PDA

Visualizza versione completa : [Bush e l'Iraq] Dubbio stupido ma sostanziale



Abigail
01-02-2003, 19.15.21
Dunque, correggetemi se sbaglio:

Bush, ufficialmente, vuole attaccare l'Iraq perché sostiene che Saddam nasconde armi di distruzione di massa, cosa che contravviene alla risoluzione delle Nazioni Unite che, dalla fine della guerra del '92, gli impone di azzerare il proprio arsenale... Giusto?

Lo stesso Bush, però, nel momento in cui decidesse di attaccare l'Iraq, contravverrebbe (tra l'altro piuttosto esplicitamente, e ci tiene pure a farlo notare) ad una risoluzione delle Nazioni Unite che esclude l'uso della forza per l'applicazione della risoluzione precedente. In pratica metterebbe gli USA nella stessa posizione dell'Iraq, in quanto paese che non rispetta le risoluzioni dell'ONU.

...Questo, in sostanza, ci autorizzerebbe ad attaccare gli Stati Uniti...?

Umilmente...
:confused: :confused: :confused:

BESTIA_kPk
01-02-2003, 19.25.09
Bè Guerra per la "Pace" oppure Guerra "Preventiva" mostrano già il paradosso. Andare contro la costituzione è hum normale amministrazione per certi elementi

destino
01-02-2003, 19.32.50
Originally posted by Abigail

Lo stesso Bush, però, nel momento in cui decidesse di attaccare l'Iraq, contravverrebbe (tra l'altro piuttosto esplicitamente, e ci tiene pure a farlo notare) ad una risoluzione delle Nazioni Unite che esclude l'uso della forza per l'applicazione della risoluzione precedente.

visto ke lo hai kiesto ti correggo...:D
allora la risoluzione 1441 di cui parli impone a saddam di presentare una lista delle armi di ditruzione di massa ke possiede tipo testate atomiche o armi kimike...
Sul resto il testo è ambiguo e ripeto volutamente ambiguo e cosi per scelta della Russia ke altrimenti avrebbe posto il suo veto...
Mi spiego meglio...
Il testo è oggetto di varie interpretazioni: gli usa dicono ke in caso di violazione della risoluzione 1441 si puo direttamente attaccare; francia germania e russia sostengono ke c'è bisogno di un'ulteriore risoluzione

kyjorkx
02-02-2003, 00.54.24
Originally posted by Abigail

Bush, ufficialmente, vuole attaccare l'Iraq perché sostiene che Saddam nasconde armi di distruzione di massa, cosa che contravviene alla risoluzione delle Nazioni Unite che, dalla fine della guerra del '92, gli impone di azzerare il proprio arsenale... Giusto?

Lo stesso Bush, però, nel momento in cui decidesse di attaccare l'Iraq, contravverrebbe (tra l'altro piuttosto esplicitamente, e ci tiene pure a farlo notare) ad una risoluzione delle Nazioni Unite che esclude l'uso della forza per l'applicazione della risoluzione precedente. In pratica metterebbe gli USA nella stessa posizione dell'Iraq, in quanto paese che non rispetta le risoluzioni dell'ONU.

...Questo, in sostanza, ci autorizzerebbe ad attaccare gli Stati Uniti...?
Esattamente.
Gli usa si troverebbero nella stessa posizione dell'Iraq perché non rispetterebbero le risoluzioni ONU.

Dinofly
02-02-2003, 01.01.02
C'è una piccola differenza gli usa sono la nazione più potente del mondo l'iraq invece possiede le seguienti armi:

15 t72 senza motore e con cannone rotto
90 mig 25 senza turbina
56 mig 29 senza ali
194745 soldati in putrefazione
8437 ak47 senza canna e con calcio rotto
8439 pistole senza griletto
12345678087 proiettili 7.72 senza bossoli
10 scud senza camino-rampa di lancio
3 bombe atomiche senza testata e senza carburante per il razzo

ecco le pericolosissime armi di distruzione di massa disponibili a Saddam

TrustNoOne
02-02-2003, 05.10.29
Originally posted by Dinofly
C'è una piccola differenza gli usa sono la nazione più potente del mondo l'iraq invece possiede le seguienti armi:

15 t72 senza motore e con cannone rotto
90 mig 25 senza turbina
56 mig 29 senza ali
194745 soldati in putrefazione
8437 ak47 senza canna e con calcio rotto
8439 pistole senza griletto
12345678087 proiettili 7.72 senza bossoli
10 scud senza camino-rampa di lancio
3 bombe atomiche senza testata e senza carburante per il razzo

ecco le pericolosissime armi di distruzione di massa disponibili a Saddam

Questa me la segno! :roll3:

Asterix_75
02-02-2003, 10.56.53
Originally posted by Abigail
Dunque, correggetemi se sbaglio:

[CUT]



Hai centrato il punto.

Gli USA si ritrovano con persone al governo il cui unico scopo è quello di imporre la PAX USA, fregandosene delle regole internazionali e riscrivendone di proprie.

Se siamo i "buoni", dobbiamo comportarci da come i "buoni". Saddam è da tirar giù, ma non così! Un minimo di coerenza! Se Mettessero in primo piano tutto ciò che ha fatto Saddam contro i Curdi e le altre minoranze, i diritti umani ecc... avrebbe l'appoggio anche delle organizzazioni umanitarie(o quasi)!

Invece no. Loro sono gli stati uniti e fanno quello che vogliono, dalle guerre al non permenttere la produzione di farmaci a baso costo per chi non può permetterselo perchè così ci smenano. Dalla guerra in Iraq ne esce ridicolizzato l'ONU, e tutti quelli che non sono d'accordo con gli USA. Notare che ho detto "non d'accordo" non "contro".

Ripeto, quello che stanno facendo è imporre le regole statunitensi, senza sottostare a nessuna legislazione internazionale, è per questo che hanno detto no al tribunale internazionale.

Chiunque abbia sponsorizzato l'elezione di Bush ora stà incassando, spero che gli americani si rendano conto dell'immagine che il loro governo stà dando di loro, e di quali sono le sue intenzioni, perchè altrimenti l'unica cosa che otterranno sarà di inasprire gli animi, di chi è gia arrabbiato, e di chi semplicemente iniza a vedere questa cose pur non essendo antiamericano e non ancora direttamente coinvolto.

JEDI
02-02-2003, 14.33.24
Non vorrei banalizzare il discorso ma davvero la ricerca della coerenza nella politica estera degli Stati Uniti mi sembra la classica chimera.

Ray McCoy
02-02-2003, 15.10.11
Ma io mi chiedo. Per logica:

Chiunque abbia armi di distruzione di massa, se è interessato a sopravvivere non le usa, o si ritrova contro tutto il resto del mondo. Se Saddam lancia una atomica contro, diciamo Washington, due giorni dopo l'Iraq non esiste più.

Ma invece attaccando l'Iraq come si intende fare adesso, Saddam si ritrova nella condizione che non ha più nulla da perdere, quindi visto che ormai è spacciato si metterà a lanciare (giusto come vendetta) tutte le armi di distruzione di massa di possiede.


O meglio, questo è ciò che una persona logica dovrebbe pensare, se fosse davvero convinto che Saddam avesse armi atomiche...

Voglio cmq citare la storica frase di un utente: "Pacifisti... Certo! Poi il giorno che Saddam vi entra in elicottero dalla finestra di camera, vi voglio vedere!" :roll3:

Il problema è che non era ironico... :.:

Outlander999
02-02-2003, 22.30.25
Stati Uniti D'America... tutto possono :rolleyes:

Ho paura che gli USA si pentiranno di questa guerra...

Ci sono molti terroristi sparsi nel mondo, in attesa della "scusa" giusta per causare altri attentati.

A dir la verità, penso che non saremo al sicuro nemmeno noi italiani (un Grazie di cuore a Silvio!)

:(

ByeZZZ.