PDA

Visualizza versione completa : Cosa diceva Hinkel ?



selidori
01-01-2003, 13.08.39
E' da pochi giochi ri-uscito il grande capolavoro di Chaplin.

IL GRANDE DITTATORE (http://cinema.multiplayer.it/bloopers/index.php3?pagina=filmm&id_film=985) esce restaurato con una scena inedita.

In questa nuova occasione di rivederla mi viene da fare un annuncio: (per chi conosce il tedesco): COSA DICE HINKEL (parodia di Hitler) durante il famoso discorso dove RIVOLTA persino il microfono ? Un voce-commento ne fa una traduzione non letterale ma interpretata, ma è chiaramente un'opinione di regime e quindi soggettiva...
Gia' che ci siamo, qualche conoscitore della lingua mi sa pure dire cosa DETTA alla segretaria nelle famosa scena in cui lei scrive a macchina la lettera per Napoloni (alias Mussolini) ?

Ultima domanda... stessa situazione, altro film: ZELIG.
In una ricostruzione bellissima, Leonard Zelig è dietro ad un (sosia di) Hitler che non viene sottotitolato. Cosa dice ? La voce-narrazione dice che il cancelliere 'era arrivato alla parte divertente del suo discorso e stava facendo dell'ironia sulla Polonia'.

singoallo
01-01-2003, 13.42.12
Ti assicuro il mio impegno per dare risposta alle
tue domande(almeno riguardo alla prima).
Pensa che io possedevo il VHS in lingua originale
che uno stramaledetto mi ha smarrito insieme
a "M" di Friz Lang(te ne ho già parlato).
A presto!

selidori
01-01-2003, 13.47.49
Originally posted by singoallo
Ti assicuro il mio impegno per dare risposta alle
tue domande(almeno riguardo alla prima).
Pensa che io possedevo il VHS in lingua originale
che uno stramaledetto mi ha smarrito insieme
a "M" di Friz Lang(te ne ho già parlato).
A presto!

Grazie moltissimo della disponibilità.
Se ti è piu' comodo ti posso preparare dei file sonori di piccolissimo peso che puoi riprodurre sul tuo computer (con scheda audio e casse, ovvio) per evitare di sbatterti a cercare il punto nel film o il film stesso !

singoallo
01-01-2003, 13.54.57
Originally posted by selidori
Grazie moltissimo della disponibilità.
Se ti è piu' comodo ti posso preparare dei file sonori di piccolissimo peso che puoi riprodurre sul tuo computer (con scheda audio e casse, ovvio) per evitare di sbatterti a cercare il punto nel film o il film stesso !


OK

selidori
01-01-2003, 18.25.25
Ok, allora grazie.
Penso che questa traduzione gratuita sia sicuramente utile a qualcun'altro amante come me di Allen e di Chaplin.

Anche perchè sono sicurissimo (conoscendo i due artisti ebrei) che nelle loro interpretazioni di Hitler ci mettono sirucamente moltissimo sarcasmo...

Allora, ecco gli spezzoni che gradirei che tu o qualcun'altro ci traduceste.

IL GRANDE DITTATORE:
il capolavoro di Chaplin del 1940 narra di un barbiere ebreo che è sosia perfetto di Adenoid Hinkel, dittatore dello stato di Tomania (ovviamente è Hitler e la sua Germania).

http://www.selidori.com/transito/tedesco/1_.mp3
Ben 3.23 da 1.4 MB, il pezzo piu' lungo...
In questi brano audio, Hinkel parla proprio come il Fuhrer.
Non è necessario che ci traduci tutti i dialoghi perfettamente, basta un po' il senso delle frasi e se hai considerazioni personali su questo tedesco (ammesso che sia vero tedesco...).
Lascia, inoltre, stare le ovvie traduzioni letterali già eseguite (la democrazia fa schifo!).

http://www.selidori.com/transito/tedesco/2_.mp3
1.44 da 650 kb.
La parte più divertente dello stesso discorso: Hinkel è così aggressivo che solo con la voce piega e rivolta i microfoni. Il commento è sarcastico ('ha fatto alcuni apprezzamenti') ma sarebbe bello sapere cosa dice veramente !

http://www.selidori.com/transito/tedesco/3_.mp3
27 secondi da 180 Kb.
Il dittatore litiga con il ministro della guerra che l'ha fatto cadere a terra in una occasione pubblica: che gli dice ?

http://www.selidori.com/transito/tedesco/dattilografia.mp3
36 secondi 248 Kb
la famosa gag della dattilografa: ho visto riciclare e riutilizzare questa gag in tutti i film (comici) dove si ha a che fare con una traduzione istantanea


ZELIG
http://www.selidori.com/transito/tedesco/zelig.mp3
54 secondi per 375 Kb
l'incredibile film di Woody Allen è girato a mo' di documentario con tanto di filmati d'epoca (falsi), esperti del fenomeno Zelig, ricostruzioni storiche ecc ecc.
In uno di questi FALSI STORICI si mostra Zelig nascosto dietro al cancelliere Hitler che fa un suo comizio... che dice ?



Tutti i filmati sono stati tagliati in modo da essere sempre e comunque comprensibili e godibili anche se ascoltati cosi', non solo per lo scopo della traduzione.

Grazie di nuovo !

Kurjak
01-01-2003, 19.58.33
spero che lo facciano passare nella multisala a me più vicina... dvo rivedermelo in grande schermo assolutamente... ma temo che l'abbiano ridoppiato non tanto bene, da quel che ho sentito nelle nuove scene.

singoallo
02-01-2003, 01.17.53
Originally posted by Kurjak
spero che lo facciano passare nella multisala a me più vicina... dvo rivedermelo in grande schermo assolutamente... ma temo che l'abbiano ridoppiato non tanto bene, da quel che ho sentito nelle nuove scene.

nel 1988 ho doppiato "Napoloni" in un nuova edizione
del film che poi è uscito nelle edicole.
Io ho fatto il mio lavoro, ma complessivamente il
risultato è stato disastroso. Purtroppo, quando scadono
i diritti, chiunque può comprare una copia di qualsiasi film
e ridoppiarlo, ma spesso queste operazioni vengono
effettuate da poveri mentecatti che vogliono solo
arraffare qualche soldo.

singoallo
02-01-2003, 11.33.47
selidori, abbi pazienza per un paio di giorni, il mio
tedesco è discreto ma ritengo necessario l'aiuto di
di un mio caro amico di madre lingua.
Comunque ho l'impressione che si tratti di tedesco
"maccheronico" alla Leo Gullotta.

Kurjak
02-01-2003, 16.04.06
nel 1988 ho doppiato "Napoloni" in un nuova edizione

Eh no!! Il manganello l'ho inventato io...:D :D

Cmq il problema è che ho sentito solamente parte del dialogo della scena aggiunta in questa edizione, e il tono di voce di Hinkel mi sembrava profondamente diverso da quello originale.
Come sempre nei casi in cui si sa un film a memoria, si imparano tutte le piccole sfumature dell'interpretazione del doppiatore.
Con Amdaeus per esempio hanno fatto un ottimo lavoro, ma sentire Salieri vecchio doppiato in un'altra maniera... lascia l'amaro in bocca.

singoallo
02-01-2003, 17.39.24
Originally posted by Kurjak
Eh no!! Il manganello l'ho inventato io...:D :D

Cmq il problema è che ho sentito solamente parte del dialogo della scena aggiunta in questa edizione, e il tono di voce di Hinkel mi sembrava profondamente diverso da quello originale.
Come sempre nei casi in cui si sa un film a memoria, si imparano tutte le piccole sfumature dell'interpretazione del doppiatore.
Con Amdaeus per esempio hanno fatto un ottimo lavoro, ma sentire Salieri vecchio doppiato in un'altra maniera... lascia l'amaro in bocca.

non ho capito bene Kuriakkio, preciso soltanto che in
Amadeus Salieri(sia giovane che vecchio) è stato
doppiato da Michele Kalamera. Se mi chiarisci
ti sarò
grato. :confused:

Kurjak
02-01-2003, 19.26.01
beh spero di non dover chiarire la frase sul manganello che proviene direttamente da Napoloni durante la lite con Hinkel...

per il resto volevo dire che a mio avviso non è tanto nella qualità del doppiaggio il problema ma nel confronto inevitabile con la doppiatura originale. Se uno è abituato a conoscere un film con gli attori che parlano in un certo modo, una nuova doppiatura (seppur fantastica) risulterà comunque diversa al prodotto "originale"... spiegavo infatti che nella scena che ho visto in un TG del ballo tra Hinkel e la sig.ra Napoloni, sentendo Hinkel parlare ho notato subito la diversità... tutto qui.

todo claro?

singoallo
02-01-2003, 20.02.36
Originally posted by Kurjak
beh spero di non dover chiarire la frase sul manganello che proviene direttamente da Napoloni durante la lite con Hinkel...

per il resto volevo dire che a mio avviso non è tanto nella qualità del doppiaggio il problema ma nel confronto inevitabile con la doppiatura originale. Se uno è abituato a conoscere un film con gli attori che parlano in un certo modo, una nuova doppiatura (seppur fantastica) risulterà comunque diversa al prodotto "originale"... spiegavo infatti che nella scena che ho visto in un TG del ballo tra Hinkel e la sig.ra Napoloni, sentendo Hinkel parlare ho notato subito la diversità... tutto qui.

todo claro?

no,para nada! o almeno in parte,
forse vuoi dire che preferisci vedere (e sentire)i films
nella loro lingua originale. La "doppiatura"(dove l'hai
preso questo termine?) originale non esiste perché
viene tutto girato in "presa diretta" e raramente
si effettuano doppiaggi, p.es. quando la registrazione
della diretta ha qualche difetto.
In Italia la presa diretta non ha ancora raggiunto
il livello di quella americana, purtroppo.
Per quanto riguarda Salieri, presumo che preferisci l'originale
al doppiaggio di Kalamera.

Fabio
02-01-2003, 20.14.05
Kurjak si riferisce al ridoppiaggio. Pratica ormai molto diffusa in caso di riedizioni negli ultimi anni (vedi Amadeus, E.T. nuova edizione, Apocalypse Now Redux, ecc. ecc.).

Cmq, la lingua originale è sempre e comunque la scelta migliore... :D

singoallo
02-01-2003, 20.43.50
Originally posted by Bill
Kurjak si riferisce al ridoppiaggio. Pratica ormai molto diffusa in caso di riedizioni negli ultimi anni (vedi Amadeus, E.T. nuova edizione, Apocalypse Now Redux, ecc. ecc.).

Cmq, la lingua originale è sempre e comunque la scelta migliore... :D

Ohhhhhhhhhhhhhhhhhh,
è rispuntata la luna a mare chiare !!!
Pensavo avessi cambiato forum!
In ogni caso certi canazzi era meglio doppiarli(erano
ritenuti tali anche dai loro colleghi ed io ne ho
testimonianze dirette,sentite con le mie orecchie, ti
posso anche fare i nomi dei "censori").
E dei nostri "bufali e bufale" non pensi che con le loro
belle faccine sarebbe più indicato "farli parlare" in modo
più decente ?
:D :D :D

Melix
02-01-2003, 21.19.41
Originally posted by Bill
Kurjak si riferisce al ridoppiaggio. Pratica ormai molto diffusa in caso di riedizioni negli ultimi anni (vedi Amadeus, E.T. nuova edizione, Apocalypse Now Redux, ecc. ecc.).

Cmq, la lingua originale è sempre e comunque la scelta migliore... :D


Sempre d'accordo!!!recentemente ho visto Grease(grazie babbo natale! ;) )in inglese e,per curiosità,ho ascoltato il nuovo doppiaggio in italiano 5.1:fatto bene,ma dopo 1000 volte che ho sentito Danny Zuko parlare in un certo modo,la voce nuova nn mi va giù!!!!per fortuna hanno incluso anche il doppiaggio vecchio(scelta intelligente e,a mio parere,non ovvia)...ma tanto io lo volevo per guardarlo finalmente in english !!!chemmifrega,alfine???!

Anglofilmente vostra,Mel@

Fabio
02-01-2003, 21.38.34
Originally posted by Melix
ma tanto io lo volevo per guardarlo finalmente in english !!!chemmifrega,alfine???!
Anglofilmente vostra,Mel@

Così si fa! :)

Fabio
02-01-2003, 21.40.28
Originally posted by singoallo
Ohhhhhhhhhhhhhhhhhh,
è rispuntata la luna a mare chiare !!!
Pensavo avessi cambiato forum!

Anche se non posto, io osservo sempre... :D


In ogni caso certi canazzi era meglio doppiarli(erano
ritenuti tali anche dai loro colleghi ed io ne ho
testimonianze dirette,sentite con le mie orecchie, ti
posso anche fare i nomi dei "censori").

Io rimango convinto e fermo dell'idea che, anche se parlano da cani, se hanno una determinata voce, quella va tenuta... se il regista li ha scelti non lo ha fatto certo per pensare di ridoppiarli... per cui...

Kurjak
02-01-2003, 21.47.34
sigh!! no, quello che volevo dire è che preferisco sempre il primo doppiaggio (doppiatura era un bel neologismo no?) che conosco.
Se sono sempre stato abituato a sentire Amadeus doppiato, sentirlo ridoppiato in DVD, notando le differenze dal primo, mi fa perdere gusto e piacere nel vedere il film...

portavo l'esempio dei due doppiaggi del vecchio Salieri perchè conoscendo bene il primo lo ritenevo più tetralizzato e a tratti quasi più tragicomico (in breve mi piaceva di +) che nel secondo doppiaggio, che giungeva aveva alle mie orecchie come un "tentativo di copia".

singoallo
02-01-2003, 23.48.50
Originally posted by Bill
Anche se non posto, io osservo sempre... :D



Io rimango convinto e fermo dell'idea che, anche se parlano da cani, se hanno una determinata voce, quella va tenuta... se il regista li ha scelti non lo ha fatto certo per pensare di ridoppiarli... per cui...

non ci siamo...avere la "faccia da cinema" non significa
essere veri attori. La voce ha poca importanza:- grandi
attori posseggono voci che non hanno nulla di eccezionale,
(Marlon Brando, Glauco Mauri, Vittorio Gasman, Olivier,
Guinnes ecc., fingiamo che siano tutti vivi).
E poi, nel nostro paese, e non solo, non siamo ancora abbastanza acculturati
per "gustare" le battute e lo "slang" americano.
Meglio un buon doppiaggio!

Fabio
03-01-2003, 01.25.02
Originally posted by singoallo
grandi attori posseggono voci che non hanno nulla di eccezionale,
Vittorio Gasman

Permettimi di dissentire su Gassman...


E poi, nel nostro paese, e non solo, non siamo ancora abbastanza acculturati
per "gustare" le battute e lo "slang" americano.
Meglio un buon doppiaggio!

NO :D :D :D

singoallo
03-01-2003, 11.01.37
Originally posted by Bill
Permettimi di dissentire su Gassman...



NO :D :D :D

1°: forse non ti ricordi, ma agli inizi della sua carriera
cinematografica è stato addirittura doppiato.
La sua voce era stridula e di "gola", poi ha trovato
un'impostazione nasale non certo bella che ha attribuito
all'attore quella particolare caratteristica personale
che lo ha sempre distinto. Essendo un grande attore
è riuscito a dare grande espressione ad uno strumento
che non era eccezionale.
Modestia apparte, non so fare tante cose, ma di voci me
ne intendo cioè "gliela ammollo".

2°: puoi dire NO quanto vuoi, ma 30 milioni di italiani
non la pensano come te.


3°:perche non impari anche il giapponese? Così potrai
apprezzare le opere di Kurosawa in lingua originale ! :daifoll:

selidori
03-01-2003, 11.23.08
Pure io sono contrario al doppiaggio come Bill e sono sempre per la lingua originale.
Casomai, per i 30 milioni di italiani, c'e' sempre la possibilità dei sottotitoli... e poi sono convinto che se non capiamo lo slang e' anche colpa della pappa pronta e bella tradotta che tutti ci troviamo ad ascoltare.

Attenzione perche' io capisco poco e male il francese e l'inglese ma scelgo sempre la lingua originale (se disponibile, non sapete come santifico i dvd :)) anche a patto di perdermi delle battute.

Sul fatto che un attore puo' essere bravissimo ma con voce brutta mi sembra una cosa da non permettere: cosi' come nessuno vorrebbe un attore bravissimo ma magari con una menomazione fisica che non gli fa interpretare certe parti cosi' nessuno dovrebbe volere un bravo attore con una voce terribile (sapete che in molti film di Bud Spencer e Terence Hill sono doppiati in italiano ?)

Inoltre ricordo la mia provocazione in cui credo veramente: non solo filn IN LINGUA ORIGINALE ma persino DEL POSTO. Secondo me il GLADIATORE andava in antico romano e IL SIGNORE DEGLI ANELLI in elfico o nelle varie lingue.
(Un attore non sa l'elfico o il klingoniano ? lo impagara ! esattamente come un attore si prepara a fare il minatore o si allena nelle arti marziali o studia i matti se deve poi interpretarne uno).

Infine rammento l'idea di questo post:
http://forums.multiplayer.it/showthread.php?threadid=82213
(l'idea e' a pagina 2 dal titolo SUPER PROPOSTONA ! )
...
ed un adeddotino su quando credo nella lingua originale: quando ero giovane e disoccupato, sapete cosa arrivavo a fare ?
Passavano un film su Telepiu' (terrestre) e me lo registravo con il mio apparecchio VHS STEREO.
Poi aspettavo il secondo passaggio e lo ridoppiavo sulla pista mono con un altro audio (funzione A.DUB che hanno quasi tutti i VHS stereo). Ovviamente il secondo passaggio era difficile per la sincronia: mi mettevo li con una scena abbastanza all'inizio del film, pause, rec-dub e cercavo di riavviare il rec-dub sincronizzando. Se non mi piaceva, STOP, tiravo avanti in play di 1 o 2 minuti e di nuovo tentavo il sync. In 5 o 6 tentativi lo beccavo perfetto. Infine alla fine del film riavvolgevo e cercavo di recuperare i primi minuti persi nei tentativi di sync usando l' AUDIOCASSETTA che nel frattempo avevo registrato ... ero pazzo, no ? Ora quasi mi dispiace riprendermi il DVD per quei film fatti con tanta fatica e passione...)

singoallo
03-01-2003, 18.37.14
[QUOTE]Originally posted by selidori
[B][COLOR=darkblue]Pure io sono contrario al doppiaggio come Bill e sono sempre per la lingua originale.
Casomai, per i 30 milioni di italiani, c'e' sempre la possibilità dei sottotitoli... e poi sono convinto che se non capiamo lo slang e' anche colpa della pappa pronta e bella tradotta che tutti ci troviamo ad ascoltare.

Attenzione perche' io capisco poco e male il francese e l'inglese ma scelgo sempre la lingua originale (se disponibile, non sapete come santifico i dvd :)) anche a patto di perdermi delle battute.

Sul fatto che un attore puo' essere bravissimo ma con voce brutta mi sembra una cosa da non permettere: cosi' come nessuno vorrebbe un attore bravissimo ma magari con una menomazione fisica che non gli fa interpretare certe parti cosi' nessuno dovrebbe volere un bravo attore con una voce terribile (sapete che in molti film di Bud Spencer e Terence Hill sono doppiati in italiano ?)

Te lo immagini Kirk Douglas parlare in "vichingo"
nel film "I Vichinghi"?
Sai quanto si perde delle immagini leggendo i
sottotitoli (quasi sempre incompleti)? è stato
calcolato il 20%, praticamente non riesci a vedere
l'intero film.
Diciamo invece a gran parte dei nostri attori(si fa per dire) di
imparare l'italiano , altro che elfico ! e su questo punto
se mi date torto siete REAZIONARI !
Un film in originale se lo può gustare veramente e fino in fondo
solo chi è di madre lingua o quasi. Sfido chiunque a
dimostrare il contrario. Non si possono vivere sensazioni "semantiche" che non sono cresciute con noi ecc. ecc. ecc.
Complimenti per la "sincronizzazione"!
Dimenticavo, Bud e Terence sono stati sempre doppiati(tranne
una o due volte, ma solo Bud). L'hai sentito parlare Terence
nella serie in cui fa la parte del prete? Che pena!!! mi
manca la voce del grande Pino Locchi(le pacche che mi dava
quando sbagliavo il "sinc"!).
A proposito di attori menomati, ti racconto un aneddoto: un
giorno entra in sala di doppiaggio Franco Citti, al leggio
c'erano Corrado Gaipa(Burt Lancaster nel Gattopardo)
Renato Turi( Walter Matthau) e Franco Baldini(esperto di
cartoni animati), tutti e tre con le stampelle. Ad un tratto
Citti spara:- ma ppe 'mparalli a doppià che fanno? i rompono ?

Kurjak
03-01-2003, 19.05.11
ve lo chiedo per toglermi definitivamente la curiosità:

ma i film americani, quando vengono trasmessi in televisione (o al cinema) in Germania, Francia, Spagna... vengono doppiati o no??

Spinoza
03-01-2003, 19.21.18
Originally posted by Kurjak
ve lo chiedo per toglermi definitivamente la curiosità:

ma i film americani, quando vengono trasmessi in televisione (o al cinema) in Germania, Francia, Spagna... vengono doppiati o no??

Un mio amico colombiano mi ha detto che per il sudamerica ispanofono (non so se esiste questa parola) i film stranieri vengono sottotitolati nelle sale ma doppiati (quasi sempre da messicani, mi si dice) per il passaggio televisivo.


Una cosa che volevo aggiungere è che in questa istanza sono con singoallo: anche a me piace vedere i film in lingua originale, ma solo dopo averli visti più volte doppiati e aver quindi ben capito la storia e le battute.

singoallo
03-01-2003, 19.27.28
Originally posted by Kurjak
ve lo chiedo per toglermi definitivamente la curiosità:

ma i film americani, quando vengono trasmessi in televisione (o al cinema) in Germania, Francia, Spagna... vengono doppiati o no??

In parte in tuti e tre i paesi. I cartoons vengono doppiati tutti
e in generale il doppiaggio è scadente(non lo dico solo io).
Gli americani sono eccezionali nel doppiare i cartoons.
Lo sapevate che quando hanno doppiato Roger Rabbit in
Ispagna, gli spagnoli hanno chiamato Marco Mete(la voce di
Data)per doppiarlo nella loro lingua? Ed è stato perfetto!
Ed ha beccato un sacco di quattrini!

Fabio
03-01-2003, 19.35.31
Originally posted by singoallo
Lo sapevate che quando hanno doppiato Roger Rabbit in
Ispagna, gli spagnoli hanno chiamato Marco Mete(la voce di
Data)per doppiarlo nella loro lingua?

Mete era anche la voce italiana di RR, giusto?

Fabio
03-01-2003, 19.41.59
Originally posted by selidori
sapete che in molti film di Bud Spencer e Terence Hill sono doppiati in italiano ?)

Mi sembra che la voce di Bud Spencer sia di Sergio Fiorentini (o di Glauco Onorato? non ricordo...), mentre quella di Hill di Pino Locchi/Michele Gammino.


Inoltre ricordo la mia provocazione in cui credo veramente: non solo filn IN LINGUA ORIGINALE ma persino DEL POSTO. Secondo me il GLADIATORE andava in antico romano e IL SIGNORE DEGLI ANELLI in elfico o nelle varie lingue.

Vedremo se Mel Gibson con "The Passion" (il film sulle ultime ore di Gesù che ha finito di girare il mese scorso in Italia, con Jim Caviezel, Sergio Rubini, Monica Bellucci e Rosalinda Celentano) è riuscito nell'intento. Gibson aveva annunciato che avrebbe fatto recitare gli attori in latino e sanscrito. Vedremo il risultato finale...


Originally posted by selidori
Sai quanto si perde delle immagini leggendo i
sottotitoli (quasi sempre incompleti)? è stato
calcolato il 20%, praticamente non riesci a vedere
l'intero film.

Dissento su tutta la linea... basta abituarsi e il problema è risolto...

Spinoza
03-01-2003, 19.46.36
Originally posted by Bill

Dissento su tutta la linea... basta abituarsi e il problema è risolto...

Non voglio insultarti, sia ben chiaro, però è un poco qualunquista questo commento. Potrei abituarmi a vedere qualsiasi film in qualsiasi modo, ma non è detto che sia sempre la scelta migliore.

Melix
03-01-2003, 20.09.05
L'hanno dato recentemente,e c'erano vaste parti in Siamese sottotitolato...a me è piaciuto + che doppiato!!!!a parte che la mia opinione la sapete.....:foll: A parte per i film Americani/inglesi,dove posso dire di non avere problemi di comprensione(certo però che le espressioni idiomatiche rendono utilissimi i sottotitoli)sono disposta piuttosto a leggermi i sottotitoli e guardare un film giapponese in giapponese,+ttosto che avere la "pappina pronta",come dice selidori!!!!Niente batte,secondo me,la recitazione in presa diretta.
Singoallo perdonami,mi sei tanto simpatico ma io la vedo così!!!!:birra:

Nykyo
03-01-2003, 20.35.37
Ehhhhhh l'annoso problema del doppiato o non doppiato...
Innanzi tutto credo che sia logico provare la curiosità di scoprire come sia un film che amiamo in lingua originale,non c'è cosa più naturale.
Se amiamo un attore ci piacerà di certo sapere che voce ha,se è bravo davvero o ha solo una buona mimica ed un doppiatore eccezionale (il discorso che facevo una volta su Deniro appunto,o è un mostro lui o lo era Amendola...o tutti e due???Vedrò anzi sentirò appena possibile).
Ma non tutti nasciamo poliglotti no? E i sottotitoli? Ditemi ciò che voleta ma qui sono concorde con Singoallo...i sottotitoli sono una PIAGA!!!!
Forse sono cieca io,ma ogni volta che guardo un film sottotitolato,a meno che non lo conosca già a memoria in italiano, rieco solo a farmi venire mal di testa e perdermi un mare di particolari...tutti quei particolari visivi (non solo l'espressione degli attori,ma oggetti,colori,persino i nostri beneamati bloopers) che finiscono con lo svanire mentre leggo i sottotitoli,e non è questione di abituarsi,almeno per me,ho visto un sacco di film sottotitolati e mai che cambi questo inconveniente.
E poi diciamocelo,sti sottotitoli sono fatti davvero in maniera indegna,altro che errori di doppiaggio...
Vi porto un esempio su tutti: Jesus Christ Superstar!
Un mito di musical,mai doppiato (meno male in questo caso)...però i sottotitoli sono una vera pena,così alla fine è uno di quei film che,o te li godi lo stesso senza capirci nulla solo per le musiche,o ti metti sotto con l'inglese (è il mio caso,conosco il musical a memoria ormai,e i sottotitoli non li guardo più,ma accidenti mi danno fastidio lo stesso,li intravvedo stanno li...mi sconciano il film..grr).
Ma qui si parla di musical,un film normale uno vuol anche capirlo accidenti.
Allora anzi che i sottotitoli sarebbe meglio l'idea di Enza,delle cuffiette,o che al cinema passassero anche la versione originale di ogni film (ed io andrei a vedermele entrambe se in inglese o spagnolo, mentrefrancese e tedesco sono turco per me)...
Una considerazioncina a parte poi sul fatto che secondo il mitico Seli i film dovrebbero essere recitati nella lingua d'origine,es. Il Gladiatore in latino ecc.: Caro Seli Il Signore degli anelli è recitato proprio nel modo giusto,nel libro infatti Tolkien dice che ogni popolo aveva il suo idioma (elfico ecc.) ma che lo usavano solo per parlare fra loro (come correttamente gli elfi fanno sempre nel film)mentre in generale parlavano la "Lingua comune" che aveva magari diversi accenti (resi nella versione originale del film con i vari accenti anglosassoni,come il gallese ad esempio)ma era uguale ovunque.
E per il latino...beh una volta in un documentario hanno ridoppiato un vecchio film storico in latino dei cesari con la Loren...la Loren secondo me fa ridere in italiano...figurarsi in latino...
In oltre il doppiaggio a volte stravolge e molto (io sono un'appassionata di anime giapponesi e li fanno dei veri sfracelli,soprattutto cambiando nomi in modo arbitrario e ridicolo,ma non solo anche stravolgendo intere frasi...però chi lo capisce il giapponese?),io credo che preferirei doppiaggi più attinenti e meno invasivi in certi casi,doppiaggi che non snaturino l'opera originale più di tanto,ma del doppiaggio io per prima non farei mai del tutto a meno,e qualche volta,anche se in rari casi,ben vengano anche certi stravolgimenti se pur non rispettando l'originale non abbassano la qualità del prodotto e lo rendono più comprensibile alle varie culture che ne fruiscono (avete mai visto il telefilm Pappa e Ciccia in originale???Senza un minimo di accento partenopeo...senza "Giacomiiiiiiiii"....sarò matta ma lo trovo deprimente rispetto alla versione italiana).
Un ultima osservazione e finisco di sproloquiare: quanto vale per il doppiaggio vale anche per i libri,un americano che legge Dante in inglese che si perde?Molto è chiaro,come noi perdiamo molto di Shakespeare o di Chaucher però....se certi libri uno può comunque riuscire a leggerli in lingua originale per altri è impossibile o quasi,chi di noi,a meno che non sia uno studioso, conosce bene l'inglese o il francese medioevale (vedi ciclo brettone e ciclo di Orlando) ad esempio?Siamo sinceri,pur studiandolo tutti noi abbiamo già mediamente problemi con l'italiano medioevale figurarsi...
E non si può dire che le traduzioni dei libri siano meno snaturanti del doppiaggio di un film (enche in questo caso poi si perde molto in espressioni ideomatiche e giochi di parole),però mica posso leggermi la mia amta Banana Yoshimoto in giapponese...suvvia...per non dire che ad esempio se leggo Asterix in francese i legionari non hanno il minimo accento romanesco e faranno comunque ridere in Francia ma io li trovo molto meno divertenti...
E questo vale anche per i film,è la stessa cosa in fondo,quindi non penso si possa dire categoricamente si oppure no al doppiaggio,cosi come al film in lingua originale...in medio stat virtus come si suol dire...

PS:Scusate il post Kilometrico,ma già che ci sono volevo dirvi che una mia amica italiana che ha lavorato in un cinema tedesco racconta che i film sono doppiati anche li però in modo pietoso.
Ed anche ricordarvi che Deniro (intervista per Ciak di diversi anni fa,passata anche in tv)a suo tempo si oppose a veder cambiare il proprio doppiatore italiano che trovava stupendo e così pure Allen affermò che Lionello era strepitoso nel doppiarlo.

Spinoza
03-01-2003, 21.43.12
Whoa... mia cara Nykyo, ci ho messo un'eternità a leggere il tuo post, quasi quasi ti addebito il costo di internet per tutto questo tempo :D ... obviously I'm just kidding!

Forse aveva ragione Cervantes quando diceva che leggere una traduzione è come esaminare il retro di un arazzo... però trovo che sia l'unico metodo per familiarizzare con l'opera d'arte, sia esso libro, film or altro... una volta conosciuta in questa maniera, trovo ancor più stimolante affrontare l'opera originale. Ciò è valso per me, sia per il mio libro favorito (Contact, di cui a dire il vero sono rimasto un po' deluso della prosa originale di Sagan), che per i film che più amo (da Blues Brothers a Ritorno al Futuro a Salto nel buio allo stesso Contact)...

Un salto alla considerazione sul doppiaggio negli altri paesi. Una mia cara amica italo-polacca mi ha detto che in Polonia i film sono doppiati in maniera molto particolare: un'unica voce doppia tutti gli attori, mentre le voci originali si sentono in sottofondo... mi si accappona la pelle al solo pensarci!!

Fabio
03-01-2003, 23.11.57
Originally posted by Nykyo
Allen affermò che Lionello era strepitoso nel doppiarlo.

D'accordissimo con Allen su questo... è uno dei rarissimi casi in cui sentire un film doppiato (il fatto è che, comunque, certe battute vengono stravolte rispetto all'originale) e sentirlo in originale, per me risulta quasi la stessa cosa...

singoallo
03-01-2003, 23.21.22
Originally posted by Bill
D'accordissimo con Allen su questo... è uno dei rarissimi casi in cui sentire un film doppiato (il fatto è che, comunque, certe battute vengono stravolte rispetto all'originale) e sentirlo in originale, per me risulta quasi la stessa cosa...

e torna il ritornello...
certe battute "straniere" non hanno alcun senso per noi !
poi non ne parliamo se vengono tradotte letteralmene!
Se non venissero "arrangiate" non riderebbe nessuno!

enzct
04-01-2003, 02.22.22
Originally posted by Bill
Vedremo se Mel Gibson con "The Passion" (il film sulle ultime ore di Gesù che ha finito di girare il mese scorso in Italia, con Jim Caviezel, Sergio Rubini, Monica Bellucci e Rosalinda Celentano) è riuscito nell'intento. Gibson aveva annunciato che avrebbe fatto recitare gli attori in latino e sanscrito. Vedremo il risultato finale...

Ma Gesù non parlava l'aramaico?

Fabio
04-01-2003, 14.42.41
Originally posted by enzct
Ma Gesù non parlava l'aramaico?

Appunto... volevo dire aramaico... piccolo lapsus...

enzct
04-01-2003, 14.47.57
Originally posted by Bill
... piccolo lapsus...

:D :D io me lo segno nel calendario questo giorno!!! :D

Fabio
04-01-2003, 17.59.30
Originally posted by enzct
:D :D io me lo segno nel calendario questo giorno!!! :D

Non era una cosa strettamente cinematografica quindi, SOLO in questo caso, potevo anche sbagliare... :D :D

albert_prust
06-01-2003, 23.17.17
C'è qualcuno che sa quando torna nelle sale Il Grande Dittatore?

Fabio
07-01-2003, 01.31.17
Originally posted by albert_prust
C'è qualcuno che sa quando torna nelle sale Il Grande Dittatore?

E' al cinema dallo scorso 20 Dicembre.