PDA

Visualizza versione completa : appello per la tregua olimpica



caska
24-11-2002, 21.20.27
Quello che segue è l'appello per la TREGUA OLIMPICA.
Firmare la tregua olimpica significa non solo sospendere i conflitti in corso per tutta la durata dei Giochi, ma anche, e soprattutto favorire il dialogo tra le Nazioni, diffondere i diritti umani, raggiungere accordi tra i paesi e quindi operare concretamente per la pace, perché un altro mondo è possibile.
Nelle ultime Olimpiadi di Salt Lake City, la Tregua Olimpica non è stata firmata.
Perché essa diventi operativa serviranno oltre 6 milioni di firme.
Le prossime Olimpiadi si terranno in Grecia nel 2004, poi avremo Torino2006 e la Cina nel 2008.
Ogni firma in più è tempo in meno per rendere operativo questo appello.
Puoi aderire alla raccolta firme semplicemente compilando il modulo all'indirizzo

http://spazioinwind.libero.it/peacewaves/progetti/tregua_olimpica/firma.htm


Firma l'appello e guarda le altre iniziative sul sito della Onlus PeaceWaves



www.peacewaves.org



Ma adesso leggi l'appello che segue e corri a firmare la pace!!!









APPELLO

PER IL RISPETTO DELLA TREGUA OLIMPICA

Un altro mondo è possibile



Noi Popoli delle Nazioni unite che sosteniamo il Movimento Olimpico



Considerata la Risoluzione dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite A/RES/48/11 del 1993 per il rispetto della Tregua olimpica durante le Olimpiadi invernali ed estive;
Considerata la Risoluzione dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite A/RES/52/21 del 1997 per il rispetto della Tregua olimpica durante i Giochi Olimpici invernali di Nagano ‘98;
Considerata la Risoluzione dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite A/RES/54/34 del 1999 per il rispetto della Tregua olimpica durante i Giochi Olimpici di Sydney 2000, sponsorizzata da 180 paesi membri su 189;
Considerata la Risoluzione dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite A/RES/56/75 del 2001 per il rispetto della Tregua olimpica durante i Giochi Olimpici invernali di Salt Lake City 2002, sponsorizzata da 166 paesi membri su 189;
Considerata l'Agenda 21 del Movimento Olimpico del 12 giugno 1999 che vuole incoraggiare i membri del Movimento Olimpico a ricoprire un ruolo attivo nei processi di sviluppo sostenibile per il nostro pianeta;
Considerato l'Accordo di cooperazione tra IOC -Comitato Olimpico Internazionale- e IPC -Comitato Paraolimpico Internazionale- siglato a Sydney il 20 ottobre 2000;


chiediamo



la sospensione di tutte le attività militari nel periodo dei Giochi Olimpici e Paraolimpici estivi ed invernali;
che le Olimpiadi siano dichiarate dall’UNESCO patrimonio mondiale dell'Umanità;
che tutti i Paesi che presentano la candidatura ad ospitare i Giochi abbiano sottoscritto e rispettino i principali trattati internazionali sulla Pace e i Diritti Umani e non applichino la pena di morte;
che nelle prossime risoluzioni dell’ONU a favore della Tregua Olimpica la durata di questa sia estesa anche a tutte le Paraolimpiadi;
l'unificazione del popolo e dei simboli Olimpico e Paraolimpico con la realizzazione di alcuni eventi forti in comune, quali ad esempio la cerimonia d'apertura e chiusura, l'adozione di un unico medagliere, l’accensione ininterrotta della Torcia Olimpica, un programma con la compresenza di alcune gare; l’utilizzo congiunto dei simboli dell’IOC e dell’IPC;
di costituire una specifica agenzia internazionale per la "Tregua Olimpica", costituita dai giovani di tutto il mondo (16-26 anni: veri e propri ambasciatori di pace), assistita da un comitato etico di premi Nobel della pace, olimpionici e personalità riconosciute per l'alto profilo morale e per l'impegno nei confronti dell'umanità. Il compito di questa agenzia sarà prioritariamente quello di monitorare, valutare e sancire il rispetto del “Olympic social plan” che tutte le città candidate ad ospitare i giochi avranno l'obbligo di presentare. Tale Social Plan conterrà le politiche che il paese ospitante i giochi intenderà fare a favore dei paesi in via di sviluppo, dei giovani, delle minoranze, delle donne;
che tutte le Città olimpiche applichino un “education program” centrato sui valori della Tregua Olimpica;
di legare tutti gli sponsor olimpici all'accettazione di un impegnativo e rinnovato codice etico e alla realizzazione di azioni a favore dei diritti umani.

rischiooo
24-11-2002, 22.47.25
mi sta bene fermare i conflitti ma farlo x le olimpiadi...brrrrrr!
vabbè che al giorno d'oggi anche miss mondo fa nascere guerre xò chiedere di firmare una guerra x rispetto alle olimpiadi...
(magari nn ho capito bene io in cosa consiste la petizione...se dovesse essere così chiedo scusa)

Druen-GDT
24-11-2002, 23.35.47
Questo appello non arriverà mai da nessuna parte. Non per i contenuti, che sono ottimi anche se un pochino utopistici, ma semplicemente per il fatto che non accettare alle Olimpiadi le squadre degli Stati che applicano la pena di morte, significherebbe in primis non accettare le squadre degli Stati Uniti d'America. Fate un po' voi se vi sembra una cosa fattibile...

Matrona Clo
25-11-2002, 00.52.26
tutte cose belle, tutte cose giustissime, ma credete davvero che un pezzo di carta possa fermare una guerra? o tutte le guerre?

utopia

Fregolino
25-11-2002, 10.48.18
Ragazzi, sento un pò troppa disillusione nelle vostre parole...utopia, non fattibile ecc. ecc. ok, quest'appello magari in concreto non sortirà nessun effetto, magari sì, magari farà solo riflettere un pochino e allora sarà già un risultato!
Tanto per stare a guardare un mondo che non ci piace andare verso un futuro (il nostro) che ci piacerà ancora meno...tanto vale provarci, o no?
Si può vincere e si può perdere, però bisogna almeno entrare in campo!

...I know I was born and I know that I'll die, the IN-BETWEEN IS MINE!!! - Eddie Vedder, I am mine.

P.s. Non volevo rimproverare o fare la morale a nessuno. volevo solo dire la mia.
:teach: :)

rischiooo
25-11-2002, 14.09.49
ah adesso ho capito meglio di cosa si tratta...sì è utopico ma a me piacciono queste cose...mi sa che voto!

rischiooo
25-11-2002, 14.11.20
merda nn posso votare xkè nn ho un programma di posta elettronica ma ce l'ho su internet...nn è giusto!

caska
25-11-2002, 18.48.57
Originally posted by Druen-GDT
Questo appello non arriverà mai da nessuna parte. Non per i contenuti, che sono ottimi anche se un pochino utopistici, ma semplicemente per il fatto che non accettare alle Olimpiadi le squadre degli Stati che applicano la pena di morte, significherebbe in primis non accettare le squadre degli Stati Uniti d'America. Fate un po' voi se vi sembra una cosa fattibile...

THE ORC
26-11-2002, 17.54.19
Ummm....le olimpiadi facevanoda tregua nell'antica grecia,ma ora il mondo si è allargato,è utopistico pensare di poter bloccare tutto per la durata della competizione.
Comunque se veramente si riuscisse a trovare almeno un punto in cumune tra tutte le nazioni e etnie del mondo,beh sarebbe il primo passo per una vera globalizzazione.

Riguardo la pena di morte...pensare di lasciar fuori gli USA è ancora più utopistico,per quanto ci possano stare sullo stomaco finchè qualcuno tirerà fuori un pò di fegato e si deciderà di dire No a qualsiasi stramberia passi per la testa al presidente di turno...beh....continueranno a governare il mondo...

ok,ok,misono lasciato infervorare chiedo scusa...;)

rischiooo
26-11-2002, 18.14.05
uppone x the orc

caska
26-11-2002, 19.16.09
giusto orc!!!!

cmq per la pena di morta, si chiede di vietare al paese ospitante, non che i paesi che la adottano nn possono parteciapare....
penso sia fatto apposta, per cina 2008, questo....
anche se sarà dificcile abolirla...
sarà già un passo avanti sospendere le esecuzioni in quelle settimane...

rischiooo
26-11-2002, 20.09.36
nn penso che ci siano molte esecuzioni nell'arco di una settimana...credo che ne sia al massimo una ogni due mesi...almeno spero così!

caska
26-11-2002, 20.16.15
contando il tempo dei giochi olimpici e paraolimpici arriviamo ad un mese....

Druen-GDT
26-11-2002, 21.32.50
Per fortuna le pene capitali non sono così frequenti, altrimenti non farebbero così tanto scalpore. Quando se ne facevano di più, a tutti sembrava normalissimo. Ah, gli abissi della psiche umana...
Ad ogni modo il rischio di rendere troppo "scomodo" e "obbligante" il fatto di partecipare o ospitare le Olimpiadi, comporta il rischio che alla fine per non dover sottostare a tutto quel comulo di vincoli e costrizioni, nessuno vorrà più interessarsi alla cosa.

Ragazzi, non mischiamo lo sport con la politica, già ci girano troppi soldi e schifezze annesse, non peggioriamo le cose!

rischiooo
27-11-2002, 00.39.13
x me nn le peggioriamo se facciamo del bene...il problema è riuscire a farlo effettivamente e nn come piccola utopia...
cmq nn è solo x la frequenza che una volta erano accettate le pene capitali,ci sono ben altri fattori...