PDA

Visualizza versione completa : DE ANDRE'



grifis
19-08-2001, 21.27.00
Potreste dirmi qualche canzone bella da scaricare di De andrè apparte "La guerra di piero (stupenda)" "Via del Campo" e le più conosciute come Marinella o Bocca di Rosa...

sybil
19-08-2001, 21.41.00
Mi ha detto ieri Link che "Il pescatore" è bellissima.. :rolleyes:

grifis
19-08-2001, 21.48.00
Originariamente postato da sybil:
<STRONG>Mi ha detto ieri Link che "Il pescatore" è bellissima.. :rolleyes:</STRONG>

ah si anche quella ce l'ho...

sybil
19-08-2001, 22.35.00
Originariamente postato da grifis:
<STRONG>

ah si anche quella ce l'ho...</STRONG>

Chiedi a Link è un esperto in materia...ieir mi ha tenuto un comizio via icq su De andrè.. :)

grifis
19-08-2001, 23.52.00
Aspettando link... :D (chissà cosa mi stà preparando! :D)

Link 83
20-08-2001, 00.15.00
Sono stato interpellato a parlare del grande fabrizio De Andrè!!! :)
La cosa non fa altro che rendermi entusiasta!
Eccoti una sorta di lista:

"Andrea": anche questa incentrata sulla guerra e sul personaggio di Andrea ("Ucciso sui monti di Trento, dalla mitraglia")

"Carlo martello ritorna dalla battaglia di Poitiers": bella e divertente, il ritorno di un generale in battaglia sfrontato ma rispettato per la gloria. Fantastici i colpi di classe come terminologie più antiche e le descrizioni dei paesaggi ("frustando il cavallo come un ciuco, tra i glicini e il sambuco, il re si dileguò!")

"Creuza de ma": tutta in genovese, ma bellissimo spaccato della vita del mercato e nei pescatori nei piccoli paesi liguri ("camuggi"= Camogli; "Purtufin"= Portofino)

"Fiume Sand Creek": te la consiglio caldamente! Parla della strage di una tribù di indiani americani causata da un attacco dell'uomo bianco ("Fu un generale di vent'anni, occhi turchini e giacca uguale; fu un generale di vent'anni, figlio di un temporale. C'è un dollaro d'argento sul fondo del Sand Creek")

"Il testamento di Tito": rivisitazione con gli occhi di un ladrone dei dieci comandamenti che lui non ha rispetato, ma che alla fine ha imparato il vero insegnamento della vita, l'Amore ("Non avrai altro Dio all'infuori di me: questo mi ha fatto pensare. Gente diversa, venuta dall'est, dicevano che in fondo era uguale: credevano a un altro diverso da te e non mi hanno fatto del male...")

"La ballata dell'amore cieco": un uomo si innamora di una donna, che se ne approfitta e lo trasforma in suo schiavo. Come ultima prova d'amore gli dice di tagliarsi le vene, e lui lo farà ("Diceva lei, ridendo forte-L'ultima tua prova, sarà la morte-, e mentre il sangue lento usciva e ormai cambiava il suo colore, la vanità dentro gioiva: un uomo si era ucciso per il suo amore!" Alla fine si renderà conto che non gli è rimasto niente, se non del sangue caldo uscito dalle vene di un uomo)

"Il testamento": simpatico testamento di un uomo morente ("Quando la morte mi chiamerà! Forse qualcuno protesterà: di essere morto senza parlare, senza sapere la verità; di essere morto senza pregare...")

"Geordie": ha rubato sei cervi dal parco del re; verrà inmpiccato. L'impresa della sua innamorata nel tentativo di salvarlo ("Geordi non rubò mai neppure per me, un frutto o fiore raro; rubò sei cervi dal parco del re, vendendoli per denaro")

Poi ce ne sono molte altre, ma al momento mi vengono in mente queste. Probabilmente perchè sono quelle che mi hanno colpito di più. :)

Link 83
20-08-2001, 01.13.00
Originariamente postato da Trinity^_^:
<STRONG>A me piace molto Geordie, tu sai chi è quella che interpreta la parte femminile??</STRONG>
Molto probabilmente la figlia, oppure la moglie (ma non credo che la moglie abbia mai fatto qualcosa); però non ne ho la certezza.

Lord Guru
20-08-2001, 02.43.00
Il capolavoro musicale secondo me l'ha fatto nel live con la Premiata Forneria Marconi...

Oltre alle più famose, ricorderei

-UN GIUDICE, (tratto dall'ANTOLOGIA DI SPOON RIVER di Master) storia di un nano che per vendetta studia legge e diviene giudice, e le persone che lo deridevano finiscono per temerlo e rispettarlo... poi posto tutto il testo, che come tutti merita.

Poi una frase:

LASCIARSI È MEGLIO CHE NON ESSERSI MAI INCONTRATI

Lord Guru
20-08-2001, 02.48.00
Qualcosa fatta bene (http://www.ondarock.it/Fabrizio.html)

Lord Guru
20-08-2001, 02.53.00
ed un'altra (http://digilander.iol.it/carmosino/deandre-curiosita.html)

Lord Guru
20-08-2001, 03.06.00
UN GIUDICE

Cosa vuol dire avere
un metro e mezzo di statura,
ve lo rivelan gli occhi
e le battute della gente,
o la curiosità
di una ragazza irriverente
che si avvicina solo
per un suo dubbio impertinente:
vuole scoprir se è vero
quanto si dice intorno ai nani,
che siano i più forniti
della virtù meno apparente,
fra tutte le virtù
la più indecente.

Passano gli anni, i mesi,
e se li conti anche i minuti,
è triste trovarsi adulti
senza essere cresciuti;
la maldicenza insiste,
batte la lingua sul tamburo
fino a dire che un nano
è una carogna di sicuro
perché ha il cuore troppo,
troppo vicino al buco del culo.

Fu nelle notti insonni
vegliate al lume del rancore
che preparai gli esami,
diventai procuratore
per imboccar la strada
che dalle panche d’una cattedrale
porta alla sacrestia
quindi alla cattedra d’un tribunale,
giudice finalmente,
arbitro in terra del bene e del male.

E allora la mia statura
non dispensò più buonumore
a chi alla sbarra in piedi
mi diceva Vostro Onore,
e di affidarli al boia
fu un piacere del tutto mio,
prima di genuflettermi
nell’ora dell’addio
non conoscendo affatto
la statura di Dio.


Le altre le trovate qui (http://digilander.iol.it/solution/Non%20al%20denaro%20non%20all%27amore%20n%e9%20al% 20cielo.htm)

Link 83
20-08-2001, 03.09.00
La conosco "Un giudice": non la ho scritta, solo perchè non me ne ricordavo particolari spezzoni!
Canzone con il solito grande significato.

Link 83
20-08-2001, 03.14.00
E perchè non nominare "Il fannullone" ("Senza pretesa di voler strafare, io dormo al giorno 14 ore; anche per questo nel mio rione, godo la fama di fannullone. Ma non si sdegni la brava gente, se nella vita non riesco a far niente.").

grifis
20-08-2001, 21.50.00
Che grande uomo e poeta che era quest'uomo...penso che con lui è finita un'epoca di musica, di poesia...ora invece siamo rimasti con Gigi D'alessio, che sparando solo stron**te (e tra l'altro i testi nemmeno sono i suoi) vende milioni di copie...mah! così và il mondo! :D

Link 83
21-08-2001, 00.43.00
Faber era unico ed inimitabile. Lui raccontava storie, accompagnandole con un po' di musica. Storie vere o verosimili, con grandi personaggi all'interno: fannulloni, nani, puttane, soldati, ladri...
La canzone con il significato più semplice e più immediato, e nello stesso tempo il più forte, è per me "Il pescatore":

-Venne alla spiaggia un assassino, due occhi grandi da bambino, due occhi enormi di paura: erano gli specchi di un'avventura.[...]
E disse al vecchio "Dammi il pane: ho poco tempo e troppa fame.", e disse al vecchio "Dammi il vino: o siete solo un assasino!"
Il vecchio dischiuse gli occhi al giorno, non si guardò neppure intorno: ma versò il vino e spezzò il pane, perchè diceva "Ho sete, o fame!"-

Il pescatore, senza chiedere chi fosse, senza chiedere il perchè, ha dato da mangiare all'assassino per il semplice motivo che questi glielo aveva chiesto.
Generosità e fiducia nel prossimo allo stato puro.

Mischa
21-08-2001, 00.54.00
Quella canzone mi ha sempre fatto venire in mente quanto il mio cervello sia tarato, o io sia b@stardo: ho sempre pensato che quando l'assassino arriva il pescatore sta sorridendo, e quando l'assassino se ne va, il solco lungo il viso, come una specie di sorriso, fosse una rasoiata, e che l'assassino avesse ammazzato il vecchio, e per questo motivo il vecchio non rispondesse ai gendarmi... ma io son cinico, forse fabrizio no... :)

pennylane
21-08-2001, 01.14.00
"Lettera al padre"...."Se ti tagliassero a pezzetti"......"Verranno a chiederti del nostro amore"......"Giovanna d'Arco".......

Quando ho sentito per la prima volta "la canzone di Marinella" chiedevo a tutti chi era, secondo loro, il re senza corona e senza scorta...ovviamente ho ricevuto le risposte più assurde...da "è un re che ha perso il suo regno" a "Gandhi".....voi cosa avete pensato quando l'avete sentita???

Link 83
21-08-2001, 02.17.00
Originariamente postato da Mischa:
<STRONG>Quella canzone mi ha sempre fatto venire in mente quanto il mio cervello sia tarato, o io sia b@stardo: ho sempre pensato che quando l'assassino arriva il pescatore sta sorridendo, e quando l'assassino se ne va, il solco lungo il viso, come una specie di sorriso, fosse una rasoiata, e che l'assassino avesse ammazzato il vecchio, e per questo motivo il vecchio non rispondesse ai gendarmi... ma io son cinico, forse fabrizio no... :)</STRONG>


:eek: :eek: :eek:

Lord Guru
21-08-2001, 05.07.00
Originariamente postato da pennylane:
<STRONG>"voi cosa avete pensato quando l'avete sentita???</STRONG>

Credo che con re sneza corona e senza scorta intendesse ciò che può rappresentare per una donna l'uomo che le ruba il cuore!
Una ragazza può arrivare a chiamarlo in mille modi, anche stronzo o bastardo, ma se è innamorata per lei sarà sempre un re!

BlackLinX
21-08-2001, 09.18.00
Se vuoi ascoltare De André veramente puoi ascoltarlo in genovese (pure in sardo, tuttavia è più comico che profondo)
Monti di mola, Creuza de Ma, Jammina, (prova l'album Creuza de Ma)...
Delle classiche conosci Fiume Sand Creek? Geordi?
Comica: Re Carlo torna dalla guerra (la battaglia di Poitiers)
Altre classiche meno conosciute: hotel Supramonte, il Fannullone (molto belle le parole), la Canzone dell'eroe (commovente, veramente), la ballata dell'amore cieco...
Comunque la discografia di De André è immensa... da Storia di 1 impiegato a Anime Salve.... ora mi sto immaginando la sua voce... prova anche le sue canzoni a sfondo religioso (lui era ateo, comunque...anche se ora nel Paradiso di Dio non potrà più eserlo...), da il testamento di tito (ed albun annesso, tipo ritorno di giuseppe e tutta la saga di Maria) a Preghiera in Gennaio!

"Ti ho detto dammi quello che vuoi, io quel che posso! F. De André"
Grazie Fabrizio!

BlackLinX
21-08-2001, 09.20.00
Originariamente postato da pennylane:
[QB.......

Quando ho sentito per la prima volta "la canzone di Marinella" chiedevo a tutti chi era, secondo loro, il re senza corona e senza scorta...ovviamente ho ricevuto le risposte più assurde...da "è un re che ha perso il suo regno" a "Gandhi".....voi cosa avete pensato quando l'avete sentita???[/QB]

Ad un uomo....

pennylane
21-08-2001, 15.40.00
Originariamente postato da Lord Guru:
<STRONG>

Credo che con re sneza corona e senza scorta intendesse ciò che può rappresentare per una donna l'uomo che le ruba il cuore!
Una ragazza può arrivare a chiamarlo in mille modi, anche stronzo o bastardo, ma se è innamorata per lei sarà sempre un re!</STRONG>

E' il modo più dolce e reale che ho sentito per definire qualcosa che forse a parole è sempre difficile esprimere..... troppo spesso le parole tendono a sminuire ciò che si prova realmente... De Andrè riusciva a mettere insieme tutto quello che è impossibile dire senza cadere in ovvie banalità e frasi fatte...era un grande poeta!

Lord Guru
21-08-2001, 21.01.00
LA CANZONE DELL'AMORE PERDUTO
(Fabrizio De André)


Ricordi sbocciavan le viole
con le nostre parole
"Non ci lasceremo mai, mai e poi mai"
Vorrei dirti, ora, le stesse cose
ma come fan presto, amore, ad appassir le rosse,
cosi' per noi

L'amore che strappa i capelli e' perduto ormai
non resta che qualche svogliata carezza
e un po' di tenerezza

E quando ti troverai in mano quei fiori appassiti
al sole di un aprile ormai lontano li rimpiangerai
ma sara' la prima che incontri per strada
che tu coprirai d'oro
per un bacio mai dato,
per un amore nuovo
E sara' la prima che incontri per strada....

************


Volete un consiglio? Cercate la cover fatta da BATTIATO!!! Sublime e dolcissima... ma triste....

Link 83
22-08-2001, 00.25.00
Bellissima questa canzone!!! La conosco molto bene, perchè riesco a ricordarmela grazie alla musica: lenta, romantica...
Anchio posterò il testo di una canzone appena avrò il tempo di scriverla!