PDA

Visualizza versione completa : Tradimenti



grifis
19-08-2001, 21.09.00
Ok la domandona del secolo...avete mai tradito vostro/a ragazzo/a o moglie/marito?
Per quanto mi riguarda non ho mai tradito la mia (ex)ragazza, e nemmeno quelle precedenti...e voi?

Mischa
19-08-2001, 21.30.00
non sono uno di quelli che sta con una ragazza otto anni e nel frattempo passa una notte a settimana a baccagliarne altre. quello mi fa schifo. nè penso che l'episodio sporadico non conti: conta eccome. se un'altra mi attrae è perchè c'è qualcosa che non va con la donna al mio fianco. che caxxo ci stai a fare, se basta che passi un'altra o una sera di inkazzatura per farti cambiare idea, anche solo una notte? se sto con qualcuno, ci sto fino in fondo; se mi rendo conto che non provo più nulla di ciò che ci teneva uniti, e se mi sento attratto da un'altra persona, lo dico e chiudo. quindi no, non tradisco. e non accetto il tradimento, neanche fosse una sola volta, perchè credo nella reciproca libertà e nella fiducia: se lei si facesse un altro il discorso gelosia mi toccherebbe poco, il discorso fiducia moltissimo: il ns rapporto non avrebbe più senso.

voky
19-08-2001, 21.35.00
No, mai. E mai lo farò. Il rapporto che ho con la mia ragazza è unico, ed è "esclusivo" a lei. Concordo pienamente con Mischia su tuta la linea.
Il mio rapporto non esisterebbe (nè tantomeno l'amore che provo per lei) e non avrebbe senso per me continuare... ma x fortuna il mio rapporto con lei ESISTE ed è VERO :D :D

sybil
19-08-2001, 21.40.00
Sono una traditrice...e forse è la prima volta che lo ammetto..
Sono sempre lì a dire che pretendo fedeltà e poi non so mantenerla..nascondendomi solo..e additando accuse al partner...
...ma forse semplicemente non ho mai amato....

grifis
19-08-2001, 21.46.00
Originariamente postato da sybil:
<STRONG>Sono una traditrice...e forse è la prima volta che lo ammetto..
Sono sempre lì a dire che pretendo fedeltà e poi non so mantenerla..nascondendomi solo..e additando accuse al partner...
...ma forse semplicemente non ho mai amato....</STRONG>

I lati nascosti di Sybil :D Io conosco una mia amica (che penso abbia il tuo stesso carattere) che quest'estate mi ha dato un 2 di picche dopo avermici fatto credere...e mi ha fatto molto male, ci sono rimasto male per due giorni, finchè non ho incontrato una spagnola con cui sono stato per due settimane (cioè fino alla fine della vacanza... :D) (se non incontravo questa spagnola penso che sarei stato male per tutta la vacanza in Irlanda...quindi DONNE, PRIMA DI FARE QUALCOSA DI AVVENTATO PENSATE ANCHE AGLI ALTRI :D)

tartarugla
19-08-2001, 21.47.00
il tradimento...che comodità!!

la fedeltà costa cara... come l'onestà... e sono valori sui quali io non transigo. Meglio lasciarsi, senza tante storie. Se voglio fare i miei comodi è inutile imbastire una relazione. Punto e basta.

Mischa
19-08-2001, 21.47.00
Originariamente postato da sybil:
<STRONG>Sono una traditrice...e forse è la prima volta che lo ammetto..
Sono sempre lì a dire che pretendo fedeltà e poi non so mantenerla..nascondendomi solo..e additando accuse al partner...
...ma forse semplicemente non ho mai amato....</STRONG>

Il discorso di base mi pare che sia una relazione stabile, e quindi che ci sia amore: se parli di storielle in cui l'amore non esiste, che ci stai a fare? Ho avuto relazioni anche prolungate con alcune ragazze, che mi attraevano magari per motivi puramente fisici, magari per altro, ma di cui non ero innamorato: però lo dicevo sin dall'inizio, e spesso erano loro a interrompere la relazione perchè non sopportavano l'idea di "stare" con qualcuno che dichiaratamente non stava con loro, nè era interessato a starci, se non per pochi momenti. quindi credo dipenda da quel che tu intendi per "relazione".

voky
19-08-2001, 21.48.00
C'era un vecchio detto che faceva più o meno così "chi dice donna dice danno". Ma in fondo non è vero.... dipende da donna a donna, così come dipende da uomo a uomo....

Socrates
19-08-2001, 21.51.00
Accidenti, non parlatemi di tradimenti! Storia perfetta di tre anni. Tutto magnifico, sotto ogni aspetto. Va cinque giorni in vacanza e se ne fa uno che non gli diceva niente. Torna a casa. Viene a dirmelo, continuando a ripetere degli inutili "non so, non so". Piange, dice che le dispiace. Sino a dieci minuti prima ero convinto, completamente persuaso che fosse una storia VERA (come ha gia' scritto qualcuno). E questo e' il risultato.

Comincio a temere che, nonostante le voci, i veri ingenui siano i maschi (almeno nel mio caso), tanto stupidi da rinunciare anche a tipe decisamente piacevoli perche' onesti e fedeli al rapporto di fiducia instaurato con la propria ragazza. Poi succedono queste cose, gratuitamente, senza spiegazione, senza logica.

A questo punto credo che passera' molto tempo prima che decida d'ingaggiarmi nuovamente in modo serio in una relazione. Adesso ho intenzione di giocare e basta, di simulare il comportamento necessario per portarne a letto qualcuna, di raccontare le giuste favole al momento opportuno e con il tono di voce piu' idoneo.

E, per Diana, non posso nemmeno dire che tutta questa miseria sia colpa mia. E' uno squallore regalatomi gentilmente, con una fredda naïvetée tale che mi disgusto d'aver passato un solo minuto di quei 3 anni con una persona capace di cio'.

Ah, non ho mai tradito nessuno. Ma credo di aver sbagliato.

sybil
19-08-2001, 21.52.00
Originariamente postato da Mischa:
<STRONG>

Il discorso di base mi pare che sia una relazione stabile, e quindi che ci sia amore: se parli di storielle in cui l'amore non esiste, che ci stai a fare? Ho avuto relazioni anche prolungate con alcune ragazze, che mi attraevano magari per motivi puramente fisici, magari per altro, ma di cui non ero innamorato: però lo dicevo sin dall'inizio, e spesso erano loro a interrompere la relazione perchè non sopportavano l'idea di "stare" con qualcuno che dichiaratamente non stava con loro, nè era interessato a starci, se non per pochi momenti. quindi credo dipenda da quel che tu intendi per "relazione".</STRONG>

Io parlo di una storia durata 5 anni..e da poco conclusasi......chiamala "avventura".....
E' una cosa ciclica..superato un certo periodo di tempo..inizio ad annoiarmi...e inizia a far capolino la mia civetteria ed egocentrismo....e ci cado...
Poi torno sui miei passi..ritorno la brava fidanzata..ma sorpassato il tempo standard..ci ricado......
Ma non è successo solo con lui..con tutte le mie relazioni lunghe...un'altra di due anni..altre due di un anno e mezzo.....

Socrates
19-08-2001, 22.08.00
Originariamente postato da sybil:
<STRONG>

E' una cosa ciclica..superato un certo periodo di tempo..inizio ad annoiarmi...e inizia a far capolino la mia civetteria ed egocentrismo....e ci cado...
Poi torno sui miei passi..ritorno la brava fidanzata..ma sorpassato il tempo standard..ci ricado......
Ma non è successo solo con lui..con tutte le mie relazioni lunghe...un'altra di due anni..altre due di un anno e mezzo.....</STRONG>

Che squallore. Si direbbe che i tuoi ormoni abbiano ragione sul tuo intelletto e sui tuoi sentimenti. E il fatto che dopo le tue "ricadute" lui sia ancora disposto ad accettarti non fa che confermare la mia convinzione, ovvero che gli unici stupidi ingenui che si dedicano anima e corpo alle proprie fidanzate sono gli uomini. E questo e' il risultato.

Io ho proprio un'amica che si comporta nel tuo stesso modo, cioe' che e' stata assieme lungamente ad mio amico (anche in quel caso 5 anni, credo), durante i quali l'aveva gia' cornato una volta. Poi (piu' recentemente) l'ha mollato per un altro, suo amico pure. Sono stati assieme un po', tempo durante il quale il primo amico (quello dei 5 anni) e' stato malissimo (pensate uscire assieme e vedere davanti ai tuoi occhi il tuo "amore" che si fa' via un tuo "amico"), ed alla fine (mesi, mesi, mesi) stava per mettersi finalmente assieme ad un'altra ragazza. Toh, che strano, quella dei 5 anni ha improvvisamente mollato il suo rimpiazzo ed ha ricominciato a strusciarsi addosso al primo, ed ora, dopo qualche settimana di "trattative", sono nuovamente assieme.
Ditemi un po' voi chi e' l'ingenuo... Ed il brutto e' che io lo capisco, eccome. Ma quando certe signorine si permettono di scherzare in questo modo bisogna essere ferrei, ferendo anche se' stessi (e' inevitabile), ma essere d'acciaio. Il nettare degli dei non spetta ai mortali, cosi' come un sincero sentimento d'amore non spetta a simili zoccole...

sybil
19-08-2001, 22.10.00
Originariamente postato da Socrates:
<STRONG>

Il nettare degli dei non spetta ai mortali, cosi' come un sincero sentimento d'amore non spetta a simili zoccole...</STRONG>

..brava jessica x essere stata sincera....

Socrates
19-08-2001, 22.13.00
Originariamente postato da sybil:
<STRONG>

..brava jessica x essere stata sincera....</STRONG>

..ugh???

tartarugla
19-08-2001, 22.16.00
Originariamente postato da Socrates:
<STRONG>

Il nettare degli dei non spetta ai mortali, cosi' come un sincero sentimento d'amore non spetta a simili zoccole...</STRONG>


Bravo Socrates... nessuno ha il diritto di calpestare i sentimenti altrui.

sybil
19-08-2001, 22.26.00
Voi sapete cos'è l'amore?...forse io no.........
Ho sempre creduto che l'amore quello vero..fosse una storia tra due delfini...senza che la sovranità si spostasse mai dal mio io..nè dal suo...un dare x ricevere e viceversa...senza intaccare le proprie vite.....mai.......
Non ho mai detto ti amo...xchè non ho mai nuotato con il mio delfino...ammesso che esista....ho solo scelto x adesso compagni di vita....
....con i loro pregi e i loro difetti...
....e loro hanno scelto me con i miei pregi e i miei difetti.....
...e loro hanno amato me con i miei pregi e miei difetti...
...solo x ingenuità....o x buonismo....
...solo xchè ho un bel viso....
..non credo proprio....
..xchè anche l'amore si ha il diritto di sceglierselo....e a volte pur di tenercelo...lottiamo...magari sbagliamo....una sorta di furore un pò panico quando ti stringi come ai fianchi con le gambe del tuo compagno......
....sono una zoccola x questo?....forse....ma nessuno mi aveva mai umilato tanto dicendomi che non diritto di amare....
..tale diritto e a volte dovere non dovrebbe essere negato...a nessuno...

Mazza
19-08-2001, 22.27.00
ehmm.. non ho d questi problemi sigh :(

tartarugla
19-08-2001, 22.31.00
Non credo che amare significhi essere patetici...

Per carità, ognuno ha diritto di vivere la propria vita come vuole... però nel rispetto di una cosa... la tua libertà finisce dove inizia la mia.

Nimue
19-08-2001, 22.31.00
Originariamente postato da Mazza:
<STRONG>ehmm.. non ho d questi problemi sigh :(</STRONG>

nemmeno io :( :confused:

Mazza
19-08-2001, 22.35.00
Originariamente postato da Nimue:
<STRONG>

nemmeno io :( :confused:</STRONG>

allora c facciamo compagnia! :)

Taker
19-08-2001, 22.36.00
Originariamente postato da sybil:
<STRONG>

..brava jessica x essere stata sincera....</STRONG>

Jessica??

:eek: :eek: :eek:

Daisy
19-08-2001, 22.42.00
Originariamente postato da Taker:
<STRONG>

Jessica??

:eek: :eek: :eek:</STRONG>

Se non ricordo male, Jessica è il vero nome di sybil.

Vivien
19-08-2001, 22.42.00
mio caro Socrates...

invece di insultare le persone perchè non pensi? Che cacchio ne sai tu della vita delle persone che non conosci? Sybil ha risposto con assoluta sincerità e tu non hai nessun diritto di attaccarla in questo modo.

Allora io dovrei basarmi sulla mie esperienza e dire che i ragazzi sono tutti ###### (censura autoprodotta) ma non lo faccio perchè so che non è vero(anche se a volte lo credo ). Ma non vado ad insultare la categoria... e non vengo ad insultare te perchè posti una risposta che non mi piace.

Ah se non tipiace uan risposta del genre puoi aprire un forum intitolato "Rispondete come voglio io altrimenti vi insulto"


Vivien :cool:

ahhh per tutti gli altri... della serie... son "leggermente protettiva" con Sybil... :D scusate lo sfogo ^___^

grifis
19-08-2001, 22.43.00
Originariamente postato da sybil:
<STRONG>

..brava jessica x essere stata sincera....</STRONG>

ehm...non penso che socrates voleva riferirsi a te...

sybil
19-08-2001, 22.44.00
Originariamente postato da Daisy:
<STRONG>

Se non ricordo male, Jessica è il vero nome di sybil.</STRONG>

..si è il mio nome..

Socrates
19-08-2001, 22.48.00
Sybil non prendertela. Quello che mi e' successo e' recente e non mi e' ancora andata giu', quindi concedimi qualche sfogo, soprattutto in un forum dove ognuno di noi e' nascosto dietro una maschera.
Se tu hai passato 5 anni con un tale senza provare amore per lui e' triste, almeno che anche per lui non fosse la stessa cosa e la vostra relazione fosse unicamente del tipo "amici+sesso". Se lui, pero', era veramente innamorato di te e tu no, oppure tu solo parzialmente interessata ma sempre disposta a rimpiazzarlo con qualcuno di "meglio", allora mi dispiace, ma non potrei che descrivere il tuo atteggiamento mediante pesanti parolacce, e dunque non lo faro'.
Il vero amore non va negato a nessuno? E la liberta'? I crimini piu' gravi non vengono forse puniti con l'ergastolo? E per l'amore? Illudere delle persone amorose, tradirle, imbrogliarle... Questo e' un crimine. E grave. Ed ha una pena: quella di allontanarlo, il vero amore, ogni volta di piu'. Un atteggiamento simile viene immediatamente etichettato come "puttanismo", "sindrome da troia", "mignotteria". Io, quando parlo con una mia amica affetta da tale sindrome, penso solo una cosa guardandola: a scoparmela e, una volta fatto cio', ad andarmene via il piu' presto possibile. Innamorarmi di una cosi'? No grazie, non vorrei essere il prossimo ad avere un bel pajo di corna in fronte ed un bel pajo di calci nel deretano.
Ha ragione Mischa, o almeno quanto ha scritto sposa parola per parola la mia Weltanschaung: non critico le relazioni "amici+sesso", anzi, le ho praticate anch'io. Ma sempre alla luce del sole, a patti chiari. E ci siamo divertiti entrambi e siamo ora piu' amici di prima. Quando invece in una storia ufficiale si tradisce, si diventa automaticamente figli della miseria umana, persone ignobili divoratrici di carogne, condannate inconsapevolmente al male della solitudine.

tartarugla
19-08-2001, 22.48.00
ragazze, calma... te credo che non trovate l'anima gemella... siete acide come uno yoghurt andato a male!!

Baci

:D

sybil
19-08-2001, 22.52.00
Originariamente postato da tartarugla:
<STRONG>ragazze, calma... te credo che non trovate l'anima gemella... siete acide come uno yoghurt andato a male!!

Baci

:D</STRONG>

..all'uni mi chiamano Yomo..e ne vado fiera....

:D
E detto sinceramente Tarta..ma chi la vuole st'anima gemella..non mi ricordo chi diceva..
"Nell'attesa dell'uomo giusto mi diverto con quelli sbagliati"...
E poi io sono già promessa in sposa... :p

Vivien
19-08-2001, 22.54.00
Vivien sidauna leccatina sul braccio.... mmm acida???ma sesono dolce come il miele...

UAHAHAHAHAHHA (non preoccupatevi la capirà solo Sybil)

babyeden
19-08-2001, 22.55.00
Per me la fedeltà e la sincerità sono la cosa piu importante in un rapporto d coppia!
Il tradimento è la cosa che odio di più e la considero l'offesa piu grande al proprio partner,una gran bella presa in giro!
Secondo me se 1 persona ha già in mente che vuole tradire allora deve dirlo fin da subito al proprio partner e se anche lui è cosi libertino e i due vogliono fare la coppia aperta allora ok,non li approvo ma sono affari loro...
ma prendere in giro una persona e spezzargli il cuore proprio no,è troppo crudele!

grifis
19-08-2001, 22.55.00
Originariamente postato da sybil:
<STRONG>

..all'uni mi chiamano Yomo..e ne vado fiera....

:D
E detto sinceramente Tarta..ma chi la vuole st'anima gemella..non mi ricordo chi diceva..
"Nell'attesa dell'uomo giusto mi diverto con quelli sbagliati"...
E poi io sono già promessa in sposa... :p</STRONG>
'azzo, il Merlo ha colpito ancora...mi spiace per Sparpa :D

sybil
19-08-2001, 22.59.00
Originariamente postato da Socrates:
<STRONG>Se tu hai passato 5 anni con un tale senza provare amore per lui e' triste, almeno che anche per lui non fosse la stessa cosa e la vostra relazione fosse unicamente del tipo "amici+sesso". Se lui, pero', era veramente innamorato di te e tu no, oppure tu solo parzialmente interessata ma sempre disposta a rimpiazzarlo con qualcuno di "meglio", allora mi dispiace, ma non potrei che descrivere il tuo atteggiamento mediante pesanti parolacce, e dunque non lo faro'.
</STRONG>

Caro Socrates....mi chiedo se x te esista solo l'amore e basta...o il parziale interessamento pronto al rimpiazzo...a gli amici + sesso....
L'amore ha mille sfumature..Non esiste solo il bianco o il nero..ma mille tonalità di grigio...
Non ero interessata a lui...e nel frattempo cercavo in giro...Ne eravamo solo amici e una scopata e via...
Eravamo due ragazzi che sono cresciuti x 5 anni assieme...amandoci ognuno a modo suo..Ma non era il mio delfino...non era capace di tenermi legata a lui senza catene.....
....e siamo stati assieme x 5 anni...xchè a volte è + semplice stare assieme..che afforntare un distacco con una persona..con cui mangi..bevi...dormi..dividi ansie e gioie...sconfitte e vittorie...e che alla fine diventa parte indissolubile di te..

Socrates
19-08-2001, 23.17.00
L'amore vero, quello con la "A" maiuscola, non ha sfaccettature: e' o non e', ma non e' "a meta'", "un po' si' un po' no", ecc... Quello non e' amore, sorry. Puo' essere amicizia, puo' essere sesso, puo' essere le due cose insieme, ma non amore. Se ami qualcuno non guardi in giro per qualcosa di meglio, perche' hai gia' il meglio. Se sei assieme a qualcuno e ti guardi in giro, allora faresti bene a dire subito a chi ti sta accanto "guarda che alla prima buona occasione ti corno". Altrimenti o (come ha detto giustamente eden) hai una "relazione aperta" o , mi dispiace, ma sei solo una persona di ***** .

Mischa
19-08-2001, 23.31.00
Originariamente postato da Socrates:
<STRONG>L'amore vero, quello con la "A" maiuscola, non ha sfaccettature: e' o non e', ma non e' "a meta'", "un po' si' un po' no", ecc... Quello non e' amore, sorry. Puo' essere amicizia, puo' essere sesso, puo' essere le due cose insieme, ma non amore. Se ami qualcuno non guardi in giro per qualcosa di meglio, perche' hai gia' il meglio. Se sei assieme a qualcuno e ti guardi in giro, allora faresti bene a dire subito a chi ti sta accanto "guarda che alla prima buona occasione ti corno". Altrimenti o (come ha detto giustamente eden) hai una "relazione aperta" o , mi dispiace, ma sei solo una persona di ***** .</STRONG>

da te non mi aspettavo un commento del genere. non intendo difendere alcuna opinione, tantomeno la mia, ma il diritto di esprimerla liberamente. il tuo suona come un discorso in termini assoluti: la tua opinione però non ha più valore di quella altrui, quindi frasi specifiche come quelle in quote non so se mi facciano più inkazzare perchè offensive nei confronti dell'opinione altrui o perchè da te mi aspettavo un commento di altro genere. rispetto la tua opinione, ma da qui a condividerla ne passa: tutti sono rimasti scottati, quindi capisco che ti girino, ma non si è persone di ***** perchè lo dici tu. col massimo rispetto per la tua opinione, ma anche e soprattutto per quella altrui. pensaci.

Socrates
19-08-2001, 23.48.00
Se approfitti dei sentimenti di una persona per avere qualcuno che ti scaldi il letto la sera, ti venga a prendere in macchina, ti ascolti quando hai problemi, ti coccoli quando ti senti solo, ti faccia sentire importante e tu, in cambio, lo pugnali tradendolo... Non ci sono scuse, dovresti strisciare e non avere il dono della parola.

In ogni caso e' palese che cio' che scrivo sono le mie idee e le mie convinzioni, che per me (e per me solo) hanno valore assoluto. Gli individui che si comportano come ho descritto sono, per me, inequivocabilmente delle persone di *****. Se qualcuno dei presenti si sente d'appartenere a questa categoria, beh, ora sa cosa penso di gente come lui. Pace. Domani il sole spuntera' di nuovo. Tanto chi sono io? Sono 8 lettere che accompagnano qualche saltuario delirio, che vi cambia? Non ci siamo mai incontrati, probabilmente non ci incontreremo mai. Stop. E' una relazione virtuale ed anonima la nostra, non voglio di piu'.
...e aggiungero' ancora qualcos'altro: chi di voi (noi) ammetterebbe apertamente di essere un bastardo, un approfittatore, uno che si burla e gioca con i sentimenti altrui?
Al liceo c'era una mia amica che cambiava tipo con la stessa frequenza con la quale io mi cambio le mutande. Ci stava assieme un pajo di giorni, una chiavatina, e poi avanti il prossimo. Un giorno venne da me, piangendo, perche' tutti le davano della puttana, e tra una lacrima ed un singulto mi confesso' di credere nell'amore vero e che lei andava assieme a quei ragazzi (anche 2 a settimana) per amore...
Boh... Forse sono io a vivere dalla parte sbagliata dello schermo e voi altri in quella giusta, ma qui dove sono io certe persone e certi atteggiamenti hanno un nome ben preciso, che non fa piacere sentirsi incollato sulla pelle, ma che si finisce inevitabilmente per tatuarselo addosso quando si fanno certe scelte.

Squizzo
19-08-2001, 23.55.00
Socrates,sai quanti uomini si comportano allo stesso modo se non peggio nei confronti delle donne?
Non puoi giudicare i sentimenti altrui in maniera così superficiale, e non puoi certo dare della t...a a qualcuna così alla leggera, altrimenti, diciamoci la verità, della quasi totalità di noi maschietti cosa dovresti dire? Sapessi quanti dei miei "amici" si mettono con una solo per scoparsi la f..a di turno?

sybil
19-08-2001, 23.56.00
Originariamente postato da Socrates:
<STRONG>Se approfitti dei sentimenti di una persona per avere qualcuno che ti scaldi il letto la sera, ti venga a prendere in macchina, ti ascolti quando hai problemi, ti coccoli quando ti senti solo, ti faccia sentire importante e tu, in cambio, lo pugnali tradendolo... Non ci sono scuse, dovresti strisciare e non avere il dono della parola.

.</STRONG>

Ma davvero tu non vedi altro...deve essere x forza a senso unico....Sai ti sorprenderò....
Per 5 lunghi anni sono andata a prendere IO il mio ragazzo con la macchina essendo lui sporvvisto di patente...accompagnandolo a 100 km di distanza due volte a settimana x fare gli allenamenti...
Per scaldare il letto..scusa la falsa modestia..me ne trovo quanti me ne pare..
Non sapeva ascoltare i miei problemi...xchè eravamo la luna e il sole...così diversi..così complementari...
Se avevo voglia di coccole..c'è sempre il mio gatto..come me le fa lui..non me le fa nessuno..
E non pensi che magari io ascoltavo i suoi problemi..lo coccolavo..lo vestivo...lo desideravo giorno x giorno..
Se l'ho tradito vuol dire che l'ho sfruttato x 5 anni?....sarei una stupida..sarebbe + facile cambiarne uno a settimana se era quello che m'interessava....
..vedi tu vedi solo in bianco e nero..come dicevo prima...

Mischa
19-08-2001, 23.56.00
Ci sono più cose in cielo e in terra che in tutta quanta la tua filosofia... ti ricorda niente? sei di fronte a uno schermo, ma sembra che non ci sarebbe differenza se si trattasse di una clava. fortunatamente, come hai detto, sono solo tue opinioni. se fossero così diffuse avrei paura ad uscire di casa. parli tanto di libera parola, opinione, pensiero, ma qui vedo snobismo. e non mi piace. sorry, come dici la ns è una relazione virtuale. considerami inkazzato virtualmente :D

grifis
20-08-2001, 00.00.00
Socrates è un romanticone all'antica... :D (scusate l'intermezzo funny!)

Khorne
20-08-2001, 00.04.00
1. Per il testo del topic: saprò dirvi cosa ne penso una volta che avrò una relazione di coppia.

2. Per il flame che sta degenerando: Socrates vede il "bianco e il nero". Sybil vede le "mille sfumature". Ognuno la può pensare come vuole, mi pare inutile che stiate qua a scannarvi per tutta la notte a insultarvi, la pensate in modo diverso, ora lo sapete, pace e amen.
Ciònonostante, devo dire che la penso più come Socrates che come Sybil... per me non si tradisce E BASTA, e PER ME chi lo fa è degno di sputi in faccia per giornate intere.

Opinioni personali, come si diceva sopra. Io la penso così, tu no, io non farò cambiare idea a te e tu non la farai cambiare a me.
A cosa serve insultarsi? A creare inimicizie... ;)

Socrates
20-08-2001, 00.16.00
Ah! Basta, basta, basta! Torno nella mia grotta e la prima tipa che mi capitera' a tiro la rimorchiero' per i capelli dopo averle tirato la mia clava sulla capoccia.

Comunque sono perplesso: dimenticate il vostro coinvolgimento e le vostre esistenze e rileggete le mie parole, sono forse ingiuste? Chi inganna andrebbe lodato? Chi approfitta sarebbe un eroe? Non voglio dare della troia a nessuno, sia chiaro, della storia di sybil non m'interessa niente: ho preso quanto ha scritto in precedenza come spunto. Non posso sapere come sia realmente andata la faccenda, dall'interno.
Io ho semplicemente scritto cosa intendo come storia d'amore e cosa come scappatella, cosa come "amici+sesso" e cosa come "uno ne approfitta+l'altro ne soffre".
E con chi si comporta da bastardo non sono stato verbalmente tenero, lo ammetto, ma non potete farmene una colpa. Non ho i baffetti e la riga di lato e non possiedo lager nei quali stipare chi non condivida le mie idee. Francamente credo che non abbiate capito molto di quanto ho scritto, e vi siate subito sentiti coinvolti, accusati. Che narcisisti! Come se non avessi nulla di meglio da fare che star qui ad insultarvi!
Ehi! Non lo leggete "Focus"? Guardate che hanno scoperto che il sole non gira intorno a voi! :D

BladeLord
20-08-2001, 00.45.00
Originariamente postato da Socrates:
<STRONG>Ah! Basta, basta, basta! Torno nella mia grotta e la prima tipa che mi capitera' a tiro la rimorchiero' per i capelli dopo averle tirato la mia clava sulla capoccia.

Comunque sono perplesso: dimenticate il vostro coinvolgimento e le vostre esistenze e rileggete le mie parole, sono forse ingiuste? Chi inganna andrebbe lodato? Chi approfitta sarebbe un eroe? Non voglio dare della troia a nessuno, sia chiaro, della storia di sybil non m'interessa niente: ho preso quanto ha scritto in precedenza come spunto. Non posso sapere come sia realmente andata la faccenda, dall'interno.
Io ho semplicemente scritto cosa intendo come storia d'amore e cosa come scappatella, cosa come "amici+sesso" e cosa come "uno ne approfitta+l'altro ne soffre".
E con chi si comporta da bastardo non sono stato verbalmente tenero, lo ammetto, ma non potete farmene una colpa. Non ho i baffetti e la riga di lato e non possiedo lager nei quali stipare chi non condivida le mie idee. Francamente credo che non abbiate capito molto di quanto ho scritto, e vi siate subito sentiti coinvolti, accusati. Che narcisisti! Come se non avessi nulla di meglio da fare che star qui ad insultarvi!
Ehi! Non lo leggete "Focus"? Guardate che hanno scoperto che il sole non gira intorno a voi! :D</STRONG>

quanti inutili sofismi...nessuno reputa di per se sbagliato il tuo concetto ed anche se lo facesse tu non verresti comunque insultato come invece hai fatto.Dovresti provare tu a dimenticare il tuo coinvolgimento nella faccenda ed evitare di insultare qualcuno solo perchè ha fatto qualcosa che non rientra in quella che tu definiresti la tua morale,rileggo tutte le tue risposte e mi sento nauseato dal tuo comportamento perchè ti trovo a fare marcia indietro alla fine, dopo che hai sparato a zero su chi ha avuto esperienze diverse dalle tue...ed ora te la cavi dicendo che non volevi dare a nessuno della troia ma ti riservi il diritto di accusare di narcisismo...ci sarebbero così tanti passi da contestare sulle tue risposte che rischierei di diventare prolisso come te...certo che è inquietante trovare qualcuno che non riesce a ragionare neanche davanti ad un pc dove si ha tutto il tempo per pensare....ma cosa posso aspettarmi da un tizio che per le frustrazioni della sua vita reale spara a zero su tutti e poi si giustifica dicendo "ma io sparavo a salve...siete voi i narcisisti che pensavate che vi puntassi"....senza considerare il fatto che ha dovuto leggere focus per capire che non era il sole a ruotare....si bravo torna nella grotta

BladeLord....uno che di tradimenti la sa più lunga di te,visto che quello che ti è successo ormai mi accenna solo un ghigno distratto...siamo una goccia nel mare,le nostre esperienze valgono meno di niente e le nostre vite sono più prossime allo zero tanto da non potere fare una regola neanche una costante che noi reputiamo certa come il sorgere del sole

Mischa
20-08-2001, 00.48.00
Originariamente postato da Socrates: Comunque sono perplesso: dimenticate il vostro coinvolgimento e le vostre esistenze e rileggete le mie parole, sono forse ingiuste? Chi inganna andrebbe lodato? Chi approfitta sarebbe un eroe? Non voglio dare della troia a nessuno, sia chiaro, della storia di sybil non m'interessa niente: ho preso quanto ha scritto in precedenza come spunto. Non posso sapere come sia realmente andata la faccenda, dall'interno.

se non vuoi correre il rischio di essere frainteso, la prossima volta che non vuoi dare della zoccola a nessuno non usare il termine ;)


Io ho semplicemente scritto cosa intendo come storia d'amore e cosa come scappatella, cosa come "amici+sesso" e cosa come "uno ne approfitta+l'altro ne soffre".
E con chi si comporta da bastardo non sono stato verbalmente tenero, lo ammetto, ma non potete farmene una colpa. Non ho i baffetti e la riga di lato e non possiedo lager nei quali stipare chi non condivida le mie idee. Francamente credo che non abbiate capito molto di quanto ho scritto, e vi siate subito sentiti coinvolti, accusati.

D'accordo, ma forse non ti sei accorto che se c'è stata una reazione di questo genere è perchè il tuo commento è stato esposto in un certo modo. Capisco che tu abbia scritto a titolo personale, ma il tuo commento si apriva a diverse letture, alcune delle quali decisamente spiacevoli. e questo per il contesto, non per colpa di chi ti legge.


Che narcisisti! Come se non avessi nulla di meglio da fare che star qui ad insultarvi!
Ehi! Non lo leggete "Focus"? Guardate che hanno scoperto che il sole non gira intorno a voi! :D

resto dell'idea che il tuo discorso non fosse espresso in modo chiaro, e quindi alla fine più che di narcisismo altrui dovresti pensare a modalità di visione single-player tua... senza offesa, ma mi ha dato notevolmente fastidio. Come dice Khorne, adesso sappiamo che abbiamo opinioni contrastanti: non scanniamoci per questo, ma a volte le opinioni possono far male. E il mio non è un invito all'auto-censura, ma al ragionamento. Chiunque tra noi avebbe potuto risponderti in modo molto peggiore, prima. E con questo chiuderei la fase di flame.

Link 83
20-08-2001, 00.51.00
Ehm... mi sa che sono arrivato un po' tardi!
ma il mio carattere libertino (e rompicoglioni ;) ) mi obbliga a perlare anche di questo argomento, seppure la mia esperienza è a 0 (anzi... meno che 0 :( ).

Io mi affido molto al modo latino di dire amore. il latino è una lingua molto più precisa della nostra.
Ci sono tre modi principali per dire la nostra concezione di "amore" in latino:

DILEXI: inteso più come nutrire tenerezza e scelta; mi fa piacere stare con te, per cui ti considero più importante degli altri e in ciò ti amo (tipico dell'amicizia).

AMARE: inteso più come piacere fisico, passione; mi attrai fisicamente, mi piaci e ti voglio per me (sentimento molto egoistico quello espresso da "amare", tipico delle coppie passionali che vogliono possedere l'altra persona).

BENE VELLE: più semplicemente "voler il bene altrui"; quindi il più difficile (quante volte avete desiderato veramente il bene altrui, magari a scapito vostro), ma il più intenso.

Teoricamente un rapporto di amicizia dovrebbe essere fondato sul DILEXI+BENE VELLE; e quello d'amore sul AMARE+BENE VELLE. Solo che non è facile volere il bene altrui, per cui viene a mancare spesso come collante tra i rapporti interpersonali.

Ma il rapporto perfetto, dovrebbe contenere tutti e tre: io ti scelgo perchè ti considero più importante degli altri, ti voglio possedere e voglio il tuo bene.

Riporto una famosa frase di Catullo, proprio per lesbia che gli ha fatto crescere due sporgenze ossee in testa ( ;) ):
"Quod amantem iniuria talis cogit amare magis, sed bene velle minus."

"Perchè una tale offesa, costringe chi ama ad amare di più, ma a voler meno bene"

Trinity^_^
20-08-2001, 01.00.00
Io non ho mai tradito, anzi, chi mi domanda di farlo mi fa incazzare!!! E non c'è da meravigliarsi se rispondo loro pure male!!
Se è lui che mi tradisce una volta posso anche perdonare una seconda lo mando dritto a quel paese!!

crash5wv297
20-08-2001, 01.10.00
Originariamente postato da sybil:
<STRONG>

Caro Socrates....mi chiedo se x te esista solo l'amore e basta...o il parziale interessamento pronto al rimpiazzo...a gli amici + sesso....
L'amore ha mille sfumature..Non esiste solo il bianco o il nero..ma mille tonalità di grigio...
Non ero interessata a lui...e nel frattempo cercavo in giro...Ne eravamo solo amici e una scopata e via...
Eravamo due ragazzi che sono cresciuti x 5 anni assieme...amandoci ognuno a modo suo..Ma non era il mio delfino...non era capace di tenermi legata a lui senza catene.....
....e siamo stati assieme x 5 anni...xchè a volte è + semplice stare assieme..che afforntare un distacco con una persona..con cui mangi..bevi...dormi..dividi ansie e gioie...sconfitte e vittorie...e che alla fine diventa parte indissolubile di te..</STRONG>

Qui sei stata splendida!! Triste ma purtroppo vero.

Link 83
20-08-2001, 01.34.00
L'importante è che il tradimento (cosa oberrante e non concepibile in un rapporto di coppia) non sia mentale: se tradisci mentalmente sei solo un grandissimo stronzo/a; se il tradimento si limita invece alla definizione scherzosa che ne da Plutarco ("Il tradimento? E' la curiosità dei piaceri altrui."), cioè all'attrazione fisica, sei solo un essere umano.

Socrates
20-08-2001, 01.38.00
Mah... seppelisco l'ascia di guerra ed abbandono il topic, limitandomi solo ad un pajo d'inviti per evitare ulteriori future incomprensioni, e quindi spero che...
- a meno che non lo specifichi formalmente, intediate sempre il valore delle mie risposte come una massima, come qualcosa di generico e non di personale (se ho comunicazioni personali da fare, uso l'apposito sistema).
- qualunque cosa io dica, ricordiate sempre che non nutro alcun interesse per voi (rare eccezioni a parte), ma unicamente per il discorso da voi (noi) creato.
- in ogni caso, prima di spare a zero su chi spara a zero, meditiate un momento anche voi prima di rispondere. Quanto cio' che state per scrivere e' un vostro pensiero e quante volte un inutile atto di cafoneria o perbenismo a voi alieno, ma in voi radicato da costumi sociali e morali forzati seppur avvertiti come proprî?

Ah, giusto per chiudere: caro BladeLord, apprezzo le tue critiche sul contenuto delle mie risposte, ma non tollero assolutamente quelle intorno al contenente: sofista e prolisso? Per me sono complimenti, ma cosi' come io non critichero' il colore della tua pelle tu non criticare il colore del mio scrivere.

Link 83
20-08-2001, 01.38.00
L'importante è che il tradimento (cosa oberrante e non concepibile in un rapporto di coppia) non sia mentale: se tradisci mentalmente sei solo un grandissimo stronzo/a; se il tradimento si limita invece alla definizione scherzosa che ne da Plutarco ("Il tradimento? E' la curiosità dei piaceri altrui."), cioè all'attrazione fisica, sei solo un essere umano.

Link 83
20-08-2001, 01.39.00
L'importante è che il tradimento (cosa oberrante e non concepibile in un rapporto di coppia) non sia mentale: se tradisci mentalmente sei solo un grandissimo stronzo/a; se il tradimento si limita invece alla definizione scherzosa che ne da Plutarco ("Il tradimento? E' la curiosità dei piaceri altrui."), cioè all'attrazione fisica, sei solo un essere umano.

grifis
20-08-2001, 01.43.00
Link spammone! :D

BladeLord
20-08-2001, 01.53.00
Originariamente postato da Socrates:
<STRONG>Mah... seppelisco l'ascia di guerra ed abbandono il topic, limitandomi solo ad un pajo d'inviti per evitare ulteriori future incomprensioni, e quindi spero che...
- a meno che non lo specifichi formalmente, intediate sempre il valore delle mie risposte come una massima, come qualcosa di generico e non di personale (se ho comunicazioni personali da fare, uso l'apposito sistema).
- qualunque cosa io dica, ricordiate sempre che non nutro alcun interesse per voi (rare eccezioni a parte), ma unicamente per il discorso da voi (noi) creato.
- in ogni caso, prima di spare a zero su chi spara a zero, meditiate un momento anche voi prima di rispondere. Quanto cio' che state per scrivere e' un vostro pensiero e quante volte un inutile atto di cafoneria o perbenismo a voi alieno, ma in voi radicato da costumi sociali e morali forzati seppur avvertiti come proprî?

Ah, giusto per chiudere: caro BladeLord, apprezzo le tue critiche sul contenuto delle mie risposte, ma non tollero assolutamente quelle intorno al contenente: sofista e prolisso? Per me sono complimenti, ma cosi' come io non critichero' il colore della tua pelle tu non criticare il colore del mio scrivere.</STRONG>

mmm...deduco che non ci sia altro da aggiungere tanto a quanto pare è inutile

Link 83
20-08-2001, 01.56.00
:eek: :eek: :eek:
Perchè i miei messaggi proliferano in questo modo?! :confused:

Sparpa
20-08-2001, 03.22.00
Originariamente postato da grifis:
<STRONG>
'azzo, il Merlo ha colpito ancora...mi spiace per Sparpa :D</STRONG>

naaahhh!!io ho occhi soltanto per Tartarugla, seppur sybil sia molto carina

Sparpa
20-08-2001, 04.01.00
leggendo questo topic in tutti i suoi post spesso e volentieri mi son perso per strada, seppure il tema fosse uno in particolare.
Debbo fare un paio di brevissime considerazioni che non daranno fastidio a nessuno.
Nelle parole di Socrates c'è qualcosa di molto nobile secondo me. Lui in cuor suo nasconde una virtù che oggi oramai consideriamo "sorpassata", fuori moda. E non provate a dire che questa non è la tendenza, perchè mentireste solo a voi stessi. Ha sbagliato solo nel momento in cui ha perso le staffe, rischiando di sparare a zero su tutto ciò che di anomalo gli capitava. Il suo anomalo è chiaramente il tradimento della sincerità. Già, proprio questo e nulla di più, perchè la sua ferita ancora fresca brucia da morire, come se ogni parola detta fosse stato alcool versato sopra di essa...
Lo capisco, l'ho detto e lo ripeto, e non dico di condividere il suo furore, ma dico di capire ciò che sente. L'amore ferito è come un mostro che ti divora dentro, ti sfianca, ti strema, ti fa impazzire.
Socrates ha detto di aver amato, sybil ha detto che forse non ha mai amato. E' qui la grande differenza. Nessuno è giudice di ciò che sentono gli altri, e se è vero che l'amore ha i suoi precisi tratti riconoscitivi, è anche vero che ognuno ha il suo modo di viverlo o sentirlo. L'amore può essere una infuocata notte di sesso, ma può anche essere una passeggiata sulla spiaggia a guardare le stelle. Chi può dirlo? Chi si può arrogare il diritto di giudicare, e dire COSI' NON VA?
Ah già parlavamo di tradimenti...squallidi...meschini...ma chi non ne ha fatti? Solo chi ha amato può capire quanto è bello non tradire. Non sarò io a dire quale sia il vostro amore, perchè io penserò al mio. Penserò a quella ragazza che guardavo come se fosse l'unica sulla faccia della terra, che ha marchiato a fuoco 2 anni della mia vita, e che ancora ricordo come se fosse ieri. Che io guardavo pensando se fosse un sogno oppure realtà.
e' finita, è vero, e non da ieri...ma se amore non era, allora preferisco che la mia vita rimanga così com'è adesso.
Ho tradito, 2 volte in tutto. Una storia stava finendo, e contemporaneamente un'altra ne cominciava. Finiva una storia scialba, e ne cominciava una fatta solo di sesso...
Ora poi, è da un pò che sono fermo in garage, dal mese di Giugno, quando conobbi una ragazza che sembrava inventata per me. E' lei ne sono sicuro...ora sono solo sospeso in mezzo ad un mare di dubbi, e uno sopra tutti: Ne vale la pena? Non per adesso

Latin Lover in love
20-08-2001, 10.08.00
Ragà, se qualcuno dice la propria opinione non credo sia il caso d'insultarlo o criticarlo pesantemente...

Grevity
20-08-2001, 11.41.00
Sinceramente sull'argomento tradimento io la penso come Socrates. Anche se devo ammettere che cercare di ragionare con una persona che ha ancora delle lacerazioni sanguinanti è impossibile..
Il modo che ha usato per esprimersi non è stato il massimo, ma io credo che nel profondo pensiamo tutti le stesse cose di chi tradisce(a patto di non concepire l'idea di tradimento..).
Conosco delle persone che per amore( e credo che ci voglia tanto amore..), han perdonato i rispettivi partners traditori.
..
Io non lo farei mai..
Forse per carattere..
Forse perchè non ho mai amato abbastanza..


Ah, comnque per rispondere in modo sensato al topic, no...non tradirei mai, solo l'idea di far star male il mio ragazzo mi disgusta..

sybil
20-08-2001, 12.26.00
Originariamente postato da Sparpa:
<STRONG>leggendo questo topic in tutti i suoi post spesso e volentieri mi son perso per strada, seppure il tema fosse uno in particolare.
</STRONG>

Era tutta la sera che aspettavo un post come il tuo....Davvero.....
Era quello che intendevo..non esiste un amore assoluto......una visione dell'amore assoluta...x quanto possiamo ritenere completamente sbagliata l'opinione altrui.....

p.s. non sapete quanti mi hanno scritto in privato x dirmi che quello che ho descritto è successo/succede anche a loro...ma non hanno il coraggio di postare...

Themis
20-08-2001, 15.32.00
Ok, abbiamo opinioni diverse sull'amore, ma allora ,non c'è niente che meriti di essere considerato assoluto ?
Qualcosa o qualcuno a cui donare tutto il nostro essere ?
Amore, amicizia, fede ... sono solo maschere che mettiamo e togliamo a seconda delle situazioni ?

Mazza
20-08-2001, 15.42.00
ho visto il post d sybil solo oggi,.., e sono un po' sconcertato,.,. si, uno e' libero d amare come vuole,., ma stare con uno amandolo in parte mi sembra d'avvero troppo!

BladeLord
20-08-2001, 16.59.00
Originariamente postato da Mazza:
<STRONG>ho visto il post d sybil solo oggi,.., e sono un po' sconcertato,.,. si, uno e' libero d amare come vuole,., ma stare con uno amandolo in parte mi sembra d'avvero troppo!</STRONG>

mmm...e perchè mai?non ci vedo nulla di male...i sentimenti sono come esseri viventi...nascono,crescono,generano altri sentimenti e spesso e volentieri muoiono...cosa c'è di male se qualcuno non riesce,perchè non può o perchè non vuole,a sviluppare il proprio sentimento a pieno,sono cose che capitano infondo siamo solo dei miseri esseri umani non ci è mica sempre concessa la fortuna di provare qualcosa di completo per qualcuno...al di là dell'egoismo o dell'altruismo perchè dovrei allontanarmi da qualcuno per cui provo qualcosa anche se non è proprio il vero amore?primo non è cosa facile e secondo è molto più bello sperare che quello che ho maturi in qualcosa di meglio che tagliare totalmente i rapporti per un entropico altruismo...ad ogni modo..rimango sempre dell'idea che non si dovrebbe giudicare con tanta facilità le azioni degli altri soprattutto nella rete che distorce tutti i rapporti illudendoci di poter vedere tutto senza provare niente...molto meglio esprimere la propria idea,immagino che i topics siano delle discussioni dove ognuno da il suo contributo non dove ognuno cerca di far valere la propria idea come la migliore come è precedentemente successo

inglober
20-08-2001, 19.50.00
Originariamente postato da BladeLord:
<STRONG>

mmm...e perchè mai?non ci vedo nulla di male...i sentimenti sono come esseri viventi...nascono,crescono,generano altri sentimenti e spesso e volentieri muoiono...cosa c'è di male se qualcuno non riesce,perchè non può o perchè non vuole,a sviluppare il proprio sentimento a pieno,sono cose che capitano infondo siamo solo dei miseri esseri umani non ci è mica sempre concessa la fortuna di provare qualcosa di completo per qualcuno...al di là dell'egoismo o dell'altruismo perchè dovrei allontanarmi da qualcuno per cui provo qualcosa anche se non è proprio il vero amore?primo non è cosa facile e secondo è molto più bello sperare che quello che ho maturi in qualcosa di meglio che tagliare totalmente i rapporti per un entropico altruismo...ad ogni modo..rimango sempre dell'idea che non si dovrebbe giudicare con tanta facilità le azioni degli altri soprattutto nella rete che distorce tutti i rapporti illudendoci di poter vedere tutto senza provare niente...molto meglio esprimere la propria idea,immagino che i topics siano delle discussioni dove ognuno da il suo contributo non dove ognuno cerca di far valere la propria idea come la migliore come è precedentemente successo</STRONG>

si, va be', ma all'altro che alla prima occasione se lo prende nel c**o non ci pensi? è bello seguire il flusso dei propri sentimenti ma anche le altre persone ne hanno, e spesso sono molto sensibili (non prendetelo come un attacco personale ;) )

BladeLord
20-08-2001, 20.24.00
Originariamente postato da inglober:
<STRONG>

si, va be', ma all'altro che alla prima occasione se lo prende nel c**o non ci pensi? è bello seguire il flusso dei propri sentimenti ma anche le altre persone ne hanno, e spesso sono molto sensibili (non prendetelo come un attacco personale ;) )</STRONG>

purtroppo devo dire che non hai tutti i torti,non escludo che si dovrebbe mettere le cose in chiaro da subito.
E' doveroso fare attenzione ai sentimenti altrui ma allo stesso tempo non puoi mettere le mani avanti dicendo che non è una cosa seria...poi sai...ogni caso è specifico ed andrebbe analizzato singolarmente...fare una regole di ogni situazione è arduo comunque sono d'accordo con te.
Chi mi conosce sa che oltre alla mia indole ho anche molti motivi...forse troppi per odiare i tradimenti,ma ribadisco che non è comunque compito mio giudicare l'operato degli altri

Link 83
21-08-2001, 01.02.00
Il problema di oggi riamne il dialogo.
Il tradimento si divide in due tipi: fisico, dettato dall'istinto, e mentale, volontario e razionale.

Teoricamente il primo non dovrebbe esistere, perchè sopraffatto dalla ragione: ma spesso la ragione cede all'istinto e, sopratutto negli individui che hanno forte considerazione di se, si cade nel tradimento fisico. Quest'ultimo rimane inacettabile, ma per lo meno è causato da una debolezza.

Al contrario, il tradimento razionale, implica la volontà di uno dei due di tradire per vari motivi: noia, curiosità, cattiveria...
Chi decide liberatamente di tradire, al contrario di chi tradisce per un tranello messo dall'istinto, è uno stronzo. Semplicemente uno stronzo.

BladeLord
21-08-2001, 10.59.00
link,io stesso che penso di essere una persona molto istintiva credo che non si "ceda all'istinto" come dicu tu a meno che non si voglia cadere,la caratteristica del tradimento è proprio la premeditazione(e mi riferisco a qualsiasi tipo di tradimento)sono davvero rare le volte in cui possiamo dire di non avere un controllo sul nostro corpo...troppo facile giustificare un errore dicendo che ad esempio si è ubriachi o incoscienti delle proprie azioni.
Anche se devo dire che in fin dei conti non condanno tutti i traditori perchè immagino che non si debba avere sensi del dovere nei confronti di tutti gli esseri umani...io per esempio non ho sensi del dovere nei confronti di nessuno se non di quelle poche persone di cui mi importa qualcosa...il resto dell'umanità può anche andare tutta al rogo,quindi non mi importa nulla di tradire un perfetto sconosciuto o una persona di cui non me ne importa nulla...non a caso...io non sono una persona buona...

Vivien
21-08-2001, 11.22.00
Originariamente postato da BladeLord:
<STRONG> non a caso...io non sono una persona buona...</STRONG>


Vivien guarda BladeLord:

ridacchia e va via senza dire niente, ma intanto pensa... "MITICO!!!!!!!" ;)

Grevity
21-08-2001, 11.24.00
Originariamente postato da BladeLord:
<STRONG>io per esempio non ho sensi del dovere nei confronti di nessuno se non di quelle poche persone di cui mi importa qualcosa...il resto dell'umanità può anche andare tutta al rogo,quindi non mi importa nulla di tradire un perfetto sconosciuto o una persona di cui non me ne importa nulla...</STRONG>

..E' bello che tu lo dica così come se niente fosse..complimenti.

mErLoZZo
21-08-2001, 12.47.00
(non ho tempo di leggermi ste tre pagine fitti, troppo fitte...)

cmq... tradire.. mi è capitato una volta sola, ubriachissimo a una festa; NON negando che ci fosse volontà da parte mia, c'è da duire che dopo quell'episodio ho smesso quasi di bere...

BladeLord
21-08-2001, 15.18.00
Originariamente postato da Grevity:
<STRONG>

..E' bello che tu lo dica così come se niente fosse..complimenti.</STRONG>

grevity...sono un bastardo ma di certo non sono un ipocrita o un bugiardo...se non sono una persona buona non vedo perchè dovrei farmi bello dicendo il contrario...purtroppo al mondo ci siamo anche noi solo che la maggioranza non hanno le palle per ammetterlo

Grevity
21-08-2001, 15.22.00
Originariamente postato da BladeLord:
<STRONG>

grevity...sono un bastardo ma di certo non sono un ipocrita o un bugiardo...</STRONG>

Il solo fatto di dire come la pensi non ti nobilita, lo sai? Sopratutto quando dici che escludendo te e pochi altri fortunati manderesti tutti al rogo..

tartarugla
21-08-2001, 15.24.00
Originariamente postato da BladeLord:
<STRONG>

purtroppo al mondo ci siamo anche noi solo che la maggioranza non hanno le palle per ammetterlo</STRONG>

purtroppo credo che al mondo occorra dimostrare di avere le palle per essere coerenti... che senso ha mettersi con qualcuno di cui non ti importa niente? Non farlo!
O no?

BladeLord
21-08-2001, 15.27.00
Originariamente postato da tartarugla:
<STRONG>

purtroppo credo che al mondo occorra dimostrare di avere le palle per essere coerenti... che senso ha mettersi con qualcuno di cui non ti importa niente? Non farlo!
O no?</STRONG>

mmm..vediamo...puro divertimento?in ogni caso se stassi con qualcuno di cui non me ne importa nulla valuterei che genere di persona è...se vedo che poterbbe soffrire del mio menefreghismo me ne allontano subito altrimenti sto finche va bene a tutti e due

Grevity
21-08-2001, 15.30.00
Originariamente postato da BladeLord:
<STRONG>

in ogni caso se stassi con qualcuno di cui non me ne importa nulla valuterei che genere di persona è...se vedo che poterbbe soffrire del mio menefreghismo me ne allontano subito altrimenti sto finche va bene a tutti e due</STRONG>

E questo..



<STRONG>...il resto dell'umanità può anche andare tutta al rogo,quindi non mi importa nulla di tradire un perfetto sconosciuto o una persona di cui non me ne importa nulla... </STRONG>

Non pensi di contraddirti un pò?

tartarugla
21-08-2001, 15.37.00
Originariamente postato da Grevity:
<STRONG>

Non pensi di contraddirti un pò?</STRONG>


Solo un velo...

:D

BladeLord
21-08-2001, 15.42.00
Originariamente postato da Grevity:
<STRONG>

Non pensi di contraddirti un pò?</STRONG>

affatto...è inutile fare del male a qualcuno se non trai vantaggio dal farlo...non mi piace fare del male in maniera gratuita..non ha senso,preferisco farlo con reale tornaconto

Grevity
21-08-2001, 15.46.00
Originariamente postato da BladeLord:
<STRONG>

affatto...è inutile fare del male a qualcuno se non trai vantaggio dal farlo...non mi piace fare del male in maniera gratuita..non ha senso,preferisco farlo con reale tornaconto</STRONG>

..arrampicata libera sugli specchi.. ;)

Sparpa
21-08-2001, 16.12.00
io sento un acre odoraccio di forzatura...dunque vediamo: secondo la tua insindacabile opinione dovremmo brciare tutti perchè a te non ti importa niente degli altri. Allora che posti a fare se ritieni tutti gli altri non degni di considerazione?

BladeLord
21-08-2001, 16.34.00
Originariamente postato da Sparpa:
<STRONG>io sento un acre odoraccio di forzatura...dunque vediamo: secondo la tua insindacabile opinione dovremmo brciare tutti perchè a te non ti importa niente degli altri. Allora che posti a fare se ritieni tutti gli altri non degni di considerazione?</STRONG>

primo: la mia opinione non è insindacabile...voi potete contestarla e non accettarla quanto vi pare,insindacabile è ciò che si impone e va accettato per quello che è giusto o sbagliato che sia....io non impongo niente a nessuno,precedentemente ho disquisito con un certo socrates proprio perche non mi trovo d'accordo con questa linea di pensiero.

secondo: non ho detto che "dovremmo bruciare tutti perchè a me non importa nulla degli altri" ho detto che tutti "potrebbero bruciare" che a me non importerebbe nulla di quello che accade nel mondo e con questo intendo che io mi curo solo di me stesso e di quei 4 gatti di cui mi importa qualcosa...e questo è un concetto molto differente da quello che tu hai espresso.

terzo: non considerare chi mi sta intorno non significa propriamente ignorarli significa non curarsi di quello che fanno,pensano,dicono ecc. fino a che le loro azioni non li portano ad interagire con me.

quarto: la mia non considerazione non nasce dalla mia presunzione..quello è un altro problema...nasce dal mio egoismo.

quinto:a te cosa da fastidio che ne parli come se niente fosse trasgredendo le regole dell'ipocrisia e del perbenismo?