PDA

Visualizza versione completa : Bella idea lo sciopero!!!!



Liga10
27-11-2002, 15.09.35
Mi è sempre stato chiesto perchè sono contrario agli scioperi e alle manifestazioni in genere...
Mi è sempre stato detto che dico così perchè non sono nei panni di quelli che scioperano e non posso capire...
Ma chi mi rifonde della tensione che si accumula in me quando so che dall'incontro che DOVREI avere con il mio docente venerdì 29 (data dello scipero generale dei mezzi di trasporto PUBBLICI) dipende la mia sessione di laurea di dicembre????
Chi mi rifonderà se l'appuntamento salta per colpa di chi si macchia di "interruzione di pubblico servizio"????
Dite che gli scioperi sono giusti???
Non nel pubblico servizio a mio parere!
Che cosa cazzo c'entro io se non si trova un accordo per il rinnovo del contratto di lavoro???

Che cosa cazzo c'entra Tizio, che deve andare a lavorare da Varese a Milano e si trova l'autostrada bloccata dallo scipero dei metalmeccanici FIAT, se la FIAT stessa è in crisi e deve ridurre il personale???
Sento già un coro che dice che il diritto allo sciopero è costituzionalmente protetto...
Ma a questo coro replico che anche il diritto al "movimento" è costituzionalmente protetto...
Ma sopratutto la libertà di un individuo FINISCE dove inizia la libertà di un altro individuo ...
Liberi di fare tutti gli scioperi che volete...ma non rompete il cazzo a chi, come me, chiede solo di poter vivere ogni giorno come gli pare...
Scioperi e manifestazioni che bloccano città intere...mah...
Scioperi e manifestazioni che ledono le libertà altrui...mah...
Mi sembra che il mondo giri al contrario...chi vuole lavorare non puo perchè altri glielo impediscono...mah...
Mi sa che farò uno sciopero contro gli scioperi...mah...
Mi sa tutto di una gran buffonata...

fenderplay
27-11-2002, 15.15.43
lo sciopero è un diritto fondamentale di tutti i lavoratori, anche di quelli del servizio pubblico...potrà sembrare ingiusto, ma essendo il fine dello sciopero quello di "farsi sentire", più disagi si creano, più c'è la possibilità di essere ascoltati (oltre ad essere un modo per dimostrare, per contrario, i benefici che il proprio lavoro porta)

a dire il vero il tuo discorso mi è sembrato un po' meschino ed egoista :nono:

Brus
27-11-2002, 15.17.23
D'accordissimo con te. Ogni volta che sento 'ste notizie al tg/radio/ecc, inveisco contro gli scioperanti. Ma cazzo..ok, fate lo sciopero, però non dovete creare casini agli altri! Che cazzo centrano? Non sono loro che vi danno il lavoro, prendetevela coi capi! Eccheccazzo. Non credo che la fiat sia in crisi per sua decisione, non credo che ci gode a eliminare personale! Cazzo, se uno deve andare all'ospedale? Deve prendere l'aereo per un appuntamento importante? Anche io al loro posto sarei incazzato [me ne farei cmq una ragione, non ha deciso la fiat di andare in fallimento], ma non andrei a rompere le palle agli altri! E dai, un po' di intelligenza e buonsenso...

Brus
27-11-2002, 15.18.49
Originally posted by fenderplay
lo sciopero è un diritto fondamentale di tutti i lavoratori, anche di quelli del servizio pubblico...potrà sembrare ingiusto, ma essendo il fine dello sciopero quello di "farsi sentire", più disagi si creano, più c'è la possibilità di essere ascoltati (oltre ad essere un modo per dimostrare, per contrario, i benefici che il proprio lavoro porta)

a dire il vero il tuo discorso mi è sembrato un po' meschino ed egoista :nono:

Mi ripeto: va bene lo sciopero, ma non va bene creare disagi agli altri. Tutti sanno che i trasporti pubblici sono importanti, non serve uno sciopero per capirlo

hackboyz
27-11-2002, 15.20.30
Originally posted by fenderplay
lo sciopero è un diritto fondamentale di tutti i lavoratori, anche di quelli del servizio pubblico...potrà sembrare ingiusto, ma essendo il fine dello sciopero quello di "farsi sentire", più disagi si creano, più c'è la possibilità di essere ascoltati (oltre ad essere un modo per dimostrare, per contrario, i benefici che il proprio lavoro porta)

a dire il vero il tuo discorso mi è sembrato un po' meschino ed egoista :nono:
giusto, giustissimo. Ma a me sembra che scioperino anche tre volte in un mese ... mi sembra un tantinello esagerato.

fenderplay
27-11-2002, 15.25.22
Originally posted by hackboyz
giusto, giustissimo. Ma a me sembra che scioperino anche tre volte in un mese ... mi sembra un tantinello esagerato.

certo, a volte si esagera, ma io non ero d'accordo col discorso in generale che ha fatto liga...non si può dire che lo sciopero sia una buffonata solo perchè a volte mette in difficoltà noi singoli cittadini(ed è successo anche a me con i mezzi pubblici)
ok? :D

Kaory-Makymura
27-11-2002, 15.30.52
(COOOSA? Venerdì Sciopero.. ma cazz...)


Ebbene, sono in parte d'accordo con il Liga e in parte no.

Lo sciopero è un arma potente ma va usato con intelligenza e raramente altrimenti è uno spreco di tempo.

Che senso ha fare una montagna di scioperi da 2, 3, 6h come sta succedendo nell'ultimo periodo a Milano con i mezzi pubblici?

Si scoccia la gente e nulla piu'.

Se deve essere sciopero, che sia. Via dal lavoro per UNA SETTIMANA, mandate in ginokkio una città come Milano che vive dei trasporti metropolitani etc. fate venir fuori una mezza rivoluzione, volete ottenere qualcosa con questo tipo di metodi? Allora occupate le stazioni... fate venire la polizia ed incatenatevi ai pali.. urlate slogan e quant'altro...

Ovviamente cercate di capire se ne vale davvero la pena.. e se non ci sono metodi piu' tranquilli per risolvere le faccende..

Ma ora basta rompere le palle ai cittadini!!! perchè tanto a Berlusca, Fini ma neppure a Rutelli o alla Fiat per intera frega nulla se i mezzi si bloccanop per 10h

Bibbibox
27-11-2002, 15.37.52
e' verissimo lo sciopero e' un diritto di ogni lavoratore ma io dico
ci sono momenti e momenti in cui fare scioperi...
mezza milano e' sott'acqua, ci manca poco che trovate i pesci in Viale Zara...e questi devono fare lo sciopero venerdi' quando con tutta probabilita' il tempo sara' una cacca come lo e' stato negli ultimi giorni...


ma e' proprio necessario uno sciopero a Milano adesso?
Aggiungo che ho le palle girate ancora di piu' perche' molto probabilmente non posso andare a scuola e le lezioni avverranno normalmente ci saranno spiegazioni importanti x i compiti in classe di lunedi' prossimo

e sul sito del comune di milano non c'e' scritto assolutamente nulla su questo sciopero

grrrrrrrrrrrrrrr

Liga10
27-11-2002, 15.38.37
Originally posted by fenderplay
...a dire il vero il tuo discorso mi è sembrato un po' meschino ed egoista :nono:

Meschino ed egoista... perchè io non capisco... che loro se no... poveretti... STRONZATE!!!!!
ME NE SBATTO I COGLIONI!!!!!
IO RISCHIO DI STARE ALTRI DUE MESI A CASA A FARMI LE SEGHE PERCHE' QUESTI STRONZI (io li considero così) OGNI DUE PER TRE FANNO UNO SCIOPERO!
MA CHE VADANO A CAGARE!
Un minimo di servizio DEVONO garantirlo!
INTERRUZIONE DI PUBBLICO SERVIZIO è un reato...
Ma tutti sono troppo impegnati con le tangenti, le toghe rosse nere verdi e gialle che siano...


Ps per Kao: in Francia c'è stato uno sciopero di una settimana dei vigili del fuoco-...sai che hanno fatto???Li hanno sotituiti con l'esercito e subito sono tornati a piu miti consigli (come i camionisti)...Lo sciopero ha senso se non se ne abusa...negli ultimi due mesi ci sono stati 5 (CINQUE) sciorei dei mezzi...ma che serietà è???
Non sono contrario agli scioperi e alle manifestazioni intelligenti...questo è essere DEMENTI...e non sono l'unico a pensarlo...si stanno tirando contro tutti i cittadini...non li posso piu vedere io e come me motli altri...
Non ne faccio una questione di politica ne faccio una questione di principio...

follettomalefico
27-11-2002, 16.05.03
Perfettamente d'accordo Liga...
Tanto più che sono sempre convinto della loro inutilità.

Ogni tanto riflettendo mi vengono in mente episodi tipo:
A. Vogliamo questo!
B: No.
A. Sciopero!
A. Ora ce lo date?
B. No.
A. Sciopero!
A. Ora?
B. No.
A. Sciopero!
A. Ora?
B. No.
A. Sciopero!
...

Inutile dire l'efficacia degli scioperi.. eh si :)

blamecanada
27-11-2002, 16.17.00
gli unici scioperi utili sono quelli dei docenti :asd:

Jinhio
27-11-2002, 16.21.50
la verità sugli scioperi

controllore A: oggi non ho veglia di lavorare e tu?
controllore B: no, neanch'io che facciamo?
controllore A: perchè non si scioperà?
controllore B: Ma si dai. che motivo utilizziamo?
controllore A: Bho, cazzo te ne frega, tanto c'è sempre qualcosa che non va
controllore B: ok allora scioperiamo
controllore A: chiamiamo anche i macchinisti dai, almeno facciamo una partita a briscola chiamata...........



mi sa che non sono lontano dal vero


:D


cmq scherzi a parte, ori sti sciperi sono un po trppo frequenti, e l'unico risultato e che la genti si incazza con chi fa scipero al poste che sostenerli.
già il trasporto pubblico non è granchè, poi se neanche lavorano.............

Jinhio
27-11-2002, 17.32.25
lo sciopero è rinviato al 16 dicembre

fokker fw190a
27-11-2002, 17.46.38
gli scioperi sono giusti,ma ha ragione liga,non si può penalizzare gli altri lavoratori così tanto.Mi ricordo che poco tempo fa qua a genova c'è stato uno sciopero dei camion,hanno bloccato l'autostrada,morale della favola, sono rimasto ore sempre nella stessa posizione ad aspettare che finisse.Ripeto lo sciopero è giusto,ma daneggiare altri con questi atti, mi pare che siano propio loro a non rispettare noi altri che non centriamo niente con quel che loro vogliono,uibendo però noi le conseguenze delle loro scielte sul modo di manifestare.

Ray McCoy
27-11-2002, 17.49.20
Io ripeto. Voi quando entrerete seriamente nel mondo del lavoro sarete indipendente, non avrete capi, avete soldi a sufficienza per non rischiare forse...

Beh, buon per voi... Vi auguro solo di non rischiare mai il vostro posto di lavoro...

THE ORC
27-11-2002, 17.56.54
Quello che m i ha fatto veramente incazzare è stato lo sciopero degli operai della FIAT che hanno occupato l'aereoporto!
Ma cazzo se ce l'hai con la fiat perche diavolo devi scassare le balle ad un povero cristo che deve partire?
Poi inoltre tutti sti scioperi a catena non fanno che indebolire ulteriormente la società...infondo non sto a dar ragione a chi vuole licenziare centinaia di persone però è anche vero che stanno rischgiando il tracollo e se non fannoqualcosa ci saranno molte più persone senza lavoro!

Bibbibox
27-11-2002, 17.58.54
Originally posted by -S-Piccolo-S-
Io ripeto. Voi quando entrerete seriamente nel mondo del lavoro sarete indipendente, non avrete capi, avete soldi a sufficienza per non rischiare forse...

Beh, buon per voi... Vi auguro solo di non rischiare mai il vostro posto di lavoro...
vabbe allora dato che io rischio di perdere il lavoro cerco di farlo perdere anche a gente che non centra proprio niente...

THE ORC
27-11-2002, 18.07.42
Originally posted by -S-Piccolo-S-
Io ripeto. Voi quando entrerete seriamente nel mondo del lavoro sarete indipendente, non avrete capi, avete soldi a sufficienza per non rischiare forse...

Beh, buon per voi... Vi auguro solo di non rischiare mai il vostro posto di lavoro...
NOn ce nulla da discutere lo sciopero è un diritto fondamentale del lavoratore,sicuramente il miglior modo per difendersi.
Ma va usato con intelligenza!
Inoltre ognuno devrebbe scioperare in cio che è competente,io che produco latte non mi posso mettera a bloccare un autostrada!

Gaia
27-11-2002, 18.14.23
Ok lo sciopero.... ma 24h no dai kaxxo.... io nn voglio girarmi roma a piedi :(

TrustNoOne
27-11-2002, 19.46.20
Mha... Io credevo che lo sciopero stesso fosse finalizzato a creare dei disagi. A tutti. Se voi non vi lamentaste come state facendo ora lo sciopero sarebbe perfettamente inutile credo, anche piu' di quanto non lo sia gia'.

THE ORC
27-11-2002, 19.55.59
Originally posted by TrustNoOne
Mha... Io credevo che lo sciopero stesso fosse finalizzato a creare dei disagi. A tutti. Se voi non vi lamentaste come state facendo ora lo sciopero sarebbe perfettamente inutile credo, anche piu' di quanto non lo sia gia'.
Gia ma uno sciopero contro la fiat non dovrebbe disagiare pinco pallino che va in vacanza a Oslo...:rolleyes:

Claudia
27-11-2002, 21.59.20
Messaggio da parte di Liga (stasera faccio la segretaria :p ):

"Ciao ragazzi per qualche strano motivo non riesco ad accedere al BB e a molti altri forum del multy
Spero di poter riprendere al piu presto la discussione...scusate ma mi sa che qualcuno mi ha sabotato la linea...ghghghghg Forse qualche sindacalista????
A parte gli scherzi, grazie a Claudia che mi fa da tramite.Ci sentiamo (spero) domani!"


Et voilà! ;)

TrustNoOne
27-11-2002, 23.41.09
Originally posted by THE ORC
Gia ma uno sciopero contro la fiat non dovrebbe disagiare pinco pallino che va in vacanza a Oslo...:rolleyes:
Ok, allora subiscono e basta :rolleyes:

CREOSOTO
28-11-2002, 09.47.38
Mai fatta un'ora di sciopero in vita mia.
Capisco il panico di chi ha davanti la fame e pensa che faccio ??
Non capisco quelli che si grattano le palle tutto l'anno e fermano tutto per TOT euro di aumento al mese. ( INPS ASL MINIST. SCUOLA FFSS CONTROLL VOLO PILOTI)
Penso che quello che manca a chi organizza le forme di lotta sia la fantasia. Non conoscono altro che rompere le palle a tutti, perchè se poi esci nel tg forse hai avuto la giusta visibilità e giustifichi le tessere sindacali del tuo portafoglio.
Io sarei andato a casa Agnelli, avrei detto Buongiorno, dove dormo ??
Mi sarei installato a casa sua e visto che non mi posso permettere di campare senza stipendio mangio a casa tua.
Questa categoria industriale guadagna quando l'azienta perde e guadagna se è in attivo.

Patcha
28-11-2002, 10.39.24
Originally posted by Liga10
Mi è sempre stato chiesto perchè sono contrario agli scioperi e alle manifestazioni in genere...
Mi è sempre stato detto che dico così perchè non sono nei panni di quelli che scioperano e non posso capire...
Ma chi mi rifonde della tensione che si accumula in me quando so che dall'incontro che DOVREI avere con il mio docente venerdì 29 (data dello scipero generale dei mezzi di trasporto PUBBLICI) dipende la mia sessione di laurea di dicembre????
Chi mi rifonderà se l'appuntamento salta per colpa di chi si macchia di "interruzione di pubblico servizio"????
Dite che gli scioperi sono giusti???
Non nel pubblico servizio a mio parere!
Che cosa cazzo c'entro io se non si trova un accordo per il rinnovo del contratto di lavoro???


Ed io son d'accordo con Liga!

Lo scopo dello sciopero è creare disagio... non dite che non è vero.*

E perché devo essere disagiato io utente dei mezzi pubblici?
È un'atto stupido da parte dei dipendenti dell'ATM!
Perché io, dopo essermi rotto le balle dei disservizi dei mezzi pubblici e dopo aver rischiato varie volte di non adempiere al mio obbligo contrattuale di coprire un TOT di ore mensili (visto che mi tocca uscire prima quando c'è sciopero...) presso l'azienda per la quale lavoro, mi compro l'auto e li mando tutti a quel paese (magari potessi... ma se si continua così lo faccio questo sacrificio)!

E loro cosa credono? Che questo sia solo un disagio per l'ATM? Sapete che se ne frega l'ATM che tanto ha il monopolio e riempie i suoi pullman fino all'orlo (dei finestrini)? Il disagio è solo il mio! Da utente ATM e da utente delle strade (visto che poi, con lo sciopero, si fa un traffico schifoso)! Ed anche da cittadino Milanese (ebbeh... ormai sì... è così... :p), perché lo smog sale alle stelle!

E poi, anche facendo finta che sia un disagio per l'ATM, cosa pensano che gli migliori questa situazione? Se l'ATM perde clienti, sono anche loro a perdere i clienti! Se l'ATM subisce un danno, sono anche loro a subire un danno!

Fortuna che, a causa della pioggia, lo scioperò di venerdì finemese è stato revocato... altrimenti non avrei avuto nessuna possibilità di recuperare le ore lavorative che mi facevano perdere! :angry:


* EDIT: Ok... bravi... ammettete che è vero! :D Però mi dite che caxo c'entra l'utente? Cosa posso fare io per loro? Assolutemente niente... allora perché çazzo devo esser disagiato io? Mal comune mezzo gaudio? :doubt:

Thor
28-11-2002, 11.20.43
Cari ragazzi penso che qui occorra una risposta molto articolata.

Sono d'accordo con molti di voi che lo sciopero di certe categorie di lavoratori, specialmente se sostenuto da manifestazioni selvagge o comunque non ortodosse, tipo blocco aeroporti , autostrade, o pompaggio letame :D sulle forze dell'ordine,sia una gran rottura di palle per chi lo subisce.
D'altro canto il lavoratore non ha altra strada da prendere quando in un confronto sindacale si va non verso la concertazione ma verso la rottura. E' chiaro che si spera sempre che prevalga il buon senso, sia da parte dei lavoratori che da parte della dirigenza, ma purtroppo non accade spesso.
Io vi parlo avendo avuto un' esperienza lavorativa variegata passata da piccole a medie e infine a grandi aziende.
Vi posso dire che quando lavoravo in una piccola azienda (ero uno sbarbatello neodiplomato:D ) la parola sciopero era tabù, non si doveva nemmeno pensarla, in quanto esisteva un'associazione di pensiero sciopero=licenziamento o segatura immediata.
Per cui ho lavorato per 12 anni senza avere la possibilità di farne nemmeno uno, e non per mancanza di volontà. La cosa mi pesava relativamente in quanto ero giovane e soprattutto non avevo famiglia.
Ora lavoro in una grande azienda, nella quale la parola sciopero non è più associata al licenziamento per fortuna, e se ritengo necessario aderire ad uno sciopero lo faccio, in quanto è un diritto costituzionale, ed una libera scelta.
Ricordo inoltre che esistono strumenti quali la precettazione che permettono alle aziende di ridurre i disagi al pubblico, e che possono essere applicati a discrezione delle aziende e delle forze dell'ordine.
Non sono più uno sbarbato timido e impacciato , e se ritengo utile utilizzare questo strumento di lotta lo faccio, indipendentemente dal disagio che posso provocare agli altri, perchè se non porto da mangiare io a mio figlio chi cazzo glielo porta, Agnelli o Berlusconi, o chi per loro?
Voglio vedere se mi presento ad Arcore per mangiare cosa mi danno, una pedata nel culo, ve lo dico io.
Che poi a Milano quelli dell'ATM abbiano rotto le palle posso essere d'accordo, ma, e questo vale per la maggior parte di voi, che non è ancora entrata nel mondo del lavoro, meditate bene su questa parola, SCIOPERO, perchè quando sarà il momento opportuno, potrebbe salvarvi i ciapet.

Ciao a tutti

Patcha
28-11-2002, 11.25.55
Originally posted by Thor67
Non sono più uno sbarbato timido e impacciato , e se ritengo utile utilizzare questo strumento di lotta lo faccio, indipendentemente dal disagio che posso provocare agli altri, perchè se non porto da mangiare io a mio figlio chi cazzo glielo porta, Agnelli o Berlusconi, o chi per loro?


E glielo portiamo noi, secondo te?

Thor
28-11-2002, 11.30.37
Originally posted by Patcha
E glielo portiamo noi, secondo te?

Se avessi letto meglio la risposta avresti visto che ho scritto
"...o chi per loro? " che rendeva inutile il tuo post

elfebo
28-11-2002, 11.42.32
lo sciopero non salva i ciapet di nessuno.
quando capirete che il mondo prende decisioni a prescindere da quello che i "comuni mortali" fanno, sara' sempre troppo tardi.
scioperate,scioperate pure, io non dico che non si DEVE fare, ma tanto abbiate l'anima in pace, non servira' mai un cazzo, semmai soltanto a creare disagio ad altri "comuni mortali" che con le decisioni importanti non c'entrano un cazzo.
a proposito.....ma allora anche io dovrei scioperare (nel senso che non dovrei pagare gli stipendi...) a tutti quei dipendenti che "miracolosamente" nella rilevazione delle presenze mensili mi portano cose del tipo dall'1 al 12 novembre MALATTIA, dal 13 al 18 FERIE e dal 19 al 24 infortunio...(guardacaso ne ho uno sottomano....)????
mi sembra che QUELLO sia un diritto.....che lo sciopero sia un diritto....che la tredicesima sia un diritto....che il premio produzione sia un diritto....insomma che quando si lavora sia TUTTO un diritto, ma con scarsi doveri (trovatemi un dipendente che non dica di essere sfruttato....)...e poi ci si lamenta se un'azienda NON HA I SOLDI (fiat).
ok sono andato OT in quest'ultima parte ma ci tenevo a dirlo visto che qui c'e' sempre gente che vede il lavoratore come il povero cristo che sciopera perche' nella sua vita ha sempre dato..sempre dato e ha ricevuto calci nel culo.
NON E' e non e' mai stato cosi'...ed io di dipendenti ne gestisco 500.....di una azienda a livello nazionale......

:rolleyes:

Brus
28-11-2002, 11.50.38
Thor, xò mi spieghi cosa centra occupare un aereoporto se quelli lavorano in fiat? :doubt:
Oppure i camionisti..invece di occupare l'autostrada, non potevano smettere di trasportare merce? :doubt:

Patcha
28-11-2002, 11.56.49
Originally posted by Thor67
Se avessi letto meglio la risposta avresti visto che ho scritto
"...o chi per loro? " che rendeva inutile il tuo post

Non è inutile il mio post... perché sottolinea che se la roba da mangiare a tuo figlio non la danno loro, non gliela diamo neanche noi!

Quindi è inutile creare disagio alla gente di passaggio (per chi lo fa)... da quella gente non possono ottenere nulla! Il disagio dovrebbero crearlo in modo mirato alla gente che può fargli ottenere qualcosa! Non ai primi sfigati che gli passan per la testa!


EDIT: Ho solo corretto "disagio" che lo avevo scritto staccato... quindi non pensate chi sa cosa quando leggete "Last edited by Patcha on 28-11-2002 at ...". ;)

Thor
28-11-2002, 11.58.14
Originally posted by elfebo
lo sciopero non salva i ciapet di nessuno.
quando capirete che il mondo prende decisioni a prescindere da quello che i "comuni mortali" fanno, sara' sempre troppo tardi.
scioperate,scioperate pure, io non dico che non si DEVE fare, ma tanto abbiate l'anima in pace, non servira' mai un cazzo, semmai soltanto a creare disagio ad altri "comuni mortali" che con le decisioni importanti non c'entrano un cazzo. E' e non e' mai stato cosi'...ed io di dipendenti ne gestisco 500.....di una azienda a livello nazionale......

:rolleyes:

Al di là dell'OT dove sinceramente riguardo al caso specifico hai perfettamente ragione, non ti sei mai fermato a pensare che quello che tu hai oggi (posto semi-sicuro,13° mensilità, orario lavorativo,ferie,contratto aziendale,ecc.ecc.), sia il risultato di lotte portate avanti dai nostri genitori? (magari non dai ns in senso strettamente personale, ma inteso a livello di generazione)?
Come già detto prima sono pienamente d'accordo che gli scioperi di certe categorie, specie quando protratti e ripetuti, rompono effettivamente le palle, per chi li subisce, ma purtroppo come diceva Renato Carotone " è un mondo difficile ":D
Era lui? diceva così o ho detto una cazzata?:D

Patcha
28-11-2002, 12.00.16
Originally posted by Thor67
come diceva Renato Carotone " è un mondo difficile ":D
Era lui? diceva così o ho detto una cazzata?:D

Non so se era lui o diceva questo... ma mi sorge il dubbio che non volessi dire "Renato Carosone" invece... :D

Thor
28-11-2002, 12.06.28
Originally posted by Brus
Thor, xò mi spieghi cosa centra occupare un aereoporto se quelli lavorano in fiat? :doubt:
Oppure i camionisti..invece di occupare l'autostrada, non potevano smettere di trasportare merce? :doubt:

Ho detto precedentemente (forse non in modo esplicito) che mi sembra non bello fare quello che tu hai detto, che effettivamente crea disagi supplementari a chi non c'entra niente.

Riguardo gli scioperanti Fiat che hanno bloccato l'aeroporto non posso dire che li approvo, ma li capisco. Hanno anche loro famiglie e figli e se chiudono la fabbrica sono veramente in mezzo ad una strada. Tra l'altro si parla solo di loro, ma c'è anche tutto l'indotto della Fiat in Sicilia, piccole aziende di cui nessuno sa niente e di cui nessuno si preoccupa.

Preoccupante

Thor
28-11-2002, 12.12.01
Originally posted by Patcha
Non è inutile il mio post... perché sottolinea che se la roba da mangiare a tuo figlio non la danno loro, non gliela diamo neanche noi!

Quindi è inutile creare di sagio alla gente di passaggio (per chi lo fa)... da quella gente non possono ottenere nulla! Il disagio dovrebbero crearlo in modo mirato alla gente che può fargli ottenere qualcosa! Non ai primi sfigati che gli passan per la testa!

No, confermo, a mangiare a mio figlio gliene do io !!!!:D
Letteralmente, perchè ultimamente mangia solo sulle mie ginocchia 'azzo.:doubt:
Inoltre penso che nessuno di noi lavori per la gloria, o no?:doubt:
Non esistono solo le grandi aziende, vi sono un'infinità di mestieri possibili, anche in proprio.

Non so se solo astenendosi dal lavorare gli operai della Fiat avrebbero ottenuto la stessa attenzione che hanno avuto con le loro altre azioni.
Se si fermavano anche per 2 mesi avrebbero solo fatto un favore alla Fiat, che si svuotava i magazzini invenduti..............


EDIT : No no era Carotone, quello brutto come la fame coi baffi, cos'era spagnolo ?

elfebo
28-11-2002, 12.14.13
Originally posted by Thor67
Al di là dell'OT dove sinceramente riguardo al caso specifico hai perfettamente ragione, non ti sei mai fermato a pensare che quello che tu hai oggi (posto semi-sicuro,13° mensilità, orario lavorativo,ferie,contratto aziendale,ecc.ecc.), sia il risultato di lotte portate avanti dai nostri genitori? (magari non dai ns in senso strettamente personale, ma inteso a livello di generazione)?
Come già detto prima sono pienamente d'accordo che gli scioperi di certe categorie, specie quando protratti e ripetuti, rompono effettivamente le palle, per chi li subisce, ma purtroppo come diceva Renato Carotone " è un mondo difficile ":D
Era lui? diceva così o ho detto una cazzata?:D

nel 68 o anche addietro c'erano dei punti FONDAMENTALI del lavoro che erano molto sfavorevoli ai lavoratori...ma oggi non e' piu' cosi'..eppure gli scioperi non sono certo diminuiti...anzi, oggi il lavoratore e' "viziato" da alcune leggi che lo lasciano in una botte di ferro (Articolo 18 per esempio) il quale gli permettono cose che altrimenti non potrebbe fare...altro esempio pratico:
la malattia di un dipendente viene pagata da noi al 100% per i primi tre giorni, all 66/33 dal 4 al 20esimo e piu' in la le percentuali si riducono fino ad un sostegno parziale della sola inps, alleggerendo le casse dunque dell'azienda che non puo' sfruttare il lavoro del dipendente malato per tanti giorni.
Di riflesso l'inps, praticamente considera passibili di controlli medici, coloro che superano il 3 giorno, perche' significa metterela mano alla tasca, mentre chi fa fino a 3 giorni consecutivi, lo trascura (tanto i soldi li tiriamo fuori noi...) ed ecco l'esempio:
abbiamo molti dipendenti che tirano fuori certificati medici lunghi esattamente 3 giorni, alternandoli con 1 solo giorno di lavoro in modo da farsi pagare al 100% la malattia per conto ditta, tutto cio' a discapito dell'azienda che :
sborsa soldi
non usufruisce della sua manodopera.
e noi non possiamo LICENZIARLI!!!! pur sapendo che questi ci truffano spudoratamente.
questo perche'??
perche' le "lotte", hanno concesso, di riflesso all'articolo 18, la possibilita' di licenziare con giusta causa un malato che facesse 180 giorni di malattia continuativa o in un anno (nessuno in pratica.
Abbiam gente che lavora male...ma non possiamo farci niente....perche' non esiste "giusta causa"...insomma i loro diritti sono PIU' CHE TUTELATI....eppure sembrano dei conigli bagnati quando ti parlano....sembra che tutto il peso del mondo cada sulle loro spalle......certo, i dipendenti fiat avranno pur ragione di protestare....perche' sono messi in mezzo ad una strada....ma gli altri centinaia di scioperi per me sono assolutamente indegni.....quantomeno, impariamo a dare...prima di pretendere..perche' come ho detto prima, assumendo molta gente in questi anni mi sono accorto sempre della stessa cosa:
vengono a piangerti addossso che non hanno famiglia, che si accontentano pure di 100milalire al mese a nero, e poi appena li assumi, subito PRETENDONO di avere "tutto quello che dice il regolamento o faccio la vertenza" (e fin qui nulla di sbagliato..anche se le premesse erano tutt'altre...), oltretutto facendo sciopero per ogni cosa, dimostrando chissa' che, quando sappiam tutti che il 90% degli scioperi sono solo politici e non di effetiva necessita' (il 10% sono dei cassintegrati e derivati).


p.s. carotone e' lui..si si ....:D

Thor
28-11-2002, 12.22.22
Originally posted by elfebo
nel 68 o anche addietro c'erano dei punti FONDAMENTALI del lavoro che erano molto sfavorevoli ai lavoratori...ma oggi non e' piu' cosi'..eppure gli scioperi non sono certo diminuiti...anzi, oggi il lavoratore e' "viziato" da alcune leggi che lo lasciano in una botte di ferro (Articolo 18 per esempio)

p.s. carotone e' lui..si si ....:D

Elfebo su questo punto sono d'accordo con te.
Per il resto io penso che un lavoratore debba possedere una somma di cose che si può riassumere in 3 cose :
Maturità Professionalità Affidabilità

E' chiaro che non sempre ti trovi di fronte queste cose, lo so per esperienza personale, quindi non ti invidio.......:D

Ciao

Bubusettete
28-11-2002, 12.26.55
Ehm lo so che mi devo tirare la zappa sui piedi...perchè sto postando in questo topic???;)
Cmq io sono d'accordo con chi sciopera, proprio perchè provoca disagi agli altri. Non c'entrano tanto i comuni cittadini (o meglio anche loro come opinione pubblica) ma il governo che dovrebbe sentirsi preoccupato dai disagi arreccati. In quanto i contartti anzionali sono frutto di una tratattiva a tre, in cui il Governo gioca la sua bella parte.
Inoltre in tutti i trasporti et similia vi è una Commissione di garanzia sullo sciopero (nei servizi pubblici essenziali) percio' se scioperano vuol dire che hanno avuto il via libera...Ossia scioperi non troppo continuati con non piu' di una certa percentuale di lavoratori coinvolti e i servizi fondamentali garantiti.
Anche loro devono poter scioperare!
Ripeto le parole di Piccolo: se foste voi a rischiare non parlereste cosi'... :rolleyes:

Cmq pace amore liberta' : non arrabbiatevi :D:D :niente!:

Khorne
28-11-2002, 12.27.30
Spesso mi trovo in disaccordo con elfebo (siamo quasi agli opposti, altro che "spesso" :D), ma questa volta non posso che trovarmi concorde... il "lavoratore" è TROPPO protetto al giorno d'oggi: può fare esattamente quel che gli pare senza subirne la minima conseguenza. Starsene in malattia per secoli, poi passare da malattia ad infortunio, poi inventarsi qualcos'altro... e non gli si può fare niente. Quantomeno snervante.

Per tornare IT, il "diritto allo sciopero" lo trovo legittimo -come han detto altri prima di me- finché non coinvolge gente completamente innocente: a quel punto per me potrebbero tanto essere arrestati e portati in galera, perché mi dispiace tanto per loro se sono stati licenziati, ma se qualcuno licenzia me io mica vado da loro a chiedergli i soldi o a occupargli casa per rompergli le palle. Perché allora devono loro farlo a me?
Lo trovo molto simile al comportamento dei bambini piccoli che si buttano a terra e scalciano per il giocattolo: la differenza è che ora il giocattolo sono gli aumenti e le condizioni di lavoro, e il pavimento dove si buttano è il mio spazio.
Finché sono richieste legittime e sensate ok, se dovessero lavorare 75 ore a settimana per 500 euro al mese ok, ma altrimenti diventano solo lamentele piagnucolose.

Bubusettete
28-11-2002, 12.35.42
Originally posted by Khorne
Finché sono richieste legittime e sensate ok, se dovessero lavorare 75 ore a settimana per 500 euro al mese ok, ma altrimenti diventano solo lamentele piagnucolose.
Oddio...grazie buano...
:(:(:rolleyes:

Thor
28-11-2002, 12.37.01
Originally posted by Khorne

Per tornare IT, il "diritto allo sciopero" lo trovo legittimo -come han detto altri prima di me- finché non coinvolge gente completamente innocente: a quel punto per me potrebbero tanto essere arrestati e portati in galera, perché mi dispiace tanto per loro se sono stati licenziati, ma se qualcuno licenzia me io mica vado da loro a chiedergli i soldi o a occupargli casa per rompergli le palle. Perché allora devono loro farlo a me?
Lo trovo molto simile al comportamento dei bambini piccoli che si buttano a terra e scalciano per il giocattolo: la differenza è che ora il giocattolo sono gli aumenti e le condizioni di lavoro, e il pavimento dove si buttano è il mio spazio.
Finché sono richieste legittime e sensate ok, se dovessero lavorare 75 ore a settimana per 500 euro al mese ok, ma altrimenti diventano solo lamentele piagnucolose.

Il problema è che per esempio, quando la Fiat annuncia che chiuderà una fabbrica di circa 3000 dipendenti, con un indotto di probabilmente altri 2000 lavoratori in zona (che fanno 5000) in una regione che già non naviga nell'oro e ha un tasso di disoccupazione esorbitante, non ti puoi sorprendere che succedano cose come quelle che sono successe.
Inoltre in Svizzera non avete avuto la fortuna di avere l'Eurozzo:)
Tale fortuna ci ha portato ad un aumento dei prezzi generalizzato dei beni di prima necessità anche fino al 30%.Il problema è che gli stipendi sono sempre quelli.Tutto ciò porta ad una diminuzione del potere d'acquisto notevole, ed ad un aumento del numero di famiglie al limite della soglia di povertà.

A questo punto, e per tutto quello detto in precedenza secondo me lo Sciopero è sacrosanto e spezzo le rotule a chi sostiene il contrario:D :D

elfebo
28-11-2002, 12.50.46
Originally posted by Thor67
Il problema è che per esempio, quando la Fiat annuncia che chiuderà una fabbrica di circa 3000 dipendenti, con un indotto di probabilmente altri 2000 lavoratori in zona (che fanno 5000) in una regione che già non naviga nell'oro e ha un tasso di disoccupazione esorbitante, non ti puoi sorprendere che succedano cose come quelle che sono successe.
Inoltre in Svizzera non avete avuto la fortuna di avere l'Eurozzo:)
Tale fortuna ci ha portato ad un aumento dei prezzi generalizzato dei beni di prima necessità anche fino al 30%.Il problema è che gli stipendi sono sempre quelli.Tutto ciò porta ad una diminuzione del potere d'acquisto notevole, ed ad un aumento del numero di famiglie al limite della soglia di povertà.

A questo punto, e per tutto quello detto in precedenza secondo me lo Sciopero è sacrosanto e spezzo le rotule a chi sostiene il contrario:D :D

su tutto questo post sono d'accordissimo.:)

Altreo
28-11-2002, 13.24.46
premessa 1 molto importante.....lavoro e vivo l''80% delle mie giornate a milano....

premessa 2 ...... il 90% delle volte il tram (14) passa con 10 20 minuti di ridardo e io perdo il treno e arrivo a casa un'ora dopo...

premessa 3 non parlo di politica, anche me ne sto bene alla larga

detto dico che non me ne freaga proprio un cazzo del motivo per ci quelli dell'ATM fanno sciopero.
Sapete perche' fanno sciopero ?? per ridurre l'orario di lavoro da
39 a 38 ore settimanali, e per avere un aumento di circa 100 euro nello stipendio.
Ora io credo che le loro ragioni possono essere assolutamente legittime...però non me ne frega niente. Non è tollerabile che per far valere i loro diritti debbano arrecare disagi ad altre persone che non c'entrano niente.
Perchè io credo che il sottoscritto quando arriva la sera a casa tardi non impreca certo contro l'ATM perche' non paga abbastanza i suoi dipendenti, ma al contrario se la prende contro questa massa di ..... vabbe' lasciamo stare

Thor
28-11-2002, 13.53.18
Originally posted by elfebo
su tutto questo post sono d'accordissimo.:)


:kiss:

Cos'è avevi paura per le rotule?:D :D :D

Patcha
28-11-2002, 14.23.48
Originally posted by Thor67
Tale fortuna ci ha portato ad un aumento dei prezzi generalizzato dei beni di prima necessità anche fino al 30%.Il problema è che gli stipendi sono sempre quelli.

Ma fai pure 50% e non dubitare! :D

Mi giunge notizia da Grottaglie (TA) da mia madre, che in alcuni Super Mercati (non bancarelle), hanno semplicemente tolto i tre zeri delle lire e messo il simbolo dell'Euro... :rolleyes:

elfebo
28-11-2002, 14.28.01
Originally posted by Patcha
Ma fai pure 50% e non dubitare! :D

Mi giunge notizia da Grottaglie (TA) da mia madre, che in alcuni Super Mercati (non bancarelle), hanno semplicemente tolto i tre zeri delle lire e messo il simbolo dell'Euro... :rolleyes:

ehm...confermo!:notooth:

Ray McCoy
28-11-2002, 14.30.52
Originally posted by Liga10
Mi è sempre stato chiesto perchè sono contrario agli scioperi e alle manifestazioni in genere...
Mi è sempre stato detto che dico così perchè non sono nei panni di quelli che scioperano e non posso capire...
Ma chi mi rifonde della tensione che si accumula in me quando so che dall'incontro che DOVREI avere con il mio docente venerdì 29 (data dello scipero generale dei mezzi di trasporto PUBBLICI) dipende la mia sessione di laurea di dicembre????
Chi mi rifonderà se l'appuntamento salta per colpa di chi si macchia di "interruzione di pubblico servizio"????
Dite che gli scioperi sono giusti???
Non nel pubblico servizio a mio parere!
Che cosa cazzo c'entro io se non si trova un accordo per il rinnovo del contratto di lavoro???

Che cosa cazzo c'entra Tizio, che deve andare a lavorare da Varese a Milano e si trova l'autostrada bloccata dallo scipero dei metalmeccanici FIAT, se la FIAT stessa è in crisi e deve ridurre il personale???
Sento già un coro che dice che il diritto allo sciopero è costituzionalmente protetto...
Ma a questo coro replico che anche il diritto al "movimento" è costituzionalmente protetto...
Ma sopratutto la libertà di un individuo FINISCE dove inizia la libertà di un altro individuo ...
Liberi di fare tutti gli scioperi che volete...ma non rompete il cazzo a chi, come me, chiede solo di poter vivere ogni giorno come gli pare...
Scioperi e manifestazioni che bloccano città intere...mah...
Scioperi e manifestazioni che ledono le libertà altrui...mah...
Mi sembra che il mondo giri al contrario...chi vuole lavorare non puo perchè altri glielo impediscono...mah...
Mi sa che farò uno sciopero contro gli scioperi...mah...
Mi sa tutto di una gran buffonata...

Una cosuccia che non hai precisato sullo sciopero che avrebbe dovuto bloccarti il giorno famoso dell'incontro col prof, era che lo sciopero era dei dipendenti AMT. E quindi non è una manifestazione che blocca la strada e crea traffico, come molti qua dentro hanno capito (o non hanno capito, a seconda dei casi), ma un blocco dovuto al fatto che non ci sono persone a guidare i mezzi.

Questo fondamentalmente è un modo per far capire che una categoria come quella dei traposrti pubblici può essere fondamentale per la vita della città, senza la quale ci sarebbe solo casino.

Quindi, Liga, tu odi le manifestazioni che bloccano il traffico, cosa che non è detto che si verificherà con lo sciopero del 16 dicembre. Guardate che state parlando di due cose ben distinte come fosse una sola...


D'altra parte, non voglio immaginare quanti di voi saranno d'accordo con l'exploit di un Ministro che ha detto che la crisi economica italiana è dovuta ai due scioperi generali dei sindacati...

Thor
28-11-2002, 14.36.27
Originally posted by Patcha
Ma fai pure 50% e non dubitare! :D

Mi giunge notizia da Grottaglie (TA) da mia madre, che in alcuni Super Mercati (non bancarelle), hanno semplicemente tolto i tre zeri delle lire e messo il simbolo dell'Euro... :rolleyes:

No no non dubito. E' solo che sono stato prudente con le stime:D
D'altra parte siccome vado io a fare la spesa, so quanto spendo adesso e quanto spendevo prima.
Ad esempio mia moglie dal parrucchiere taglio + colpi di sole 70€, cioè 140.000 Lire. Lavoro di mezz'ora. E' uno schifo.:bah: :brr:
A me non basta una giornata di lavoro per guadagnare quella cifra. E senza ricevuta per giunta.
Quest'estate ho sentito raccontare delle cose sui prezzi degli ortofrutticoli da far accapponare i capelli:D

Bah

Liga10
28-11-2002, 14.38.08
Originally posted by Jinhio
lo sciopero è rinviato al 16 dicembre

Inizio la mia lunga serie di quote con un breve racconto:
Stamattina alle 10.30 suona la portinaia che mi dice che c'è una lettera dell'Università Cattolica per me...mi fiondo giu a prenderla la apro di corsa e leggo Nel caso il suo docente prof. xxxx dia il benestare finale, la convochiamo per la discussione della Sua tesi di laurea il giorno 16 dicembre 2002
... sono senza parole...quelli dell'ATM ce l'hanno con me!!!!!!! :D



Originally posted by -S-Piccolo-S-
Io ripeto. Voi quando entrerete seriamente nel mondo del lavoro sarete indipendente, non avrete capi, avete soldi a sufficienza per non rischiare forse...

Beh, buon per voi... Vi auguro solo di non rischiare mai il vostro posto di lavoro...


Vedi Piccolo tu parti dal presupposto che NOI (e' volutamente generico come il tuo VOI presente nel quote) saremo indipendenti e tutto il resto...ma sai perfettamente che non è così...
Mi aspettano 2 anni di pratica a guadagno ZERO e sai benissimo che a 28 anni suonati non è il massimo...ma non mi lamento...è una mia scelta...
Il mio discorso potrà sembrarti cinico (e forse lo è) ma se decidi di lavorare in una azienda privata sai benissimo che corri il richio di ritrovarti senza lavoro per una crisi e che so altro...
Così come se decidi di tentare la professione legale sai benissimo che dovrai studiare anni e rischiare di nn vedere mai coronato il tuo sogno e, magari , vederti costretto a fare lavori "di rimpiazzo"...
Sono scelte Marco, e non è giusto sminuirle in questo modo!
Il lavoratore dipendente sceglie di essere lavoratore dipendente...il lavoratore autonomo sceglie di fare il lavoratore autonomo...Ogni scelta ha i suoi pro e i suoi contro...Non puoi fare una colpa a chi sceglie una strada differente dal lavoro dipendente...E poi i lavoratori dell'ATM non scioperano perchè li lasciano a casa... :rolleyes:


Originally posted by TrustNoOne
Mha... Io credevo che lo sciopero stesso fosse finalizzato a creare dei disagi. A tutti. Se voi non vi lamentaste come state facendo ora lo sciopero sarebbe perfettamente inutile credo, anche piu' di quanto non lo sia gia'.

E'il mio diritto di esprimere opinioni...non sono contrario allo sciopero in assoluto, ma allo sciopero fatto ESCLUSIVAMENTE per arrecare disagi alla comunità...ripeto: gli operai fiat scioperano (giustamente o meno non credo che sia la sede adatta per definirlo) ma non vedo perchè bloccare una regione intera per lo sicopero...non ne vedo l'utilità...


Originally posted by Thor67
Cari ragazzi penso che qui occorra una risposta molto articolata....Che poi a Milano quelli dell'ATM abbiano rotto le palle posso essere d'accordo, ma, e questo vale per la maggior parte di voi, che non è ancora entrata nel mondo del lavoro, meditate bene su questa parola, SCIOPERO, perchè quando sarà il momento opportuno, potrebbe salvarvi i ciapet.
Ciao a tutti

Vedi lo sciopero dei mezzi pubblici ritengo sia una cosa totalmente INGIUSTA.
E' un servizio che, oramai, è ESSENZIALE e come tale non puo essere considerato un lavoro come tutti gli altri...a ben guardare non è lo sciopero in se ad essere sbagliato, ma la frequenza degli scioperi negli ultimi 3 mesi che ha portato tutti all'esasperazione...è quelo l'errore...lo sicopero non puo essere considerato alla stregua di un "ricatto"


Edit...ragazzi arrivano anche gli altri di rply...datemi un po di tempo per scrivere...;)

Thor
28-11-2002, 14.38.41
Originally posted by -S-Piccolo-S-
D'altra parte, non voglio immaginare quanti di voi saranno d'accordo con l'exploit di un Ministro che ha detto che la crisi economica italiana è dovuta ai due scioperi generali dei sindacati...

Chi è questo genio della finanza ?:roll3: :roll3: :clap:

Ray McCoy
28-11-2002, 14.40.45
Originally posted by elfebo
lo sciopero non salva i ciapet di nessuno.
quando capirete che il mondo prende decisioni a prescindere da quello che i "comuni mortali" fanno, sara' sempre troppo tardi.
scioperate,scioperate pure, io non dico che non si DEVE fare, ma tanto abbiate l'anima in pace, non servira' mai un cazzo, semmai soltanto a creare disagio ad altri "comuni mortali" che con le decisioni importanti non c'entrano un cazzo.

Ma allora non sei Cattolico, sei Calvinista!!! :notooth: :asd:


Originally posted by elfebo
a proposito.....ma allora anche io dovrei scioperare (nel senso che non dovrei pagare gli stipendi...) a tutti quei dipendenti che "miracolosamente" nella rilevazione delle presenze mensili mi portano cose del tipo dall'1 al 12 novembre MALATTIA, dal 13 al 18 FERIE e dal 19 al 24 infortunio...(guardacaso ne ho uno sottomano....)????

Punto 1, che a tanti sfugge: se uno sciopera, non gli viene pagato lo stipendio.

Punto 2, Elfebo. Toglimi una curiosità. Tu citi questo dipendente che "evade il lavoro". Posso sapere, visto che ne parli come se facessero tutti così, la percentuale dei dipendenti della azienda per cui lavori che si mettono in malattia, ferie, e infortunio? Avanti, dire "tanti" o "moltissimi" non mi serve. Fuori la vera percentuale.

Ray McCoy
28-11-2002, 14.57.00
Originally posted by Liga10
... sono senza parole...quelli dell'ATM ce l'hanno con me!!!!!!! :D

Ma basta incolpare gli altri! Se sei sfigato, non è certo colpa loro!!! :roll3: :notooth:





Originally posted by Liga10
Vedi Piccolo tu parti dal presupposto che NOI (e' volutamente generico come il tuo VOI presente nel quote) saremo indipendenti e tutto il resto...ma sai perfettamente che non è così...
Mi aspettano 2 anni di pratica a guadagno ZERO e sai benissimo che a 28 anni suonati non è il massimo...ma non mi lamento...è una mia scelta...
Il mio discorso potrà sembrarti cinico (e forse lo è) ma se decidi di lavorare in una azienda privata sai benissimo che corri il richio di ritrovarti senza lavoro per una crisi e che so altro...
Così come se decidi di tentare la professione legale sai benissimo che dovrai studiare anni e rischiare di nn vedere mai coronato il tuo sogno e, magari , vederti costretto a fare lavori "di rimpiazzo"...
Sono scelte Marco, e non è giusto sminuirle in questo modo!
Il lavoratore dipendente sceglie di essere lavoratore dipendente...il lavoratore autonomo sceglie di fare il lavoratore autonomo...Ogni scelta ha i suoi pro e i suoi contro...Non puoi fare una colpa a chi sceglie una strada differente dal lavoro dipendente...E poi i lavoratori dell'ATM non scioperano perchè li lasciano a casa... :rolleyes:

Ho dei dubbi sul fatto che un lavoratore dipendente SCELGA il suo lavoro da dipendente. Una persona con diploma di medie o superiori, a meno di casi non troppo comune, non riuscirà certo a praticare la via del libero professionista.

Quanto al "VOI", vedi, Matteo, tu stai per laurearti in Giurisprudenza, nella maggior parte delle possibilità, ti ritroverai a fare un lavoro professionale e ben pagato (cosa che ti auguro con tutto il cuore).

Comunque vivrai in un ambiente dove (un po' perchè magari sarai capo di te stesso, un po' perchè non sarai parte della "Massa di operai" come un semplice metalmeccanico, o un autista) la parola "sciopero" sarà pressochè sconosciuta, e mai utilizzata.

Questo è quello che voglio dire, e suppongo di essere abbastanza coerente... ;)

Liga10
28-11-2002, 14.58.34
Originally posted by Bubusettete
...Cmq io sono d'accordo con chi sciopera, proprio perchè provoca disagi agli altri. Non c'entrano tanto i comuni cittadini (o meglio anche loro come opinione pubblica) ma il governo che dovrebbe sentirsi preoccupato dai disagi arreccati. In quanto i contartti anzionali sono frutto di una tratattiva a tre, in cui il Governo gioca la sua bella parte.
Inoltre in tutti i trasporti et similia vi è una Commissione di garanzia sullo sciopero (nei servizi pubblici essenziali) percio' se scioperano vuol dire che hanno avuto il via libera...Ossia scioperi non troppo continuati con non piu' di una certa percentuale di lavoratori coinvolti e i servizi fondamentali garantiti.
Anche loro devono poter scioperare!
Ripeto le parole di Piccolo: se foste voi a rischiare non parlereste cosi'... :rolleyes:

Cmq pace amore liberta' : non arrabbiatevi :D:D :niente!:

Ripeto le mie parole del primo post...se mi fosse saltata la sessione di alurea chi mi ripagava del danno (danno emergente piu lucro cessante...tu mi puoi capire... ;) ) che avrei patito???
Andavo dal signor ATM a chiedere la diaria per 60 giorni???
Bisogna sempre guardare entrambe le posizioni...scioperare è giusto se fatto nei limiti della DECENZA e qui siamo all'INDECENZA!!!!!5 scioperi in un mese e mezzo...è VERGOGNOSO!!!!!!!


Originally posted by Khorne
...Per tornare IT, il "diritto allo sciopero" lo trovo legittimo -come han detto altri prima di me- finché non coinvolge gente completamente innocente: a quel punto per me potrebbero tanto essere arrestati e portati in galera, perché mi dispiace tanto per loro se sono stati licenziati, ma se qualcuno licenzia me io mica vado da loro a chiedergli i soldi o a occupargli casa per rompergli le palle. Perché allora devono loro farlo a me?
...


La libertà di una persona finisce dove inizia la libertà di un'altra!!!!
(OT bentrovato Korne... ;) )


Originally posted by Thor67
...A questo punto, e per tutto quello detto in precedenza secondo me lo Sciopero è sacrosanto e spezzo le rotule a chi sostiene il contrario:D :D


Comprensivo del blocco dell'aereoporto di Palermo (con Catania bloccato dall'eruzione dell'etna) e comprensivo del blocco della Milano Varese (arteria FONDAMENTALE per i lavoratori di MIlano ed Interland???)

Ray McCoy
28-11-2002, 14.58.45
Originally posted by Thor67
Chi è questo genio della finanza ?:roll3: :roll3: :clap:

E' meglio se ti tieni in mente il concetto di "Ministro generico", altrimenti ti toccherà focalizzare l'odio su uno, cosa che non è bene... :D

Thor
28-11-2002, 15.05.38
Originally posted by -S-Piccolo-S-
E' meglio se ti tieni in mente il concetto di "Ministro generico", altrimenti ti toccherà focalizzare l'odio su uno, cosa che non è bene... :D

Ma tanto non c'è problema li odio tutti !!!!!:notooth:

Dai dai dimmi chi è questo pozzo di scienza

Thor
28-11-2002, 15.08.53
Originally posted by Liga10
Comprensivo del blocco dell'aereoporto di Palermo (con Catania bloccato dall'eruzione dell'etna) e comprensivo del blocco della Milano Varese (arteria FONDAMENTALE per i lavoratori di MIlano ed Interland???)

Come già detto in precedenza non approvo questo stile, ma lo capisco. Se avessero scioperato 1 settimana avrebbero i dipendenti Fiat ottenuto le stesse attenzioni da parte dell'opinione pubblica e del governo?
A tal proposito ti consiglio la visione di un film che mi è piaciuto molto, John Q con Denzel Washington. Fa pensare .................

Ciao

Liga10
28-11-2002, 15.14.37
Originally posted by -S-Piccolo-S-
...Quindi, Liga, tu odi le manifestazioni che bloccano il traffico, cosa che non è detto che si verificherà con lo sciopero del 16 dicembre. Guardate che state parlando di due cose ben distinte come fosse una sola...


Nu nu ...forse mi sono spiegato male... sono contro gli scioperi che degerano (vedi blocco aereoporti e blocco autostrada di cui sopra) e contro gli scioperi serrati come quelli dell'ATM di questo periodo...questi sono i due punti che critico...


Originally posted by -S-Piccolo-S-
Ma basta incolpare gli altri! Se sei sfigato, non è certo colpa loro!!! :roll3: :notooth:

Ghghghghg me ne sono accorto... :D



Originally posted by -S-Piccolo-S-
Ho dei dubbi sul fatto che un lavoratore dipendente SCELGA il suo lavoro da dipendente. Una persona con diploma di medie o superiori, a meno di casi non troppo comune, non riuscirà certo a praticare la via del libero professionista.

Quanto al "VOI", vedi, Matteo, tu stai per laurearti in Giurisprudenza, nella maggior parte delle possibilità, ti ritroverai a fare un lavoro professionale e ben pagato (cosa che ti auguro con tutto il cuore).

Comunque vivrai in un ambiente dove (un po' perchè magari sarai capo di te stesso, un po' perchè non sarai parte della "Massa di operai" come un semplice metalmeccanico, o un autista) la parola "sciopero" sarà pressochè sconosciuta, e mai utilizzata.

Questo è quello che voglio dire, e suppongo di essere abbastanza coerente... ;)

Nella libera professione la parola sciopero non è utilizzata per il semplice motivo che IO lavoro per ME.
Se decido di fare sciopero e al cliente salta l'atto di compravendita io perdo un cliente...se io sto male ed ho un atto importante da fare a lavoro CI DEVO ANDARE LO STESSO.
Senza di me l'ufficio non va avanti...
Il dipendente ha le ferie, la malattia, il diritto allo sciopero...
se sta a casa il suo stipendio (a parte per lo sciopero) lo prende lo stesso...se c'è crisi il suo stipendio lo prende lo stesso...un po quello che diceva Elfebo...
Il dipendente lavora per se ma, se manca, continua a prendere il suo stipendio...
è chiaro che molti non lo fanno per scelta ma è altrettanto chiaro che molti non fanno la strada dell'università (unica strada che puo portarti alla libera professione in campo legale) perchè non hanno voglia di studiare.
Ho amici che hanno scelto dopo la laurea di andare a lavorare in banca per poter avere 13/14 menislità e finire di lavorare alle 17.30 ... quelle sono scelte...se la banca chiude...beh hanno fatto una scelta no trovi?
Il fatto della disponibiltà economica, poi, non puo essere considerato come una scriminante: conosco ragazzi che non avevano le possibilità economiche...di giorno studiavano e la sera erano nei bar a lavorare per pagarsi le rette dell'università...e di questi ragazzi (ragazzi che sono già laureati da tre anni) io ho una stima INFINITA!!!!!
In questo senso dico che sono scelte. Una mia compagna di liceo invece di andare all'università ha iniziato a lavorare in nero in uno studio come segretaria...ora (dopo circa 9 anni) è la prima segretaria dello studio, conosce piu la legge di quanto la conosca io, è spostata ed ha 2 figli...massima stima...ha fatto una scelta...
Rimango dell'idea che "se vuoi puoi e se puoi devi"...idea romantica, ma se non l'avessi avuta nn mi troverei a non dormire la notte per paura di non fare in tempo a laurearmi...

Liga10
28-11-2002, 15.19.33
Originally posted by Thor67
Come già detto in precedenza non approvo questo stile, ma lo capisco. Se avessero scioperato 1 settimana avrebbero i dipendenti Fiat ottenuto le stesse attenzioni da parte dell'opinione pubblica e del governo?

Di sicuro si sarebbero tirati addosso meno Madonne... ;)
A parte tutto...chi risponde ad una mia domanda???
CHI MI RISARCISCE DEL DANNO CHE SUBISCO IO CHE NON POSSO ANDARE A LAVORARE PERCHE' MI TROVO BLOCCATO ALL'AEREOPORTO O SULLA MILANO VARESE???
Questo è il punto cruciale del mio discorso...
Chi mi ripaga???????

Thor
28-11-2002, 15.24.55
Originally posted by Liga10
Di sicuro si sarebbero tirati addosso meno Madonne... ;)
A parte tutto...chi risponde ad una mia domanda???
CHI MI RISARCISCE DEL DANNO CHE SUBISCO IO CHE NON POSSO ANDARE A LAVORARE PERCHE' MI TROVO BLOCCATO ALL'AEREOPORTO O SULLA MILANO VARESE???
Questo è il punto cruciale del mio discorso...
Chi mi ripaga???????

2 possibilità :

Babbo Natale

Berlusconi

Io non credo a nessuna delle due:D :D

Ray McCoy
28-11-2002, 15.31.47
Originally posted by Liga10
Nella libera professione la parola sciopero non è utilizzata per il semplice motivo che IO lavoro per ME.
Se decido di fare sciopero e al cliente salta l'atto di compravendita io perdo un cliente...se io sto male ed ho un atto importante da fare a lavoro CI DEVO ANDARE LO STESSO.
Senza di me l'ufficio non va avanti...Il dipendente ha le ferie, la malattia, il diritto allo sciopero...
se sta a casa il suo stipendio (a parte per lo sciopero) lo prende lo stesso...se c'è crisi il suo stipendio lo prende lo stesso...un po quello che diceva Elfebo...
Il dipendente lavora per se ma, se manca, continua a prendere il suo stipendio...


è chiaro che molti non lo fanno per scelta ma è altrettanto chiaro che molti non fanno la strada dell'università (unica strada che puo portarti alla libera professione in campo legale) perchè non hanno voglia di studiare.
Ho amici che hanno scelto dopo la laurea di andare a lavorare in banca per poter avere 13/14 menislità e finire di lavorare alle 17.30 ... quelle sono scelte...se la banca chiude...beh hanno fatto una scelta no trovi?
Il fatto della disponibiltà economica, poi, non puo essere considerato come una scriminante: conosco ragazzi che non avevano le possibilità economiche...di giorno studiavano e la sera erano nei bar a lavorare per pagarsi le rette dell'università...e di questi ragazzi (ragazzi che sono già laureati da tre anni) io ho una stima INFINITA!!!!!
In questo senso dico che sono scelte. Una mia compagna di liceo invece di andare all'università ha iniziato a lavorare in nero in uno studio come segretaria...ora (dopo circa 9 anni) è la prima segretaria dello studio, conosce piu la legge di quanto la conosca io, è spostata ed ha 2 figli...massima stima...ha fatto una scelta...


Rimango dell'idea che "se vuoi puoi e se puoi devi"...idea romantica, ma se non l'avessi avuta nn mi troverei a non dormire la notte per paura di non fare in tempo a laurearmi...

- Beh, su questo siamo d'accordo entrambi, mi pare, ma è uno degli elementi della libera professione.

- Che molti non facciano l'università perchè non hanno voglia di studiare non lo so... Che tu giudichi la stima in base a elementi simili, non so cosa dirti... Personalmente non mi pare troppo giusto, ma non è un problema...

Ma, vedi, ti racconterò la storia di una persona, che era bravissima a disegnare, e voleva fare architettura, ma che i genitori mandarono a fare ragioneria invece che l'artistico, demotivandolo praticamente al 100%. Arrivò alla fine della quarta, e si fermò. Cominciò a lavorare in nero, semplicemente, poi si trovò un lavoretto in un ufficio, lavoro banale di segreteria. Sposò una donna, che praticamente lo costrinse a prendere il diploma. Prese il diploma di ragioneria nonostante si vergognasse incredibilmente di essere un ragioniere (non per i ragionieri, ma perchè voleva vedere la sua vita in modo diverso). Cominciò a lavorare in Siderexport, e divenne pian piano uno dei venditori più importanti nel settore internazionale tra quelli del suo ufficio/città. Poi la Siderexport passò di mano in mano ed arrivò a Riva, diventando Ilva (qualche anno prima dell'acquisto dei Riva). Attualmente, l'Ilva è in crisi. A Genova hanno intenzione di chiudere tutto. E probabilmente lo faranno, visto che il Presidente della Regione Liguria (Biasotti, FI, ndP) preme perchè tutto si chiuda. L'Ilva inquina, lo so, ma la gente perderà il lavoro... Poco male, diran tanti di voi...

Ora mio padre non ha più i clienti internazionali di una volta, non ha neppure più clienti. E' stato messo in un ufficio dove non fa praticamente nulla, insieme a tutti quelli che aspettano il pre-pensionamento macerando la loro vita inutilmente. E non credete che sia un bene, entrare in ufficio e stare praticamente a guardare un monitor spento per otto ore, meno la pausa... Non è divertente.

Io non so come ci si possa sentire, ma mi rendo conto che una persona che si ritrova per strada, a 54 anni, nonostante la sua esperienza vale quanto un letto senza materasso. E anche se adesso se ne parla di meno, fino a due mesi fa ha rischiato davvero il posto, come i 1500 tra impiegati e operai locali...

Io, ripeto, auguro a te e a tutti gli altri che non si trovino mai a dover passare quello che ha passato mio padre...


EDIT:
E ne approfitto per aggiungere una cosa... Vedete, ogni volta che leggo qualcuno scrivere che "chi sciopera, lo fa perchè non ha voglia di lavorare", oppure come sembra voglia fare Elfebo, dipinge i dipendenti come delle carogne assetate solo della bella vita e del niente lavoro... Ecco, quando leggo cose simili, mi rendo conto che chi le dice non si è mai trovato nella situazione di rischiare, e di avere davvero paura di non avere più i soldi per sfamare le persone...

Vedete, leggere cose come quello che ho citato mi fa davvero piangere il cuore, perchè mi fa pensare a mio padre, e alle centinaia di persone come mio padre, che dentro all'Ilva ci stanno morendo (oltre a tutte quelle morte per scarse condizioni di sicurezza)... Mi fa pensare alle persone che si recano al lavoro pensando che potrebbe essere il loro ultimo giorno stipendiato, prima di ritrovarsi a casa, a costringere la famiglia a tirare la cinghia...

Leggere cose come quelle che ho letto mi fa provare un forte senso di ribrezzo, perchè mi fa pensare che allora i 27 anni di lavoro che mio padre e tutti quelli come lui non sono serviti a nulla, e che probabilmente sarà pure giusto che lo/li licenzino perchè "tanto non fanno nulla", "sono degli scansafatiche", "a loro interessa solo stare a casa alle spese degli altri"... Leggere cose simili mi fa davvero schifo, e perdonatemi se lo dico, ma è così... E' sconfortante...

Ray McCoy
28-11-2002, 15.34.35
Originally posted by Khorne
ma se qualcuno licenzia me io mica vado da loro a chiedergli i soldi o a occupargli casa per rompergli le palle. Perché allora devono loro farlo a me?

Ti sei mai trovato nella situazione di un licenziamento generale, oppure è solo una ipotesi, e un fioretto per il futuro? ;)

elfebo
28-11-2002, 16.16.54
Originally posted by -S-Piccolo-S-


Leggere cose come quelle che ho letto mi fa provare un forte senso di ribrezzo, perchè mi fa pensare che allora i 27 anni di lavoro che mio padre e tutti quelli come lui non sono serviti a nulla, e che probabilmente sarà pure giusto che lo/li licenzino perchè "tanto non fanno nulla", "sono degli scansafatiche", "a loro interessa solo stare a casa alle spese degli altri"... Leggere cose simili mi fa davvero schifo, e perdonatemi se lo dico, ma è così... E' sconfortante...

allora..chiariamo tre punti fondamentali:

primo) l'Ilva e' a Taranto oltre che da te, io ho 4 cugini,2 zii che ci lavorano,3 defunti per cancro ai polmoni (2 zii e un cugino di papa'),oltre ad uno zio morto per esser stato schiacciato da un carico sospeso (e anche il giorno del mio compleanno).

Secondo)Di questi 4 cugini, 2 sono figli di uno zio,il quale ho sempre accese discussioni di politica (puoi immaginare perche'...) e che si ritiene un "idealista puro" oltre che "giusto".
Una delle tante persone che dichiarano ai quattro venti che se vedessero l'assassinio del proprio figlio sarebbero disposti a perdonarlo, anziche' dargli la morte, o che giustifica il ladro per mangiare e robe cosi'.
Lui ama definirsi "puro".
Bene, lui e' in pensione (sempre dall'Ilva) e i suoi due figli sono ESATTAMENTE la copia delle persone da me sopracitate.
Sciopero,denigrazione di tutto cio' che non sia sinistra,politica dello sfascio nelle loro idee, eppure sono i primi truffatori.
Ancora mi risuonano in mente le parole ("...adesso che non sono piu CFL, faccio che cazzo voglio....malattie e infortuni...c'e' m n futt...."), con le facce sorridenti da vendicatori, eppure me li rivedevo allo sciopero per la chiusura della cokeria 4, davanti allo striscione che invocavano il nome della Di Bello (il ns sindaco..FI)dicendo "non ti incazzare...scendi in piazza e fatti inculare...".
Della serie "egoismo allo stato puro".
Eppure la colpa e' dell'Ilva, di Riva e della Di Bello.
Vedi, altri due zii fanno i turnisti...e lo sai che fanno durante le notti???(lavorano al porto) DORMONO SULLE GRU, con la ricetrasmittente attaccata all'orecchio che se c'e' qualche problema il capoturno li sveglia.
bella roba...e poi si dice "cazzo ho fatto il terzo....sono distrutto..."
vabo'.
NEssuno mette in dubbio che tra 4000 dipendenti ce ne saranno 2000 bravi,lavoratori ed onesti, ma sta tranquillo che sono quelli che si lamentano di meno...avevo uno zio che non ha mai fiatato eppure era a "nastro trasportatore 4", un lavoro durissimo (tagliare le brame d'acciaio appena uscite dall'aFO), e che non ti dava tempo nemmeno per piscia'...ma non ha mai fiatato...
cosi' come lo zio che e' morto...non si metteva il casco...e' caduto da circa 6 metri, ed e' finito sotto un carico sospeso....morto si...ma anche per sua negligenza.....mica solo per colpa dell'ilva.

punto terzo) l'Ilva chiude per un semplice fatto:
Lo scarico diurno e notturno degli Afo e delle cokerie piu' piccole, e' fissato in un certo quantitativo, misurato da alcuni camioncini con i rilevatori di inquinamento sparsi per la citta' che purtroppo sono operativi solo il giorno.
Bene, se durante il giorno, gli scarichi superano di 2 volte e mezzo il consentito dalla legge, ci si chiude un occhio, ma se la notte non si pone alcun freno per poter aumentare la produzione, allora no, eccone derivato che taranto e brindisi (per il petrolchimico) sono le citta' con piu' malati di cancro d'Italia.
Eh no caro mio, se una azienda puo' produrre 100, non puoi fargli produrre 1000, a scapito dell'inquinamento e della salute, deve produrre 100.
Per produrre 100, ti servono il 10% degli operativi che ti servivano prima...e sicuramente qualcuno dovrai cacciare, e nonostante sia una brutta cosa, il problema e' come il gatto che si morde la coda...meglio piu' inquinamento e piu' posti di lavoro, o meglio meno posti e meno inquinamento?
non arrivi mai alla fine...perche' tu figlio di lavoratore dell'ilva spingerai per la prima, ma a me, egoisticamente parlando (anche tu lo fai egoisticamente perche' potresti anche pensare alla salute di noi tutti....), me ne fotte e preferisco non dover andare in giro a Via Dante con la mascherina perche' altrimenti la mia gola diventa un deposito ferroso.........

elfebo
28-11-2002, 16.37.00
aggiungo:

nessuno mette in dubbio che tuo padre (come tante altre persone che conosco) sono lavoratori onestissimi, ma in riferimento allo sciopero (e poi io non ho mai detto che chi sciopera lo fa per non lavorare...), dico solo che non ci si puo' lamentare e dipingere il dipendente come il cristo deposto dalla croce (come hai fatto tu), perche' io qui...ho davanti ai miei occhi 497 dipendenti, e sono tutti poveri a loro, eppure devi vedere quanto bastardi sono capaci di diventare...e non lo dico per sentito dire...ma oltre che per le cose dette nel post precedente (malattie a sbafo..con certificato bianco...,infortuni strategici a luglio,malattie combinate con ferie e infortuni in modo da avere 1 mese libero, malattie ogni 3 giorni ecc.ecc.), ma semplicemente perche' sono io a stilare le recensioni delle richieste di intervento dell'avvocato quando ci sono le vertenze...e a volte leggo dei nomi e mi ricordo di chi si parla...e dico "o porka troia....quello li'?? che se era una pecorella quando veniva a ritirare la busta paga...", e sono io che mi trovo ausiliari ospedalieri (un lavoro da grattapanza) che prima ti chiedono di poter fare 300 (TRECENTO) ore al mese, senza essere pagati il 25 % di strordinario e che poi mettono di mezzo il sindacato una volta incassato l'assegno perche' vogliono "quello che gli spetta".....LI VEDO IO....non tu.

Liga10
28-11-2002, 16.39.15
Originally posted by -S-Piccolo-S-
- Che molti non facciano l'università perchè non hanno voglia di studiare non lo so... Che tu giudichi la stima in base a elementi simili, non so cosa dirti... Personalmente non mi pare troppo giusto, ma non è un problema...

Altre ragioni quali credi che possano essere?



Originally posted by -S-Piccolo-S-
... e divenne pian piano uno dei venditori più importanti nel settore internazionale tra quelli del suo ufficio/città...Ora mio padre non ha più i clienti internazionali di una volta, non ha neppure più clienti.
...Io non so come ci si possa sentire, ma mi rendo conto che una persona che si ritrova per strada, a 54 anni, nonostante la sua esperienza vale quanto un letto senza materasso.

Su questo non sono d'accordo...un uomo con l'esperienza di tuo padre NON è fuori mercato a 54 anni...ci sono fior di aziende che ricercano personale ESPERTO ( e, in tutta franchezza, di esperienza non mi pare che ne abbia poca).
Certo bisogna fare fatica, ma non credo che sia così impossibile ricercare una azienda che abbia bisogno di personale così qualificato...
Parlo per esperienza personale...mio padre ha ricominciato a vivere a 48 anni...quando l'Italtel lo ha silurato... ;)

E cmq ripeto: gli scioperi li posso capire ma non capisco perchè rompere i maroni a chi puo e vuole lavorare


Originally posted by -S-Piccolo-S-
...
EDIT: E ne approfitto per aggiungere una cosa... Vedete, ogni volta che leggo qualcuno scrivere che "chi sciopera, lo fa perchè non ha voglia di lavorare", oppure come sembra voglia fare Elfebo, dipinge i dipendenti come delle carogne assetate solo della bella vita e del niente lavoro... Ecco, quando leggo cose simili, mi rendo conto che chi le dice non si è mai trovato nella situazione di rischiare, e di avere davvero paura di non avere più i soldi per sfamare le persone...
Vedete, leggere cose come quello che ho citato mi fa davvero piangere il cuore, perchè mi fa pensare a mio padre, e alle centinaia di persone come mio padre, che dentro all'Ilva ci stanno morendo (oltre a tutte quelle morte per scarse condizioni di sicurezza)... Mi fa pensare alle persone che si recano al lavoro pensando che potrebbe essere il loro ultimo giorno stipendiato, prima di ritrovarsi a casa, a costringere la famiglia a tirare la cinghia...
Leggere cose come quelle che ho letto mi fa provare un forte senso di ribrezzo, perchè mi fa pensare che allora i 27 anni di lavoro che mio padre e tutti quelli come lui non sono serviti a nulla, e che probabilmente sarà pure giusto che lo/li licenzino perchè "tanto non fanno nulla", "sono degli scansafatiche", "a loro interessa solo stare a casa alle spese degli altri"... Leggere cose simili mi fa davvero schifo, e perdonatemi se lo dico, ma è così... E' sconfortante...

A questo pezzo non rispondo, per il semplice fatto che NON ho mai detto una cosa del genere!
Mai detto che chi sciopera non ha voglia di lavorare, contesto solo il modus operandi dello sciopero (e mi pare che siano due cose BEN DISTINTE!!!!!!!)

Thor
28-11-2002, 16.59.26
Originally posted by Liga10
Altre ragioni quali credi che possano essere?


Su questo non sono d'accordo, in quanto ci sono molte ragioni alla base dei comportamenti delle persone e non credo possano essere semplificate dal non avere voglia.C'è chi non ci riesce proprio come capacità, chi non ne ha la possibilità economica in quanto lavora dalle 8 di mattina alle 8 di sera per mantenere la famiglia, e tante altre ragioni, compreso il non averne voglia.





Originally posted by Liga10
Su questo non sono d'accordo...un uomo con l'esperienza di tuo padre NON è fuori mercato a 54 anni...ci sono fior di aziende che ricercano personale ESPERTO ( e, in tutta franchezza, di esperienza non mi pare che ne abbia poca).
Certo bisogna fare fatica, ma non credo che sia così impossibile ricercare una azienda che abbia bisogno di personale così qualificato...
Parlo per esperienza personale...mio padre ha ricominciato a vivere a 48 anni...quando l'Italtel lo ha silurato... ;)



Anche qui mi trovo a dissentire, in quanto a quell'età e non per il fatto che sia vecchio, non è facile trovare un lavoro, e quando hai una famiglia da mantenere non diventa facile.

Liga10
28-11-2002, 17.19.47
Originally posted by Thor67
Su questo non sono d'accordo, in quanto ci sono molte ragioni alla base dei comportamenti delle persone e non credo possano essere semplificate dal non avere voglia.C'è chi non ci riesce proprio come capacità, chi non ne ha la possibilità economica in quanto lavora dalle 8 di mattina alle 8 di sera per mantenere la famiglia, e tante altre ragioni, compreso il non averne voglia.


Tralasciando le capacità (non tutti siamo portati allo studio, ed anche tra chi ha studiato ci sono vari livelli di capacità -ricordo per es che ci ho messo 8 anni... ;) - ) tu parli di chi non ne ha le possibilità economiche perchè lavora per mantenere la famiglia...beh massima stima...ha fatto una scelta! (non dimenticare che il mio ragionamento è mirato a dimostrare che le cose le si fa per scelta...)


Originally posted by Thor67

Anche qui mi trovo a dissentire, in quanto a quell'età e non per il fatto che sia vecchio, non è facile trovare un lavoro, e quando hai una famiglia da mantenere non diventa facile.

Mai detto che sia facile...ha cmq alle spalle una grande esperienza lavorativa...a livelli alti la concorrenza diminuisce...

Thor
28-11-2002, 17.25.26
Originally posted by Liga10
Mai detto che sia facile...ha cmq alle spalle una grande esperienza lavorativa...a livelli alti la concorrenza diminuisce...

Non credo proprio. Mettiti nei panni di una ditta.
Perchè dovrei assumere una persona espertissima ma di 54 anni, che mi può garantire diciamo 6 anni max di lavoro e che mi costa parecchio (non è un investimento da poco) invece che una persona meno esperta ma che mi costa meno e soprattutto più giovane, che mi possa far rientrare meglio l'investimento effettuato ?

Non è semplice, soprattutto per chi cerca lavoro a quell'età.

Ora devo andare a prendere il piccolo dalla baby-sitter, per cui
:hello:

THE ORC
28-11-2002, 18.04.02
Originally posted by elfebo
allora..chiariamo tre punti fondamentali:

primo) l'Ilva e' a Taranto oltre che da te, io ho 4 cugini,2 zii che ci lavorano,3 defunti per cancro ai polmoni (2 zii e un cugino di papa'),oltre ad uno zio morto per esser stato schiacciato da un carico sospeso (e anche il giorno del mio compleanno).

Secondo)Di questi 4 cugini, 2 sono figli di uno zio,il quale ho sempre accese discussioni di politica (puoi immaginare perche'...) e che si ritiene un "idealista puro" oltre che "giusto".
Una delle tante persone che dichiarano ai quattro venti che se vedessero l'assassinio del proprio figlio sarebbero disposti a perdonarlo, anziche' dargli la morte, o che giustifica il ladro per mangiare e robe cosi'.
Lui ama definirsi "puro".
Bene, lui e' in pensione (sempre dall'Ilva) e i suoi due figli sono ESATTAMENTE la copia delle persone da me sopracitate.
Sciopero,denigrazione di tutto cio' che non sia sinistra,politica dello sfascio nelle loro idee, eppure sono i primi truffatori.
Ancora mi risuonano in mente le parole ("...adesso che non sono piu CFL, faccio che cazzo voglio....malattie e infortuni...c'e' m n futt...."), con le facce sorridenti da vendicatori, eppure me li rivedevo allo sciopero per la chiusura della cokeria 4, davanti allo striscione che invocavano il nome della Di Bello (il ns sindaco..FI)dicendo "non ti incazzare...scendi in piazza e fatti inculare...".
Della serie "egoismo allo stato puro".
Eppure la colpa e' dell'Ilva, di Riva e della Di Bello.
Vedi, altri due zii fanno i turnisti...e lo sai che fanno durante le notti???(lavorano al porto) DORMONO SULLE GRU, con la ricetrasmittente attaccata all'orecchio che se c'e' qualche problema il capoturno li sveglia.
bella roba...e poi si dice "cazzo ho fatto il terzo....sono distrutto..."
vabo'.
NEssuno mette in dubbio che tra 4000 dipendenti ce ne saranno 2000 bravi,lavoratori ed onesti, ma sta tranquillo che sono quelli che si lamentano di meno...avevo uno zio che non ha mai fiatato eppure era a "nastro trasportatore 4", un lavoro durissimo (tagliare le brame d'acciaio appena uscite dall'aFO), e che non ti dava tempo nemmeno per piscia'...ma non ha mai fiatato...
cosi' come lo zio che e' morto...non si metteva il casco...e' caduto da circa 6 metri, ed e' finito sotto un carico sospeso....morto si...ma anche per sua negligenza.....mica solo per colpa dell'ilva.

punto terzo) l'Ilva chiude per un semplice fatto:
Lo scarico diurno e notturno degli Afo e delle cokerie piu' piccole, e' fissato in un certo quantitativo, misurato da alcuni camioncini con i rilevatori di inquinamento sparsi per la citta' che purtroppo sono operativi solo il giorno.
Bene, se durante il giorno, gli scarichi superano di 2 volte e mezzo il consentito dalla legge, ci si chiude un occhio, ma se la notte non si pone alcun freno per poter aumentare la produzione, allora no, eccone derivato che taranto e brindisi (per il petrolchimico) sono le citta' con piu' malati di cancro d'Italia.
Eh no caro mio, se una azienda puo' produrre 100, non puoi fargli produrre 1000, a scapito dell'inquinamento e della salute, deve produrre 100.
Per produrre 100, ti servono il 10% degli operativi che ti servivano prima...e sicuramente qualcuno dovrai cacciare, e nonostante sia una brutta cosa, il problema e' come il gatto che si morde la coda...meglio piu' inquinamento e piu' posti di lavoro, o meglio meno posti e meno inquinamento?
non arrivi mai alla fine...perche' tu figlio di lavoratore dell'ilva spingerai per la prima, ma a me, egoisticamente parlando (anche tu lo fai egoisticamente perche' potresti anche pensare alla salute di noi tutti....), me ne fotte e preferisco non dover andare in giro a Via Dante con la mascherina perche' altrimenti la mia gola diventa un deposito ferroso.........
Vedo il tuo punto di vista decisamente troppo di parte,insomma ci sonooperai che fanno i furbi,ma non più di imprenditori,medici,elettricisti,ingegneri e chiunque altro.
Ovviamete non avremo 2000 imprenditori disonesti in un azienda ma il motivo mi sembra elementale.
Quindi appurato che la disonestà è una dote della razza umana ti faccio notare quanto sia assurdo il discorso che fai sul inquinamento...ma scusa tu fai produrre a 1000 per amentare i posti di lavoro?beh permettimi di non crederci....
Se tu poi assumi mille e poi licenzi tutti perchè ti accorgi che produci troppo inquinamento ti sembra una cosa corretta?Ormai li molte vite dipendono da te...pensa piuttosto a comprarti macchianri nuovi.

Liga10
28-11-2002, 19.29.02
Originally posted by Thor67
Non credo proprio. Mettiti nei panni di una ditta.
Perchè dovrei assumere una persona espertissima ma di 54 anni, che mi può garantire diciamo 6 anni max di lavoro e che mi costa parecchio (non è un investimento da poco) invece che una persona meno esperta ma che mi costa meno e soprattutto più giovane, che mi possa far rientrare meglio l'investimento effettuato ?

Non è semplice, soprattutto per chi cerca lavoro a quell'età.

Ora devo andare a prendere il piccolo dalla baby-sitter, per cui
:hello:

Mai pensato a consulenze? ;)
Parlavo di questo tipo di collaborazione...

Patcha
28-11-2002, 20.21.48
Originally posted by -S-Piccolo-S-
Ti sei mai trovato nella situazione di un licenziamento generale, oppure è solo una ipotesi, e un fioretto per il futuro? ;)

Beh... allora facciamo come nel medioevo...

Era successo un qualcosa che andava contro il popolo? Il popolo volevo un morto... Se ne prendeva uno qualsiasi e si impiccava... e tutti erano contenti.

Ora i dipendenti FIAT rischiano lo sciopero... sono incaxati... con chi se la prendono? Con i tutti gli altri che hanno un posto di lavoro e/o stanno cercando di star bene per conto loro e farsi i caxi loro finché gli è possibile.

Mah... così... proprio a occhio e croce... non mi sembra tanto giusto, bello e bravo... :doubt:

Se invece protestassero in modo valido verso la stessa FIAT senza rompere i maroni a chi non c'entra niente a che fare con la loro situazione attuale allora sarei con loro e magari li sosterrei pure! ;)

Ray McCoy
28-11-2002, 23.46.23
Originally posted by Patcha
Beh... allora facciamo come nel medioevo...

Era successo un qualcosa che andava contro il popolo? Il popolo volevo un morto... Se ne prendeva uno qualsiasi e si impiccava... e tutti erano contenti.

Ora i dipendenti FIAT rischiano lo sciopero... sono incaxati... con chi se la prendono? Con i tutti gli altri che hanno un posto di lavoro e/o stanno cercando di star bene per conto loro e farsi i caxi loro finché gli è possibile.

Mah... così... proprio a occhio e croce... non mi sembra tanto giusto, bello e bravo... :doubt:

Se invece protestassero in modo valido verso la stessa FIAT senza rompere i maroni a chi non c'entra niente a che fare con la loro situazione attuale allora sarei con loro e magari li sosterrei pure! ;)

Non hai risposto alla domanda che ho fatto, però. TI sei mai trovato in una situazione simile? ;)




X Elfebo. No, no, non metto in dubbio quello che dici, e mi rendo perfettamente conto che di ladri ce ne sono in ogni categoria sociale. Però volevo giusto mettere i puntini sulle I, e chiarire che la maggiorparte dei dipendenti è gente onesta. ;)



Quanto all'inquinamento, sì, anche io sono contro all'inquinamento. Non c'è nulla di male, anzi. :) Ma, sfortunatamente, dovrò passare le mie serate e pomeriggi a lavorare per pagarmi l'università, o a lavorare per mantenermi, visto che non potrò avere sostegno dai miei genitori (si dovranno già occupare di mio fratello minore).

Spero solo che quando magari dovessi abbandonare gli studi perchè veramente non ne potevo più di sovraccarico, Liga non venga a dire che l'ho fatto perchè non avevo voglia di studiare... :D


X Liga. Ripeto. In un buon 50% dei casi, le cose non si fanno per scelta, ma perchè così è avvenuto, e basta. Mio padre non ha fatto ragioneria, per scelta, né s'è ritrovato a non poter diventare quello che avrebbe voluto, per scelta, perchè ne avrebbe avuto di sicuro le capacità.

L'ideale romantico è morto con la società massificata... ;)

Quanto al fatto che a 54 anni, hai ancora speranze. No, sorry. O meglio, ne hai, ma il posto più vicino è Trieste... Ormai le società licenziano i vecchi ed esperti, e chiamano i giovani a basso costo (che finiscono regolarmente sotto i carri ponte), magari con contratti a tempo determinato...

Patcha
29-11-2002, 00.56.44
Originally posted by -S-Piccolo-S-
Non hai risposto alla domanda che ho fatto, però. TI sei mai trovato in una situazione simile? ;)


Il fine non giustifica i mezzi.

Se mi trovassi in una situazione simile potrebbe anche succedere che reaggissi così... ma non mi dovrei meravigliare se gli altri si scocciassero e si rompessero i maroni del mio atteggiamento.

Inoltre come ora trovo che il loro modo di fare non è giusto, lo troverei tale anche se diventassero i miei modi di fare... solo che, preso magari da una qualche forma di disperazione, me ne fregherei.
Questo non mi giustificherebbe però... son sempre modi di fare ingiusti verso il prossimo.


Stai usando la stessa filosofia del tipo napoletano sul forum di Games Radar che giustificava la sua pirateria informatica con il suo presunto stato di disagio economico... io, ovviamente, gli rispondevo che è inutile cercare di giustificarsi, perché la ripateria rimane illegale ed il suo è un reato.


Non so se mi son spiegato bene. Gli scioperatori che creano disagio molto probabilmente sono motivabili... ma non giustificabili a mio avviso. ;)

elfebo
29-11-2002, 09.43.06
Originally posted by THE ORC
ti faccio notare quanto sia assurdo il discorso che fai sul inquinamento...ma scusa tu fai produrre a 1000 per amentare i posti di lavoro?beh permettimi di non crederci....
Se tu poi assumi mille e poi licenzi tutti perchè ti accorgi che produci troppo inquinamento ti sembra una cosa corretta?Ormai li molte vite dipendono da te...pensa piuttosto a comprarti macchianri nuovi.


prima non c'erano norme cosi' severe sull'inquinamento...e si poteva produrre quanto e come volevi.....adesso che le regole sono cambiate bisogna adattarcisi...stop.
Non so se sai, che nella mia citta' negli anni settanta, l'ilva dava lavoro a 25000 persone....adesso sai quanti ci lavorano???
circa 4500.....certo...parecchi son finiti all'evergreen o belleli (anche loro adesso nei guai), che cooperano con l'ilva, ma molti sono stati fatti fuori...e sai anche perche', oltre alle leggi modificate sull'inquinamento?
perche' quando vennero i giapponesi per la gestione dell'Ilva, rilevarono che per fare un lavoro di una sola persona se ne utilizzavano 4....ed ecco che l'ilva era l'unica azienda che invece di essere produttiva diventava solo una "sfamabocche" per dipendenti, ma in realta' non era attiva, conseguenza che poi si e' vista in tutti i cassintegrati e i licenziati per i problemi economici....


edito: non dipende dai macchinari nuovi o meno l'inquinamento dell'ilva, ma dalla quantita' di anidride carbonica e ferrosa emessa nell'aria....diventata DAVVERO irrespirabile dalle parti di taranto (non per niente abito in un parco fuori citta'...)

Thor
29-11-2002, 09.51.13
Originally posted by Patcha
Ora i dipendenti FIAT rischiano lo sciopero... sono incaxati... con chi se la prendono? Con i tutti gli altri che hanno un posto di lavoro e/o stanno cercando di star bene per conto loro e farsi i caxi loro finché gli è possibile.
Mah... così... proprio a occhio e croce... non mi sembra tanto giusto, bello e bravo... :doubt:
Se invece protestassero in modo valido verso la stessa FIAT senza rompere i maroni a chi non c'entra niente a che fare con la loro situazione attuale allora sarei con loro e magari li sosterrei pure! ;)

Come ho già risposto precedentemente non avrebbero avuto lo stesso livello di attenzione da parte dei media, della Fiat e dello stesso Governo. Se tutto lo stabilimento scioperasse anche per un mese di fila farebbero solo il gioco della Fiat, che nel frattempo libererebbe i piazzali dalle macchine invendute, vendendole, senza pagare le maestranze.;)

Patcha
29-11-2002, 10.27.44
Originally posted by Thor67
Come ho già risposto precedentemente non avrebbero avuto lo stesso livello di attenzione da parte dei media, della Fiat e dello stesso Governo. Se tutto lo stabilimento scioperasse anche per un mese di fila farebbero solo il gioco della Fiat, che nel frattempo libererebbe i piazzali dalle macchine invendute, vendendole, senza pagare le maestranze.;)

L'ho già detto... sono motivabili... ma non giustificabili... secondo me. ;)