo!!!!
Noi la nostra parte da pazzi deliranti che alle quattro del mattino invece che dormire sparano cavolate si icq l'abbiamo fatta! ;)

Ora tocca a voi: abbiamo deciso di testare la vostra fantasia! Provate voi a continuarlo!
Possibile che sparate a zero su G8, tradimenti e vivisezione, ma non avete fantasia necessaria di far continuare un duello?!</STRONG>

:eek: :eek: roba buona...mmmazza...

grifis
21-08-2001, 03.32.00
Originariamente postato da Link83:
<STRONG>E ricordatevi...
Nel mondo dei numeri, che speranze hanno i deboli? Forse brillano, giusto un attimo, per tornare nell'oscurità. Sono anche io complice di questo gioco assurdo: ma ancora libero di sognare e ogni volta tornare a vivere.</STRONG>


Citazione di Zero... :D Cmq ragazzi, se nessuno ha postato la colpa è anche vostra...non avete fatto nulla per tenere up questo topic, verso le 2 del pomeriggio sono venuto a dare unìocchiata ma questo topic nemmeno l'avevo visto! :D

Link 83
21-08-2001, 03.47.00
Originariamente postato da grifis:
<STRONG>


Citazione di Zero... :D Cmq ragazzi, se nessuno ha postato la colpa è anche vostra...non avete fatto nulla per tenere up questo topic, verso le 2 del pomeriggio sono venuto a dare unìocchiata ma questo topic nemmeno l'avevo visto! :D</STRONG>
Bravo sorcino!!!! ;)
La ho leggermente modificata, ma il senso è lo stesso!
Comunque non è colpa mia se ho lavorato dalle 9:00 fino alle 18:00!!! :( :(

Ma allora?! Qualcuno mi dimostra che i sogni esistono ancora?! O l'umanità è rimasta schiacciata da se stessa?!

Sparpa
21-08-2001, 03.52.00
Originariamente postato da Link83:
<STRONG>
Ma allora?! Qualcuno mi dimostra che i sogni esistono ancora?! O l'umanità è rimasta schiacciata da se stessa?!</STRONG>

non esageriamo via...è più probabile che siamo rimasti in 4...e vorrai perdonarmi se la fantasia per stasera me la tengo stretta ;)

grifis
21-08-2001, 04.02.00
Originariamente postato da Link83:
<STRONG>
Bravo sorcino!!!! ;)
La ho leggermente modificata, ma il senso è lo stesso!
Comunque non è colpa mia se ho lavorato dalle 9:00 fino alle 18:00!!! :( :(

Ma allora?! Qualcuno mi dimostra che i sogni esistono ancora?! O l'umanità è rimasta schiacciata da se stessa?!</STRONG>

Ti prego non mi dare mai più del sorcino :D A me non piace Renato Zero, ma mio fratello lo ascolta 24 ore al giorno tutti i giorni e mi è entrato nella testa...anzi lo ascoltava visto che ora sta sgobbando al militare :D

Link 83
21-08-2001, 04.06.00
Originariamente postato da Sparpa:
<STRONG>

non esageriamo via...è più probabile che siamo rimasti in 4...e vorrai perdonarmi se la fantasia per stasera me la tengo stretta ;)</STRONG>

Perdonati solo perchè sono le quattro del mattino! :)
Ma domani non voglio scusanti: mostratemi ciò che sapete fare! ;)

Mischa
21-08-2001, 05.36.00
Bene, questa notte, poco dopo le quattro, decido di vedere come vanno le cose. Grifis è su icq, quindi gli mando questo messaggio:

*Mischa compare dall'ombra, sorridendo: Grifis è vicino al fuoco, e per qualche secondo non si accorge di nulla*

passa un minuto, e penso non mi stia degnando: poi arriva risposta...

da questo momento, tutto in trascrizione dall' History: Grifis è G, Mischa è M



G: *Grifis quella notte è inquieto...cerca di capire il perchè ma non riesce a trovare una risposta...sente soltanto una minaccia*

M: *Dall'ombra, proviene un sussurro: io so chi sei. e conosco il tuo potere. Ma sono una delle ultime Ali Nere. Ieri ho incontrato il giovane Elfo*

G: *"Mi è giunta voce dello scontro" risponde Grifis con tono pacato "Il giovane elfo ha dimostrato il suo valore" "io sono colui che possiede più ambizione di qualunque altro uomo...o Dio...Grifis il Falco Bianco"

M: *La tua ambizione sarà presto messa alla prova, Cacciatore... Anche al Tempio di Aisikiu è giunta voce delle tue imprese. Ma questi sono tempi in cui il tessuto dell'Ombra si sta spezzando: presto del Tempio non resteranno che ceneri... E L'ultima Ala Nera.*

G: *Il destino mi ha sempre messo alla prova...non saranno certo le tue avventate parole a spaventarmi...se l'Ala Nera troncherà i miei passi, diverrà cenere come il suo Tempio...ma ricorda, la tua sete di avventura ti porterà ad una sola conclusione...cambia strada finchè sei in tempo...il destino è beffardo...*

M: *Mischa sorride, alle parole di Grifis, e osserva le fiamme - poi mormora:
"Ho i miei artigli, Cacciatore... non dimenticare chi sono. Adesso, ho bisogno di aiuto: chi sarà al mio fianco oggi, domani avrà le terre di Yula. Sarò presto l'ultimo della Stirpe di Nod. Ti offro il dolore e la paura... Il mio prezzo è forse la tua morte: ma avrai la Caccia che hai sempre sognato. Sarai dalla mia parte, quando le ultime spire dell'Ombra si infrangeranno?"
Mischa osserva il Cacciatore, in silenzio.*

G: *Grifis guarda l'Ala Nera e con un ghigno risponde "Io rispetto il mio avversario, ma la mia spada non teme i tuoi artigli...un uomo ambizioso come me può forse rifiutare la tua offerta? Le terre di Yula valgono la mia vita, ma non la mia morte...accetto il dolore e la paura, non sono un vigliacco...sarò dalla tua parte in quanto ti reputo un valoroso guerriero, ma non ti lascerò comandarmi...solo il destino può decidere per me..."Grifis si alza e guarda dritto negli occhi L'Ala Nera "Quando il sole sarà sorto le mie gambe saranno pronte...non prima...devi ancora spargere il sangue del coraggioso elfo o hai sospeso la battaglia?

M: *Mischa esce dall'ombra, si avvicina al Cacciatore, e estraendo gli artigli lo sfregia: un sottile, lungo taglio si staglia ora sul volto di Grifis. Grifis sussulta, fa per impugnare la spada - Mischa pone una mano sul suo polso, e lo ferma. dice:
"Questo è il segno che il tuo potere, ed il mio, saranno indissolubili. Le terre di Yula saranno tue, se le nostre forze ci permetteranno di sconfiggere ciò che l'Ombra cela. Il giovane Elfo non è problema che ti riguardi... non ancora, almeno".
Mischa svanisce nella notte, lasciando Grifis accanto al fuoco, a fissare il punto in cui l'Ala Nera si trovava fino a pochi istanti prima.*

Con questo, nuovi spunti: potete lavorare sulle Ali Nere, sui Cacciatori, sulla Dinastia degli Elfi, su che cosa sia l'Ombra, o il Tempio di Aisikiu, e sul ruolo che i personaggi hanno in tutto questo.... cosa sono le Terre di Yula? E la Stirpe di Nod? Il seguito ad un'altra notte: avrete notizie... che dipenderanno anche dalle vostre scelte.


Mischa, Ala Nera della Stirpe di Nod, guardia-luna del Sacro Tempio di Aisikiu

Link, Principe Elfo della Dinastia Kokiri, discendente della Dea Farore

Grifis il Falco Bianco, Gilda dei Cacciatori

grifis
21-08-2001, 22.38.00
up

grifis
22-08-2001, 23.40.00
Liiiiiinkkkkk!!! Mi avevi detto ieri sera che avevi un'idea...postala!!

grifis
24-08-2001, 01.34.00
up!

grifis
25-08-2001, 02.19.00
re-re-up

grifis
25-08-2001, 02.36.00
Ok qui c'è l'incontro tra Grifis e Link preso dall' History di Icq...G=Grifis L=Link semplice no? :D

L:*Il canto di un usignolo, la prima luce
dell'alba, un gallo lontano. Grifis si risveglia:
il fuoco è spento da poco; un leggero fumo si
alza ancora dalle ceneri. Fa ancora male lo
sfregio sul viso: sopratutto, fa male dentro.
Perchè l'Ala Nera della Stirpe del Nord lo vuole
con se così oppressivamente?! E il tempio di
Aisikiu?! E le terre di Yula?! Ma i dubbi non
turbano quel viso deturpato dagli artigli di
Misha: la saggezza consiglia il giovane
cacciatore; meglio sparire per un po'...*


G:*Grifis si alzò con una certa fatica, stanco per
non aver dormito, avendo sognato tutta la notte
colui che gli procurò quell'orribile sfregio...ma
non aveva paura, non aveva timore, soltanto un pò
di incertezza...cosa che non gli era mai capitata
nella sua travagliata vita...coprendosi le spalle
con un lungo mantello di pelle, spense
definitivamente le ceneri e si avviò verso una
strana città, Inoa, con la mente che cercava di
comprendere ciò che era accaduto la notte
precedente...*


L:*Grifis esce dal bosco: prende la strada che
porta ad Inoa. Una strada in mezzo a dei campi
sterminati: si intravede in lontananza le mura di
una città. Che sia quella Inoa?! Gli viene in
contro in quel momento un carro, guidato da un
vecchietto: con la sua solita pacatezza e
gentilezza (qualità alquanto rare per un
cacciatore), chiede se è quella in lontananza la
città di Inoa. Il vecchietto, colpito anche lui
come lo sono stati tutti in passato dalla
delicatezza e dalla leggerezza delle parole, non
può non rispondere: è quella la città chiamata
Inoa. Ci sono ancora due ore di viaggio. Grifis
ringrazia e riprende il cammino: ugualmente fa il
vecchio, ma verso il lato opposto. La strada è
ancora lunga, ma non sarà solo: i pensieri gli
faranno compagnia; una scomoda compagnia...*


G:*Grifis intravise una taverna, molto povera
dall'esterno, ma più che sufficiente per
scaldarsi e bere qualche sorso...aprì la porta e
notò immediatamente lo squallore che regnava in
quel posto...si diede subito un'occhiata intorno
per premunirsi contro eventuali rischi, se mai ci
fossero stati...uomini che si ubriacavano, povere
fate volanti che venivano usati come bersaglio
per i coltelli della feccia, donne seminude che
servivano ai tavoli e venivano maltrattate dai
clienti...ma Grifis voleva soltanto qualcosa da
bere, e non diede credito a tutto ciò...si
avvicino cautò al bancone e chiese un bicchiere
di liquore...si accinse a bere, quando sentì un
qualcosa che turbò la sua tranquillità...*


L:Il rumore della porta cigolante era a tratti
fastidioso: ma questa volta si è aperta senza il
suo tedioso lamento. E' stato il tocco delicato
di una persona. Grifis se ne è accorto: ma non si
gira per guardare. Continua a sorseggiare il suo
liquore, scialbo e di color rame, ma stranamente
dissetante. All'improvviso una voce bisbiglia "Ma
chi è quello?!"; un uomo, non lontano da Grifis,
chiede questo in silenzio ai compari che, muti,
guardano il soggetto di tale sussurrio. Sarà
stato l'aspetto gioviale, o le particolari vesti
che indossa, ma il giovane Link non è passato
inosservato. Si guarda intorno: avrebbe voglia di
andarsene da tale schifo, ma ormai era dentro;
capisce comunque che non glielo daranno mai un
agognato quanto salutare bicchiere di latte, come
era abituato fin da piccolo. Guarda il banco,
avanzando lentamente: si mette nell'unico posto
meno sporco, vicino a uno strano tipo coperto da
un mantello, che beveva un liquore color rame.
Grifis non si scompone: gira lentamente la testa,
quel tanto che basta per vedere il giovane elfo.
La tunica verde risaltava parecchio coi colori
scuri di quella squallida locanda e il suo
aspetto pulito e sbarbato, faceva trasparire una
falsa aria innocente: Grifis sa bene che non
bisogna fidarsi delle apparenze e nota subito la
spada che il nuovo arrivato porta sulla schiena,
insieme ad uno scudo dagli strani disegni. "Una
birra perfavore!"; "Ma l'avete sentito?!
Pervavore!!! Uhahahahaha!!!!!!" esclama un rozzo
uomo nei pressi di Link, cominciando una serie di
risate in tutta la taverna. Link è immobile e
guarda in basso; ugualmente Grifis, che però
lancia occhiate saltuarie sul giovane. Lo scherno
non finisce: in compenso arriva la birra e Link
comincia sorseggiarla. "Guardatelo!!! Sembra un
bel confettino!!!": Link beve. "uh uh!!!
Guardate! Ha anche una sorta di gonnellino!".
Link beve: ma la birra finisce. Lascia 5 Rupie
sul tavolino, si alza e va verso l'uscita.*
Ok!

G:Mentre Grifis sorseggiava con dovuta calma il
suo liquore, stava sempre attento a ciò che lo
circondava, notando lo scherno nei confronti del
giovane elfo, che, intelligentemente, non li
degna della minima attenzione...sapeva che 'c'era
qualcosa di diverso in lui, qualcosa di strano,
ma più si sforzava di capire, più la sua mente si
offuscava, come se una forza oscura volesse
impedirgli di capire...ad un tratto sentì la piccola
fatina che chiedevo aiuto, mentre
stava per essere trafitto al cuore da un coltello
tenuto in mano da un individuo di dubbia qualità
estetica...Grifis fece per alzarsi ma vide ad un
tratto il giovane elfo chiamato Link correre
verso l'individuo di dubbio gusto, con una mano
sul manico della spada, e con una faccia che, da
angelo come pareva prima, si è tramutata in
un'espressione di rabbia molto più somigliante a
Satana che a un qualunque altro Dio...*

L:*Pochi movimenti e rapidi: con la mano sinistra
sulla spada che pendeva sulla schiena, in un solo
gesto la sfodera e fa un colpo in obliquo verso
destra, poi un altro verso sinistra e un terzo
colpo, diretto a tagliare la testa, si ferma sul
collo dell'individuo di dubbio gusto. "Fai del
male a quell'elfo volante e non avrai tempo di
pentirtene...": l'uomo, sudato, si allontana e
invita quattro suoi amici ad armarsi. I quattro
compari afferrano chi spade, chi sciabole, chi
pugnali. Grifis ha assistito alla scena. E'
dubbioso sul da farsi: aiutare il giovane elfo
per una giusta causa, o non rischiare di
scoprirsi?! Link abbassa la spada e appoggia la
punta verso il terreno: prende con l'altra mano
lo scudo; quindi si mette in posizione di
battaglia, circondato dai quattro sgherri. Una
occhiata per ciascuno di loro: poi l'attacco.*

grifis
25-08-2001, 02.45.00
deletato!

grifis
25-08-2001, 02.46.00
G:*Grifis era rimasto stupefatto dal giovane elfo,
non tanto per la sua rapida mossa, ma per la sua
freddezza nel gestire quella situazione...per il
Cacciatore non sarebbe stato un problema, ma per
un giovane elfo dall'aspetto fragile come sarebbe
finita? Essendo un essere ambizioso e spietato, ma leale,
Grifis decise di dare un aiuto al coraggioso
elfo, si alzò, spostò il mantello e tirò fuori
dalla fodera la sua spada incurvata, che
maneggiava sempre con una certa destrezza...ma
una scena lo colpì...prima che potesse rendersene
conto il giovane elfo aveva già ucciso il primo
brigante con un veloce fendente allo stomaco, che
nemmeno lui era riuscito a vedere...*


L:*Eliminato uno sgherro, Link viene attaccato
dalla destra da un altro individuo: questi cerca
di ferirlo con una spada piuttosto piccola, ma
Link gli oppone lo scudo che devia il colpo e lo
respinge con un calcio. A questo punto,
all'improvviso, si lancia da fermo verso un terzo
uomo roteando in aria: Grifis è colpito da questa
mossa. Nasconde infatti una grande potenza nelle
gambe, un senso dell'equilibrio ineccepibile e
una agilità notevole. Roteando in questo modo
Link ferisce un quarto uomo che stava per
giungere e infilza la spada nel costato del
terzo, facendolo crollare al suolo. Ansimante, si
gira verso Grifis: lo vede pronto ad attaccare e
gli lancia una occhiata di avvertimento: "O con
me, o contro di me, o per i fatti tuoi!". Grifis
non si scompone: fa solo un cenno con la testa e
dice "Attento, a des...", ma non ha il tempo di
finire la frase che con un rapido movimento, Link
esegue una incredibile capriola all'indietro e
uccide il quarto uomo con un attacco rotatorio.
"Un attacco pericoloso, poichè si ci scopre, ma
dotato di una potenza notevole data dalla forza
centrifuga.": l'analisi fredda di Grifis
nascondeva una certa sorpresa. Ed è difficile
colpire sia fuori che dentro il Cacciatore. Ma
non perse la concentrazione: un uomo era ancora
vivo, anche se ferito e stava per attaccare alle
spalle Link. Estrae rapidamente la sua spada e in
un solo movimento si ritrova faccia a faccia con
Link, il braccio disteso con la spada sporca del
sangue dell'uomo alle spalle dell'elfo.*


G:*Grifis osservò con attenzione l'estrema
efficacia dei colpi di quel giovane elfo, e, a
battaglia finita, si avvicinò a lui e gli disse
"Coraggioso elfo, se non sono troppo indiscreto,
posso sapere il tuo nome?"*


L:*Link guarda negli occhi Grifis: uno sguardo
impenetrabile, segnato solo da un lungo quanto
sottile taglio sul viso. "Sono conosciuto come
Link e vengo dalla Foresta dei Kokiri. Ti
ringrazio per il tuo intervento, anche se non era
necessario. Come devo chiamare chi mi ha
aiutato?!"


G:*"Venire a conoscenza del mio nome potrebbe
essere fatale per te, sei sicuro di voler correre
tale rischio? Un giorno potresti pentirtene di
avermi incontrato, e vorresti non averlo mai
fatto...il mio nome è Grifis, e sono un
Cacciatore...non ti ho aiutato perchè sono buono,
tutt'altro, ti ho aiutato solamente perchè sono
leale, ricordatelo...un giorno potrei incontrarti
di nuovo, ma come nemico, e in quel momento non
mi ringrazierai più...tu hai qualcosa di strano,
non sei un comune elfo, gli elfi non sono mai
stati dei grandi guerrieri...ma tu sei
diverso...cosa si cela dietro il tuo mistero?"


L:*Link sussulta: è ferito dalle parole dure di
Grifis. Ma non perde la calma: "Devi essere un
solitario, Grifis. Adesso capisco: ci
assomigliamo molto, pur essendo così diversi... E
sia: ogniuno per la sua strada! Ma non ti
meravigliare della mia abilità: tutti noi
indossiamo in continuazione delle maschere... con
le quali nascondiamo noi stessi.." rinfodera la
spada, leggermente sporca di sangue nonostante le
lotta e sistema lo scudo "... ne so qualcosa...".
Si dirige verso il banco, lascia una ventina di
Rupie e dice al padrone della taverna, muto come
chi è veramente muto: "Questi sono per i clienti
che vi ho fatto perdere: mi dispiace, non era mia
intenzione."

G:*Grifis fù colpito dal suo gesto, e capì che Link
era anche molto generoso, oltre che
coraggioso...mentre la sua mente cercava di
delineare il carattere del giovane elfo, Grifis
lo vide allontanarsi, aprire la porta cigolante
e, girandosi verso il Cacciatore disse:"*


L:*"Se mai ci rincontreremo, io spero non lo sia da
nemici. Per adesso: grazie!"
Con un sorriso, Link lascia il locale. Grifis è
veramente spiazzato: per la prima volta non
comprende il comportamento di una persona. Ma lo
smarrimento dura un istante: comincia a pensare e
lo fa sfiorandosi il taglio sul viso...
All'improvviso si avvicina la fata, che il
giovane Elfo aveva salvato: "Perchè sei così
scorbutico! Ti ha ringraziato e tu quasi lo
assali?!". Fa una linguaccia e se ne esce
seguendo il suo salvatore.*


G:*Grifis non diede peso a ciò che disse la fatina,
in quanto non ha mai dato retta ad esseri
considerati da lui deboli ed inferiori...i
pensieri lo assalirono per un momento, ma,
superato esso, si accinse ad uscire e a
proseguire per la sua strada, e con suo grande
stupore l'elfo era già sparito all'orizzonte...*

Mischa
25-08-2001, 02.51.00
*Non vista, in silenzio, una figura avvolta nell'Ombra si allontana, sorridendo*

Link 83
27-08-2001, 00.25.00
INTERVALLO

Link 83
01-09-2001, 06.11.00
Salita...

Link 83
04-09-2001, 00.05.00
UP

Zeus
04-09-2001, 00.35.00
SPAM?

monaco
04-09-2001, 01.02.00
Originariamente postato da Zeus_M:
<STRONG>SPAM?</STRONG>

questo sì!!!!!
SPAAAAAAAAAAAM :D :D :D :D
p.s. il topic rischia il lucchettone

grifis
04-09-2001, 01.42.00
No Zeus, mi dispiace ma deve sopravvivere ancora...

monaco
04-09-2001, 01.54.00
Originariamente postato da grifis:
<STRONG>No Zeus, mi dispiace ma deve sopravvivere ancora...</STRONG>

mhh occhio e croce direi che ha altre 8 forse 9 ore di vita... cioè il tempo prima di cui zeus si sveglierà!! :D :D
scherzo :)
ma di che parla il topic?

Zeus
04-09-2001, 01.56.00
Originariamente postato da ^Lillo^:
<STRONG>mhh occhio e croce direi che ha altre 8 forse 9 ore di vita... cioè il tempo prima di cui zeus si sveglierà...</STRONG>

Guarda che sono ancora sveglio ;)

Link 83
04-09-2001, 02.09.00
Abbiate il coraggio di leggerlo fin dall'inizio...
Abbiamo chiesto collaborazione... la fantasia è stata però annullata... allora ce la siamo dovuta sbrigare io, Misha e Grifis...
Se volte, potete offrire le idee che la vostra fantasia propone...
Altrimenti... lasciate vivere chi ha ancora un sogno...

Mischa
04-09-2001, 03.28.00
Link, la fantasia non muore mai. per me si può anche cancellare. non cambia nulla. :)

Link 83
04-09-2001, 03.31.00
Cancellare no! Solo chiudere: devo copiare tutta la roba...
Ah... ma intanto ce l'ho su icq!!! :)
Comunque sia mi ci stavo affezionando :(

Crysania
04-09-2001, 17.13.00
*"Aspettate, signore, un momento..."
Grifis si voltò. Chi aveva parlato era una donna molto giovane, che si appoggiava pesantemente ad un bastone di legno argentato. I lunghi capelli castani erano sporchi e spettinati, il vestito rosso e oro era malridotto e tutto il suo aspetto lasciava intendere che avesse compiuto un viaggio lungo e faticoso. Sorrise affabilmente al cacciatore, che senza scomporsi domandò "Chi siete?"
"Oh, non ha importanza. Sono solo una viaggiatrice esausta che, capitata per caso qui, ha seguito tutta la scena. Dite un po'", proseguì, gli occhi di un grigioazzurro cangiante stretti in una fessura, "perchè avete aiutato quell'elfo?"
Grifis aveva la sottile impressione di essere sottoposto a una prova, ma la risposta gli sorse spontanea.
"Ho un senso dell'onore, cosa credete," rispose bruscamente, facendo un gesto d'impazienza con la mano.
"Oh," riprese la ragazza alzando le sopracciglia, "sapete, a vedere il marchio che vi sfregia il volto non si sarebbe mai detto."
Grifis sussultò. Come poteva quella donna sapere che cosa stava a significare lo sfregio? Tuttavia non fece trapelare la propria sorpresa, e disse freddamente alla donna "Ora devo andare. Fate buona sosta in questa città."
"Voi non sapete cosa state facendo" disse la donna, con una nota di allarme nella voce. "Siete venuto a patti con forze più grandi della vostra comprensione, Cacciatore. Non lasciatevi ingannare dalla vostra stessa cupidigia. L'Ala Nera vi userà per i propri fini, e quando non le servirete più, si sbarazzerà di voi."
Grifis si fermò. Era chiaro che quella donna sapeva molto di più di quanto lui stesso conoscesse di quella faccenda. Che fare ora? Attaccarla? Qualcosa di non identificato sembrò spazzare dolcemente via quel pensiero dalla mente di Grifis, e sostituirlo con un altro: era inutile nascondersi ancora, ormai, dato che ella sembrava conoscere con precisione il suo ruolo, quindi tanto valeva parlare. "Non temo l'Ala Nera. Lo sapete."
"Certo. Ho ascoltato tutte le vostre conversazioni. Non con orecchie mortali, ma le ho ascoltate. Mi è stato detto che ormai eravate segnato, e per voi non c'era più niente da fare, ma io ho voluto fare un tentativo in ogni caso, perchè vi osservo da tempo e ritengo che il vostro ruolo nelle trame dell'oscurità come della luce sia grande. Prendete questo," disse la donna tendendogli la mano, in cui risplendeva un pendente costituito da un filo d'argento intrecciato secondo strane geometrie. Grifis guardò l'oggetto con sospetto e non lo raccolse dalla mano della donna, continuando a fissarla senza dire una parola. "Vi proteggerà in battaglia, se mai deciderete di ribellarvi ai Poteri Oscuri ai quali vi siete associato. Purtroppo, non può fare niente per proteggervi da voi stesso."
Le intenzioni della donna sembravano sincere, e Grifis tese la mano a prendere l'oggetto. "Nascondetelo sotto le vesti; se l'Ala Nera lo scoprisse potrebbe creare molti problemi a voi come a me."
Grifis lo prese ed eseguì il consiglio, e stava per ringraziare svogliatamente la donna quando questa sorrise: "Ci rivedremo ancora, Cacciatore", gli passò di fianco e se ne andò, lasciando Grifis interdetto. La stessa forza misteriosa che lo aveva dissuaso dall'attaccare la ragazza, ora lo teneva fermo dov'era, e lo liberò solo quando ella fu scomparsa tra i vicoli della città.*

UP, RAGAZZI, UP!!!

ps: sono scomparsa solo perchè stasera devo partire per diversi giorni, ma mi rivedrete... ;)

monaco
04-09-2001, 19.00.00
Originariamente postato da Zeus_M:
<STRONG>

Guarda che sono ancora sveglio ;)</STRONG>

azz e io che pensavo che dormisse... :(
STUNG ora dorme :D :D

Crysania
04-09-2001, 20.03.00
ehheheeh (UP)