PDA

Visualizza versione completa : Qual è l'adattamento peggiore....



Spinoza
19-01-2003, 11.14.04
... di un romanzo che avete amato??

Per quel che mi riguarda, It di Stephen King. Reputo il romanzo un capolavoro assoluto, il film TV una roba inguardabile.

singoallo
19-01-2003, 11.35.08
Originally posted by Spinoza
... di un romanzo che avete amato??

Per quel che mi riguarda, It di Stephen King. Reputo il romanzo un capolavoro assoluto, il film TV una roba inguardabile.

Caro Spinozzotto, hai ragione!
Purtroppo gli adattamenti se non finiscono nelle
mani giuste, cioè dei veri professionisti, vengono
fuori delle nefandezze improponibili. Gli adattatori
devono essere letterati con grande senso artistico,
in italia ce ne saranno 7 giusti, gli altri sono
cialtroni!

Sammo
19-01-2003, 15.06.34
Originally posted by Spinoza
... di un romanzo che avete amato??

Per quel che mi riguarda, It di Stephen King. Reputo il romanzo un capolavoro assoluto, il film TV una roba inguardabile.

A leggere il dibattito su questo topic (http://forums.multiplayer.it/showthread.php?s=&threadid=114956) , direi "Le due torri" :p
Ma devo ancora andare a vederlo quindi sarei ingiusto.
Metterei allora di primo acchito i film tv di Nero Wolfe, quelli degli anni 70 con Tino Buazzelli e Paolo Ferrari.
Non fraintendiamo: sono delle produzioni meravigliose, divertenti e 10 spanne sopra qualunque "ficcchescion" RAI contemporanea (Montalbano a parte, ma Camilleri aveva gia' fatto magie con Maigret, del resto ;) ).... il fatto e' che i pur bravissimi ed eccezionali attori protagonisti (piu' il grande Pupo de Luca, una sorpresa nella parte :D ) si muovono su sceneggiature che sono adattamenti veramente MALDESTRI dei romanzi di Stout.
Non sono un grande fan dei gialli, specie quelli del "wuddunit", ma quelli di Stout sono alcuni tra i pochissimi che IMHO reggono benissimo come romanzi a se' stanti. Purtroppo l'ironia garbata dei romanzi e' stata rimpiazzata da dialoghi e gag semplicemente non all'altezza.
In piu', come per Maigret, si e' scelto di attualizzare le vicende al periodo di realizzazione dei film..
Che dire: se Maigret mantiene inalterata la sua classe anche negli anni '60 con le canzoni di Tony Renis in sottofondo (:p ), Gino Cervi in mezzo a sitar e luci strobo con orrendi squittii elettronici a ogni passo avrebbe perso buona parte del suo fascino.
Ecco, con Nero Wolfe e' stato fatto cosi', piu' o meno. :p
E' una serie TROPPO anni '70 nelle scenografie.
Un vero scempio e' stato fatto in "Salsicce mezzanotte".
Da una storia in country club degli anni 40 (piu' o meno) si e' arrivati ad una sarabanda psichedelica e, oserei dire, allucinata del '70...e in alcuni punti pure recitata male :???: .

Divertente per certi versi, ma molto straniante se guardata oggi, oltre ad essere una ben misera versione del lavoro di Stout e uno spreco per un cast di protagonisti veramente formidabile e adattissimo.
Una Ferrari con il motore di un Ape Piaggio :p

Salsicciosamente vostro,
Sammo


ps: sapete che colore ho messo per il testo? :p
beh...se quotate ve ne accorgerete!

Nykyo
19-01-2003, 15.09.56
Senzaltro IT anche secondo me,e anche alcuni altri libri di King sono una schifezza al cinema.Però anche con il povero Shakespeare ci sono spesso andati giù pesanti.

smemo
19-01-2003, 15.43.01
a dire la verita' credo che avendo gia' letto il libro prima ,quasi sempre il film che si vede non soddisfa a pieno....per il fatto che leggendo ci si era fatta un'idea personale del libro...e della storia...

Sammo
19-01-2003, 16.01.50
Originally posted by smemo
a dire la verita' credo che avendo gia' letto il libro prima ,quasi sempre il film che si vede non soddisfa a pieno....per il fatto che leggendo ci si era fatta un'idea personale del libro...e della storia...

Beh, per l'esempio da me citato, "Salsicce Mezzanotte" ( o meglio, "Alta Cucina", traduzione italiana made in Mondadori di "Too many cooks" di Rex Stout ;) )l'ho letto DOPO aver visto il dvd made in ElleU disponibile in tutte le edicole (spottone occulto multiplo :angel2: ).
Per IT, la trasposizione tv mi ha annoiato parecchio, ma il romanzo del resto l'avevo letto distrattamente. "La meta' oscura" in libro mi era piaciuto, il film cosi' cosa', mentre "Cimitero vivente" non mi e' parso un capolavoro in entrambi i casi, anche se era divertente. La mia esperienza su :king: King si ferma qui, visto che ora ho visto SOLO il film (il Miglio Verde, Stand by Me, Carrie) ora ho solo letto il libro (L'ombra dello Scorpione, la Zona morta, Christine e tanti altri).

Per quanto riguarda il Signore degli Anelli...beh, insomma: leggere certe "liberta' artistiche" prese da Jackson non e' che mi faccia saltellare di giubilo. Se ne vede troppo chiaramente lo scopo commerciale e, sopratutto, il tradimento dello spirito originale di alcune situazioni. Comunque non sono un mega-esperto di LotR e attendo prima di dire la mia non solo di vedere, ovviamente, "Le due torri" (parlare per sentito dire e' sempre un errore), ma anche e sopratutto la trilogia completa.

Orrorificamente vostro,
Sammo

Nykyo
19-01-2003, 17.07.06
Originally posted by Sammo

Per quanto riguarda il Signore degli Anelli...beh, insomma: leggere certe "liberta' artistiche" prese da Jackson non e' che mi faccia saltellare di giubilo. Se ne vede troppo chiaramente lo scopo commerciale e, sopratutto, il tradimento dello spirito originale di alcune situazioni. Comunque non sono un mega-esperto di LotR e attendo prima di dire la mia non solo di vedere, ovviamente, "Le due torri" (parlare per sentito dire e' sempre un errore), ma anche e sopratutto la trilogia completa.

Orrorificamente vostro,
Sammo


Leggere di certe libertà artistiche prese da Jackson lasciava perplessa anche me che de Il Signore degli Anelli sono appassionata da anni (non mega-esperta però, mica sono una studiosa).
Eppure vederle certe libertà è stato diverso da ciò che immaginavo.
Alcune cosette non sono piaciute nemmeno a me,ma sono cose che non mi sarebbero piaciute molto anche se non avessi mai letto Tolkien, e il mio giudizio sul film rimane comunque ottimo.
Ho capito guardandolo che si può rimanere non del tutto fedeli alla trama di un libro e nello stesso tempo rimanere fedeli allo spirito dello stesso.
Ad ogni modo poi è solo questione di gusti,sperò che piacerà anche a te Sammo ma se ti facesse schifo...beh...non può piacere a tutti.
Buona visione.
:)

Nykyo
19-01-2003, 17.21.37
...a favore degli adattamenti cinematografici di libri.
In realtà è vero che spessissimo sono deludenti (a volte vere e proprie boiate),però bisogna tener presenti alcune cose:

- Non tutti i libri che si è deciso di adattare per il cinema sono,in realtà, così adatti alla trasposizione in film.

- Un film ci mostra le cose,gli avvenimenti della trama,così come lo sceneggiatore o il regista le vedono,un libro è ciò che un autore vuole mostrarci filtrato dalla nostra immaginazione che non ha alcun vincolo se non nella parola scritta.Così noi ci facciamo un'idea e poi andiamo al cinema e brontoliamo "Ma XY non è così,io lo immaginavo diverso" (capita persino il contrario a volte,e noi ormai troppo influenzati dal film andiamo a leggere il libro e ci immaginiamo ad esempio il comandante dell'Ottobre Rosso con la faccia di Sean Connery).

- Film è libro sono due differenti mezzi espressivi ed hanno leggi diverse che vanno rispettate; spesso una cosa che nel libro funziona a meraviglia, incastrandosi perfettamente nella trama, al cinema ci fa sorridere o sbadigliare.Inoltre il cinema deve accontentare anche lo spettatore medio che non ha mai letto il libro e deve rispettare le regole di botteghino (i registi devono mangiare anche loro poverini...).

E aggiungerei che comunque,grazie al cielo, di film tratti dai libri in modo magistrale ce ne sono parecchi (ad esempio Via col vento, Il nome della rosa,ecc.).

Geese_Howard
19-01-2003, 17.40.13
Originally posted by Nykyo
- Non tutti i libri che si è deciso di adattare per il cinema sono,in realtà, così adatti alla trasposizione in film.


Vero.



- Un film ci mostra le cose,gli avvenimenti della trama,così come lo sceneggiatore o il regista le vedono,un libro è ciò che un autore vuole mostrarci filtrato dalla nostra immaginazione che non ha alcun vincolo se non nella parola scritta.Così noi ci facciamo un'idea e poi andiamo al cinema e brontoliamo "Ma XY non è così,io lo immaginavo diverso" (capita persino il contrario a volte,e noi ormai troppo influenzati dal film andiamo a leggere il libro e ci immaginiamo ad esempio il comandante dell'Ottobre Rosso con la faccia di Sean Connery).


Vero.



- Film è libro sono due differenti mezzi espressivi ed hanno leggi diverse che vanno rispettate; spesso una cosa che nel libro funziona a meraviglia, incastrandosi perfettamente nella trama, al cinema ci fa sorridere o sbadigliare.Inoltre il cinema deve accontentare anche lo spettatore medio che non ha mai letto il libro e deve rispettare le regole di botteghino (i registi devono mangiare anche loro poverini...).


Vero, ma dal momento che abbiamo visto il film, magari al cinema pagando l'obolo, possiamo tranquillamente criticare :grr:
Per esempio a me la parte di Tom Bombadil era piaciuta ma capisco i motivi per cui l'hanno tagliata e li rispetto (il film sarebbe stato troppo appesantito e lento - tipica cosa che non funziona al cinema ).
Meno capisco perchè dare tutto quello spazio a Arwen, che se ci hanno messo Liv Tyler a farla, tra l'altro, non vedo perchè non metterci direttamente la tizia che faceva Xena in tv (sono adatte uguali a fare le elfe :angel2: ). O meglio, capisco benissimo: ci voleva la storia d'amore, il personaggio femminile affascinante e tutto il resto.
Capisco che Jackson deve mangiare, o, ancora più realisticamente, che senza incrementare l'appeal commerciale della serie con questo "piccolo" accorgimento e altre baggianate holliwoodiane la produzione forse non gli avrebbe concesso tutti i miliardi che gli ha dato...ma ovviamente sono altrettanto libero di inkazzarmi e considerare il film un PESSIMO adattamento e contemporaneamente un pregevole film (scene di guerra veramente da paura! A proposito, avete letto quell'articolo dell' Unità - grazie Piccolo! - che racconta di come negli Usa ci sarebbero polemiche perchè il film è "troppo militarista" e "fa propaganda anti-irachena" ? ) :roll3:



E aggiungerei che comunque,grazie al cielo, di film tratti dai libri in modo magistrale ce ne sono parecchi (ad esempio Via col vento, Il nome della rosa,ecc.).

E vero anche questo...

Melix
19-01-2003, 18.08.55
(Scritto da Sammo)ps: sapete che colore ho messo per il testo?
beh...se quotate ve ne accorgerete!

Sammo!!!!!Anche il colore personalizzato!!!!!Va bene che questo sito e forum sono Sammocentrici,ma questo è troppo!!!!

Sai che colore ho usato?Se quoti te ne accorgerai....:sun:

Nykyo
19-01-2003, 18.12.23
Originally posted by Geese_Howard
Vero, ma dal momento che abbiamo visto il film, magari al cinema pagando l'obolo, possiamo tranquillamente criticare :grr:
Per esempio a me la parte di Tom Bombadil era piaciuta ma capisco i motivi per cui l'hanno tagliata e li rispetto (il film sarebbe stato troppo appesantito e lento - tipica cosa che non funziona al cinema ).
Meno capisco perchè dare tutto quello spazio a Arwen, che se ci hanno messo Liv Tyler a farla, tra l'altro, non vedo perchè non metterci direttamente la tizia che faceva Xena in tv (sono adatte uguali a fare le elfe :angel2: ). O meglio, capisco benissimo: ci voleva la storia d'amore, il personaggio femminile affascinante e tutto il resto.
Capisco che Jackson deve mangiare, o, ancora più realisticamente, che senza incrementare l'appeal commerciale della serie con questo "piccolo" accorgimento e altre baggianate holliwoodiane la produzione forse non gli avrebbe concesso tutti i miliardi che gli ha dato...ma ovviamente sono altrettanto libero di inkazzarmi e considerare il film un PESSIMO adattamento e contemporaneamente un pregevole film (scene di guerra veramente da paura! A proposito, avete letto quell'articolo dell' Unità - grazie Piccolo! - che racconta di come negli Usa ci sarebbero polemiche perchè il film è "troppo militarista" e "fa propaganda anti-irachena" ? ) :roll3:

[/color] [/B]

Non so,secondo me una volta pagato l'obolo come dici tu si può dire di tutto,ciascuno ha i suoi gusti,però credo che le critiche che tu o io possiamo fare (dovresti sentirmi ogni volta che mi capita anche solo per sbaglio di vedere una scena di Congo) finiscano con l'essere "di parte" nella maggior parte dei casi.
Prendi l'esempio da te citato,Arwen (un vero prezzemolo,non se ne può più),se tu mi premetti,come hai fatto,che la storia d'amore ci voleva ai filni del film per questo o quell'altro motivo,beh allora la scelta di Jackson non è più discutibile dal punto di vista cinematografico,è un qualcosa che non può mancare...è che a noi non piace,ma non si poteva fare altrimenti (già al cinema senti coretti di ragazzini che danno dei finocchi a quasi tutti i protagonisti del film,pensa tu se non ci mettavano nemmeno Arwen).Questo lo dico non ostante io adori pezzi del libro come la fuga dal guado tanto che li avrei preferiti immutati.
Ti faccio un altro esempio,perchè non mi riesce di esser più chiara:
Nel libro Via col vento,Rossella ha dei figli dai suoi matrimoni precedenti a quello con Reth. Nel film non si vede che l'ultimogenita Diletta.Io trovo più realistico il libro,ma siccome Rossella ha un senso materno davvero molto,ma molto ridotto(francamente...se ne infischia) se l'avessero mostrato al cinema,in quell'epoca poi...sai che bei commentini avrebbero fatto spettatori e critici...
Quanto all'articolo dell'Unità su Le Due Torri e Saddam...stendiamo un velo pietoso,di caxxxxe così su Tolkien e il film (e non solo su di loro) ne ho già sentite troppe in vita mia.Posso solo dire che fare(indipendentemente dalla parte politica) i critici,letterari o cinematografici, senza aver nemmeno visto il film o letto il libro che si critica è davvero uno squallore infinito.

Sammo
19-01-2003, 18.15.22
Originally posted by Melix
Sammo!!!!!Anche il colore personalizzato!!!!!Va bene che questo sito e forum sono Sammocentrici,ma questo è troppo!!!!

Sai che colore ho usato?Se quoti te ne accorgerai....:sun:

Ho usato il "Melix" in un altro post...beh, siamo anime gemelle perbacco! O piu' semplicemente un casino di nomi danno come risultato il nero. :)
Ho provato anche il "selidori" ma e' illeggibile. :angel2: Il color "onigate" in compenso e' piuttosto carino. ;)

Cromaticamente vostro,
Sammo

Sammo
19-01-2003, 18.20.02
Originally posted by Nykyo
Quanto all'articolo dell'Unità su Le Due Torri e Saddam...stendiamo un velo pietoso,di caxxxxe così su Tolkien e il film (e non solo su di loro) ne ho già sentite troppe in vita mia.Posso solo dire che fare(indipendentemente dalla parte politica) i critici,letterari o cinematografici, senza aver nemmeno visto il film o letto il libro che si critica è davvero uno squallore infinito.

ROTFL!
L'hai postato su Cinema Cinema!!
Non ci posso credere...
Mai lette tante boiate tutte in un volta dai tempi degli articoli su "Sailor Moon fa diventare i bambini gay" e "Kenshiro istiga a lanciare i sassi dal cavalcavia" :roll3:

Disinformatamente vostro,
Sammo

Nykyo
19-01-2003, 18.38.38
Originally posted by Sammo


ROTFL!
L'hai postato su Cinema Cinema!!
Non ci posso credere...
Mai lette tante boiate tutte in un volta dai tempi degli articoli su "Sailor Moon fa diventare i bambini gay" e "Kenshiro istiga a lanciare i sassi dal cavalcavia" :roll3:

Disinformatamente vostro,
Sammo


In che senso l'ho postato su Cinema Cinema?
Quanto al resto,beh,Sailor Moon a parte lo sapevi che chi legge Dylan Dog diventa satanista?:D
Beviamoci sopra che è meglio :birra:

Sammo
19-01-2003, 18.44.26
Originally posted by Nykyo
In che senso l'ho postato su Cinema Cinema?


Mi riferivo a Geese, scusa.



Quanto al resto,beh,Sailor Moon a parte lo sapevi che chi legge Dylan Dog diventa satanista?:D
Beviamoci sopra che è meglio :birra:

Prosit!! http://www.selidori.com/icons/pics4/emoticons_sor0001.gif

Commensalmente vostro,
Sammo

Spinoza
19-01-2003, 20.16.09
Originally posted by smemo
a dire la verita' credo che avendo gia' letto il libro prima ,quasi sempre il film che si vede non soddisfa a pieno....per il fatto che leggendo ci si era fatta un'idea personale del libro...e della storia...

Il bello è che avevo visto prima il film, poi per sfida ho letto il libro (un mattone di 1200 pagine non lo leggerei se non per sfida). E non c'è paragone.

Spinoza
19-01-2003, 20.22.02
Originally posted by Nykyo
E aggiungerei che comunque,grazie al cielo, di film tratti dai libri in modo magistrale ce ne sono parecchi (ad esempio Via col vento, Il nome della rosa,ecc.).

ahiahiahi, passi Via col Vento, ma il nome della rosa no!!! Il libro di Eco e la sua trasposizione non sono proprio un esempio felice di adattamento magistrale... il primo è metafisico, concettuale, ironico e colto, il secondo piuttosto piatto, anche se tutto sommato un buon prodotto.

Nykyo
19-01-2003, 20.35.44
Originally posted by Spinoza
ahiahiahi, passi Via col Vento, ma il nome della rosa no!!! Il libro di Eco e la sua trasposizione non sono proprio un esempio felice di adattamento magistrale... il primo è metafisico, concettuale, ironico e colto, il secondo piuttosto piatto, anche se tutto sommato un buon prodotto.

Dipende da cosa si cerca in una trasposizione cinematografica.
La fedeltà totale al libro?La fedeltà allo spirito del libro?O un buon prodotto sotto tutti e due i punti di vista?.Secondo me,e sottolineo secondo me, Il nome della Rosa risulta un film decisamente equilibrato sotto tutti i punti di vista.Considerando anche che il libro è fin troppo complesso.

albert_prust
19-01-2003, 20.47.22
Originally posted by Nykyo
Dipende da cosa si cerca in una trasposizione cinematografica.
La fedeltà totale al libro?La fedeltà allo spirito del libro?O un buon prodotto sotto tutti e due i punti di vista.Secondo me,e sottolineo secondo me, Il nome della Rosa risulta un film decisamente equilibrato sotto tutti i punti di vista.Considerando anche che il libro è fin troppo complesso.

Concordo in pieno, lo scopo del film è completamente diverso da quello di Eco.


(-41 post)

singoallo
19-01-2003, 21.24.49
Originally posted by Nykyo
Dipende da cosa si cerca in una trasposizione cinematografica.
La fedeltà totale al libro?La fedeltà allo spirito del libro?O un buon prodotto sotto tutti e due i punti di vista?.Secondo me,e sottolineo secondo me, Il nome della Rosa risulta un film decisamente equilibrato sotto tutti i punti di vista.Considerando anche che il libro è fin troppo complesso.

Sono d'accordo con NYKYO!

Il romanzo è il "romanzo della parola",
Il film è il concetto che ha Eco della chiesa.
E' un pò complesso da snocciolare...
Non mi toccate Il nome della rosa...ci ho doppiato un monaco!

selidori
19-01-2003, 21.37.27
Non mi toccate Il nome della rosa...ci ho doppiato un monaco! Ti prego, :hail: dicci quale !!!

albert_prust
19-01-2003, 21.56.44
Originally posted by singoallo
Non mi toccate Il nome della rosa...ci ho doppiato un monaco!

Si, dai, dicci qual'è, sono curioso di conoscere la tua voce


(-40 post)

zelig
19-01-2003, 22.30.43
...DI RICHARD MATHIESON
2 film
1 orrendo ma fedele al libro
1 appena discreto ma off topic
"L'ULTIMO UOMO DELLA TERRA"
"1975 OCCHI BIANCHI.........."

Spinoza
20-01-2003, 00.00.59
Originally posted by singoallo
Sono d'accordo con NYKYO!

Il romanzo è il "romanzo della parola",
Il film è il concetto che ha Eco della chiesa.
E' un pò complesso da snocciolare...
Non mi toccate Il nome della rosa...ci ho doppiato un monaco!

Il mio commento non riguardava il valore intrinseco del film, che ho riconosciuto, piuttosto la sua fedeltà al libro, decisamente scarsa

singoallo
20-01-2003, 03.16.19
Originally posted by selidori
Ti prego, :hail: dicci quale !!!

Sinceramente non mi ricordo il nome del monaco,
ma poiché so qual'è il punto dove parla, andrò
a verificare. A presto quindi!

singoallo
20-01-2003, 03.40.14
Originally posted by albert_prust
Si, dai, dicci qual'è, sono curioso di conoscere la tua voce


(-40 post)

Ho già rispoto a selidori in merito.
In questo momento sto vedendo Cercasi Susan disperatamente
e mi sono "sentito" doppiare un poliziotto seduto dietro
un tavolo,in una specie di centrale di polizia.
Se hai "Cotton Club" mi puoi sentire doppiare Joe Dallesandro
nella parte di Luki Luciano.
Oppure vai su www.sitoesaurito.it , scorri verso il basso e clicca
sulla locandina di Via col vento e scarica
. Io doppio Klarke Gable(per gioco),
procurati un interprete!

singoallo
20-01-2003, 03.45.40
Originally posted by Spinoza
Il mio commento non riguardava il valore intrinseco del film, che ho riconosciuto, piuttosto la sua fedeltà al libro, decisamente scarsa

Scusami, ma non mi riferivo alla "fedeltà". Scherzavo!

selidori
20-01-2003, 07.14.10
Oppure vai su www.sitoesaurito.it , scorri verso il basso e cliccasulla locandina di Via col vento e scarica. Io doppio Klarke Gable(per gioco),procurati un interprete! Caspita, quello eri tu ??? Potevi anche dircelo quando ci hai detto di scaricarlo a suo tempo...

Cmq, il filmato è divertentissimo sopratutto perchè molto credibile (ben realizzato, dal sottofondo musicale, al buon audio ai perfetti labbiali ed adattamenti (praticamente sono tutti pp!)).

E la tua voce e' calda e coinvolgente (lo so, non c'e' bisogno che te lo dica io dopo xx anni di carriera...).

Ora sono + tranquillo anche se aspetto qualche indicazione (come di fatto stai dando) per trovarti in 'italiano'.

singoallo
20-01-2003, 11.57.42
Originally posted by selidori
Caspita, quello eri tu ??? Potevi anche dircelo quando ci hai detto di scaricarlo a suo tempo...

Cmq, il filmato è divertentissimo sopratutto perchè molto credibile (ben realizzato, dal sottofondo musicale, al buon audio ai perfetti labbiali ed adattamenti (praticamente sono tutti pp!)).

E la tua voce e' calda e coinvolgente (lo so, non c'e' bisogno che te lo dica io dopo xx anni di carriera...).

Ora sono + tranquillo anche se aspetto qualche indicazione (come di fatto stai dando) per trovarti in 'italiano'.


Ma...hai capito cosa dicevo?:D

Nykyo
20-01-2003, 11.59.09
Originally posted by singoallo
Ma...hai capito cosa dicevo?:D

Grazie a dio sul sito c'è anche la versione scritta del dialogo Singoallo.
Comunque è una rivisitazione spassosissima!:D

singoallo
20-01-2003, 12.07.27
Originally posted by Nykyo
Grazie a dio sul sito c'è anche la versione scritta del dialogo Singoallo.
Comunque è una rivisitazione spassosissima!:D


Fra poco rivisiterò " CASABLANCA" :roll3:

Nykyo
20-01-2003, 12.10.18
Non vedo l'ora di sentirti all'opera con Bogart!Sempre in siciliano vero?Facci sapere.

singoallo
20-01-2003, 16.28.55
Originally posted by Nykyo
Non vedo l'ora di sentirti all'opera con Bogart!Sempre in siciliano vero?Facci sapere.

appena il tempo di rifinire i dialoghi e doppiarlo.

angelheart
22-01-2003, 01.02.23
Originally posted by Nykyo
lo sapevi che chi legge Dylan Dog diventa satanista?:D
Beviamoci sopra che è meglio :birra:

come no, io che ho TUTTA la collezione infatti faccio messe nere come vado a far la spesa.... è pieno di galline sgozzate e fantocci voodoo qui a casa mia!! :D

Tornando al topic, i peggiori adattamenti sono quelli da Poe e da Lovecraft, non li ho manco visti, ma mi sono bastati trailers e spots e locandine.....una serie di boiate grottesche similar orrorifiche

enzct
22-01-2003, 01.27.33
Originally posted by angelheart
i peggiori adattamenti sono quelli da Poe e da Lovecraft, non li ho manco visti, ma mi sono bastati trailers e spots e locandine.....una serie di boiate grottesche similar orrorifiche

Non posso che quotare e quindi condividere pienamente!

Sammo
22-01-2003, 02.19.05
Originally posted by angelheart

Tornando al topic, i peggiori adattamenti sono quelli da Poe e da Lovecraft, non li ho manco visti, ma mi sono bastati trailers e spots e locandine.....una serie di boiate grottesche similar orrorifiche

Devo sempre guardare la versione completa di Cthulhu Mansion... :p

Traileristicamente vostro,
Sammo

sebabatty
22-01-2003, 09.26.18
Originally posted by angelheart
come no, io che ho TUTTA la collezione

Pensa che io leggendo Nathan Never spesso vado su Marte...
dite troppo caffe?:ihih: :ihih: o troppi francobolli??:asd: